unci banner

:: NEWS

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

L' Associazione di Promozione Sociale Italia Night & Day con il patrocinio di S.E. Mons. Francesco Oliva Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace e con il patrocinio del Comune...

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Si è insediata questa mattina a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Immediatamente operativo l’organismo, del quale fanno parte Luciano Cama, Giuseppina Palmenta, Eleonora Maria...

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere del Ponte di Paterriti. L’imponente infrastruttura è fondamentale per gli abitanti della frazione collineare visto che, ad opera...

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l’iscrizione alle Consulte per le associazioni già iscritte all’Albo comunale.Lo comunica l’assessore con delega alla partecipazione Irene Calabrò. “Dall’esame dell’Albo delle Associazioni abbiamo rilevato che erano...

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Mancano ormai poche settimane alla partenza della programmazione prevista nella Città metropolitana di Reggio Calabria dalla Esse Emme Musica, che proporrà come di consueto una ricca serie di grandi eventi....

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAStrutture psichiatriche, Coolap: segnali positivi da via Diana

Strutture psichiatriche, Coolap: segnali positivi da via Diana

Pubblicato in POLITICA Martedì, 30 Luglio 2019 21:23

Il Coo.la.p. (coordinamento lavoratori psichiatria), come dichiarato si è presentato, insieme ai lavoratori del settore, presso la sede Asp di via Diana a Reggio Calabria. Il tutto presagiva una giornata di protesta intensa e con risvolti non del tutto positivi. Va ricordato però che il problema delle fatture si era arenato al dipartimento di salute mentale e che, come c’è stato ribadito, risolvibile solo dallo stesso. Dopo un’attesa incessante e varie pressioni abbiamo avuto l’agognato incontro con il direttore del dipartimento di salute mentale dott.re Zoccali che si è preso l’impegno di concludere l’iter di congruenza delle fatture regresse e che sono di propria competenza. Il passaggio successivo si dovrebbe concludere con il pagamento delle fatture stesse.

Reggio Cal,30/07/2019
Coo.la.p.
Giuseppe Foti
Vincenzo Barbaro
Filippo Lucisano

Letto 108 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggio, strutture psichiatriche: martedì 30 luglio nuovo sit-in di protesta

    L’ultimo sit-in di protesta non ha dato i frutti sperati, così il Coolap coordinamento lavoratori psichiatria) torna a presidiare la sede ASP di via Diana per ottenere ciò che gli spetta. Martedì 30 alle ore 9.30, gli operatori del settore psichiatrico faranno sentire ulteriormente la propria voce, considerando la ‘sordità’ dei commissari ai problemi presentati nei giorni scorsi, nonostante il coinvolgimento della Prefettura. La rabbia monta, così come confermato dallo stesso Coordinamento in una nota: “Martedì protesteremo nuovamente di fronte la sede dell’ASP, perché vogliamo che i nostri diritti vengano rispettati. Non siamo stati ancora ascoltati e questo ci fa infuriare, pretendiamo che il nostro lavoro venga riconosciuto e soprattutto onorato. Stiamo lavorando inoltre con Catanzaro per quanto riguarda i posti letto, è nostro obiettivo ottenere presto un incontro”.

  • USB: la politica non può restare sorda alle problematiche delle strutture psichiatriche reggine

    Giovedì 1 agosto dalle ore 14 USB e i lavoratori delle strutture psichiatriche reggine saranno in presidio davanti Palazzo Campanella in occasione dei lavori del Consiglio Regionale.
    La situazione di crisi in cui versano le strutture psichiatriche reggine continua così come crescono le preoccupazioni dei lavoratori del settore. Sebbene la chiusura della fase di accreditamento, il cui termine è stato fissato per la fine dell’anno, rappresenta la possibilità di andare finalmente verso un rapporto certo tra Asp e cooperative, il taglio dei posti letto sancito con l’approvazione della nuova Rete territoriale determinerà un’importante riduzione dei posti di lavoro, oltre che della qualità dei servizi erogati. A queste inquietudini si aggiunge l’ennesimo ritardo nei pagamenti, fermi allo scorso marzo.

  • Strutture psichiatriche, Coo.la.p.: arriva "uno spiraglio di luce"

    Il Coo.la.p, questa mattina, ricevuto in prefettura, ha reso presente le difficoltà a cui i lavoratori sono sottoposti da tempo. Queste riguardano il mancato pagamento, da parte dell’Asp, delle mensilità pregresse inerenti al secondo trimestre. Inoltre, gli operatori avanzano anche la richiesta di una mediazione per l’istituzione di un tavolo tecnico in Regione, per quanto concerne il fabbisogno dei posti letto. Da parte di Sua Eccellenza il Prefetto e dei suoi collaboratori, ai quali porgiamo i nostri ringraziamenti, c’è stata da subito una predisposizione a far sì che i problemi venissero celermente risolti, soprattutto per quanto riguarda i pagamenti che si sono bloccati, inspiegabilmente e per motivi futili, al dipartimento di salute mentale.

  • I servizi psichiatrici tornano a manifestare il prossimo 23 luglio in via Diana

    Il Coo.la.p (coordinamento lavoratori psichiatria) comunica che giorno 23 luglio alle ore 10:00 tornerà, insieme a tutti i lavoratori del settore, a manifestare presso la sede della direzione generale dell’Asp sita in via Diana. Il coordinamento vuole sottolineare che tale decisione è nata dal mancato pagamento degli stipendi arretrati e che sono stati vani i tanti tentativi di dialogo atti a capire e a risolvere tale questione. Il settore psichiatrico, con la mediazione e la costanza del Coo.la.p., è riuscito a risolvere problemi atavici che si protraevano da anni, ma a quanto pare questo non è bastato per cambiare il farraginoso iter burocratico che si arena in circostanze, mentalità e meccanismi non sempre tecnici.

  • Riflessioni di un Educatore dei servizi psichiatrici di Reggio Calabria: “la burocrazia senz'anima e le sue maschere”

    Sono Giuseppe Foti, un educatore dei servizi psichiatrici di questa città, sanamente imperfetto come mi piace definirmi. Da molto tempo, il settore psichiatrico ed il sociale in genere, sono stati messi in ginocchio da innumerevoli problematiche, divulgati più volte per mezzo stampa e dai vari media. La mia riflessione vuole essere un personale punto di vista, nato dall’esigenza, direi stringente, di condividere un pensiero in merito alla questione, e questo attraverso la personale analisi della definizione di burocrazia senza anima e delle sue conseguenziali e infinite maschere. Per fare ciò, ho volutamente e rispettosamente, preso spunto dal libro della politologa e filosofa, Hannah Arentd, perché il suo pensiero è più che mai attuale e si addice perfettamente al momento socio/politico che viviamo quotidianamente da anni.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.