Celiachia: solo con la diagnosi si fa prevenzione, se ne discute a Isola Capo Rizzuto il 25 Maggio

In Calabria mancano all’appello oltre 13.000 celiaci. Tanti sono i pazienti nella regione in attesa di ricevere una diagnosi di celiachia, una malattia ancora difficile da individuare, che, come un ca...

Giornata Nazionale del Biologo Nutrizionista: Reggio Calabria prima città in Italia per numero di consulenze nutrizionali

Uno straordinario successo, tanto interesse e numeri da capogiro hanno accompagnato la prima storica edizione reggina della Giornata Nazionale del Biologo Nutrizionista. La tradizionale iniziativa naz...

Nuovo bando per borse di studio all’Ordine dei Medici dedicate ai giovani iscritti

Ci sarà tempo fino al 31 maggio prossimo per partecipare al bando per il conseguimento di alcune borse di studio promosse dall’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Reggio Cala...

Riflettori sulla neuroradiologia pediatrica: all’Ordine dei Medici un interesse confronto con diversi esperti del settore

Fari puntati sulla neuroradiologia pediatrica all’Ordine dei Medici di Reggio Calabria con una giornata di studio che ha convogliato in riva allo Stretto alcuni tra i maggiori esperti del Bel Paese in...

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Nell’Ottocento un romanziere inglese scriveva che “qui, dovunque mi volgessi, incontravo maiali neri e magri che grugnivano, sgambettavano e strillavano”. Parlava del suino nero di Calabria, un maiale...

Al via in Piazza Italia la due giorni dei Biologi Nutrizionisti: consulenze gratuite per i cittadini

Piazza Italia presa d’assalto per la due giorni all’insegna della corretta alimentazione e del consumo a basso impatto ambientale. Oggi e domani (domenica 19 maggio 2019) dalle 10:00 alle 19:00, in oc...

A Rizziconi si discute di: Naturopatia, Bioterapia Nutrizionale, Salute e Benessere

Il benessere psicofisico come nucleo poliedrico per le discipline delle scienze naturopatiche e nutrizionali è il tema che il Gruppo Micologico Ambientale e Culturale “D. Gioffrè” di Rizziconi (RC), c...

Sabato 18 e domenica 19 a Reggio Calabria due giorni dedicati alla nutrizione con la Giornata Nazionale del Biologo Nutrizionista

Due giorni all’insegna della corretta alimentazione e del consumo a basso impatto ambientale. Sabato 18 maggio e domenica 19, dalle 10:00 alle 19:00, in occasione della Giornata Nazionale del Biologo...

DOC Vegano per le Cantine Statti di Lamezia Terme

Storia ed innovazione vanno di pari passo per le Cantine Statti, storica azienda di Lamezia Terme (Cz) che affonda le radici nel territorio fin dal sec. XVII. Dalla passione per il vino e l’attenzione...

La bioagricoltura sociale nel Mezzogiorno, ad Agraria il seminario con Salvatore Cacciola e Marco Potitò

Martedì 7 maggio si è svolto il secondo seminario del ciclo “RETI: Racconti di Esperienze Territori e Imprese”, promosso dalla Biblioteca del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Re...

Sei qui: HomeRubricheHealth&FoodOlio extravergine di oliva, UNAPROL: “più alta qualità e trasparenza con una nuova classificazione”

Olio extravergine di oliva, UNAPROL: “più alta qualità e trasparenza con una nuova classificazione”

Pubblicato in Health&Food Mercoledì, 27 Febbraio 2019 15:23

“La proposta che abbiamo lanciato al COI di una nuova classificazione dell’olio extra vergine di oliva, con un abbassamento del livello di acidità dallo 0,8 allo 0,5%, sta suscitando molto interesse, anche a livello internazionale e ha riaperto la discussione su un tema di assoluta importanza per il settore – spiega David Granieri, presidente di Unaprol, Consorzio olivicolo italiano – In tanti si sono espressi a favore di questo progetto che mira sia a dare al consumatore maggiore qualità e trasparenza sia a contrastare in maniera più efficace le frodi che si concentrano nella zona di confine.

Nel COI esiste una divisione tecnica per le questioni relative alla chimica oleicola e all’elaborazione della norma commerciale che fissa i criteri qualitativi e di purezza propri a ogni denominazione. Tale norma viene costantemente aggiornata e armonizzata in base a parametri che sono continuamente oggetto di studio e analisi. Con un parere positivo dei tecnici e un accordo politico al Consiglio dei membri si potrebbe avere una nuova classificazione nel giro di 6 mesi”.

“E’ evidente che attualmente gli oli di alta qualità non siano adeguatamente protetti e ci sia la necessità di tutelarli – sottolinea Maurizio Servili, docente di Scienze e tecnologie alimentari all’Università degli Studi di Perugia - E’ molto interessante l’idea di restringere una classe merceologica che è troppo ampia e contiene prodotti profondamente diversi. Una nuova classificazione rappresenterebbe sicuramente un’opportunità, la proposta va studiata in modo dettagliato”.

Roma 27 febbraio 2019

Dott. Andrea Barcariol

Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione

Letto 118 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.