unci banner

:: NEWS

Il PrimarEtnoFest promuove la musica del Sud per i festeggiamenti della Varia

Il PrimarEtnoFest promuove la musica del Sud per i festeggiamenti della Varia

Palmi ospiterà il prossimo 24 agosto il PrimarEtnoFest, un importante appuntamento musicale, previsto all'interno del ricco cartellone di eventi della “Varia di Palmi” in programma dal 10 al 25 agosto....

Laboratorio civico Impegno per Condofuri: impegno e partecipazione nel primo incontro estivo

Laboratorio civico Impegno per Condofuri: impegno e partecipazione nel primo incontro estivo

“L’estate culturale” del “Laboratorio civico Impegno per Condofuri” ha preso il via, all’insegna di civismo, stare insieme fra riflessione e divertimento, cultura. Un via, quello della manifestazione che ha il...

Al Castello Aragonese presentato il libro “Caulonia, storia di una polis” di Claudio Panaia

Al Castello Aragonese presentato il libro “Caulonia, storia di una polis” di Claudio Panaia

Presentato al Castello Aragonese il libro “Caulonia, storia di una polis” di Claudio Panaia (Città del Sole Edizioni). “Caulonia, la piccola città greca fondata dagli Achei verso la fine dell’VIII...

Una traversata notturna dello Stretto del 1677 rivive alla Lega Navale Italiana

Una traversata notturna dello Stretto del 1677 rivive alla Lega Navale Italiana

Presso la sede della Lega Navale, Sezione di Reggio Calabria, si è tenuta la preannunciata conferenza avente per tema: "Una traversata notturna dello Stretto", a cura del prof. Filippo Arillotta,...

Il consiglio dell’esperto: “Ustioni” da medusa, cosa fare?

Il consiglio dell’esperto: “Ustioni” da medusa, cosa fare?

Anche quest’anno, il tanto atteso bagno a mare, viene messo a repentaglio dalle meduse, creature marine dal caratteristico aspetto gelatinoso, a volte trasparenti e anche per questo insidiose, divenute ormai...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAScorrimento rapido Bova- Bova Marina, si attende il via libera del Genio Civile

Scorrimento rapido Bova- Bova Marina, si attende il via libera del Genio Civile

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 19 Aprile 2019 11:30

Strada a scorrimento rapido Bova Marina – Bova ancora impantanata nel guado delle lentezze procedurali. Questo quanto si apprende da una nota congiunta inviata alla stampa dal sindaco di Bova Santo Casile e della commissaria straordinaria del comune di Bova Marina Francesca Crea. Si allunga dunque la vicenda relativa al completamento ed alla messa in sicurezza del primo tratto dell’arteria che collega la costa ionica all’Aspromonte, una storia lunga quasi quarant’anni, che nell’ultimo decennio sembrava essere arrivata ad una svolta, salvo poi arenarsi, come spesso capita in pastoie e lentezze procedurali.

Ma cerchiamo di ricostruire brevemente una vicenda che nel 2014 sembrava essere arrivata positivamente al capolinea. È infatti di quell’anno la delibera N° 17 datata 28 luglio approvata dall’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria, che nell’ambito del programma triennale delle opere pubbliche 2014/2016,  ammette a finanziamento per oltre 2 milioni di euro anche la nuova strada scorrimento veloce Bova–Bova Marina, con interventi che prevedono l’allargamento e la messa in sicurezza dell’importante arteria. Facciamo un salto in avanti di qualche anno per osservare il trasferimento da parte dell’Amministrazione provinciale, dei fondi stanziati al comune di Bova Marina, al fine di accelerare il completamente delle procedure utili a definire l’appalto dell’opera. Da allora una serie interminabile di ritardi, di intoppo burocratici, di rimbalzi di responsabilità che oggi, a quasi cinque anni di distanza ci consegnano un ennesimo nulla di fatto, una sempre più preoccupante situazione di stallo. L’ultimo “imprevisto” in ordine di tempo sembrerebbe essere, in data 4 aprile 2019, la commissione straordinaria del Comune di Bova Marina scrive alla Regione Calabria ed al responsabile del settore IV Lavori Pubblici, evidenziando quanto segue: “Si fa presente - recita la nota dei commissari – che il ritardo nella realizzazione dei lavori in argomento, non solo potrebbe comportare la revoca del finanziamento concesso dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, ma continua a causare notevoli disagi alle popolazioni dei due comuni interessati, costretti a percorrere l’arteria in condizioni di grave rischio personale. Considerato anche che sono trascorsi i termini previsti dalla normativa regionale per la definizione della pratica, si prega di fornire urgente riscontro all’istanza”. A seguito del silenzio che fa seguito alla richiesta della commissione straordinaria, ecco giungere dunque il comunicato congiunto da parte dei due enti. “Allo stato attuale - si legge nel comunicato - ci troviamo a vivere una situazione assolutamente grottesca, che se non fosse foriera di enormi disagi ed altrettanti rischi alla popolazione, farebbe quasi sorridere. Il mancato espletamento di procedure anche abbastanza elementari da parte da parte del Genio Civile, appare allo stato incomprensibile ed inaccettabile, perché continua a vanificare una mole di lavoro e di sforzi personali profusi in oltre un ventennio da parte delle amministrazione che si sono avvicendate senza mai poter addivenire ad una vera risoluzione del problema. Oggi - prosegue la nota – ci troviamo a dover dare conto ad una popolazione avvilita, costretta a combattere quotidianamente con lo spauracchio del rischio personale, da affrontare nel tragitto di 9 km che separano la costa dal centro storico di Bova. Come abbiamo sempre fatto, ma oggi con maggiore determinazione, percorreremo qualsiasi strada possibile per mettere la parola fine ad una telenovela irriguardosa nei confronti delle comunità che amministriamo. Con l’augurio e con la speranza che anche quest’ultimo ritardo possa essere recuperato a questo punto in tempi rapidissimi, rivolgiamo a chi di competenza l’ennesimo appello affinchè venga garantito un diritto ai nostri cittadini, un passaggio doveroso che garantirebbe altresì un recupero di immagine da parte di apparati burocratici entrati nell’immaginario collettivo, spesso non a torto, come esempio di lentezza ed inefficienza”.   

Bova 19 aprile 2019

Letto 153 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Le Muse per le dimore storiche, a Palazzo Malgeri (Bova Marina) la consegna della pannellistica storico turistica

    Nell’ambito degli eventi della programmazione “Questione di sensi” del sodalizio de “Le Muse” di Reggio Calabria, continuano gli appuntamenti domenicali e come sempre grandi eventi che rendono la città e le principali cittadine della provincia, accattivanti nel rispetto della memoria post terremoto del 1908.
    L’Associazione Culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” promuove dunque da un anno, un progetto di lettura storico–artistica sulle “Dimore Storiche Calabresi”. Tale percorso vuole essere un invito alla conoscenza di aspetti architettonici e decorativi che diano un’identità ritrovata sui territori e sulle principali realtà che riconducono all’identificazione di stili e andamento di gusto dal 1700 alla prima metà del 1900.

  • “Letture di strada”. Sabato a Bova si parlerà di resilienza

    Sabato a Bova si parlerà di resilienza, nel corso del prossimo appuntamento di “Letture di strada” iniziativa itinerante promossa da Città del Sole Edizioni unitamente ad un collettivo spontaneo di intellettuali e semplici appassionati di lettura e cultura più in generale, animato dalla voglia di coniugare la riscoperta di alcuni luoghi di grande suggestione spesso dimenticati alla possibilità di fare cultura in un modo semplice ed originale. A spiegarci i contenuti dell’iniziativa è Gianfranco Marino, giornalista, già vicesindaco del centro aspromontano ed oggi, dopo l’esperienza politica, impegnato in diverse attività di promozione culturale del territorio bovese e dell’Area grecanica più  in generale.

  • Bova Marina, la rassegna culturale "Fortunata/o chi legge" inaugura l'estate bovese

    Tutto pronto per la seconda edizione di “Fortunata/o chi legge”, rassegna culturale di letture animate rivolta a bambini e ragazzi in memoria di Fortunata Iiriti, giovane mamma bovese scomparsa prematuramente. L’incontro, che si terrà domenica 14 luglio alle ore 21presso i locali della biblioteca comunale di Bova Marina, luogo in cui Fortunata ha prestato servizio, si rivolge ad una fascia d’età dai cinque ai tredici anni accompagnati da un adulto. La serata prevede letture condivise, una tombola letteraria con libri in palio offerti dall’Amministrazione comunale e da volontari amici di Fortunata. Durante la serata ci saranno due particolari momenti di condivisione e scambio di libri e cibi aperti a tutti: “porta un libro e ne prendi un altro, porta un cibo e ne assaggi un altro.
    Fortunata/o chi legge inaugura il ricco cartellone dell’Estate bovese promosso dall’Amministrazione comunale con la partecipazione di associazioni ed esercenti.

  • Club dei Borghi, possibili nuovi ingressi. In programma entro il mese di luglio le ispezioni della commissione in tre comuni calabresi

    Novità in vista in Calabria per quel che concerne il Club dei Borghi più Belli d’Italia. Ad Oriolo, Aieta, Altomonte, Civita, Morano Calabro, Fiumefreddo Bruzio, Santa Severina, Stilo, Gerace, Bova, Scilla, Buonvicino e Rocca Imperiale potrebbero aggiungersi infatti altri due o tre centri per i quali sono previste a giorni le ispezioni della commissione inviata appositamente dal direttivo nazionale per verificare la sussistenza delle condizioni necessarie per l’ingresso nel club. A Confermarlo è Gianfranco Marino, già coordinatore regionale ed oggi portavoce e responsabile della comunicazione del Club per la Calabria. “Ad oggi - dice Marino - sono in tutto tredici i borghi calabresi inseriti nell’elenco dei 274 comuni italiani facenti parte di questo esclusivo Club dell’ANCI riservato alle eccellenze italiane con popolazione inferiore ai cinquemila abitanti, ai quali se ne potrebbero aggiungere altri.

  • A Bova successo per la prima tappa della rassegna Calabria Judaica

    Si è conclusa, nella suggestiva cornice della Giudecca di Bova, il primo evento della rassegna Calabria Judaica promossa dalla Cooperativa Satyroi di Bova Marina (RC) e finanziata dal Dipartimento Cultura della Regione Calabria, AZIONE 1: Valorizzazione del sistema dei beni culturali e ambientali – Tipologia 1.3 – Eventi innovativi - Annualità 2018 PAC Calabria 2014/2020, Asse 6 Azione 6.7.1.
    A fare il punto sull’iniziativa in atto, Marco Potitò, Responsabile della Cooperativa Satyori, a cui si deve l’organizzazione di un evento unico nel suo genere. Unico perché dopo cinquecento anni fà rivivere l’antica Giudecca di Bova con suoni, parole, segni, sapori e immagini della cultura ebraica. Dopo cinquecento anni il rincontro delle culture ebraica e grecanica. A seguito dei saluti istituzionali del Responsabile Amministrativo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, Salvatore Bullotta, di Pasquale Faenza, curatore degli eventi, la Dott. ssa Debora Penchassi, Responsabile Culturale della Sinagoga di Lincoln Square, Manhattan, New York (USA), ha illustrato tutti i possibili vantaggi turistici attraverso l’approfondimento della cultura Ebraica e le sue tradizioni culinarie koscher.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.