unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAVilla, il sindaco Siclari scrive alla Regione per l'attivazione delle centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria

Villa, il sindaco Siclari scrive alla Regione per l'attivazione delle centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 07 Agosto 2019 17:48

Lo aveva annunciato in Consiglio Comunale e, come da impegni presi con CoSaVi, in sinergia con l’assessore all’ambiente Pietro Caminiti, il primo cittadino Giovanni Siclari ha scritto alla Regione Calabria per chiedere l’immediata riattivazione delle centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria a Villa San Giovanni. Continua, dunque, dopo il blocco delle autorizzazioni all’installazione di antenne, l’azione concreta del sindaco e dell’amministrazione a tutela della salute dei cittadini.
«Si tratta di azioni concrete – ha chiarito il sindaco – perché intendiamo tutelare con ogni mezzo necessario la salute dei cittadini ma, considerando che il servizio di attraversamento dello Stretto non è ad appannaggio della nostra città ma garantisce un collegamento fondamentale per tutto il paese, e che sono stati superati i limiti di soglia che prevedono l’intervento diretto della Regione, ho scritto affinchè in modo urgente siano riattivate le centraline».

Il primo cittadino richiamando i dati riportati dalla campagna di misura della qualità dell’aria condotta dal laboratorio mobile di Arpacal, ha sollecitato la Regino, inoltrando la richiesta anche alla Prefettura, perché è emerso come a Villa San Giovanni a causa dell’intensissimo traffico veicolare (oltre 4 milioni di veicoli l’anno transitano dal territorio comunale per il tragitto da e per la Sicilia), registra valori inquinanti primari e secondari al limite della soglia legale prevista. In particolare nel periodo di rilevazione il valore dell’ossido di azoto è stato pari a 60,13 mg/m3 ben al disopra del valore limite fissato in 40 mg/m3. Trattandosi di inquinamento primario scattano tutte le formule di tutela previste dagli artt.9 e 10 del Decreto Legislativo del 13 agosto 201, numero 155 “Attuazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell’aria ambiente e per un’aria più pulita in Europa”, la cui competenza è in capo alle Regioni e alle Provincie autonome.
«Considerando che la legge lo prevede in modo chiaro – ha ribadito il sindaco – intendiamo mettere in atto tutte le azioni necessarie affinchè la nostra città sia tutelata e la Regione, in tal senso, è chiamata a fare la sua parte. Per questo ho invitato la Regione Calabria ad attivare nell’immediato tutte le azioni necessarie e sufficienti a garantire e tutelare la salute dei cittadini villesi, provvedendo, come per legge, al monitoraggio dell’inquinamento ambientale mediante centraline fisse e mobili ed a tutte le attività conseguenti, in caso di superamento dei valori – soglia degli agenti inquinanti. Non parliamo di agenti tumorali ma che possono comunque nuocere alla salute e non intendiamo, assolutamente, soprassedere oltre. La riattivazione delle centraline ha un costo che va dai 150.000,00 si 300.000,00, come da dati Arpacal. In virtù del superamento riscontrato dei valori di biossido di azoto nella Città di Villa San Giovanni, tali sopra evidenziati costi non possono essere imputati alla città di Villa San Giovanni ma devono essere a carico della Regione Calabria».

Villa San Giovanni 7 agosto 2019

Letto 86 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Villa, intitolazione della piazza a Giustino Calabrò, la città si prepara a due giorni di eventi

    Il 27 e 28 settembre la città di Villa San Giovanni si compatterà per ricordare e onorare la memoria di Giustino Calabrò a cui sarà intitolata l’ex Piazza dei Parlamentari. L’amministrazione Siclari ha sposato la proposta e tutte le iniziative ad essa correlata patrocinando una due giorni ricca di cultura e memoria storica per non dimenticare chi ha fatto grande questa città.
    Si parte venerdì 27 alle 15,00 dove, presso il Centro Commerciale “Perla dello Stretto” sarà allestita la sala dei prodotti tipici e dell’arte Reggina, a cura della Condotta Slow Food Versante dello Stretto e Costa Viola, Ente Parco Aspromonte, Accademia Imprese Europea, con galleria fotografica attività Magg. Calabrò e disegni alunni scuole elementari. Alle16,00 in Piazza Acciarello si terrà il convegno pubblico “Il ricordo di Giustino Calabrò tra Educazione Civica e Legalità”, moderato da Marcello Barillà.

  • Villa, assistenza educativa. Porpiglia e Richichi: «Il servizio partirà alla prima campanella»

    La campanella quest'anno suonerà senza distinzione alcuna per tutti i bambini, garantendo l'integrazione sociale ed il diritto allo studio di alunni diversamente abili. L'amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Siclari, su input dell'assessore alla pubblica istruzione Francesca Porpiglia in sinergia con l'assessorato ai servizi sociali condotto dal vicesindaco Maria Grazia Richichi, ha deliberato (con delibera di Giunta numero 139 del 5/9/2019) di approvare gli indirizzi per garantire, il servizio di assistenza specialistica in favore degli alunni diversamente abili inseriti nella scuola dell'obbligo e residenti a Villa San Giovanni per l'anno scolastico 2019/2020.

  • L'A.N.M.I. "A. Mondello" di Villa San Giovanni celebra i dieci anni di attività

    L’Associazione Nazionale Marinai d'Italia "A. Mondello" di Villa San Giovanni in questo fine settimana ha celebrato il decimo anniversario della fondazione del gruppo. Tra le tante iniziative, questa domenica l’associazione ha sfilato in corteo a Cannitello. Per l’occasione presente il Primo tricolore Italico nato a Reggio Emilia il 6 gennaio del 1797. A guidare la cerimonia la banda musicale "Città di Scilla" insieme ai Gonfaloni e i Vessilli delle Associazioni combattentistiche e d'arma, i Vessilli dei Gruppi A.N.M.I.  i soci e simpatizzanti.

  • Tante iniziative per celebrare il X anniversario dell'A.N.M.I "A. Mondello" di Villa San Giovanni

    L' A.N.M.I (Associazione Nazionale Marinai d'Italia) "A. Mondello" di Villa San Giovanni in concomitanza dei festeggiamenti per il X° anniversario della fondazione del gruppo, sabato 7 settembre alle ore 10,00, darà il via ad una "Veleggiata" con imbarcazioni ad Armo di Vela Latina in collaborazione con "I Marinai dell'Antica Marineria Catonese" e nel contempo si potranno ammirare sfilare le canoe del "Canoa Club Enotria" nel tratto di mare compreso tra la sede principale di Cannitello e la sede nautica sul lungomare di Villa San Giovanni.
    Domenica 8 settembre alle ore 10,00 invece si concluderanno i festeggiamenti con l'assembramento di tutti i gruppi A.N.M.I. della Calabria; alle ore 10,30 partirà il corteo che vedrà sfilare il Primo tricolore Italico nato a Reggio Emilia il 6 gennaio del 1797, la banda musicale "Città di Scilla" i Gonfaloni e Vessilli Associazioni combattentistiche e d'arma, i Vessilli dei Gruppi A.N.M.I. e i soci e simpatizzanti.

  • Villa San Giovanni, Siclari: bilancio estivo positivo nonostante le tante difficoltà

    Il primo cittadino Giovanni Siclari traccia un bilancio dell’estate e, pur facendo autocritica, si dimostra pienamente soddisfatto, soprattutto, considerando le esigue risorse avute a disposizione rispetto agli scorsi anni.
    «Non posso che essere soddisfatto – ha dichiarato il sindaco durante l’ultimo Consiglio Comunale – perché nonostante tutto, le scarse risorse e le difficoltà incontrate per garantire il servizio di pulizia della città, abbiamo superato la prova dell’estate brillantemente. So che la mia autocritica può apparire inizialmente contraddittoria ma la verità è che con pochissime risorse, un bilancio ingessato, e tante difficoltà da affrontare quotidianamente, abbiamo comunque garantito un’estate serena e senza interruzione di alcun servizio.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.