Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Giorno 14 Ottobre 2019 rappresenta il punto di arrivo di una campagna estiva che ha raggruppato tanti apparati istituzionali e associativi della città a titolo gratuito e spinti solo da un amore verso...

Callipo porta il lavoro in carcere: 7 detenuti assunti a Vibo Valentia

E’ partito anche quest’anno l’importante progetto che Callipo, azienda calabrese con una storia di 106 anni nelle conserve ittiche di qualità, realizza con la casa circondariale di Vibo Valentia e che...

Avo, una storia di amore e gratuità lunga oltre trent’anni. Al via il corso gratuito per aspiranti volontari ospedalieri

L’associazione Volontari Ospedalieri Avo, attiva a Reggio Calabria dal 1987, rilancia la sua proposta di impegno civile e sociale da profondere nel luogo deputato alle cure del territorio, ossia il Gr...

Il più grande Pasticcere Sebastiano Caridi apre a Bologna

Il cibo incontra l'arte: succede a Bologna, a Palazzo Fava in via Manzoni 2, quando all'interno del Palazzo delle Esposizioni aprirà il nuovo locale di Sebastiano Caridi. L'inaugurazione in anteprima...

Il Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria dona tremila euro all'Hospice

Il Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria, presieduto da Angela Latella, ha conferito all'Hospice "Via delle Stelle" una donazione di tremila euro, frutto dell'attività di service svolta nell'anno soci...

La solidarietà di Atam e Accademia del Tempo Libero per l'Hospice: consegnato un assegno da sei mila euro

Mercoledì 9 ottobre si è tenuto l’evento conclusivo di “ATAM for Hospice” presso il Terminal Bus di Largo Botteghelle. L’Iniziativa avviatasi lo scorso 16 settembre con il concerto organizzato da ATAM...

A Reggio il congresso nazionale della Società Italiana di Reumatologia

Due giornate dedicate alla reumatologia, 11 e 12 ottobre, con interessanti tematiche che spazieranno dalla diagnosi alla terapia. Su questi argomenti, la Società Italiana di Reumatologia, ha incentrat...

La Calabria che piace, muove i primi passi la rete di imprese nelle eccellenze dell'enogastronomia

Muove i primi passi “La Calabria che piace” una rete di imprese calabrese nata nella locride che raggruppa nove realtà imprenditoriali, attive nel settore dell’enogastronomia d’eccellenza. Capofila de...

Prevenzione del cancro al seno: a Reggio Calabria il Castello Aragonese si illumina di rosa

L’assessore alle politiche sociali del comune di Reggio Calabria Lucia Anita Nucera, l’assessore alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale Irene Calabrò e il delegato alla Sanità Valerio Misefari i...

Diabete, presentato il progetto "Viaggio in Zuccherolandia"

In occasione della giornata nazionale del diabete, presso la sala “G. Levato” del Palazzo del Consiglio Regionale della Calabria, è stato presentato il progetto pilota “Viaggio in Zuccherolandia”.Obie...

Sei qui: HomeRubricheHealth&FoodLa Comunità Progetto Sud apre al dibattito sulla sanità calabrese

La Comunità Progetto Sud apre al dibattito sulla sanità calabrese

Pubblicato in Health&Food Sabato, 30 Marzo 2019 13:58

Giacomo Panizza, Presidente Comunità Progetto Sud, Domenico Bilotti, Dirigente Medico U.O.C. Pronto Soccorso/OBI Presidio Ospedaliero S.G.P. II Lamezia Terme Asp CZ e Rubens Curia, Medico e autore del saggio, edito da Cittá del sole: “MANUALE PER UNA RIFORMA DELLA SANITÀ IN CALABRIA”, discuteranno di Sanità e Salute in Calabria, Martedì 2 aprile dalle 17.30 in Sala Sintonia, a Lamezia Terme, prendendo spunto proprio dalle pagine del saggio di Curia.

È la Comunità Progetto Sud a farsi promotrice di questo dibattito, «Perché – dice don Panizza – proprio partendo dal libro del dott. Rubens Curia, che contiene una buona dose di proposte utili al rilancio del comparto della sanità calabrese, ci rendiamo consapevoli che dire sanità non è dire salute».
Punti importanti su cui il dibattito porrà l´attenzione sono le spese, ingiustificate, e le fatiche per il nostro sistema sanitario regionale, «che – dice ancora Panizza - non vanno nella direzione sostanziale delle cure, ne tantomeno della riabilitazione e quasi zero si investe per la prevenzione, passando per la necessità di ripensare una riorganizzazione efficiente».
«E, - conclude, il presidente della Comunità Progetto Sud - proveremo ad analizzare le criticità, ma ci soffermeremo soprattutto sulle proposte che riteniamo fattibili per avere in Calabria un sistema sanitario efficace e di qualità, che tenga a cuore la salute dell´intera popolazione calabrese».

La cittadinanza è invitata a partecipare

Lamezia Terme (CZ), 30 marzo 2019

MANUALE PER UNA RIFORMA DELLA SANITÀ IN CALABRIA, Rubens Curia, Cittá del sole edizione.

Il libro
Dal dicembre 2009 la Calabria è in “Piano di rientro dal disavanzo finanziario del Fondo Sanitario Regionale”, ma, nonostante il blocco delle assunzioni, la tentata riconversione di alcuni ospedali e l’IRAP e l’IRPEF elevate che i calabresi pagano annualmente, poco o nulla è migliorato nel S.S.R.; basta, infatti, osservare la patologica spesa della mobilità passiva della Calabria.
Per invertire la rotta è necessario comprendere appieno le cause che hanno portato al disavanzo finanziario e alla mancata attuazione dei Livelli Essenziali di Assistenza analizzando il perchè della mancata attuazione delle leggi di riforma della sanità che il Parlamento ha approvato a partire dalla 833 del 1978, ai Decreti Legislativi 502 del 1992, 229 del 1999 e 56 del 2000; leggi che, se applicate, avrebbero dato risposte alle nuove sensibilità che si stavano affermando a partire dagli anni ’70 nel Paese e alle patologie croniche non trasmissibili che, grazie all'incremento dell’aspettativa di vita, colpiscono oltre il 39% degli italiani.
Bisogna fare presto perchè l’Italia, dopo il Giappone, si attesta al secondo posto per popolazione più anziana al mondo! È fondamentale che la Calabria approvi, finalmente, una profonda riforma organizzativa della sanità che abbia la Medicina Distrettuale protagonista, non cenerentola, del Servizio Sanitario Regionale e i suoi punti di forza siano un Materno-Infantile integrato tra ospedale e territorio e il Consultorio familiare luogo efficiente
di questa integrazione; le Cure Primarie, con i nuovi modelli organizzativi: Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) e Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP), che eroghino prestazioni assistenziali grazie all’integrazione dei Medici di Medicina Generale con le altre professionalità del S.S.R., sviluppando Reti i cui nodi virtuosi siano i poliambulatori territoriali convenzionati, le Case della Salute e i Centri per l’Assistenza Primaria Territoriale dove il Medico è protagonista di una medicina di iniziativa e narrativa che è il vero antidoto alla medicina difensiva. Inoltre, elemento forte della Medicina Territoriale è la “Prevenzione” in tutte le sue declinazioni con l’implementazione dei “Piani Regionali Pluriennali”. In questo “Manuale” si propone una “Riforma” che coniuga qualità delle prestazioni e sostenibilità finanziaria del Sistema Sanità dove l’Ospedale non è più costretto a surrogare le manchevolezze del Territorio che producono ricoveri inappropriati, codici bianchi e verdi ai
Pronto Soccorsi ; deve affermarsi una Medicina Territoriale prossima al cittadino con l’ADI, l’incremento dei posti letto territoriali e l’aumento delle strutture intermedie quali: Centri diurni, RSA, Strutture Protette, Centri riabilitativi, Hospice ecc...
Una nuova visione della sanità si potrà affermare in Calabria solo se tutti i protagonisti del settore (operatori sanitari-amministratori- sindacati-volontariato) sapranno essere una “Comunità Competente”.

L´autore: Rubens Curia
Rubens Curia si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia; è stato aiuto corresponsabile presso il Reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale Pentimalli di Palmi (RC). Docente, anno accademico 1993-1994, in “Sistemi Organizzativi e Problematiche Assistenziali”, ai sensi dell’art. 4 comma 7 DPR 162/82, presso la Scuola di Specializzazione in “Malattie Infettive” della Facoltà di Medicina dell’Università di Reggio Calabria (sede Catanzaro). Nel triennio 1995/1998 è stato componente del Coordinamento Amministrativo dell’Istituto Superiore di Sanità (Roma), ha fatto parte del Comitato di Presidenza della Commissione Nazionale per la lotta all’AIDS e alle Malattie Infettive emergenti e riemergenti. Inoltre, è stato Dirigente del Settore Prevenzione Primaria del Dipartimento Regionale Tutela della Salute della Calabria. Ha ricoperto l’incarico di Commissario Straordinario e, in seguito, di Direttore Generale dell’ASP di Vibo Valentia (settembre 2008/luglio 2010). Infine, ha diretto il Settore Area LEA della Sanità regionale. È stato relatore in molti congressi organizzati dai Ministeri della Salute, della Pubblica Istruzione, di Grazia e Giustizia, dell’ISS e di svariate Società Scientifiche.

Letto 186 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ruggero Pegna scioglie le riserve per la corsa a primo cittadino di Lamezia

    La forte convinzione dei partiti che hanno proposto la mia candidatura a sindaco di Lamezia Terme e la loro disponibilità ad accogliere e condividere idee, suggerimenti e linee di assoluta trasparenza, hanno imposto una lunga e difficile riflessione. Gli alti e bassi, le paure, i cambi di opinione di questi giorni, si sono mescolati agli incoraggiamenti dei tanti che, trasversalmente, mi hanno manifestato la loro stima. L’approfondimento dei programmi dei partiti ha rafforzato la comune convinzione che Lamezia abbia bisogno di grandi progetti, di nuove visioni, che camminino insieme ad una buona, moderna, attenta amministrazione, fondata su principi etico morali e contrasto alla criminalità, per ridare a Lamezia, città ferita più volte, l’immagine, l’identità e la collocazione che merita.

  • A Lamezia la prima edizione di “Cammina con noi, per non dimenticare chi dimentica”

    L’ARN onlus organizza domenica 6 ottobre 2019 la prima edizione di “Cammina con noi, per non dimenticare chi dimentica”.
    L’iniziativa rientra nel progetto “alimentazione e attività fisica, una intesa vincente” che l’ARN onlus ha proposto ad inizio anno per sostenere la sana e corretta alimentazione e l’attività fisica per tutti.

    La camminata prevede la partenza dalla Chiesa Santa Maria Goretti subito dopo la Messa delle ore 9,00 e l’arrivo a Casa Alzal dove, dopo un percorso di 900 metri, concluderemo con le premiazioni e un aperitivo.

  • Jhon Palizza fa tappa a Lamezia Terme con “la marcia restiamo umani”

    "Con la #MarciaRestiamoUmani, cammineremo insieme per abbattere i muri dell'indifferenza. Insieme, costruiremo ponti di solidarietà. Nessuno deve essere lasciato indietro. Diciamo no ad ogni forma di discriminazione. #RestiamoUmani". Con questo intento, il 20 giugno scorso, è partito da Trento John Mpalizza, attivista per la pace non nuovo ad iniziative che lo portano in cammino per il mondo a sostenere temi sociali.

  • La Comunità Progetto Sud in Europa per le buone pratiche con Glimer

    La Comunità Progetto Sud è attiva in Europa con la formazione al lavoro di giovani italiani e stranieri, integrati nella logica del dialogo tra i popoli e nell'esperienza delle comunità accoglienti. A Lamezia Terme, con il programma Gli arnesi del Mestiere ha formato nei settori lavorativi specifici di panificazione, assistenza alla persona, ristorazione, alimentarista, elettricista e apicoltura.

  • Premio nazionale Legambiente Ambiente e Legalità 2019 alla Comunità Progetto Sud e Goel – Gruppo Cooperativo

    Alla Comunità Progetto Sud e GOEL- Gruppo cooperativo è andato il Premio Ambiente e legalità 2019 assegnato da Legambiente e Libera in apertura della XXXI edizione di Festambiente, l´ecofestival che da trentuno anni si svolge nel cuore della Maremma, a Rispescia (GR) e che ha tagliato il nastro il 14 e si concluderà il 18 agosto.
    Sul palco della piazza legambientina, a consegnare le targhe a uomini e donne che con il loro impegno quotidiano e professionale combattono la corruzione, operano in mare per salvare vite umane, denunciano il caporalato, si rimboccano le maniche per rilanciare in modo sostenibile l’economia del proprio territorio ci sono il presidente di Libera Don Luigi Ciotti, il presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani, il giornalista Sandro Ruotolo, ed Enrico Fontana Responsabile Ufficio Economia Civile di Legambiente.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.