unci banner

:: NEWS

Il PrimarEtnoFest promuove la musica del Sud per i festeggiamenti della Varia

Il PrimarEtnoFest promuove la musica del Sud per i festeggiamenti della Varia

Palmi ospiterà il prossimo 24 agosto il PrimarEtnoFest, un importante appuntamento musicale, previsto all'interno del ricco cartellone di eventi della “Varia di Palmi” in programma dal 10 al 25 agosto....

Laboratorio civico Impegno per Condofuri: impegno e partecipazione nel primo incontro estivo

Laboratorio civico Impegno per Condofuri: impegno e partecipazione nel primo incontro estivo

“L’estate culturale” del “Laboratorio civico Impegno per Condofuri” ha preso il via, all’insegna di civismo, stare insieme fra riflessione e divertimento, cultura. Un via, quello della manifestazione che ha il...

Al Castello Aragonese presentato il libro “Caulonia, storia di una polis” di Claudio Panaia

Al Castello Aragonese presentato il libro “Caulonia, storia di una polis” di Claudio Panaia

Presentato al Castello Aragonese il libro “Caulonia, storia di una polis” di Claudio Panaia (Città del Sole Edizioni). “Caulonia, la piccola città greca fondata dagli Achei verso la fine dell’VIII...

Una traversata notturna dello Stretto del 1677 rivive alla Lega Navale Italiana

Una traversata notturna dello Stretto del 1677 rivive alla Lega Navale Italiana

Presso la sede della Lega Navale, Sezione di Reggio Calabria, si è tenuta la preannunciata conferenza avente per tema: "Una traversata notturna dello Stretto", a cura del prof. Filippo Arillotta,...

Il consiglio dell’esperto: “Ustioni” da medusa, cosa fare?

Il consiglio dell’esperto: “Ustioni” da medusa, cosa fare?

Anche quest’anno, il tanto atteso bagno a mare, viene messo a repentaglio dalle meduse, creature marine dal caratteristico aspetto gelatinoso, a volte trasparenti e anche per questo insidiose, divenute ormai...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICA

POLITICA

"Questa mattina, dopo diversi incontri sul territorio reggino, ho visitato l'Hospice ed ho avuto modo di verificare l'altissima qualità assistenziale erogata dai lavoratori della Fondazione "Via delle Stelle". Durante l'incontro ho avuto modo di dare e apprendere delle notizie fondamentali per le sorti della struttura. In primis ho avuto modo di apprendere una pessima notizia, ovvero che l'ASP vuole prendere in gestione la struttura e ciò comporterebbe una scarsa assistenza a causa della riduzione dell'organico. Non possiamo permettere che un'eccellenza riconosciuta a gran voce da tutti, soprattutto dai cittadini, perda il suo valore ed è per questo che lunedì 15 alle ore 11.00 inizieremo la raccolta firme durante in sit in organizzato davanti la Prefettura di Reggio Calabria.

Ultimamente i fatti ascoltati toccano le coscienze e i cuori di tutta la cittadinanza reggina, in particolare il tema di cui parlo è la possibile/quasi imminente e inesorabile chiusura della struttura de “L’Hospice via delle stelle”. La struttura rappresenta un pilastro sanitario, sociale e umano per la città tutta, simbolo di assistenza e solidarietà che però a causa di gravi condizioni economiche in cui versa rischia ora clamorosamente la chiusura e l'ennesima perdita e sconfitta per una città in un settore sempre più bistrattato e tormentato, quale è la sanità. La nostra associazione di nome ReteSociale dal momento della sua nascita fino ad oggi si è sempre battuta a sostegno dei diritti e dei servizi per tutti, della solidarietà e dell’assistenza e nel tentativo di generare semi e germogli di speranza per una città che necessita futuro e ripresa.

Come ogni anno con l’arrivo della stagione estiva si moltiplicano le segnalazioni, da parte di bagnanti preoccupati, sullo stato di salute dei nostri mari. Fra fake news, dati ufficiali dell’Arpacal sulla balneabilità delle acque, una certezza ci deve preoccupare: la Calabria è ancora in forte ritardo sul fronte della completa depurazione delle proprie acque nere. Non siamo noi a dirlo ma i commissari europei che stanno tenendo sotto controllo i dati del Programma operativo regionale: quello che avrebbe dovuto cambiare in meglio, grazie ai finanziamenti europei, il volto della nostra regione.

"Ha ragione Vittorio Feltri a dire che il Nord ci mantiene, ma dimentica di aggiungere che ci mantiene in uno "stato di povertà". Da tutta la colpa a noi quando Feltri, da giornalista, dovrebbe sapere, meglio di tanti altri, che al Nord sono stati destinati decine e decine di miliardi di euro che spettavano al Sud. La verità, che devi saper ammettere, caro Feltri, è che il Sud ha mantenuto il Nord e si vede considerando che al Sud siamo senza infrastrutture, senza aeroporti adeguati, senza porti turistici, senza autostrade sicure, senza ospedali efficienti e con poche scuole. Forse Feltri ignora che il 70% dei prodotti del Nord vengono acquistati proprio dal Sud Italia.

Le peggiori riforme della scuola vengono approvate in estate, quando la luce dei riflettori è puntata su altro. Così fu per la contestata legge 107/2015 del governo Renzi, così è per la proposta di legge sulla regionalizzazione del ministro Bussetti. Il disegno di legge prevede l'autonomia delle regioni in merito alle procedure concorsuali, alle risorse economiche da destinare all'edilizia scolastica e agli stipendi dei docenti che, de facto, diventerebbero impiegati regionali. Una rivoluzione in materia di istruzione che sembra avere tutti i connotati per apparire incostituzionale. "La Repubblica detta le norme generali sull'istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi".

"La Calabria per la situazione drammatica in cui versa non può permettersi di perdere neppure un solo posto di lavoro. Per questo abbiamo chiesto il massimo impegno da parte di tutti per garantire il pieno assorbimento dell'intero bacino di lavoratori ex Lsu-Lpu". Lo hanno detto Tonino Russo e Luciana Giordano, rispettivamente segretario generale di Cisl Calabria ed Fp Cisl Calabria, al margine del vertice che si è svolto oggi alla cittadella sulla situazione degli Lsu-Lpu a cui hanno partecipato. "Seppur qualche cosa si è mosso sul fronte della stabilizzazione – hanno affermato – con l'impegno da parte dei Comuni a procedere entro il 31 ottobre all'assunzione a tempo indeterminato di 1.600 lavoratori. Questo non è sufficiente a garantire il futuro di altre migliaia di lavoratori che rischiano di vedersi mortificare le loro legittime attese di ottenere un giusto riconoscimento per l'attività che finora hanno svolto all'interno degli enti di appartenenza. Un'eventualità che noi come Cisl ci impegniamo a contrastare con tutte le forze".

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.