unci banner

:: NEWS

Europee, affluenza in calo nel reggino: 39,11%. Comunali: stesso trend, in controtendenza: Sant'Alessio, Sant'Ilario e Stignano

Europee, affluenza in calo nel reggino: 39,11%. Comunali: stesso trend, in controtendenza: Sant'Alessio, Sant'Ilario e Stignano

A urne chiuse i dati vedono un’affluenza alle urne nella provincia reggina per le Europee del 39, 31%. La precedente tornata aveva visto un’affluenza del 41,39%. Reggio (alle 12: 8,58%...

Enjoy Lamezia accede alle Finals per la Serie B

Enjoy Lamezia accede alle Finals per la Serie B

I campioni di Calabria dopo aver battuto la concorrenza regionale battendo nel PlayOff Nuovo Basket Soverato, Scuola di Basket Viola e la Vis Reggio vincono anche lo spareggio tra regioni...

Ciak finale per "Sandrino - Il film" di Pasquale Caprì

Ciak finale per "Sandrino - Il film" di Pasquale Caprì

Con un lungo quanto soddisfatto “Stooop”, seguito da un grande applauso, si sono concluse le riprese di “Sandrino – Il film”, il lungometraggio con protagonista il personaggio ideato e portato...

I capigruppo di maggioranza: "Maggioranza solida e compatta. Opposizione immatura e irresponsabile"

I capigruppo di maggioranza: "Maggioranza solida e compatta. Opposizione immatura e irresponsabile"

In merito allo svolgimento della seduta del consiglio comunale dedicata all'esame del documento di bilancio consuntivo 2018 i capigruppo di maggioranza intendono precisare che la maggioranza a supporto della compagine...

Alle Muse si è discusso di ‘Ndrangheta Addosso e della speranza di un domani migliore in una terra senza prospettive

Alle Muse si è discusso di ‘Ndrangheta Addosso e della speranza di un domani migliore in una terra senza prospettive

Un “Domenicale alle Muse, al Laboratorio delle Arti e delle Lettere”, dedicato alla prima uscita nazionale del nuovo libro di Cosimo Sframeli “’Ndrangheta addosso” – edito da Falzea.Una serata che...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASaluti romani in consiglio comunale: l'ipocrita imbarbarimento radical chic

Saluti romani in consiglio comunale: l'ipocrita imbarbarimento radical chic

Pubblicato in POLITICA Giovedì, 31 Gennaio 2019 08:14

Fingere di essere civilizzati, di apparire detentori di una qualche morale superiore o di un'apparente comportamento etico che in realtà si rivela puramente estetico. Fingere di condannare gesti e parole che offendono qualsiasi dignità ma, al contempo, attaccare gli avversari attraverso questa stessa ipocrita menzogna. Una tecnica ed un atteggiamento che nascondono solo l'odio ideologico che sta alla base di una condotta per nulla condivisibile da quel patto sociale che dovrebbe essere la base della nostra società. Nemmeno un giro di boa che la dimensione di questa immonda ipocrisia si palesa nelle latitudini dell'anima che coincidono con la nostra amata città di Reggio Calabria.

Da una parte un assessore comunale di sinistra che, all'interno dell'espressione umana del tifoso, usa in modo denigratorio la parola "zingari" senza suscitare nessun senso di riprovazione da parte di politici, benpensanti e di giornali griffati che, al più, quando non tacciono, si accontentano della excusatio "il mio profilo è stato hackerato". Dall'altra parte un consigliere comunale, di destra, che si sostiene abbia fatto un confuso saluto fascista durante l'appello dell'aula comunale dove, cosa ben più grave, per impedire il dibattito, i consiglieri di maggioranza si sono defilati. La cornice ha subito trovato spazio addirittura in alcune testate nazionali che trovano inopportuno il gesto di una mano sinistra alzata (il saluto romano non è con la destra???) ma non trovano disgustoso l'uso della parola "zingari" in senso dispregiativo.

Se questa è la civiltà, allora dovremmo davvero riflettere assieme al filosofo Nicolàs Dàvila sul livello di imbarbarimento a cui si è arrivati e su come "la capacità di ipocrisia dà la misura della capacità di incivilimento di un popolo".

Rc 31 gennaio 2019

#AmaReggio / Stanza 101 – Cenacolo Culturale Impertinente

Letto 147 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Stanza101: salviamo almeno gli alberi di via Florio

    Gli anni attraversati dall'attuale amministrazione comunale si caratterizzano certamente per un immobilismo senza precedenti: non ci sono lavori di manutenzione né si vedono cantieri aperti, d'altronde manca una pianificazione strutturale relativa alla realizzazione di opere importanti e non si ha traccia neppure di quel Piano delle Opere Triennale che tanto appassionava le discussioni dei bilanci preventivi in Consiglio comunale.
    In questi ultimi anni son mancati, oltre ai servizi fondamentali, persino i dibattiti in Consiglio comunale, figuriamoci se si ha notizia di nuove pianificazioni per opere pubbliche.

  • Nel salotto di Stanza101 si è parlato di debito e del futuro di Reggio

    L'argomento è stato posto con ironia, "U Signuri mi ndi iuta", ma le questioni affrontate ieri (15 aprile) nel salotto dell'associazione Stanza101 sono state di grande importanza per la comunità reggina. Parlare di debito, di bilancio e di dissesto, infatti, significa affrontare quale futuro dovrà e potrà vivere la città di Reggio Calabria, e le prospettive non sono delle migliori. Protagonisti del dibattito moderato da Antonio Virduci, sono stati Demetrio Arena, già sindaco della città, i consiglieri comunali Lucio Dattola, Emiliano Imbalzano, Massimo Ripepi, e durante il dibattito è intervenuto con una telefonata anche l'on. Francesco Cannizzaro volato a Roma per questioni urgenti.

  • Nel salotto di Stanza101 dibattito sul debito del Comune di Reggio

    Il salotto di “Stanza101” torna ad animarsi e questa volta il dibattito sarà concentrato sul debito del bilancio del Comune di Reggio Calabria e sulla possibilità di dissesto finanziario. L’appuntamento è (lunedì 15 aprile, ndr) alle ore 18.30 presso i locali della sede dell’associazione culturale “Stanza101” e che accoglieranno gli interventi dell’on. Francesco Cannizzaro e di Demetrio Arena, già sindaco di Reggio Calabria. Al dibattito, che sarà moderato dal giornalista Antonio Virduci, interverranno anche i consiglieri comunali Lucio Dattola, Massimo Ripepi e d Emiliano Imbalzano.

  • Al circolo Stanza 101: "Reggio domani, dal politicante alla politica"

    "Dal politicante al politico", è stato questo l'oggetto del secondo incontro con il mondo del giornalismo promosso da #AmaReggio - Stanza101 per riflettere su come potrebbe essere la Reggio di domani, nel tentativo di bypassare il rischio della mera alternanza e cosi proiettandosi alla promozione di un'alternativa per la guida della città in riva allo stretto. Ospiti del salotto del Cenacolo Culturale Impertinente sono stati Fabrizio Pace, direttore responsabile de "IlMetropolitano.it", e Nicola Martino, "co-direttore editoriale" de IlMeridio.it. Implacabile il giudizio sulle condizioni di intollerabile sofferenza in cui versa la città, a causa di problemi ormai ampiamente conosciuti, dal degrado urbano alla crisi idrica, dall'inefficienza dei servizi essenziali alle criticità del settore terziario."

  • Stanza101, domani incontro su “Reggio domani, per un’alternativa non un’alternanza”

    Reggio Calabria. Continuano gli incontri nel salotto di Stanza101 dove i cittadini possono confrontarsi liberamente sul futuro della nostra amata città di Reggio Calabria. Questa volta il tema scelto è più politico: “Reggio domani, per un’alternativa non un’alternanza”. Protagonisti del dibattito saranno i giornalisti Angela Panzera (LaC News) e Mario Vetere (agenzia Dire)

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.