unci banner

:: Evidenza

La Viola chiude sul podio la regular season al PalaCalafiore

La Viola chiude sul podio la regular season al PalaCalafiore

La Viola vince l'ultima della regular season in casa al PalaCalafiore contro la Luiss Roma con il punteggio di 87-71. Una gara dominata dalla compagine neroarancio che non ha mai lasciato margine di vantaggio alla...

La Reggina stende la Casertana e regala ai tifosi il sogno dei play off promozione (1-0)

La Reggina stende la Casertana e regala ai tifosi il sogno dei play off promozione (1-0)

Reggio Calabria. Davanti ad un pubblico a dir poco “spettacolare” la Reggina conquista nella 36^ giornata di campionato di serie C la seconda vittoria consecutiva e sale a quota 46 punti in classifica. Il match-winner...

Santa Pasqua, il messaggio di speranza e di pace dell'arcivescovo Morosini

Santa Pasqua, il messaggio di speranza e di pace dell'arcivescovo Morosini

Reggio Calabria. di Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo metropolita della diocesi di Reggio-Bova: "Gli auguri pasquali sono sempre ricchi di speranza perché hanno come punto di riferimento la fede cristiana nella Risurrezione di Gesù. Egli vince...

Il Museo Archeologico festeggia la Pasqua con l’apertura straordinaria di lunedì di Pasquetta

Il Museo Archeologico festeggia la Pasqua con l’apertura straordinaria di lunedì di Pasquetta

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria resterà aperto nei giorni di Pasqua, Pasquetta e del 25 aprile secondo il consueto orario 9.00 - 20.00, con ultimo ingresso alle 19.30. L'istituzione, diretta da Carmelo Malacrino,...

Rione Pescatori, i cittadini rimettono a nuovo la fontanella vandalizzata

Rione Pescatori, i cittadini rimettono a nuovo la fontanella vandalizzata

Ci segnalano i cittadini che la storica fontanella del Rione Pescatori, zona sud di Reggio Calabria, è stata recentemente rimessa a nuovo a seguito di un atto vandalico perpetrato nel mese di gennaio scorso.La ristrutturazione...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAScarpelli (PRC): Più donne e meno sbarramenti, più partecipazione e democrazia

Scarpelli (PRC): Più donne e meno sbarramenti, più partecipazione e democrazia

Pubblicato in POLITICA Lunedì, 15 Aprile 2019 13:44

La legge approvata il 3 febbraio 2016, in merito alla parità nella rappresentanza tra donne e uomini nei consigli regionali, non è ancora stata recepita in pieno da diverse regioni; da nord a sud e da uno schieramento all’altro, non vi è volontà politica di sanare quella che è una falla all'interno di troppi sistemi elettorali regionali e che, giustamente, viene denunciata da uno schieramento politico trasversale di donne.
Per cui, salvo sorprese, alcune regioni italiane si recheranno presto al voto prive della giusta rappresentanza femminile. Eppure la legge ha disposizioni chiare e non difficili da recepire. Proviamo a rinfrescare la memoria, sperando che almeno questo serva da pungolo al Consiglio regionale e finalmente si renda effettiva una legge ancora inapplicata in Calabria.

Ecco cosa dispone la legge nazionale:
1) qualora la legge elettorale regionale preveda l’espressione di preferenze, in ciascuna lista i candidati siano presenti in modo tale che quelli dello stesso sesso non eccedano il 60% del totale e sia consentita l’espressione di almeno due preferenze, di cui una riservata a un candidato di sesso diverso, pena l’annullamento della preferenze successive;
2) in caso di liste senza espressione di preferenze, la legge elettorale disponga l’alternanza tra candidati di sesso diverso, in modo tale che i candidati di un sesso non eccedano il 60% del totale;
3) in caso di collegi uninominali, la legge elettorale disponga l’equilibrio tra candidature presentate col medesimo simbolo, in modo tale che i candidati di un sesso non eccedano il 60% del totale. Tutto sommato non ci sembra una normativa così difficile da trascrivere e mettere in atto!
Vero è che in Calabria tale situazione è fortemente aggravata da un altro vulnus, altrettanto rilevante, soprattutto in tempi in cui il forte distacco tra istituzioni e cittadini ed il disinteresse per la politica dovrebbe favorire azioni incentivanti la partecipazione popolare larga.
Ci riferiamo all’abnorme sbarramento all’8% (il più alto in Italia!) previsto nella legge elettorale vigente che, certamente, ha contribuito fortemente nel 2014 a far partecipare al voto la percentuale più bassa di cittadini rispetto a tutte le precedenti elezioni: il 44%, circa 4 calabresi su dieci!
Per questo sosteniamo con forza le richieste provenienti dal Comitato “Più donne, più democrazia” ed al loro appello ci permettiamo di aggiungere il nostro: “Più Donne e meno sbarramenti, più partecipazione e democrazia”!

Il Segretario Regionale
del Prc della Calabria
Pino Scarpelli

Cs 15 aprile 2019

Letto 34 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.