unci banner

:: NEWS

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Sono ben ventuno i progetti presentati dal Parco Nazionale dell’Aspromonte al Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del maxi fondo di 85 milioni messo a...

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Una parata di stelle per il gran finale del Kaulonia Tarantella Festival 2019. La kermesse di musica e cultura etnica chiuderà i battenti martedì 20 agosto con grandi ospiti tra...

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

Dopo 'VOLIRI VOLARI', inno storico della Varia, la band palmese dei RAGAINERBA dedica ancora un altro pezzo dal titolo 'MBUTTATURI' dedicata proprio ai 200 portatori che nel giorno della Festa...

Al reggino Emilio Buttaro il premio "Stelle di Calabria"

Al reggino Emilio Buttaro il premio "Stelle di Calabria"

Il prestigioso premio "Stelle di Calabria" giunto alla quinta edizione sarà assegnato al giornalista reggino Emilio Buttaro, collaboratore di diverse testate italiane e straniere e presentatore di eventi nazionali. La...

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Gli scrittori che vorranno partecipare alla settima edizione del concorso di narrativa “Italo Falcomatà” avranno un po’ di tempo in più per lavorare alla propria opera. Infatti, l’associazione “Dopolavoro ferroviario”,...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAViolenza di genere, Irto: "Bene lavoro Osservatorio Calabria, spingere su raccolta dati"

Violenza di genere, Irto: "Bene lavoro Osservatorio Calabria, spingere su raccolta dati"

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 26 Ottobre 2018 16:36

"La violenza di genere continua ad essere una drammatica realtà che, purtroppo, sempre più spesso, sfocia in una vera e propria barbarie, figlia della subcultura del sopruso, della sopraffazione, della violenza, dei silenzi. Un terreno fertile nel quale è, purtroppo, facile che attecchisca la mentalità mafiosa e che abbiamo il dovere di risanare". Lo ha affermato il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, aprendo i lavori della prima conferenza regionale sulla violenza alle donne. "L'Osservatorio regionale - ha aggiunto Irto - è nato in Calabria, in seguito all’approvazione della legge istitutiva, all’unanimità, da parte del Consiglio regionale in questa legislatura.

Abbiamo colmato un vulnus normativo rispetto alle altre Regioni d'Italia e finanziato i centri antiviolenza. Non è abbastanza e ne siamo consapevoli ma in una terra come questa, nella quale si passa da un’emergenza all’altra, ci sono processi amministrativi e istituzionali che richiedono tempo e un impegno straordinario". Nicola Irto ha aggiunto: "Credo nel valore di questo Osservatorio e nel lavoro che esso svolge. Sono consapevole delle difficoltà che esistono in una realtà come la nostra, nella quale ci si deve battere, soprattutto in alcune aree più marginalizzate, contro una cortina di diffidenza e a volte di omertà. Ma occorre andare avanti testardamente su questa strada, non solo attraverso le pur importanti iniziative di sensibilizzazione e informazione, ma anche e soprattutto sul versante tecnico della raccolta dei dati. Attraverso la lettura di questi ultimi, infatti, si può conoscere uno spaccato della realtà sociale calabrese. Probabilmente parziale, ma indispensabile per avere un punto di partenza e un termine di paragone su cui iniziare a lavorare".
Secondo il presidente del Consiglio regionale della Calabria, "la sfida contro la violenza di genere si può vincere. Ma bisogna investire, e parecchio, sullo studio di questo fenomeno, sulla sensibilizzazione verso le denunce e sulla diffusione di una cultura del rispetto di genere, che deve partire dalle scuole, anche da quelle primarie. Perché solo l’educazione all’affettività e al corretto rapporto tra uomo e donna, fin dall’infanzia, può gettare le basi - ha concluso il presidente Irto - di una società più giusta, più rispettosa delle diversità e soprattutto meno violenta".

Rc 26 ottobre 2018
Il Portavoce

Letto 267 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Il cordoglio del Presidente Irto per la scomparsa del Presidente di SES, Gianni Morgante

    “Se n’è andato un galantuomo, una persona perbene. Un pioniere dell’editoria nel Mezzogiorno, dotato di visione e progettualità grazie alle quali ha realizzato un grande giornale italiano e un gruppo editoriale di altissimo livello”. Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, esprime così il proprio cordoglio per la scomparsa di Gianni Morgante, presidente di Ses, la società editrice di Gazzetta del Sud. “Il suo nome - prosegue Irto - sarà indelebile nella storia del giornalismo e dell’editoria pura nel Mezzogiorno e nel Paese. Il presidente Morgante, un uomo d’altri tempi di poche, chiare e solide parole, amava profondamente la Sicilia e la Calabria e non è un caso che Gazzetta del Sud sia riuscita a divenire in breve tempo il punto di riferimento per l’informazione in entrambe le regioni, costruendo un ponte di legami giornalistici ma soprattutto culturali, in un’area dello Stretto che grazie alla Gazzetta è divenuta prima un sogno e una prospettiva, poi una grande realtà socio-economica, culturale, politica e universitaria”.

  • Violenza di genere: arrestato un uomo violento che maltrattava e aggrediva la convivente

    La Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e sessuali” della locale Squadra Mobile, con il supporto delle Volanti della Questura, in esito a delicate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare emessa dal G.I.P. nei confronti di un uomo, G.F. classe ’70, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi, consumato ai danni della moglie, anche in presenza della figlia minore.

  • Contrasto alla violenza di genere: stalker 58enne arrestato in flagranza di reato, marito violento 46enne, colpito dal divieto di avvicinamento

    Il contrasto al fenomeno dei reati di violenza di genere e la tutela delle vittime è un obiettivo che la Polizia di Stato continua a perseguire quotidianamente e con fermezza.
    Nei giorni scorsi, la Squadra Mobile di Reggio Calabria, ha eseguito due provvedimenti scaturiti dalle indagini coordinate dal Procuratore Aggiunto Gerardo Dominijanni e dai Sostituti procuratori Nicola de Caria e Marika Mastrapasqua, inerenti a reati di violenza di genere: un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un reggino di 58 anni, ed un’ordinanza di applicazione di misura cautelare di divieto di avvicinamento alla parte offesa nei confronti di un cittadino marocchino di 46 anni.
    Entrambe le misure si sono rese necessarie a seguito di reati commessi all’interno delle mura domestiche con comportamenti aggressivi e violenti, posti in essere nel corso di anni di vita coniugale.

  • Consiglio regionale, il presidente Nicola Irto interviene sull'operazione condotta dalla DDA di Reggio Calabria

    "Gli odierni lavori del Consiglio regionale sono stati preceduti da una lunga riunione della Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari, allargata all'Ufficio di Presidenza e al presidente della Commissione consiliare contro la 'ndrangheta, alla quale ha partecipato anche il Presidente della Regione. Nel corso della Conferenza si è preso atto di quanto accaduto nella giornata di ieri, con riferimento all'indagine della Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, che ha riguardato anche due consiglieri regionali. Trovo doveroso informare i colleghi presenti oggi in aula e, per il tramite degli organi d'informazione e della diretta streaming, tutti i cittadini calabresi, delle valutazioni espresse all'esito della Conferenza dei capigruppo.

  • Cordoglio del presidente Irto per la scomparsa dell'on. Mimmo Bova

    “Mimmo Bova e’ stato un uomo coerente, una persona perbene, e ha rappresentato il volto pulito della politica e della Calabria”. E’ quanto afferma il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto, dopo aver appreso della scomparsa dell’ex parlamentare ed ex consigliere regionale di Roccella Jonica. “Mimmo e’ stato uno dei protagonisti della storia politica della nostra regione, nella quale si e’ sempre distinto per la signorilita’ che ha accompagnato le sue battaglie a tutela dei diritti, a sostegno degli ultimi e soprattutto a favore della sua terra, la Locride, che ha profondamente amato e per la quale non ha lesinato mai impegno e passione. Per me - aggiunge Nicola Irto - Bova era un punto di riferimento per la lucidita’ dell’analisi, il rigore dell’impostazione politica, l’equilibrio e la mitezza che lo caratterizzavano. Con lui - conclude Irto - se ne va un pezzo di storia della sinistra della Locride”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.