unci banner

:: NEWS

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Inizia tutto sul Set di “Calibro 9”, il nuovo film prodotto dalla Minerva Pictures per la regia di Toni D’Angelo, dove l’attore calabrese, Direttore della Scuola di Recitazione della Calabria,...

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

La Festa della Varia di Palmi sta per compiersi. Il prossimo 25 agosto nella cittadina calabrese si celebrerà il rito della “scasata”, il trasporto nel centro cittadino dell’enorme carro che...

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Agosto 2019. A fine agosto per molti italiani le vacanze estive sono ormai un ricordo lontano e tornano a casa, dove ad attenderli c’è l’immancabile frigorifero vuoto. Il rientro rende...

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Si chiuderà sabato 24 agosto all’Osservatorio della Biodiversità di Cucullaro con inizio alle ore 17, il ciclo di “Incontri di Natura” versione estiva, promossi ed organizzati dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte...

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Squadra che vince non si cambia. È su questa base che l'Asd Cataforio Calcio a 5 Reggio Calabria, comunica la composizione del nuovo organigramma societario per il campionato di Serie...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASanità, Oliverio: "Questa situazione non è più tollerabile"

Sanità, Oliverio: "Questa situazione non è più tollerabile"

Pubblicato in POLITICA Martedì, 16 Luglio 2019 19:54

"Le condizioni della sanità calabrese peggiorano ogni giorno che passa. Dal Pollino allo Stretto si registrano, quotidianamente, emergenze non più sopportabili. L'attuale Governo, sin dal suo insediamento, ha negato qualsiasi confronto sulle difficoltà della sanità calabrese, proponendo e facendo approvare dalla maggioranza gialloverde, in Parlamento, un decreto legge presentato come "Salva - sanità calabrese" ma che nei fatti non affronta nessun problema del servizio sanitario, anzi finisce, come dimostrano i fatti, per aggravare le già sofferenti condizioni". E' quanto afferma, in una nota, il presidente della Regione, Mario Oliverio.

"Nel contempo, pur essendo, la Regione, stata privata di ogni residuo potere decisionale -prosegue- non possiamo assistere passivamente ad un progressivo degrado e depotenziamento dei servizi sanitari. Le aziende sanitarie ed ospedaliere sono state lasciate senza guida, prive di funzioni direzionali ed in balia di una vera e propria paralisi gestionale. Una situazione grave nella quale, persino le funzioni del Commissario, dott. Cotticelli, è di fatto mortificata dalla assenza delle condizioni minime di governo del settore e di attuazione del suo stesso mandato. Importanti servizi territoriali e reparti ospedalieri vengono quotidianamente depotenziati, accorpati o soppressi con gravi implicazioni e disagi per i cittadini. La crescente carenza di personale medico e sanitario e l'assenza di concrete iniziative per la immissione di nuovo personale costringe gli operatori in servizio a turni e ritmi di lavoro massacranti quando non è causa di chiusura dei servizi. Agli operatori sanitari va il mio ringraziamento e la sincera comprensione per la dedizione ed il grande sacrificio quotidiano".
"Questa situazione -incalza il presidente della Giunta regionale- non è ulteriormente tollerabile. La struttura commissariale sia messa, dal Governo giolloverde, nelle condizioni di affrontare le delicate situazioni del servizio sanitario calabrese. Le aziende sanitarie ed ospedaliere non possono continuare ad essere lasciate prive di guida. Il Governo che, con il decreto sulla sanità, ha avocato a sè i poteri di nomina dei commissari per le aziende sanitarie, provveda ad assumere gli atti necessari al funzionamento delle aziende sanitarie. Ribadisco ciò che ho detto in Parlamento: "non sono interessato a nomine di nessun tipo".
"La mia preoccupazione -conclude Oliverio- è esclusivamente dettata da una condizione inaccettabile del mal funzionamento dei servizi sanitari in Calabria dovuti, in primo luogo, ad una gestione commissariale di ormai quasi un decennio. I calabresi hanno diritto ad avere garantiti i servizi sanitari alla pari di altre regioni del Paese". f.d.

ufficio stampa

cz 16 luglio 2019

Letto 95 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Oliverio: "Il Decreto Calabria sta provocando disastri"

    "Sono degli irresponsabili: le Aziende Sanitarie sono state lasciate alla deriva e senza una guida, chiudono servizi essenziali e si aggrava la carenza di personale medico". E' quanto afferma, in una nota, il presidente della Regione Mario Oliverio.
    "Lo hanno chiamato decreto 'salva Calabria" -prosegue Oliverio- convocando persino un Consiglio dei Ministri straordinario a Reggio Calabria e utilizzando uno strumento legislativo straordinario e d'urgenza per affrontare i mali della sanità calabrese. Noi non abbiamo mai negato i limiti e le inefficienze del Sistema Sanitario calabrese, aggravati da dieci lunghi anni di commissariamento, ma abbiamo sempre detto, in tutte le sedi, a partire da quella parlamentare, che non era quella la strada, né nel metodo né nel merito.

  • Autonomia, Oliverio: occorre un Piano Marshall per il Sud

    "Non sono assolutamente contrario all'autonomia dei territori, ma ritengo che essa debba servire a mettere in moto un circuito virtuoso e non essere, invece, un ulteriore elemento di penalizzazione e di aggravamento degli squilibri". Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, intervenendo ad un convegno sul tema "La storia per il futuro" che si è svolto ieri sera a Zaccanopoli, in provincia di Vibo Valentia.

  • Il presidente Mario Oliverio richiama i ritardi del Ministero delle Infrastrutture

    Dichiarazione del presidente della Regione Mario Oliverio sulla visita del ministro Danilo Toninelli. “Il ministro Danilo Toninelli, sulla scia dei vizi della vecchia politica, ha tagliato oggi – afferma Oliverio - il nastro di un’opera finanziata dalla Regione Calabria, evitando di affrontare, con la serietà istituzionale richiesta dal ruolo che ricopre, il confronto sui temi dello sviluppo infrastrutturale della Calabria.
    Toninelli dimentica – continua Oliverio - tutte le richieste d’incontro e di confronto che la Regione ha avanzato in questi mesi e rimaste inevase, in particolare quelle relative allo sviluppo del Porto e dell’area industriale di Gioia Tauro e degli altri porti nazionali.

  • Imprese e Turismo, Oliverio: "Meno divisioni, più cooperazione"

    "Il turismo è certamente uno dei settori più importanti su cui investire per far crescere la nostra terra e le Camere di Commercio possono svolgere un ruolo determinante per il raggiungimento di questo obiettivo".
    Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, concludendo i lavori del convegno sul tema "Imprese e turismo. Le Camere di commercio calabresi per la promozione del turismo, le strategie e i nuovi strumenti del sistema camerale" promosso da Unioncamere Calabria a Lamezia Terme.

  • Oliverio invita Cotticelli ed i Prefetti ad un incontro sulla Sanità

    Il presidente della Regione Mario Oliverio, in presenza della grave condizione del servizio sanitario regionale, scrive una lettera al commissario ad acta per il Piano di rientro e hai cinque Prefetti calabresi, nella quale evidenzia, tra l’altro, la paralisi gestionale e l’impossibilità di approvvigionarsi anche di farmaci salvavita in seguito al vuoto legislativo prodotto D.L. n. 35 del 2019 e il depauperamento della qualità dei servizi a causa della mancata assunzione di personale, per chiedere un incontro da concordare per la prossima settimana. Questo il testo della lettera indirizzata al commissario Saverio Cotticelli e hai Prefetti Francesca Ferrandino (di Catanzaro), Massimo Mariani (di Reggio Calabria), Paola Galeone (di Cosenza), Fernando Guida (di Crotone) Francesco Zito (di Vibo Valentia):

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.