unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAViabilità, PRI: "la politica dei proclami non ha portato alcun risultato"

Viabilità, PRI: "la politica dei proclami non ha portato alcun risultato"

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 22 Maggio 2019 11:14

Ancora una volta le maggiori notizie riguardanti lo stato dell’arte delle opere nella città di Reggio Calabria vanno rintracciate nella bacheca Facebook del Sindaco.
L’interminabile ed interminato rifacimento integrale delle strade, annunciato più volte dal 2016, pare abbia avuto inizio, a pochi mesi dal rinnovo del Consiglio comunale, solo in pochissime arterie del territorio. Poi, la “magnifica” rimodulazione dell’area adiacente al porto (che ricordiamo ha di fatto annullato il magnifico progetto di Zaha Hadid), l’eterna costruzione del Parco Lineare Sud, anch’esso gigantesca incompiuta. Sono solo alcune opere che riguardano oltre che il decoro, soprattutto la viabilità della città, tema caro ai repubblicani, convinti che un parcheggio e qualche rotatoria non possono portare alcun beneficio alla mobilità, fungendo da specchietti per le allodole.

Si è parlato molto di Smart City senza nemmeno conoscere il significato del termine. Se si avesse avuto, in questi termini, un po’ di coscienza, oggi i cittadini della periferia reggina (e non solo) avrebbero goduto delle ormai famose “aste del Calopinace”. La mobilità intelligente è una delle dimensioni chiave in cui il modello di Smart City si articola. Secondo questa concezione, il primo cittadino avrebbe dovuto far sorgere grandi parcheggi in periferia (ad esempio proprio al terminale delle aste) e garantire un collegamento tramite il trasporto pubblico, che da un lato avrebbe ridotto il flusso di mezzi privati, quindi il traffico, i costi per i cittadini e l’inquinamento, e dall’altro avrebbe garantito maggiori attenzioni alla periferia quale luogo residenziale. Si è preferito agire totalmente al contrario, costruendo parcheggi al centro (come quello nei pressi del porto o quello in mezzo ai palazzi di via Rausei) intasandolo di veicoli privati e screditando il trasporto pubblico, facendolo diventare una gigantesca periferia.
Stesso identico ragionamento va fatto per le gemelle “aste sul Torrente Sant’Agata”, che avrebbero consentito il collegamento con la zona di via Sbarre Centrali e l’area aeroportuale ai quartieri di Modena, San Sperato, Gallina e Arangea.
Se l’amministrazione pensa che sparando a raffica inglesismi quali “plastic free” o “bike sharing”, si possa inquadrare Reggio Calabria come Città Smart, quindi intelligente ed ecosostenibile, siamo completamente fuori strada. Le due iniziative, seppur lodevoli, possono solo essere variabili marginali e di contorno, da un lato perché le strade cittadine brulicano di spazzatura, dall’altro perché non esiste una pista ciclabile e l’altimetria caratterizzante la Città non può consentire a tutti di utilizzare la bici come mezzo di trasporto.

Caro Sindaco, cara amministrazione, la politica dei proclami non ha portato ad alcun risultato, la Città ha bisogno di un reale piano per la mobilità, preferibilmente “Smart”, ma quantomeno non stupido.


Partito Repubblicano Italiano
Sezione “R. Sardiello” – Reggio Calabria

Rc 22 maggio 2019

Letto 135 volte

Articoli correlati (da tag)

  • A Lamezia si è riunita la direzione regionale del Partito Repubblicano Italiano

    Nel lungo e appassionato dibattito, i rappresentanti di tutte le province calabresi, presente l’on Francesco Nucara, hanno posto l’accento sulle numerose problematiche ormai patologiche per l’incapacità di una classe politica accattona che, non sempre,ma il più delle volte si piega al carrierismo politico.
    Da più parti si è riaffermata la necessità di dare visibilità ad un programma che come costume dei repubblicani non sarà il solito libro dei sogni da illustrare in campagna elettorale per poi riporlo nel fondo di un cassetto a risultato acquisito.
    Nessuna pregiudiziale sugli schieramenti ma i repubblicani terranno conto degli uomini che hanno guidato e guidano coalizioni di governo, come terranno conto dei leader donne o uomini che guideranno le prossime coalizioni.

  • Reggio Calabria, Pri: "Alla Città serve una nuova classe dirigente e non dominante"

    Reggio Calabria. "A fine 2014, qualche mese dopo dell’elezione a sindaco di Giuseppe Falcomatà, ci eravamo ripromessi di non giudicare l’amministrazione, non dotata di bacchetta magica. Il repubblicano on. Francesco Nucara qualche tempo dopo pubblicava un libro, La grande Reggio. Una storia della città, dedicando gli ultimi capitoli alla situazione reggina che si presentava

  • Reggio Calabria. Consulta associazioni, un'idea repubblicana

    Reggio Calabria. "L’avvio della consulta comunale delle associazioni è una grande cose per la nostra città. Tuttavia abbiamo avuto modo di leggere sui giornali il grande impegno dei nostri rappresentanti, come sempre in pompa magna, per aver realizzato la “prima storica Consulta Tematica delle Associazioni degli Organismi e dei Comitati”, voluta dall'amministrazione guidata

  • Reggio Calabria. Giordano (Pri): "Il sindaco venga a passare il Capodanno in periferia"

    Reggio Calabria. "Solo qualche settimana fa segnalavamo cumuli di immondizia che si presentavano nei quartieri più esterni al centro cittadino, unici a non avere ancora la raccolta differenziata. Ancora oggi cittadini incivili, maleducati, egoisti o come definiti dal sindaco “lordazzi”, che presumibilmente non hanno ancora ritirato i mastelli (perché irregolari nei

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.