unci banner

:: Evidenza

Giunta regionale ricorre contro proroga Cdm commissariamento sanità

Giunta regionale ricorre contro proroga Cdm commissariamento sanità

La Giunta regionale della Calabria si è riunita oggi pomeriggio a Catanzaro, presideuta dal Presidente della Regione Mario Oliverio, con l'assistenza del Segretario generale della Giunta Ennio Apicella e del dirigente del Settore Francesca Palumbo....

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Reggio Calabria. Nella ricorrenza dedicata alla Madonna di Loreto, patrona degli aviatori, le sezioni calabresi dell'Associazione Arma Aeronautica, come da tradizione, hanno deposto questa mattina, una corona di fiori ai piedi dell'Effige, collocata nella Piazza...

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Reggio Calabria. Una perla gastronomica dal valore unico, così è stato definito il Torrone artigianale di Taurianova, protagonista di una tre giorni che ha conquistato un ampio pubblico. La terza edizione del Festival del Torrone...

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria.“La scuola entra nel Parlamento europeo”. È questo il titolo dell’incontro che ha visto come protagonisti assoluti otto alunni dell’Ite Piria di Reggio Calabria dal 2 al 5dicembre scorso. Si tratta di Maria Elisa...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASanità, Siclari (FI): Grillo non perda ancora tempo, o interviene o si dimetta

Sanità, Siclari (FI): Grillo non perda ancora tempo, o interviene o si dimetta

Pubblicato in POLITICA Martedì, 13 Novembre 2018 20:12

«Prendo atto dalla risposta di Grillo e dell’immobilismo di questo Governo. Attendono le europee per risolvere il problema del commissariamento della sanità in Calabria sperando di recuperare qualche consenso. Non si fa politica sulla pelle dei calabresi».
Il senatore Marco Siclari capogruppo di Forza Italia in commissione igiene e sanità commenta duramente la risposta del ministro Grillo in merito agli interventi necessari per porre fine all’emergenza sanitaria calabrese.
«Intervengano adesso mettendo in atto le soluzioni necessarie ad avviare un progetto di risanamento della sanità calabrese.

Non si possono limitare i privati che rispettano la legge ed esercitano servizio pubblico per il diritto alla salute, come non possono fare lavorare i colleghi medici in strutture pubbliche fatiscenti e sotto organico che non garantiscono un’efficace assistenza sanitaria. Nel frattempo la gestione di Scura ha portato a un disavanzo gestionale di 104 milioni di euro pur risultando “inadempiente” sull’erogazione dei LEA (fonti Ministero della Salute), provocando un aumento dell’IRPEF ai calabresi e il blocco delle assunzioni. Si dimettano tutti al Governo, perché sono complici di quanto ha scritto la Grillo e di quanto non vogliono fare per i calabresi. Lei ha il potere di intervenire adesso e, invece, rinvia nonostante ho dimostrato in aula del Senato e in commissione la gravità in cui desta l’assistenza sanitaria in Calabria», ha concluso il senatore Siclari.

Rc 13 novembre 2018

Letto 58 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Siclari (FI): "Ottimo il lavoro e meritato riconoscimento a "Basta vittima sulla S.S.106"

    Reggio Calabria. "Il lavoro svolto da associazioni come "Basta vittime sulla S.S.106" è fondamentale anche per chi fa politica perché grazie al loro contributo e al loro costante impegno, fungono da pungolo e da stimolo a chi, come me, ha a cuore le sorti della nostra Calabria".  Il senatore forzista Marco Siclari plaude all'importante riconoscimento ottenuto

  • Sanità, Siclari: felice di aver portato l'attenzione del governo sulla Calabria

    «Con la nomina del nuovo commissario, il generale dei carabinieri Saverio Cotticelli e il sub commissario Thomas Schael, si chiude una triste pagina che ha coinvolto tutti i calabresi. Sono soddisfatto di aver lavorato in Senato ed in Commissione Salute, determinando la fine di un'epoca che non ha aiutato la sanità calabrese e, in particolar modo, quella reggina. Si conclude il percorso commissariale di Scura. Questo è il risultato di un grande lavoro fatto in Commissione Salute del Senato dove, dopo aver invitato Scura e Oliverio a relazionare, ho potuto illustrare ai colleghi senatori, che ringrazio per aver posto la massima attenzione alla mia regione, i dati che certificano l'emergenza sanitaria in Calabria ed l'inadeguatezza dello strumento commissariale».

  • Precari Calabria, Siclari: "Non si possono abbandonare i lavoratori. Presenterò emendamento"

    Reggio Calabria. «Togliere qualsiasi speranza a più di 4500 lavoratori precari in Calabria è l'ennesima beffa che questo Governo mette in tavola per il Sud. Non è accettabile che i 50 milioni attesi per stabilizzare i tanti precari Calabresi non siano rientrati nella manovra. Ripresenterò l'emendamento a favore degli Lsu- Lpu perché chi guida il paese deve avere la

  • Sanità revoca componenti CSS. Siclari (FI) interroga il ministro Grillo

    Reggio Calabria. «Il Ministro Grillo ha revocato la nomina dei componenti non di diritto del Consiglio superiore di sanità (Css), organo tecnico-consultivo del ministero della Salute. Fra i trenta membri del Consiglio revocati figurano nomi illustri, dai genetisti Dallapiccola e Novelli al farmacologo Garattini, dal ginecologo Scambia all'oncologo Napoleone Ferrara. Si

  • Rogo alla tendopoli, Siclari (FI): «Morte assurda. Il Governo intervenga. Ringrazio il comitato ordine e sicurezza di Rc»

    «La morte del 18enne Suruwa, originario del Gambia, deve interrogare profondamente le coscienze di noi tutti: non è più possibile che accadano fatti simili. Il Governo deve intervenire immediatamente». Lo afferma il senatore di Forza Italia, Marco Siclari, dopo aver appreso della morte di un uomo, nel rogo di questa notte alla tendopoli di San Ferdinando. «Alla famiglia del giovane ed a tutta la comunità di migranti, giunga il mio personale sentimento di cordoglio e vicinanza. Ma è impensabile che, in Italia, nel 2018, una persona, di qualunque provenienza o estrazione sociale, debba vivere in una tende e ancora morire carbonizzata all'interno di una baraccopoli fatiscente e ben oltre i limiti della tollerabilità. Ringrazio il Prefetto Michele di Bari ed il Comitato Ordine e Sicurezza iper l'eccezionale lavoro che stanno svolgendo e mi auguro che gli vengano concessi loro gli strumenti necessari per portare avanti l'azione costante e concreta per la quale stanno operando intensamente. Attendiamo, in ogni caso, risposte certe dall'esecutivo Conte», conclude il senatore.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.