unci banner

:: NEWS

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

L' Associazione di Promozione Sociale Italia Night & Day con il patrocinio di S.E. Mons. Francesco Oliva Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace e con il patrocinio del Comune...

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Si è insediata questa mattina a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Immediatamente operativo l’organismo, del quale fanno parte Luciano Cama, Giuseppina Palmenta, Eleonora Maria...

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere del Ponte di Paterriti. L’imponente infrastruttura è fondamentale per gli abitanti della frazione collineare visto che, ad opera...

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l’iscrizione alle Consulte per le associazioni già iscritte all’Albo comunale.Lo comunica l’assessore con delega alla partecipazione Irene Calabrò. “Dall’esame dell’Albo delle Associazioni abbiamo rilevato che erano...

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Mancano ormai poche settimane alla partenza della programmazione prevista nella Città metropolitana di Reggio Calabria dalla Esse Emme Musica, che proporrà come di consueto una ricca serie di grandi eventi....

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASanità privata, sciopero il 20 settembre. Cgil, Cisl e Uil: “Contratto scaduto da 12 anni”

Sanità privata, sciopero il 20 settembre. Cgil, Cisl e Uil: “Contratto scaduto da 12 anni”

Pubblicato in POLITICA Martedì, 17 Settembre 2019 08:06

Gli operatori della sanità privata incroceranno le braccia venerdì 20 settembre p.v., con uno sciopero Nazionale, questo quanto dichiara il Segretario Generale della CISL Funzione Pubblica di Reggio Calabria Vincenzo Sera, la vertenza era già in corso da diverso tempo e non avendo riscontrato l’interesse da parte datoriale AIOP e ARIS - CGIL CISL e UIL hanno proclamato una prima giornata di sciopero per il 20 settembre.
In questi ultimi giorni è stato divulgato un volantino con le ragioni della protesta.

Sono ancora in corso sul territorio della Città Metropolitana, dichiara il Segretario Generale Vincenzo Sera della CISL FP, le assemblee con i lavoratori della sanità privata, che chiedono rispetto dignità e giusta retribuzione, nel corso delle stesse si è registrato un diffuso e profondo malessere relativo soprattutto agli aspetti economici, ma anche ai diritti, alle tutele ed al riconoscimento della professionalità.
Sono tanti i lavoratori, ad essere interessati per tutto il territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria, (infermieri, tecnici, operatori sanitari, amministrativi) delle diverse cliniche private, il cui salario è fermo da 12 anni per l’indisponibilità delle associazioni datoriali Aris e Aiop a trovare un accordo. E’ importante, continua il Segretario Generale Vincenzo Sera, cercare di assicurare uguali diritti tra i lavoratori privati e quelli pubblici, che svolgono lo stesso lavoro per dare risposte ai bisogni di salute
La mobilitazione serve non solo per i rinnovi dei contratti fermi ormai da 12 anni, riconoscere i giusti aumenti salariali a tutte le lavoratrici ed i lavoratori, investire risorse sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, e ancora prevenire e contrastare il fenomeno delle aggressioni al personale, promuovere la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, garantire a tutti il diritto alla formazione continua e alla qualificazione professionale, anche per migliorare la qualità dei servizi ai cittadini e combattere il Dumping Contrattuale che penalizza le lavoratrici e i lavoratori.
AIOP e ARIS in questo particolare momento pretendono dal S.S.N.e dalle Regioni la copertura di tutti i costi del rinnovo per firmare il CCNL.
E’ inaccettabile una tesi per la quale gli utili sono del privato e gli oneri sono interamente a carico del sistema pubblico.
Auspichiamo che la convocazione al Ministero della Salute tra le Organizzazioni Sindacali e Datoriali per incoraggiare una riapertura delle trattative per il rinnovo dei contratti, possa produrre effetti positivi, conclude Vincenzo Sera, chiaro è che se Aris e Aiop continuano a mantenere la posizione rigida e intransigente di questi mesi non se ne farà nulla. Ma è altrettanto chiaro che dovranno assumersi la responsabilità dello stallo e della protesta di migliaia di lavoratori.
Il Segretario Generale
Vincenzo Sera

17 settembre 2019

Letto 112 volte

Articoli correlati (da tag)

  • CISL, Perrone e Giordano ribadiscono la necessità di politiche strategiche per l’Aeroporto dello Stretto

    Alla luce di alcune considerazioni relative alla ‘questione Aeroporto’, nascono spontanei alcuni quesiti. Come mai la Metrocity non ha favorito incontri con le parti sociali confederali per discutere del rilancio dell’Aeroporto? Ha, per caso, lavorato in sinergia con la Conferenza permanente dell’Area dello stretto, un ente strategico che avrebbe potuto suggerire intuizioni a riguardo? I comitati di quartiere hanno affrontato la questione mettendoci la faccia, e come mai la Metrocity non ha seduto attorno al tavolo tutti i soggetti che avrebbero potuto generare proposte ed istanze dal basso?

  • La CISL-FP incontra i lavoratori alla Motorizzazione Civile

    Nel corso di una partecipata assemblea del personale, la CISL – FP di Reggio Calabria ha incontrato i lavoratori, sviluppando un vivace confronto sulle problematiche vissute quotidianamente presso gli Uffici della Motorizzazione Civile.
    A fare da corollario alle tematiche approfondite è stato l’evidente impegno dei lavoratori a mantenere alto il livello di efficienza degli Uffici, al fine di garantire ai cittadini la fruizione dei servizi erogati.
    Tuttavia, la ridotta dotazione organica, l’elevata età media degli operatori, il crescente numero di richieste che pervengono dall’utenza, il numero elevato di servizi istituzionali, nonché l’obbligo di garantire l’erogazione di alcuni di essi in tempi ristrettissimi, stanno mettendo a dura prova la macchina organizzativa, rischiando di portare, ove non si intervenga tempestivamente, al collasso delle attività.

  • Rubino (Cisl) interviene su reparto Ortopedia di Locri

    La CISL FP ha partecipato all’incontro tenutosi all’Ospedale di Locri con S. Eccellenza il Prefetto Dr Massimo Mariani, Il Sindaco di Locri Dr Giovanni Calabrese, la Struttura Commissariale dell’ASP di Reggio Calabria e il Referente per Locri Dr Sergio Raimondo.
    Dopo un’attenta disamina delle problematiche riguardanti l’argomento, la CISL FP ha proposto una serie di soluzioni, chiarendo che la problematica dell’Ortopedia di Locri non si sarebbe risolta nemmeno con l’assunzione degli Ortopedici mancanti, infatti la sala operatoria dell’Ortopedia non è accessibile perché non adeguata agli interventi richiesti dai NAS dei Carabinieri, l’adiacente sala operatoria chirurgica può supportare qualche intervento ortopedico nei momenti di “vuoto” ma non può garantire il regime pieno derivante dall’augurabile riattivazione del Reparto.

  • Rosy Perrone: “Bene il credito d’imposta per la Zes, ma da subito la si riempia di contenuti”

    Dal 25 settembre per la Zona economica speciale di Gioia Tauro un'occasione importante: sarà disponibile il credito di imposta in maniera automatica per tutte le imprese che vorranno investire nel suo perimetro. Uno strumento cardine per l'effettivo rilancio di un'area da decenni martoriata.
    Il Governo ha fatto la sua parte, adesso subito a lavoro per creare le adeguate condizioni di futuro, dal punto di vista economico e soprattutto sociale. Indispensabile per la nostra terra.

  • Hospice, CISL: garantire la continuità del servizio, con procedure chiare nell’interesse dei lavoratori e degli ammalati

    L’Hospice non chiuderà. Almeno per tutto l’anno in corso. Certamente un sospiro di sollievo per operatori e professionisti che garantiscono un servizio di conforto e di assistenza con cure palliative indispensabili a chi è costretto ad affrontare la sua ultima sfida con la vita. L’Asp deve promuovere e tutelare strutture riconosciute da tutti per la loro eccellenza di prestazioni, come quella dell’Hospice ed in questo caso deve farlo garantendo un accordo che permetta di proseguire nella loro assistenza, gli ammalati. Deve riconoscere il valore inestimabile, non solo assistenziale ma anche e soprattutto umano. Ma con altrettanta fermezza, crediamo che questo servizio debba essere svolto attraverso parametri chiari, netti e ben circoscritti, che non lascino spazio ad una approssimativa amministrazione.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.