unci banner

:: NEWS

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Si sa, gli dei amano le rose. Coloro che, domenica scorsa, sfidando pioggia, fulmine e saette previsti al sud, sono arrivati alla Casa delle Erbe, ad Antonimina, hanno potuto verificarlo....

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

“Questo lungomare ci racconta su cosa deve puntare il nostro territorio: cultura, bellezza e legalità”. Così, nella giornata di ieri, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ha inaugurato il nuovo Waterfront...

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Nel corso della mattinata personale dell' UPGSP è intervenuto in località Gallico di Reggio Calabria per il rinvenimento dei corpi di due persone. Si tratta di una coppia di coniugi...

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

La maturità di un gruppo, la saggezza del suo condottiero, la voglia di raggiungere un traguardo storico, il cuore e la mentalità. Queste sono solo alcune delle componenti che il...

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

In seguito alle dichiarazioni pubbliche di Alessandro Menniti, soggetto che ha argomentato in qualità di rappresentante della Viola Reggio Calabria trasmesse dalla radio ufficiale del club, Antenna Febea, il Presidente...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICASiclari (MNS): Il fango sul passato non vi trasformerà in buoni amministratori

Siclari (MNS): Il fango sul passato non vi trasformerà in buoni amministratori

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 05 Aprile 2019 14:07

Ciò che sta succedendo al dibattito politico cittadino non è più sopportabile. E se la maggioranza in Consiglio Comunale crede di potere gettare il confronto dialettico in pasto ad una vergognosa rissa significa che o non ha compreso appieno la drammaticità del momento che la città sta vivendo oppure ha il preciso obiettivo di distogliere l'attenzione dei reggini dalla evidente incapacità amministrativa sinora dimostrata.
È il momento di intervenire, per far comprendere a questi amministratori che Reggio è stanca di assistere a lamentose giustificazioni, alle solite ormai inflazionate scuse, alla ricerca di un passato recente, che personalmente ho vissuto da semplice cittadino, ma che, già soltanto per opere realizzate e servizi prestati aveva fatto diventare grande Reggio e inorgoglito per un decennio i suoi abitanti.

Nelle zuffe chi perde è sempre la verità, per dirla con Publilio Siro e questa pantomima scellerata, inscenata sulle spalle dei reggini, volgare e rabbiosa reazione che puntualmente scatta ogni qualvolta questa amministrazione viene inchiodata dai fatti davanti alle proprie responsabilità, ha davvero sfiancato tutti.
Troppo facile ma non più tollerabile risulta assistere a scene scomposte e goffamente aggressive per controbattere a ragionate e legittime critiche dell'opposizione sull'operato di una giunta che incassa fallimenti su fallimenti a guardare le condizioni pietose in cui versa la città.
A meno che i signori del PD e della sinistra non si siano ancora accorti che la cortina di ferro delle dittature sovietiche ha pietosamente fatto il suo tempo e che le minoranze esistono per fungere da critica e stimolo a chi sta governando.
"La verità fa male, lo so”, ma quando si è chiamati a rispondere a fatti precisi, documentati e legittimamente portati all'attenzione dell'opinione pubblica, per sottrarsi alle doverose risposte che la città pretende, non si può ancora oggi agitare istericamente lo spauracchio delle amministrazioni precedenti, con argomentazioni che, se in passato hanno consentito di ingannare gli elettori, oggi, alla luce dello sfascio frutto della loro incapacità, non attecchiscono più.
Sarebbe troppo facile abbassare il livello dello scontro alle infime quote che la sinistra vorrebbe come scenario dell'agone politico, per indugiare in riferimenti ad atti giudiziari, considerata la copiosa bibliografia su tanti esponenti dell'attuale maggioranza, a scomode parentele, bandi e concorsi finiti nell’occhio degli inquirenti ed importanti fattispecie di illecito su cui la magistratura sta indagando, ma ciò significherebbe prima di ogni cosa delegittimare la politica, far straripare dal letto del fiume la dialettica della più nobile delle arti, nel cui primato, viceversa, credo fortemente.
Noi non cadremo in tentazioni vendicative e non scadremo fino ai bassifondi della contesa, ma continueremo ad inchiodarli sulle loro responsabilità amministrative.
Convinti di un garantismo senza convenienza, non speculeremo sulle loro vicende giudiziarie, bensì insisteremo e li incalzeremo perché i reggini ottengano risposte concrete. Faremo, cioè, ancora quella attività di opposizione che pare la maggioranza non sia più in grado di sopportare restando nei canoni della civile contrapposizione.
Continuare a scappare e ad eludere i fatti, tentando di impartire sermoni di legalità da un pulpito di fragili carte false è una intollerante piega che sfocia nell'attacco personale, umilia la dignità delle persone e calpesta ogni principio del libero confronto.
Reggio ha bisogno di ben altro, merita le attenzioni di una classe dirigente che si occupi delle gravissime condizioni di invivibilità che affliggono il territorio in ogni settore, che provi a fornire i servizi essenziali e a garantire i diritti elementari di cui si assiste ogni giorno ad un vero e proprio stillicidio.
Sappiano questi signori che gettare fango sul passato non li farà diventare dei buoni amministratori.
Perché i reggini ricordano bene che quegli eventi tanto vituperati con le quelle frasi ormai in desuetudine, ripetute a ritornello a fini propagandistici, hanno portato ad un ritorno economico sull’indotto cittadino senza precedenti. E i reggini sono esausti, vogliono fatti, strade, pulizia, servizi. Ed hanno diritto di vivere una vita normale che vada oltre l’emergenza, che conduca ad uno sviluppo dell’unica vera risorsa del territorio e cioè il turismo.
Non mettiamo ancora troppo a dura prova la loro pazienza, ricordandoci che per un popolo esiste un’azione peggiore che quella di togliergli il diritto di voto, e consiste nel togliergli la voglia di votare.
Il Coordinatore Provinciale
Ernesto Siclari

Rc 5 aprile 2019

Letto 80 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ernesto Siclari (MNS): il turismo resta una vocazione negata

    La vocazione è una. Naturale e bellissima inclinazione di una terra nata per essere visitata. Programmare dal generale fino ai dettagli il modo per intercettare i flussi, accogliere ed ospitare il turismo deve essere la visione unitaria di chi sarà chiamato presto a governare la città. E l'impostazione che dovrà sorreggerne l'azione politica non potrà essere altra. Reggio e la sua provincia devono vivere di turismo e per il turismo. E farlo tutto l'anno, sviluppando idee progettuali nei molteplici settori: dal quello balneare al turismo montano, da quello culturale al turismo studentesco / universitario, dal congressuale all'enogastronomico e al turismo sportivo.

  • Siclari (MNS): "la pantomima sui Bronzi"

    Ciclica, insistente e insopportabile risulta la paranoia che affligge la sinistra calabrese nel volere a tutti i costi spogliare la città più grande e antica della Calabria non soltanto dei suoi presidi istituzionali, ma persino delle sue opere d'arte, dei suoi preziosissimi “pezzi unici”, unici al mondo…
    Eppure, a ben vedere, si configura stucchevole un refrain che non riesce nemmeno più a fare innervosire i reggini, tanto astrusa e impraticabile è la proposta per l’ennesima volta gettata sul tavolo delle fesserie, dal momento che è agli atti della Repubblica Italiana un parere con cui la Commissione Scientifica, istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per verificare la trasportabilità dei bronzi, ha espresso parere negativo già nell’ottobre del 2015.

  • Cordoglio del MNS per la scomparsa del giudice Tuccio

     Il Movimento Sovranista esprime il cordoglio dei suoi dirigenti e di tutti gli iscritti all'Avv. Luigi Tuccio, Dirigente Nazionale del MNS, per la scomparsa del suo caro padre, il Magistrato Giuseppe Tuccio, già Presidente di Sezione della Suprema Corte di Cassazione, un uomo il cui altissimo senso dell'etica e della giustizia è stato punto di riferimento per diverse generazioni di giuristi ed esempio di impegno e professionalità per la sua terra.

  • Il cordoglio del MNS per la scomparsa di Giacomo Battaglia

    Il Movimento Nazionale per la Sovranità si stringe attorno alla famiglia di Giacomo Battaglia, un uomo che ha fatto della sua arte e della sua passione un orgoglio tutto reggino. Un attore eclettico, che ha dato lustro al nostro territorio non solo sul suolo italiano, ma in tutto il mondo. Come dimenticare i bei tempi del Bagaglino, gli spettacoli in piazza, le esibizioni a teatro e le interpretazioni cinematografiche! Eppure Giacomo è rimasto sempre lo stesso, mai sfiorato da superbia, per sempre l’amico che chiunque avrebbe voluto al suo fianco, l’uomo buono con una buona parola per tutti.

  • Domani 1 marzo Assemblea Metropolitana del MNS

    Domani, venerdì 1 marzo 2019, alle ore 17:30, presso la sala convegni dell’Hotel Torrione, in via del Torrione, 67 a Reggio Calabria, Dirigenti, iscritti e militanti del Movimento Nazionale per la Sovranità si incontreranno in Assemblea Metropolitana, per un confronto sui temi del territorio reggino. Sarà una importante assise di partito che si inquadra quale tappa riflessiva in un percorso programmatico, intrapreso già dal mese di novembre 2018, nello scenario aspromontano della nostra Gambarie, e che vede impegnato il Movimento Sovranista in un progetto di proposta politica al servizio di Reggio e del suo comprensorio metropolitano.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.