Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Giorno 14 Ottobre 2019 rappresenta il punto di arrivo di una campagna estiva che ha raggruppato tanti apparati istituzionali e associativi della città a titolo gratuito e spinti solo da un amore verso...

Callipo porta il lavoro in carcere: 7 detenuti assunti a Vibo Valentia

E’ partito anche quest’anno l’importante progetto che Callipo, azienda calabrese con una storia di 106 anni nelle conserve ittiche di qualità, realizza con la casa circondariale di Vibo Valentia e che...

Avo, una storia di amore e gratuità lunga oltre trent’anni. Al via il corso gratuito per aspiranti volontari ospedalieri

L’associazione Volontari Ospedalieri Avo, attiva a Reggio Calabria dal 1987, rilancia la sua proposta di impegno civile e sociale da profondere nel luogo deputato alle cure del territorio, ossia il Gr...

Il più grande Pasticcere Sebastiano Caridi apre a Bologna

Il cibo incontra l'arte: succede a Bologna, a Palazzo Fava in via Manzoni 2, quando all'interno del Palazzo delle Esposizioni aprirà il nuovo locale di Sebastiano Caridi. L'inaugurazione in anteprima...

Il Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria dona tremila euro all'Hospice

Il Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria, presieduto da Angela Latella, ha conferito all'Hospice "Via delle Stelle" una donazione di tremila euro, frutto dell'attività di service svolta nell'anno soci...

La solidarietà di Atam e Accademia del Tempo Libero per l'Hospice: consegnato un assegno da sei mila euro

Mercoledì 9 ottobre si è tenuto l’evento conclusivo di “ATAM for Hospice” presso il Terminal Bus di Largo Botteghelle. L’Iniziativa avviatasi lo scorso 16 settembre con il concerto organizzato da ATAM...

A Reggio il congresso nazionale della Società Italiana di Reumatologia

Due giornate dedicate alla reumatologia, 11 e 12 ottobre, con interessanti tematiche che spazieranno dalla diagnosi alla terapia. Su questi argomenti, la Società Italiana di Reumatologia, ha incentrat...

La Calabria che piace, muove i primi passi la rete di imprese nelle eccellenze dell'enogastronomia

Muove i primi passi “La Calabria che piace” una rete di imprese calabrese nata nella locride che raggruppa nove realtà imprenditoriali, attive nel settore dell’enogastronomia d’eccellenza. Capofila de...

Prevenzione del cancro al seno: a Reggio Calabria il Castello Aragonese si illumina di rosa

L’assessore alle politiche sociali del comune di Reggio Calabria Lucia Anita Nucera, l’assessore alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale Irene Calabrò e il delegato alla Sanità Valerio Misefari i...

Diabete, presentato il progetto "Viaggio in Zuccherolandia"

In occasione della giornata nazionale del diabete, presso la sala “G. Levato” del Palazzo del Consiglio Regionale della Calabria, è stato presentato il progetto pilota “Viaggio in Zuccherolandia”.Obie...

Sei qui: HomeRubricheHealth&FoodIl latte di capra rustica nuova eccellenze della filiera agroalimentare regionale

Il latte di capra rustica nuova eccellenze della filiera agroalimentare regionale

Pubblicato in Health&Food Giovedì, 09 Agosto 2018 09:38

Insieme alla Cipolla di Tropea, alla liquirizia di Rossano e alla patata della Sila, ora ci sarà anche il latte di capra rustica nella campagna promozionale itinerante e permanente della filiera agroalimentare regionale portata avanti da Coldiretti e Campagna Amica. Il grande progetto formativo su scala nazionale mira ad ottenere la massima visibilità dei prodotti che nei vari distretti territoriali del Bel Paese sono i maggiori e degni rappresentanti, pertanto la Calabria non poteva non tenere conto di questa importante razza autoctona che designa storicamente l'area interna della Sila Greca. Introdotta in Calabria tra il VII e il VI secolo a.C. dai coloni greci, la Capra Rustica nasce dagli accoppiamenti con le capre selvatiche addomesticate dai Brettii.

Il latte di capra è più digeribile di quello vaccino, ed è consigliato per i bambini per l'alto contenuto nutritivo. Ricco di calcio e fosforo, presenta anche numerose vitamine e sali minerali. Nel latte di capra ci sono le stesse quantità di grasso del latte vaccino, ma in esso non è favorita l'aterogenesi, il deposito di grassi nelle arterie e nei vasi sanguigni.

Di tutto questo e molto altro si è parlato a Paludi in una giornata dedicata alla Capra Rustica sabato 4 agosto 2018. Insieme agli esponenti locali e regionali Coldiretti, un ricco parterre di esperti scientifici e storici ha relazionato sulla salubrità di tale latte, elogiando gli aspetti nutrizionali, come ha fatto il nutrizionista Claudio Pecorella, ed evidenziando gli allergeni e le componenti causa di intolleranze, di cui ha parlato il medico Renato Sturniolo. Di storia e allevamenti zootecnici hanno parlato l'agronomo Peppino Anselmi, il veterinario Salvatore Aloisio e il responsabile zootecnico Francesco Frascaria. Il Divulgatore scientifico ARSAC Martino Convertini ha fatto cenno all'uso tecnologico dei moderni caseifici, mentre la professoressa dell'Istituto Tecnico Agrario di Rossano Ornella Mamone ha dato un taglio didattico-divulgativo al tema trattato.

Due imprenditori della filiera dei prodotti di allevamento hanno preso parte alla discussione: Eugenio Montagna, responsabile della Montagna S.P.A., ha illustrato come interviene l'azienda di trasformazione delle carni, mentre il responsabile di zona della Catena Simply Market, Renato Scarfone, ha dato testimonianza di come la grande distribuzione abbia ancora difficoltà ad accaparrarsi i prodotti delle piccole aziende agricole.

Per l'occasione, sono stati presentati i nuovi prodotti di latte di capra dell'azienda agrituristica Colle dell'Unna, che, insieme al latte fresco, allo yogurt, alla robiola, al formaggio fresco e stagionato, produrrà anche uno yogurt speciale al Clemì, la bibita di clementine realizzata da Medi Mais Calabra. Di questa nuova sperimentazione ha parlato un responsabile di Medi Mais, Pierluigi Gallo, fiero della nuova collaborazione che è stata avviata tra le due aziende.

La giornata si è conclusa con i saluti degli esponenti Coldiretti, dal direttore di zona Gino Vulcano al presidente di zona Antonino Fonsi; entrambi hanno dato risalto all'impegno delle giovani aziende del territorio che lavorano con tanti sforzi per portare avanti le loro attività. Il presidente provinciale Franco Aceto ha attenzionato sull'importanza di questa filiera che può essere utile non solo in termini economici ma anche in termini sociali.

Allo stesso modo, il presidente regionale Pietro Molinaro ha rafforzato il concetto invitando i produttori a tornare alle vocazioni dei territori e a dare priorità alla "calabresità", alle radici che devono essere esportate fuori dai confini regionali. Infine, il presidente di Biologi senza Frontiere, Giovanni Misasi, ha consegnato un riconoscimento all'azienda Colle dell'Unna come Luogo del Ben-essere, individuando nel suggestivo agriturismo collocato tra gli ulivi che circondano il piccolo borgo di Paludi un posto di grande armonia e genuinità.

ufficio stampa

9 agosto 2018

Letto 594 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Coldiretti: giù le mani dalla nduja che è solo quella di Spilinga!

    “La notizia che la ‘nduja viene prodotta in Inghilterra nella contea del Yorkshire sicuramente ci indigna, ma non ci sorprende poiché è da anni che nei rapporti sulle agromafie, nelle battaglie quotidiane, mettendoci la faccia, denunciamo che oggi l'Italia esporta circa 42 Mld di Euro di cibo e nel mondo il falso cibo Italiano vale circa 100 Mld, di cui calabrese circa 1,6 Mld”. “Cosi commenta il direttore di Coldiretti Calabria Francesco Cosentini che aggiunge: “dobbiamo operare su due fronti, il primo accelerare il riconoscimento dell’Igp nduja di Spilinga e poi, come stiamo già facendo ininterrottamente e più in generale, continuare la raccolta delle firme per la petizione rivolta alla Commissione Europea denominata “stop al cibo anonimo - Eat Original - Scegli l’origine”. S

  • Coldiretti Reggio Calabria domani 9 novembre inaugura un nuovo ufficio in città

    La Coldiretti di Reggio Calabria inaugurerà VENERDI’ 9 NOVEMBRE 2018 alle ore 16.00, un nuovo ufficio in città, in Via Botteghelle n. 76 area stadio.
    La nuova sede, richiesta fortemente da numerosi imprenditori agricoli, cittadini, consumatori, pensionati, intende offrire alle imprese ed alla collettività una fattiva assistenza che spazia dall’ attività sociale e di patronato, al CAF, al tecnico ed all’attività sindacale.
    E' un'altra testimonianza che Coldiretti intende offrire ad un territorio che ha necessità di essere supportato da politiche ed azioni in grado di portare a soluzione le problematiche del settore agricolo e dei cittadini, per una rigenerazione che accompagni il rilancio del territorio.

  • Reggio Calabria, danni alluvionali del 1-3 novembre. La Coldiretti scrive alle Istituzioni

    Reggio Calabria. La Coldiretti di Reggio Calabria intervenendo sui danni alluvionali provocati dalle intense piogge dei giorni scorsi, ha inviato alla Città Metropolitana, alla Prefettura, alla
    Protezione Civile la comunicazione sotto riportata. "La scrivente Federazione, su segnalazione di numerosi associati e presidenti di sezioni territoriali della Coldiretti, ha effettuato con propri

  • Coldiretti sui danni da piogge torrenziali e venti impetuosi degli ultimi giorni

    In seguito agli eventi calamitosi avversi caratterizzati da piogge alluvionali persistenti verificatesi nei giorni 4-5-6 ottobre 2018 che hanno interessato i territori di tutta la provincia. Gli uffici tecnici della Coldiretti hanno effettuato sul territorio sopralluoghi per la verifica dei danni constatando che gli eventi si sono manifestati in quasi tutti i comuni della Provincia di Reggio Calabria. Dalle verifiche è emerso che le aziende agricole hanno subito danni strutturali sulle strade poderali e interpoderali, su cunette e muri di sostegno, su edifici rurali, ma in modo particolare i danni si sono manifestati sulle piante di agrumi compreso il bergamotto, ulivo, fruttiferi ed ortaggi, ovviamente anche sui frutti pendenti di dette colture.

  • Pietro Molinaro confermato all'unanimità presidente Coldiretti Calabria

    Pietro Molinaro è stato confermato all’unanimità presidente di Coldiretti Calabria per il quinquennio 2018-2023. L’elezione è avvenuta durante l’assemblea Regionale che si è svolta in un agriturismo e dopo una intensa fase dei rinnovi dirigenziali delle Federazioni Provinciali. E’ stato eletto anche il nuovo Consiglio della Coldiretti Calabria, formato dallo stesso Pietro Molinaro e da : Stefano Bivone (vice presidente), Fabio Borrello, Franco Aceto, Vincenzo Abbruzzese, Antonio Genovese, Andrea Cefalù, Giuseppe Lavorata, Salvatore Quattrone, Giuseppe Porcelli, Pasquale Russo, Franco Fazio.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.