univeristà mediterranea

compra calabria

Sei qui: HomeMultimediaVideoSiglato in Prefettura il Protocollo di Legalità per l'Ospedale

Siglato in Prefettura il Protocollo di Legalità per l'Ospedale

Pubblicato in Video Venerdì, 06 Ottobre 2017 12:55

Il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ed il direttore generale del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, Francesco Benedetto, hanno sottoscritto oggi, presso il Salone degli Stemmi del Palazzo del Governo, un nuovo Accordo istituzionale finalizzato alla prevenzione dei fenomeni corruttivi e dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degi appalti di lavori pubblici, concessioni, forniture e servizi. La cerimonia ha registrato

la partecipazione anche del procuratore distrettuale della Repubblica di Reggio Calabria e dei responsabili provinciali delle Forze di Polizia. “Al fine di ampliare l’alveo delle intese istituzionali di contrasto alle organizzazioni criminali ed ai fenomeni corruttivi – dichiara il prefetto Michele di Bari - ho proposto anche alla Direzione Generale del “Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria” di munirsi di norme interne, in sinergia con la prefettura, volte a conseguire analoghi obiettivi di trasparenza e legalità. Altre Intese protocollari con altri Enti pubblici sono in corso. Una volta completate le procedure istruttorie le principali pubbliche amministrazioni locali saranno dotate, nel delicato settore degli appalti, di un complessivo ed omogeneo quadro ordinamentale di tutela e prevenzione dai reati corruttivi e dalle pressioni della ‘ndrangheta”. Il Protocollo di Legalità prende spunto dalle linee-guida dettate in materia dal Ministero dell’Interno e dal Comitato di Coordinamento per l’Alta Sorveglianza delle Infrastrutture e degli Insediamenti Prioritari (CCASIIP), recependone i principali istituti in termini di prevenzione e normazione. L’impianto normativo del Protocollo di Legalità estende le cautele antimafia all’intera filiera degli esecutori e dei fornitori anche negli appalti pubblici sottosoglia e garantisce, attraverso un avanzato sistema informativo, il monitoraggio assiduo degli interventi sia a monte che a valle, dalle procedure di gara fino alle fasi esecutive. L’Accordo prevede, inoltre, specifiche misure di prevenzione degli illeciti e delle interferenze criminali, integrate da norme speciali a presidio dei rapporti di lavoro e di sicurezza e controllo dei flussi finanziari. Apposite clausole contrattuali obbligheranno le imprese affidatarie a fornire informazioni alla Prefettura su tutti i contratti e subcontratti di filiera, impegnandole ad interrompere ogni rapporto con quelle interessate da interdittive antimafia e a seguire un codice etico di denuncia di ogni interferenza illecita e di tentativi di natura corruttiva.

Reggio Calabria 6 ottobre 2017

Rc 6 ottobre 2017

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.