unci banner

:: Evidenza

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale,...

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

Un documentario che, tra passato, presente e futuro, racconta le bellezze e le potenzialità del comprensorio di Catona, Arghillà e della Vallata del Gallico. E’...

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

È stato presentato stamane, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria, il progetto pilota “Luci da dentro”, che vuole offrire ai detenuti...

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICATutela dei minori: a Palazzo San Giorgio un workshop per la formazione degli operatori del settore

Tutela dei minori: a Palazzo San Giorgio un workshop per la formazione degli operatori del settore

Pubblicato in POLITICA Giovedì, 07 Dicembre 2017 11:49

- L’assessore Lucia Anita Nucera comunica che martedì 5 dicembre 2017 si è svolto presso la sede del Settore Welfare un incontro interistituzionale con la presenza della dott.ssa Fava del Policlinico Umberto I di Roma, delegata dal Prof. Ardizzone, della dott.ssa Siclari dell'Ufficio Scolastico Regionale, la dott.ssa Carrozza dell'Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Ministero della Giustizia ed il dott. Romeo del Coordinamento dei Servizi Sociosanitari dell'ASP di Reggio Calabria, nonché la Responsabile del Servizio Minori del Comune di Reggio Calabria dott ssa Marcianò.

L’incontro, coordinato dall'Assessore al Welfare, dott.ssa Lucia Anita Nucera, è stato finalizzato ad analizzare la rilevazione del disagio adolescenziale nelle attuali forme di espressione ed in particolare il ritiro sociale, l'utilizzo inappropriato delle tecnologie e la dipendenza.

Dal confronto è emersa la necessità di aumentare la sinergia tra i vari attori istituzionali coinvolti, nella rilevazione degli esordi delle forme di disagio, laddove è maggiore la possibilità di formulare interventi efficaci per prevenire lo strutturarsi del disagio e della loro trasformazione in forme di disturbo. Considerato che i dati numerici sul fenomeno sono in crescita anche nella nostra realtà territoriale, è emersa la necessità di potenziare gli strumenti diagnostici ed i servizi preposti a prendere in carico le situazioni, i minori ed i nuclei familiari che presentano tali problematiche, seppur con la consapevolezza che tale necessità si deve confrontare con il numero contenuto di operatori cui ciascun Ente può far riferimento.

La discussione è poi proseguita nell'ambito del Seminario rivolto agli operatori dei servizi che a vario titolo seguono preadolescenti ed adolescenti ed i loro nuclei familiari. Oltre ad approfondire la tematica, sono stati presentati degli strumenti di intervento, come i protocolli, proposti dal Policlinico Umberto I, per il trattamento di questi minori che hanno suscitato grande interesse negli operatori e sono stati presentati alcuni casi seguiti con tali metodologie. Molto importante è stata la presenza di alcuni genitori di ragazzi che vivono questa particolare situazione.

Oltre a presentare la propria esperienza, hanno descritto il percorso che ha portato alcuni di loro a costituire un'associazione di familiari che formano rete, scambiandosi informazioni, orientandosi e sostenendosi reciprocamente. Tale associazione porta il nome di "Hikikomori", considerato che con tale termine viene indicata questa particolare forma di disturbo, caratterizzato come aspetto prioritario e non come collaterale ad altre patologie dal ritiro sociale, in Giappone, paese nel quale tale fenomeno è stato per primo rilevato ed analizzato, vista la grande incidenza che vi si riscontra, anche legata a fattori sociali e culturali tipici di quest'ambito territoriale

Rc 7 dicembre 2017

Letto 95 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Interventi didattici e formativi a tutela delle minoranze linguistiche

    L’Assessore alle Minoranze linguistiche del Comune di Reggio Calabria, Lucia Anita Nucera, con una missiva inviata in questi giorni ha invitato i dirigenti degli istituti scolastici della città di Reggio Calabria a partecipare all’avviso promosso dal MIUR, avente ad oggetto l’attivazione di iniziative finalizzate a favorire la riflessione e il confronto sul tema della tutela delle minoranze linguistiche.

  • Short list ancora aperte per assistenti educativi e assistenti alla comunicazione

    Un incontro proficuo quello che si è svolto presso l’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Reggio Calabria per condividere i risultati raggiunti finora dal servizio di assistenti educativi e assistenti alla comunicazione al fine di assicurare la piena integrazione scolastica agli alunni con disabilità certificata delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria. L’incontro che ha visto la partecipazione dei dirigenti scolastici e dei referenti di progetto di 19 istituti pubblici e privati della città di Reggio Calabria è stato anche occasione per: “avanzare proposte valide all’amministrazione per ottimizzare, con interventi economicamente mirati, le prestazioni dei professionisti che offrono le loro competenze al servizio pubblico” dichiara Lucia Anita Nucera.

  • Arghillà, Nucera e Campolo (Garante Infanzia) hanno incontrato i cittadini

    Nel corso di “Strade, sport e colori”, l’iniziativa di animazione sportiva di strada, dedicata ai bambini e ai ragazzi di Arghillà, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza del Comune di Reggio Calabria Giovanna Campolo, e l’Assessore alle Politiche sociali, Lucia Anita Nucera, hanno raggiunto il quartiere a nord della città per dedicare parte del loro tempo ai cittadini e dar seguito alle azioni di inclusione sociale già avviate con la collaborazione degli attori e dei comitati che operano sul territorio.

  • Asili nido comunali, rette invariate e servizi aperti fino al 30 luglio

    Per i nidi d’infanzia del Comune di Reggio Calabria l’anno educativo 2017/2018 non si è ancora concluso, sebbene si siano già tenute le tradizionali feste di fine d’anno che hanno chiamato a raccolta genitori e famiglie pronti ad applaudire i progressi dei bimbi seguiti dalle attenzioni costanti degli operatori dell’infanzia. Le attività si concluderanno il 30 di luglio per permettere ai bambini che già frequentano le strutture “Il mago di Oz” di Archi, “Il piccolo principe” di Gebbione e il nido aziendale presso il palazzo Ce.Dir. di proseguire il percorso ludico e pedagogico.

  • Pon Metro per il sociale, Lucia Nucera sui progetti ammessi al finanziamento

    Rete di servizi di accompagnamento all'housing sociale, residenzialità e cittadinanza di famiglie in difficoltà e soggetti deboli con disagio abitativo. Ma anche misure come la sperimentazione di un sistema di servizi di accoglienza e integrazione per soggetti destinatari di interventi del "Dopo di Noi" e l’Agenzia sociale per la casa.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.