unci banner

:: NEWS

Kaulonia Tarantella Festival, questa sera Loccisano e Palamara con la Calabria Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival, questa sera Loccisano e Palamara con la Calabria Orchestra

Strumenti jazz amalgamati a quelli della tradizione popolare, ritmi mediterranei fusi con la tarantella, voci calde e appassionate affiancate a chitarre di ogni genere. Il Kaulonia Tarantella Festival è pronto...

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

Reggio Calabria e il suo Lungomare saranno protagoniste, domenica 18 agosto alle ore 22, dello speciale “I Tesori del Mediterraneo” in onda Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre e in...

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Dopo il successo della prima parte - andata in scena dal 12 al 16 agosto al Porto delle Grazie e a Largo Colonne Rita Levi Montalcini - la XXXIX Edizione...

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

E’ stata annullata ieri ad Acquaro di Cosoleto la tradizionale processione di San Rocco. La decisione del parroco dopo che Polizia e Carabinieri avevano accertato che gran parte dei portatori...

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Ferragosto da record per il MArRC che nella giornata di ieri ha registrato il “tutto esaurito” con ben 7760 ingressi. La scelta dell’apertura nella giornata festiva con ingresso gratuito a...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASiclari (FI): con Giuseppe Liotta, Reggio perde un pezzo di storia di questa terra

Siclari (FI): con Giuseppe Liotta, Reggio perde un pezzo di storia di questa terra

Pubblicato in POLITICA Giovedì, 10 Gennaio 2019 19:44

"Un uomo di cultura che amava l'istituzione che rappresentava, sempre attento ai cambiamenti all'interno della scuola e della società. Da direttore della SSPA (Scuola  Superiore  della Pubblica Amministrazione) a Reggio Calabria e in tutti i ruoli da lui ricoperti si è sempre distinto per professionalità e competenza. La sua illustre figura ha avuto un ruolo centrale nei confronti della pubblica amministrazione. Un cammino lungo e difficile da sintetizzare quello di Giuseppe Liotta un uomo libero che ha dedicato la sua vita agli altri. Parte attiva dell'AVIS anche da donatore, anima del comitato Dante e dell'Università per stranieri Dante Alighieri, cuore pulsante del club Lions Host di Reggio Calabria nel quale ha lasciato il segno con la sua inarrestabile volontà di dedicarsi a chi vive condizioni di disagio con il service sull'autismo.

Resta indiscusso il suo fondamentale apporto a Reggio Calabria quando, da affermato capo-divisione del Tesoro, decide di dedicarsi, mostrando qualità inusuali, alla Scuola diventando Direttore Generale. Si può dire che la sede reggina è nata con lui.  La sede reggina sotto la sua dirigenza plasmò sul modello organizzativo italiano circa 400 funzionari dai paesi extra-europei. I riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale che la Scuola di Reggio ha ottenuto, sono la testimonianza più gratificante della bontà dell'operato di Liotta. Ha superato violente burrasche e navigato come solo un capitano di lungo corso può fare. Nella sua saggezza e rettitudine ha lasciato una testimonianza nitida che rimarrà indelebile nel tempo. Al termine  della sua carriera ha ricoperto il delicato ufficio di Magistrato tributario presso la Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Calabria con equilibrio e competenza. A lui mi lega un ricordo familiare perché per 40 anni ha lavorato con mio padre, che fu suo vicario, nella direzione della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione e ho di lui il ricordo nitido di un uomo legato alla famiglia e ai nobili valori. Ho avuto la fortuna di conoscere il suo spessore culturale ma anche umano ed è per questo che sono convinto che Reggio e la Calabria tutta perdono un punto di riferimento importante. Alla famiglia va il mio abbraccio nella consapevolezza che tutta la sua vita ha lasciato segni tangibili che rimarranno nella memoria". Lo ha dichiarato il senatore Marco Siclari ricordando il professor Giuseppe LIOTTA.

Rc 10 gennaio 2019

Letto 329 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Sanità, Siclari (FI): solidarietà ai medici aggrediti, l'emergenza in estate peggiora

    "L'emergenza sanitaria che la Calabria vive ormai da anni, in estate assume forme drammatiche. Il personale medico e sanitario non può supportare l'utenza enorme dei pazienti che arrivano nel periodo estivo. Già manca normalmente il personale, figuriamoci in estate. Così l'esasperazione dei pazienti finisce per essere riversata su chi, invece, non conosce riposo ed è in ospedale a dare assistenza come meglio può". Il senatore Forzista Marco SICLARI torna ad accendere i riflettori su quanto accade negli ospedali calabresi e, in particolare, esprime vicinanza ai medici che, loro malgrado, sono stati brutalmente aggrediti. Diversi i casi registrati che, per il senatore, non posso passare inosservati perché sintomo di una situazione di emergenza arrivata, ormai, all'esasperazione generale.
    "Esprimo profonda vicinanza e solidarietà ai colleghi medici e a tutto il personale sanitario, in attesa di un governo che possa approvare una vera Legge a tutela e difesa degli operatori sanitari", ha concluso il senatore azzurro.

  • Siclari (FI): in Calabria lo Stato è presente, grazie a tutti gli uomini come il Giudice Scopelliti

    «Porto i saluti del Presidente Elisabetta Casellati in questa giornata dedicata alla memoria del giudice Scopelliti che ha sacrificato la sua vita per questa terra. Ringrazio tutti gli uomini che rappresentano lo Stato e che quotidianamente, in modo incessante, lavorano per garantire sicurezza e che ci rendono orgogliosi di essere calabresi. Grazie al loro operato possiamo dire con fierezza che la Calabria è una terra sicura dove lo Stato è presente e dimostra, vincendo molte battaglie, che la 'ndrangheta può essere sconfitta e che i calabresi non sono soli. L'azione della procura e delle forze dell'ordine deve essere uno stimolo per i giovani a rimanere in Calabria a credere e investire il loro futuro in questa terra ricca di un potenziale inespresso. Lo stesso vale per gli imprenditori che guardando a questa fertile realtà non devono sentirsi soli, ma possono decidere di investire nella convinzione che in Calabria c'è lo Stato oltre a cittadini onesti e lavoratori».

  • Il senatore Siclari a Calabria In Campus per discutere di riscatto della Calabria

    «L'unica strada possibile per riscattare la nostra terra e riscoprire la nostra identità è dare la possibilità ai giovani di restare in Calabria e ciò può accadere solo creando occupazione. Per fare questo la nostra terra ha necessità di avere una classe politica dirigente qualificata e, per ottenerlo, serve che i partiti facciano una selezione accurata, candidando chi ha competenza ed esperienza per trovare soluzioni concrete ai problemi atavici del nostro territorio. Persone in grado di confrontarsi anche con gli esponenti del centro nord e portare al sud gli investimenti che mancano da sempre. L'ultimo grande investimento al Sud è stato fatto nel 2001 dal Governo Berlusconi con la Salerno/Reggio Calabria. Fino ad allora, lo Stato non ha investito nelle infrastrutture del Sud e non ha dato l'opportunità di sviluppare quell'enorme potenziale che porterebbe ricchezza e occupazione a tutto il Meridione».

  • Siclari (FI): bene TAV, si continui con il Ponte sullo Stretto e Alta Velocità al Sud

    "Il risultato ottenuto con l'approvazione della mozione su Tav è un passo avanti importante per l'intero Paese, se l'intenzione è quella di proseguire su questa strada investendo allo stesso modo al Sud.
    L'ultimo grande investimento al Sud è stato fatto nel 2001 dal Governo Berlusconi con la Salerno/Reggio Calabria. Fino ad allora lo Stato non ha investito nelle infrastrutture del Sud e non ha dato l'opportunità di sviluppare quell'enorme potenziale che porterebbe ricchezza e occupazione a tutto il Meridione. Adesso, per la crescita dell'intero Paese, la priorità assoluta deve essere data al Ponte sullo Stretto e all'alta velocità al Sud. Soltanto realizzando le infrastrutture e le grandi opere al Sud, il paese smetterà di camminare a due velocità, ed il Sud, impoverito dalle politiche assistenziali degli ultimi decenni, avrà finalmente giustizia e vivrà il suo riscatto morale, economico e occupazione".

  • Traversata dello Stretto, Siclari (FI): siamo sulla strada giusta

    "Un grande ringraziamento e grande un applauso alle migliaia di persone, venute dai diversi paesi per popolare l'intero lungomare villese e accogliere i nuotatori, di questa magnifica Traversata dello Stretto, all'arrivo al nuovo porto di Villa San Giovanni".
    Il senatore Marco SICLARI che da sempre, vivendo sul territorio, segue l'evento sportivo di punta della sua città e credendo fortemente nel potenziale della gara di fondo ha ottenuto il Patrocinio del Parlamento Europeo grazie all'impegno del presidente Antonio Tajani.
    "Il grande successo di questa 55esima edizione, così come sostenuto dagli organizzatori, è stato il grande gioco di squadra tra tutti gli attori protagonisti di questo magnifico evento che ha evidenziato l'importante cambio di passo rispetto al passato.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.