unci banner

:: Evidenza

Città sgomenta per la scomparsa di Filippo Zema, il pediatra gentiluomo. Domani i funerali

Città sgomenta per la scomparsa di Filippo Zema, il pediatra gentiluomo. Domani i funerali

Reggio Calabria. E' scomparso prematuramente il dott. Filippo Zema, pediatra conosciuto in città per la sua signorilità, per le doti umane e professionali e per quel sorriso che donava con garbo e solarità ai suoi...

Concesso il permesso di lavoro per l'ex presidente Giuseppe Scopelliti. Farà volontariato

Concesso il permesso di lavoro per l'ex presidente Giuseppe Scopelliti. Farà volontariato

Reggio Calabria. Dopo dieci mesi di reclusione, Giuseppe Scopelliti, ex presidente della Regione Calabria, ha ottenuto l’ammissione al beneficio del lavoro esterno e svolgerà attività di volontariato presso l'Associazione Nuova Solidarietà di Salice. Il Tribunale...

La Cisl FP saluta Mimmo Serranò: il ricordo della segretaria generale Giordano

La Cisl FP saluta Mimmo Serranò: il ricordo della segretaria generale Giordano

Reggio Calabria. “Se ne è andato in silenzio, senza rumore, come era solito fare quando lasciava una riunione, un’assemblea con i lavoratori, un convegno. Mai una nota alta o stonata, sempre attento a non ferire...

Reggio Calabria. Bollette idriche “salate” zona Archi: Forza Italia chiede lo sconto del 50%

Reggio Calabria. Bollette idriche “salate” zona Archi: Forza Italia chiede lo sconto del 50%

Reggio Calabria. "In questi giorni il Comune di Reggio Calabria, per il tramite della sua società Hermes, ha inviato mediante posta ordinaria la bolletta del servizio idrico integrato e le sorprese per gli utenti non...

La bellezza del mare e quell'incubo chiamato plastica monouso

La bellezza del mare e quell'incubo chiamato plastica monouso

di Giusi Mauro - Partiamo da un dato e da una data, il 70% dei rifiuti che finiscono nei nostri mari è costituito da plastica monouso. Entro il 2050, il peso di questi rifiuti, supererà...

Nuovo incendio nella notte alla baraccopoli di San Ferdinando: muore un migrante

Nuovo incendio nella notte alla baraccopoli di San Ferdinando: muore un migrante

Nella notte tra il 15 e il 16 febbraio, verso mezzanotte circa, un nuovo incendio, ha interessato l’insediamento dei migranti, la cosiddetta baraccopoli, ricadente nella zona industriale di San Ferdinando.L’incendio ha provocato la morte di...

Reggio Calabria. Ieri sera, rocambolesco incidente in Piazza Mino Reitano: nessun ferito

Reggio Calabria. Ieri sera, rocambolesco incidente in Piazza Mino Reitano: nessun ferito

Reggio Calabria. Rocambolesco incidente ieri sera nei pressi del Ponte della Libertà. Pare a causa della forte velocità un autovettura Alfa Romeo Mito ha finito la sua corsa in Piazza Mino Reitano, al cospetto del...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASanità, l'appello di Potere al Popolo al Commissario Cotticelli

Sanità, l'appello di Potere al Popolo al Commissario Cotticelli

Pubblicato in POLITICA Martedì, 12 Febbraio 2019 17:40

Al Commissario per la sanità della Calabria, dottor Saverio Cotticelli diciamo che il tempo è scaduto. Potere al popolo di Reggio Calabria si dice molto preoccupata per lo stato di malessere profondo in cui versano i servizi sanitari nell'ambito della Città Metropolitana di Reggio Calabria. I provvedimenti della magistratura reggina inquietano non poco i cittadini che desiderano di poter accedere ai servizi sanitari di qualità, anche quelli erogati dalle strutture private. Si è di fronte ad una realtà che dimostra illegalità e speculazioni sulla pelle dei bisognosi di assistenza, in generale, e, particolarmente, in un settore delicato e importante come quello delle erogazioni sanitarie alla collettività territoriale che soffre cronicamente per la cattiva qualità dei servizi o, addirittura, in tanti casi per la mancata erogazione degli stessi.

La realtà con la quale siamo chiamati a confrontarci è di una gravità assoluta e non è più procrastinabile.

Non si può accettare come normale amministrazione il fatto che in meno due mesi, da dicembre ad oggi, la magistratura reggina abbia operato ben tre interventi sanzionatori.

Difatti, il 22 dicembre scorso, i carabinieri del Nas di Reggio Calabria hanno sequestrato otto poliambulatori medici specialistici, che si trovano in città. I provvedimenti sono stati emessi perché è stato accertato che le strutture erano state attivate in assenza della prescritta autorizzazione sanitaria al funzionamento. Il complesso delle strutture ha valore di circa 5 milioni di euro.

Un mese dopo, il 9 febbraio, sempre ad opera dei NAS, a conclusione di un'altra indagine nell'ambito di prestazioni sanitarie, a Reggio Calabria hanno sequestrato una struttura polispecialistica che operava nel settore della chirurgia plastica estetica e di otorino laringoiatria. I militari hanno documentato che la struttura, dove venivano eseguiti interventi chirurgici estetici e di liposuzione, era stata avviata senza le necessarie autorizzazioni.

Oggi, dulcis in fundo, sempre a Reggio, il sequestro della casa famiglia "La margherita" per persone anziane.

La struttura residenziale per anziani era totalmente abusiva. La magistratura ha provveduto ad emettere il dispositivo preventivo di sequestro, dopo l'ispezione eseguita, su delega della Procura della Repubblica, dalla Guardia di Finanza.

Le indagini svolte hanno evidenziato che la nota "casa famiglia" per anziani esercitava abusivamente l'attività in mancanza di qualsiasi autorizzazione sanitaria e amministrativa.

In questo quadro di disorientamento totale, per chi ha bisogno di servizi sanitari certi e di qualità, diventa sempre più faticoso anche il calvario per i malati sottoposti a ossigeno terapia e per i loro familiari. Infatti, le nuove linee guida, in vigore dal 1 febbraio di quest'anno, impongono un appesantimento dei passaggi procedurali rispetto a prima. Per evadere le richieste di ossigeno terapeutico a domicilio, necessità un ulteriore andirivieni con prescrizione medica presso la farmacia che stabilirà a quale ditta rivolgersi per la fornitura finale al paziente, con questo nuovo passaggio la farmacia ci guadagnerà circa 5 euro a ricetta (alla faccia del risparmio!), appesantendo così la spesa sanitaria regionale complessiva, creando una disfunzione nel servizio che prima avveniva semplicemente esibendo il piano terapeutico.

Potere al popolo di Reggio Calabria denuncia l'estrema gravità di questa situazione poiché gli "affaristi" abusano di persone estremamente bisognose di cura, infatti, nella cosiddetta "casa famiglia" erano ricoverati infatti 17 persone anziane che oggi si trovano a pagare lo scotto di gente avida e senza scrupoli e sono sballottate in una via crucis come pacchi postali.

Potere al popolo di Reggio Calabria, di fronte a questo accelerarsi di fatti così gravi di malasanità e mala-amministrazione dei servizi che riguardano la salute pubblica, fa appello al nuovo Commissario alla Sanità a prendere provvedimenti esaustivi che possano prevenire il proliferare di strutture sanitarie che hanno come principale obiettivo quello di "mungere" le risorse pubbliche e non già di offrire prestazioni di qualità. Invita fortemente il Commissario a mettere veramente al centro della sua attività la salute pubblica intesa come "bene comune" senza attardarsi a tergiversare solo sul piano di rientro economico che non è quello che risponde alla richiesta di una sanità di qualità.

Potere al popolo di Reggio Calabria

Rc 12 febbraio 2019

Letto 64 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Potere al Popolo: tra i due litiganti il Porto muore!

    L’arroganza e la spudoratezza della Medcenter, società terminalista del Porto di Gioia Tauro, non conosce limiti. Nonostante ancora non si siano concluse le peripezie dei 377 operai licenziati due anni fa e poi parcheggiati nell’Agenzia per il lavoro portuale - per quei licenziamenti molti di loro hanno addirittura vinto il ricorso al Tribunale del Lavoro di Palmi – la società monopolista annuncia un nuovo sconcertante licenziamento di massa: si parla di ulteriori 500 posti di lavoro che rischiano di essere bruciati in un territorio, quello della Piana di Gioia Tauro, dove il lavoro è merce veramente rara.

  • PaP Calabria: il 15 febbraio saremo a Roma per dire no all’autonomia differenziata, per un’Italia equa e solidale

    Il prossimo 15 febbraio il governo Conte incontrerà i Presidenti di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, per dare il via al percorso sull’autonomia voluta da queste tre regioni. Stiamo parlando di tre regioni che da sole raggiungono il 40 % del PIL dell’intero paese e che, grazie a questo provvedimento, potranno così trattenere la gran parte del ricavato fiscale, rompendo con il dettato costituzionale che impone una equa distribuzione delle risorse tra i territori e pari dignità e diritti per tutti i cittadini, indipendentemente dalla collocazione geografica.

  • Potere al Popolo Reggio Calabria organizza un'iniziativa per parlare di Ponte sullo Stretto e grandi opere!

    Puntuale come un orologio svizzero, alla vigilia di ogni tornata elettorale assistiamo al fantasmatico rilancio della costruzione del Ponte sullo Stretto.
    Anche se basta informarsi un minimo per capire che il Ponte è insostenibile, non possiamo sottovalutare il rischio che si ritorni a dirottare risorse pubbliche su questa follia, per dare qualche contentino ai soliti gruppi di interesse – gli stessi che sono ritornati ad aggirarsi famelicamente sullo spettro del TAV Torino-Lione – o per puro calcolo elettoralistico.

  • Potere al Popolo: "In Calabria la salute rimane ancora un diritto negato"

    Potere al Popolo! Reggio Calabria denuncia l'assenza di una Sanità Pubblica efficace, in Calabria. La salute rimane ancora un diritto negato!
    All'Ospedale di Locri, abbiamo assistito ancora una volta ad un episodio di grave malasanità! Il 2 febbraio, infatti, una donna in carrozzina si è recata presso la struttura locrese per sottoporsi ad un controllo medico. A causa dell'ennesimo guasto agli ascensori è stata portata in spalla per cinque piani, grazie agli operatori volenterosi che lavorano in quel Presidio.
    Questo episodio dimostra ancora una volta come la politica dei Commissari, nella gestione della sanità in Calabria, non corrisponda minimamente alle reali esigenze degli assistiti.

  • PaP Calabria aderisce al Comitato per il riutilizzo delle case vuote della Piana

    Reggio Calabria. Venerdì 1 febbraio si terrà una importante iniziativa presso il Comune di San Ferdinando: la costituzione del "Comitato per il riutilizzo delle case vuote della Piana da parte dei lavoratori locali e migranti". Le condizioni degradanti in cui sono costretti a vivere i braccianti nel nostro territorio sono qualcosa di inaccettabile, la chiusura del ghetto una impellenza.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.