unci banner

:: Evidenza

Consiglio dei Ministri in Calabria, lettera di Oliverio al presidente Conte

Consiglio dei Ministri in Calabria, lettera di Oliverio al presidente Conte

Si riporta di seguito la lettera del presidente della Regione Mario Oliverio al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte: “Egregio Presidente, nei giorni scorsi ho appreso, con interesse, la Sua intenzione a svolgere una...

Scuola: persistono ataviche criticità nel pianeta disabilità

Scuola: persistono ataviche criticità nel pianeta disabilità

La scuola italiana è ai primi posti nel mondo per spirito di accoglienza e capacità di inclusione. Lo riconosce l’OCSE nei suoi abituali rapporti , confermando un primato del quale il nostro Paese deve sentirsi...

A Palazzo Corrado Alvaro il convegno di Potere al Popolo: "La disabilità in città"

A Palazzo Corrado Alvaro il convegno di Potere al Popolo: "La disabilità in città"

Si è tenuto nella giornata di venerdì 22 marzo il convegno "LA DISABILITÀ IN CITTÀ Tra inclusione e criticità" promosso dal gruppo socio-sanitario di Potere al Popolo Reggio Calabria, che ha visto molte e qualificate...

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Questo pomeriggio si è consumato in città un omicidio in ambito familiare. La vittima si chiamava Domenico Bova, di 59 anni. L'uomo è stato colpito con numerose coltellate dal figlio Simone 28enne che...

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Reggio Calabria. Dopo cinque gare di digiuno la Reggina torna alla vittoria. E lo fa contro il Catania in un "Granillo" da brividi e ricco di emozioni. Gli amaranto calano il tris all'Elefante nella sfida...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICA

POLITICA

Reggio Calabria 09/12/2015 - Il Coordinamento Cittadino Forza Italia Giovani Reggio Calabria invita la cittadinanza tutta alla conferenza stampa di presentazione del progetto #riscopriAMOReggio, che si svolgera' giorno 11.12.2015 presso la Sala del Consiglio Comunale di Reggio Calabria Battaglia alle ore 18:00. Interverranno: - Dott. Raffaele Arcadi (Coordinatore Cittadino Forza Italia Giovani Reggio Calabria); - Federico Milia (Componente Forza Italia Giovani Reggio Calabria); - Avv. Mary Caracciolo (Consigliere Comunale Forza Italia del Comune di Reggio Calabria).

Reggio Calabria 08/12/2015 - Si terra' il prossimo 17 dicembre al Castello Aragonese di Reggio Calabria il lancio del progetto sulle competenze digitali femminili Eskillsforwomen. L'evento, promosso dall'Assessore Agata Quattrone, si inserisce nell'ambito della manifestazione Reggio Citta' Aperta trasparenti, attivi, digitali, in programma dal 16 al 18 dicembre al Castello Aragonese di Reggio Calabria. La giornata di formazione gratuita promossa dall'Assessorato Smart City del Comune di Reggio Calabria, con il patrocinio dell'Agenzia per l'Italia Digitale della Presidenza del Consiglio

Reggio Calabria 08/12/2015 - Si e' conclusa Medea fai sorgere il bene, la due giorni organizzata da Laboratorio Da Sud per il cambiamento, con una riflessione sulla pubblica amministrazione e il lavoro con il coordinatore Anci Giovani Calabria, Marco Ambrogio che, in apertura, ha sottolineato l’importanza di iniziative capaci di fare rete tra i giovani amministratori e il mondo dell’universita' e gli enti locali. Consuelo Nava, ricercatrice della Mediterranea, ha spiegato, invece, le modalita' con le quali i Comuni possono accedere ai fondi europei in Calabria, per una programmazione legata al territorio, per le

Reggio Calabria 08/12/2015 - Questa Amministrazione, ormai da molti anni, sostiene l’artigianato locale con iniziative concrete che riscuotono successo e raggiungono risultati importanti, tangibili, che monitoriamo e verifichiamo a conclusione di ogni evento. Ha esordito cosi' il Presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, alla conferenza stampa indetta per annunciare la partecipazione alla manifestazione Artigianato in fierache si terra' presso la fiera di Rho Milano dal 5 al 13 dicembre.

Reggio Calabria 07/12/2015 – di Giusi Mauro. Chiusi oggi per essere aperti in futuro. Questo il messaggio che, stamane, i dipendenti dei Caf reggini di Cgil, Uil, Cisl e Acil, distribuivano all’entrata dei rispettivi uffici patronali chiusi per protestare contro l’ennesimo taglio del Governo. Una protesta che, sempre nella stessa mattinata, ha portato i rappresentanti sindacali: Mimma Pacifici segretario generale Cgil, Domenico Serrano' Cisl, Giuseppe Zito Uil e Danilo Riggio presidente provinciale Acli, a chiedere un incontro con sua Eccellenza il prefetto di Reggio Calabria, Caludio Sammartino, per chiedergli di farsi portavoce, al Governo del danno che milioni di cittadini italiani pagherebbero sulla propria pelle, non potendo più ricevere l’indispensabile assistenza fiscale. “I nostri uffici patronali –ha dichiarato la Pacifici- sono presidi di legalità e non intendiamo retrocedere in alcun modo”. I Caf, forniscono un assistenza che, oggi più che mai, risulta essenziale soprattutto in Calabria, dove il supporto e l’assistenza fornita i cittadini, fa si che questi vengano visti come dei veri e propri ‘’sportelli sociali’’, capaci di reggere l’urto di milioni di persone in difficoltà di fronte alle turbolenze normative che da qualche anno a questa parte , caratterizzano il fisco italiano. A perderci, -hanno spiegato i dipendenti- sono soprattutto i cittadini; i soldi che vengono riversati ai patronati, non sono soldi che paga lo Stato, ma sono soldi trattenuti sulle buste paga dei lavoratori e pensionati , si parla di una quota dello 0,8, questi soldi vengono poi ripartiti ai patronati per erogare i servizi gratuiti. Con questi tagli, non taglio diretto alle casse, verrebbe a togliere al cittadino più o meno 4 centesimi, nulla in realtà, che però ritroverà moltiplicato quando andrà a fare una richiesta al Caf, dove si troverà a pagare 20, 30 euro, a seconda della documentazione; in buona sostanza, l’utente si troverà a pagherà un servizio che fino ad oggi riceveva gratuitamente, per no parlare poi dell’inevitabile riduzione del personale. Questo è il secondo anno consecutivo che il Governo, attua, al fondo Patronato, un ulteriore taglio, parliamo di 28 milioni di euro che si andrà ad aggiungere ai 35 milioni di euro dello scorso anno. Così facendo il sistema dei servizi ai cittadini, viene messo a rischio, oltre che dai tagli, anche dal ritardo con il quale il Ministero del Lavoro conclude le attività ispettive; ad oggi, infatti, non si è ancora chiusa la verifica dell’attività per l’anno 2012 e non si fanno garanzie in ordine al tempestivo pagamento delle integrazioni ai rimborsi dovute per gli anni 2013 e 2014, senza i quali i patronati non avranno liquidità sufficiente per garantire non solo il corretto pagamento delle retribuzioni e della relativa contribuzione, ma la funzione degli uffici già dal prossimo gennaio 2016. Questo secondo taglio, approvato al Senato della Repubblica a seguito del voto di fiducia si maxiemendamento presentato dal Governo, interviene in modo pesante sul fondo Patronati,proponendo un taglio di 28 milioni di euro che si aggiunge al taglio di 35 milioni stabilito lo scorso anno. “Le scelte anti sociali ipotizzate dal Governo, - si legge nella lettera consegnata al Prefetto- e presenti nel DDL Stabilità 2016, mettono a rischio l’assistenza fiscale per i cittadini sia per l’oggi che per il domani». «La nostra preoccupazione principale –dichiara la pacifici- è che il faccendariato possa crescere che si approfitti di vuoti istituzionali per speculare sui diritti della gente. Noi siamo preoccupati. Giorno 9 saremo a Montecitorio per protestare contro questi tagli. Non sono finanziamenti pubblici,stiamo parlando di un taglio rispetto a un fondo pagato dai lavoratori italiani è questa la cosa che ci fa rabbia, perché gli italiani pagano ogni mese l’1% per avere questi servizi. Le nostre sedi sono presidi di legalità, garantire la legalità su questo territorio”. I sindacati chiedono la cancellazione della legge di stabilità, l’eliminazione del comma 3 dell’art.33 e il rilancio dei Caf soggetti in grado di rispondere alle esigenze di tutti i cittadini.

Reggio Calabria 04/12/2015 - La burocrazia taglia, la politica salva? A sentire le (rassicuranti) parole del presidente dell’esecutivo regionale calabrese, Oliverio, parrebbe di si. E dire che il motivo del contendere tra tecnici e politici non e' un costoso ed inutile carrozzone, ma un ambulatorio, quello Ace di Pellaro, nel quale soltanto lo scorso anno sono state sottoposte a visita, da un’equipe di validi medici, in gran parte volontari (termine sconosciuto per gli apparati burocratici regionali), oltre ventimila persone! La mannaia, dunque, non dovrebbe (il condizionale e' d’obbligo) abbattersi

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.