unci banner

:: NEWS

Operazione anti ‘ndrangheta: arresti dei Carabinieri nella piana di Gioia Tauro, in provincia di Bologna e Aosta

Operazione anti ‘ndrangheta: arresti dei Carabinieri nella piana di Gioia Tauro, in provincia di Bologna e Aosta

È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione dell’Arma dei Carabinieri di Reggio Calabria, con il supporto di militari del Comando Provinciale di Bologna e del...

Cannizzaro: via libera al piano di attuazione per i 25mln all'aeroporto reggino

Cannizzaro: via libera al piano di attuazione per i 25mln all'aeroporto reggino

I 25 MILIONI DI EURO per il Tito Minniti stanziati nella legge di bilancio grazie all’ “Emendamento Cannizzaro”, sono giunti alla fase finale del proprio iter burocratico. Oggi, infatti, si...

Paolo Arillotta è il commissario cittadino Udc per Reggio Calabria. La soddisfazione di Paola Lemma

Paolo Arillotta è il commissario cittadino Udc per Reggio Calabria. La soddisfazione di Paola Lemma

«Un altro piccolo tassello lungo il percorso che farà ritornare l’Udc alle percentuali di consenso di un tempo e che, ancora oggi, rappresentano l’effettiva consistenza dell’elettorato moderato calabrese che aspetta...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Tutti insieme in cammino per celebrare l’Aspromonte. Torna domenica 21 luglio con la terza edizione la Giornata dell’Amicizia, evento straordinario che riunisce tutte le associazioni escursionistiche in un unico momento...

Il taglio giusto per l’estate 2019? Lo svela l’hair stylist reggino Gianni Scopelliti

Il taglio giusto per l’estate 2019? Lo svela l’hair stylist reggino Gianni Scopelliti

di Tatiana Muraca - Siamo nel vivo dell’estate e tra salsedine, umidità e cambi repentini di temperature, sono i capelli di una donna a risentirne maggiormente. L’immagine, si sa, fa...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASeconda intensa giornata della Calabria a Vinitaly 2019, festeggiati i 50 anni del Cirò

Seconda intensa giornata della Calabria a Vinitaly 2019, festeggiati i 50 anni del Cirò

Pubblicato in POLITICA Lunedì, 08 Aprile 2019 20:57

"Il Cirò è stato l'apripista della presenza della Calabria nel mondo dei vini con riconoscimenti. Una storia che viene tramandata oggi alle nuove generazioni che hanno acquisito il saper fare e la passione dei nonni e che portano avanti questa tradizione. Sarebbe davvero importante ottenere adesso anche la DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) per allargare la base produttiva e affinare il prodotto". Così il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, nella seconda giornata del Vinitaly 2019, Salone internazionale dei vini e distillati, in programma a Verona fino a mercoledì 10.

E' stata la giornata del Cirò, il primo vino calabrese ad aver ottenuto, nel 1969, il riconoscimento di Denominazione di Origine Protetta (DOP). I suoi cinquant'anni sono stati celebrati con un evento a cura di Walter Speller (esperto che segue l'Italia per Jancis Robinson, istituzione internazionale del vino) e Giovanni Gagliardi, esperto di comunicazione online in ambito wine. "I vitigni del Gaglioppo sono in una posizione unica: vedono il mare da un lato e gli Appennini dall'altro. Siamo in provincia di Crotone - ha spiegato Speller – Si tratta di una delle prime sponsorship della storia. Basti pensare che le prime tracce del Cirò risalgono all'800 a. C., quando i Greci iniziarono a coltivarlo e lo portarono anche alle Olimpiadi dell'epoca". Importante anche lo spazio riservato al "Turismo enogastronomico in Calabria" dai giornalisti Andrea Radic e Rosaria Sica, rispettivamente con una diretta dallo stand istituzionale della Regione sul sito GuideEspresso.it e con uno speciale realizzato sempre da qui, perAlice, canale 221 del digitale terrestre. Per il Presidente Oliverio, il turismo e l'enogastronomia restano fortemente connessi: "Le presenze internazionali sono aumentate del 20% e la stagionalità si è allargata, cominciando ad aprile e terminando a novembre. Merito del clima ma anche di investimenti sul patrimonio artistico e culturale, che cerchiamo di trasformare in attrattore turistico, e sull'enogastronomia, con una legge sulla dieta mediterranea e sui borghi, scrigni di identità diffuse fondamentali per dare alla Calabria un futuro diverso". Durante la giornata il Presidente Oliverio ha incontrato anche il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ed il Presidente della CIA, Confederazione Italiana Agricoltori, Dino Scanavino. La giornata si è aperta con la presentazione del progetto "Palmenti, vino e archeologia in Calabria: l'area della Locride", a cura del professor Attilio Scienza, docente di Viticoltura ed Enologia presso l'Università degli Studi di Milano, uno dei maggiori esperti mondiali di viticoltura. A moderarlo, il giornalista Rai Massimo Proietto ed il docente dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, Rocco Zappia. Scienza si è soffermato sulla ricerca universitaria in corso che ha potuto contare "sull'importante collaborazione dei Comuni della Locride, che hanno saputo superare gli individualismi e fare rete. Adesso è tempo – ha detto, concludendo, Scienza- di creare uncircuito dei palmenti (antiche vasche scavate nella roccia e collegate ad un canale, all'interno delle quali avveniva la pigiatura dell'uva, ndr) per produrre sia per motivi di studio, che di turismo". Giacomo Giovinazzo, Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari alla Regione Calabria, ha aggiunto: "Bisogna dare nuova forza ai Consorzi di Tutela per valorizzare gli elementi storici dei vini e puntare sull'unità, per non fare gli errori del passato. Una buona notizia, arrivata proprio oggi: è quasi concluso il percorso di iscrizione del Magliocco dolce nel registro nazionale delle varietà di uve da vino. Un successo per tutte le organizzazioni professionali e per il consorzio Terre di Cosenza, che, uniti, vi hanno partecipato". Nello spazio della Regione Calabria all'interno di Sol&Agrifood, il Salone internazionale dell'agroalimentare di qualità che si svolge nell'ambito di Vinitaly, una serie di eventi di degustazione e narrazione delle eccellenze calabresi. In questa seconda giornata, spazio al pecorino crotonese DOP, ai fichi di Cosenza Dop e al Torrone di Bagnara IGP. Gli appuntamenti proseguono domani, martedì 9 aprile, con due eventi di degustazione: alle 12.30 "Terra tra i due mari" a cura di Tommaso Caporale, ed alle 15.00 la più profonda degustazione di Gaglioppo della storia dal titolo "I 50 anni del Cirò" a cura di Raffaele Librandi, Gennaro Convertini e Raffaella Santoro. Nello stand Regione Calabria di Sol&Agrifood, infine, spazio a narrazione e degustazione dei salumi, della nduja e delle olive da mensa di Calabria. Alle 14.30 nella Sala Mantegna, infine, l'evento "Calabria al centro del Mediterraneo: peculiarità organolettiche degli Oli Extravergini Regionali". f.d.

ufficio stampa

Verona 8 aprile 2019

Letto 157 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Vinitaly: si chiude un'edizione da record per la Regione Calabria

    Si è chiuso ieri il Vinitaly 2019, Salone internazionale dei vini e distillati a Verona. Un'edizione ricca di testimonial illustri, eventi e contatti preziosi per la Regione Calabria e per le cantine ospitate all'interno dello stand istituzionale, oltre che per i produttori di eccellenze gastronomiche in quello del padiglione Sol&Agrifood, Salone internazionale dell'agroalimentare di qualità che si è svolto nell'ambito di Vinitaly. Edizione da record prima ancora di cominciare: ben 73 cantine (rispetto alle 32 del 2014) e 2 Consorzi di Tutela hanno rappresentato il panorama vitivinicolo calabrese, caratterizzato da nove DOP e dieciIGP. Record confermato anche dal numero di visitatori: oltre 6mila solo nello stand della Regione Calabria, per l'82% italiani e per il 18% stranieri.

  • Terza giornata a Vinitaly: vini e gastronomia protagonisti

    Terza giornata di presentazioni e degustazioni dei vini e dei prodotti gastronomici di Calabria, al Vinitaly, Salone internazionale dei vini e distillati che si conclude domani a Verona. A cominciare da quella dedicata ai giudici del concorso Five Stars Wines. Provenienti da Cina, Ungheria, Giappone, Belgio e Stati Uniti, i 10 giudici hanno potuto riassaporare i vini calabresi che (bendati) avevano assaggiato e premiato durante il concorso, in un viaggio virtuale della regione, tra i vigneti affacciati sul mare e spinti alle spalle dagli Appennini. Manager di scuole di sommelier, importatori, giornalisti e formatori del settore hanno potuto conoscere meglio il panorama vitivinicolo calabrese, in un'occasione che la Regione Calabria ha saputo cogliere come vetrina privilegiata.

  • Il presidente Oliverio promuove la Calabria al Vinitaly

    "Ben 73 cantine, più del doppio rispetto alle 34 che parteciparono all'edizione del 2014. Un risultato frutto della strategia da noi messa in campo a supporto alle cantine calabresi perché possano presentare i propri prodotti nel corso di questo imprescindibile appuntamento, tutte insieme, facendo rete e non disperdendosi". Così il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, ha inaugurato lo stand istituzionale al Vinitaly 2019, Salone internazionale dei vini e distillati, in programma a Verona da ieri a mercoledì 10. "Dobbiamo in questa direzione, impegnandoci in una programmazione a lungo termine, dando certezze alle nostre aziende, per una promozione rivolta ai mercati esteri, anche alla luce del sempre maggior interesse dei buyers esteri, non ultimi i mercati asiatici, nei confronti dei vini calabresi - ha aggiunto il Presidente Oliverio -

  • La Regione Calabria al Vinitaly 2019

    Più che raddoppiate le cantine calabresi che quest’anno partecipano al Vinitaly 2019, Salone internazionale dei vini e distillati, in programma a Verona da domenica 7 aprile a mercoledì 10. Un appuntamento fisso per produttori, importatori, ristoratori, tecnici, giornalisti e opinion leader, che ogni anno si ritrovano in fiera per presentare i propri prodotti e conoscere le tendenze del mercato. Un evento che le cantine calabresi hanno imparato ad apprezzare sempre di più, passando dalle 32 del 2014 alle ben 73 di quest’anno. Un aumento che si riflette anche sull’area istituzionale ed espositiva dedicata alla Regione Calabria, collocata nel Padiglione 12, sempre più grande ed accogliente, oltre che rappresentativa delle eccellenze vitivinicole e delle esigenze dei suoi protagonisti.

  • XIII Congresso mondiale delle famiglie (WCF): la presa di posizione della Chiesa Valdese di Reggio Calabria

    La chiesa valdese di Reggio Calabria esprime preoccupazione per il carattere ideologico discriminatorio e violento che emerge sia dal testo della convocazione sia dagli interventi preliminari dei leaders che parteciperanno al XIII Congresso delle famiglie. Esprime, inoltre, il
    bisogno di testimoniare come la famiglia, alla luce dell’Evangelo, non abbia un particolare valore per il modo in cui si costituisce o per la forma che assume e, invece, siano le relazioni buone, giuste e profonde a darle valore. Tali relazioni si fondano sull’evangelo dell’amore di Dio, che ama la ricchezza e la diversità della vita e per il quale tutti gli esseri umani hanno pari dignità e diritti, indipendentemente dalla propria condizione di genere e sociale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.