A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

In occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, il Ce.Re.So. - centro reggino di solidarietà e il Garante dei diritti delle persone private della libertà...

Mercoledì 26 giugno si celebra la XXXII Giornata Mondiale contro il consumo ed il traffico illecito di droga

Mercoledì 26 giugno si celebra la XXXII Giornata Mondiale contro il consumo ed il traffico illecito di droga" indetta, sin dal 1987, dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per ricordare l'obietti...

La Camera di commercio di Reggio Calabria per l’internazionalizzazione: buyer e giornalisti alla scoperta dell’agroalimentare reggino.

Reggio Calabria, 24 giugno 2019. Si è conclusa la prima tappa di incontri d’affari tra imprese reggine dell’agroalimentare e buyer esteri, organizzata dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria nell...

SIGOT - Estate: disidratazione, fratture, solitudine, interruzione dell’ assistenza, questi i quattro killer degli anziani fragili

L'estate per molti significa stacco, occasione di vacanze e di riposo alla ricerca di benessere. Per gli anziani, invece, è periodo di cambiamenti dovuti alle partenze e al rischio di sentirsi soli e...

La medicina solidale nelle piazze reggine nel nome di Ippocrate

La medicina solidale nelle piazze reggine per il progetto Ippocrate. Un’iniziativa che vede insieme la Lega dei Diritti Umani Reggio Calabria in collaborazione con i medici volontari della “medicoop S...

Misiti (M5S): Lo smisurato numero di “denunce” ai sanitari in costante e spaventoso aumento stanno fortemente demotivando le professionalità

Sono più di 35000 le azioni legali che, ogni anno, vengono intraprese da pazienti che denunciano operatori della sanità, in particolare medici, per presunti casi di malasanità. Il dato che fa, però, r...

Avis OdV Comunale Reggio Calabria festeggia "in famiglia" la Giornata del Donatore

La commozione della memoria di un luogo significativo adesso divenuto largo dei Volontari del Sangue, i colori di un'aiuola adottata per il bene comuni e per la Città sul Lungomare Falcomatà e la bell...

Dal 19 giugno 2019 il secondo passaggio del servizio disinfestazione: le date per quartiere

Servizio di disinfestazione. Informiamo i cittadini che dal 19 giugno 2019 verrà eseguito il 2° passaggio del SERVIZIO di DISINFESTAZIONE a rotazione per ciascuna zona, su tutto il territorio comunale...

I pazienti del "Linfo varietà" pronti a stregare il Cilea

Aiutare la ricerca e nello stesso tempo, fare in modo che il malato possa riprendersi la sua vita. Questi sono i principali obiettivi dell'associazione Linfovita che ritorna al teatro “Francesco Cilea...

La donazione del sangue e i bisogni trasfusionali: mercoledì 19 giugno al GOM il corso promosso da Opi e Adspem-Fidas

A partire dalle 9 del 19 giugno, nell’aula “Spinelli” del Gom (Grande ospedale metropolitano) “Bianchi Melacrino Morelli” avrà luogo il corso Ecm promosso dall’ Opi (Ordine delle professioni infermier...

Sei qui: HomeRubricheHealth&FoodRiflettori sulla neuroradiologia pediatrica: all’Ordine dei Medici un interesse confronto con diversi esperti del settore

Riflettori sulla neuroradiologia pediatrica: all’Ordine dei Medici un interesse confronto con diversi esperti del settore

Pubblicato in Health&Food Martedì, 21 Maggio 2019 09:50

Fari puntati sulla neuroradiologia pediatrica all’Ordine dei Medici di Reggio Calabria con una giornata di studio che ha convogliato in riva allo Stretto alcuni tra i maggiori esperti del Bel Paese in materia.
Ad aprire i lavori è stato il coordinatore della formazione aggiornamento dell’ente ordinistico reggino, Antonino Zema che ha sottolineato come questo evento formativo rappresenta «un appuntamento fondamentale di confronto e crescita di tutta la disciplina in cui è stato dato spazio non solo alla diagnostica ma anche alla discussione di casi clinici».

«A volte vi è la necessità di studiare l’encefalo sin dai primi mesi dalla nascita – ha puntualizzato Antonino Zema - partendo dagli ultrasuoni cioè ecografia sino alla risonanza magnetica che, rispetto alla tac, non usa radiazioni ionizzanti».
Il vicepresidente dell’Ordine, Giuseppe Zampogna ha evidenziato l’importanza dell’approccio con un soggetto fragile qual è il bambino ai fini di una diagnosi appropriata «considerato che il contatto con i piccoli pazienti avviene attraverso dei mediatori che sono rappresentati dai genitori con tutte le ansie che si portano dietro».
Antonio Armentano, dirigente di secondo livello di Neuroradiologia al Grande Ospedale metropolitano di Reggio Calabria e fra i promotori dell’evento, ha rimarcato il coinvolgimento dei maggiori esperti del settore ed ha ringraziato per il supporto organizzativo la collega Alessandra Porcelli.
Fabio Maria Triulzi, docente universitario di neuroradiologia alla Statale di Milano, si è occupato delle basi metodologiche della neuroimaging in pediatria e nelle patologie del neonato viste attraverso l’utilizzazione della risonanza magnetica con particolare riferimento allo stato ipossico-ischemico mediante diagnostiche modificate per l’età pediatrica come avviene quando si trasforma tutto in affascinanti ambienti marini.
«Il bambino – ha affermato Triulzi – deve essere studiato con accorgimenti specifici e diversi in ambiente dedicato».
Della neuroimaging nelle emergenze pediatriche ha disquisito Cecilia Parazzini, dirigente medico dell’ospedale “V. Buzzi” di Milano.
«E’ importante utilizzare la risonanza magnetica come primo approccio, sostituendola all’esame tac – ha raccomandato Cecilia Parazzini – per diagnosi differenziali particolarmente complesse per giungere, poi, ad una diagnosi definitiva».
«Negli ultimi anni sono aumentate le conoscenze sui mezzi di contrasto a base di gadolinio – ha spiegato durante la sua relazione, Maria Camilla Rossi-Espagnet, dirigente medico presso l’unità operativa di radiologia del Bambin Gesù di Roma - con nuove informazioni che hanno avuto delle implicazioni sia dal punto di vista legislativo che in riferimento alla pratica clinica. E’, infatti, importante considerare i possibili effetti a breve e lungo termine per favorire un utilizzo ragionato degli stessi. Le ultime scoperte, infatti, hanno documentato un possibile deposito del farmaco nei tessuti e nel sistema nervoso centrale e, sulla base di queste evidenze, l’Agenzia Europea del farmaco ha deciso di restringere l’utilizzo dei mezzi di contrasto a base di gadolinio limitatamente a quelli con una maggiore stabilità cinetica».
Al convegno ha portato un saluto il Presidente dell’Ordine, Pasquale Veneziano ed ha presenziato, fra gli altri, il direttore dell’Unità operativa complessa di radiologia del Grande Ospedale Metropolitano, Nicola Arcadi.
Reggio Calabria 21.05.2019 OMCEO RC

Letto 77 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Domenica appuntamento con il Giuramento d’Ippocrate

    Si rinnova il tradizionale appuntamento annuale con il Giuramento d’Ippocrate per i giovani medici e dentisti reggini. Domenica prossima, 23 giugno, infatti, a partire dalle ore 9,30 presso l’Auditorium dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Reggio Calabria, è in programma la solenne cerimonia del Giuramento d’Ippocrate durante il quale verrà consegnato il codice deontologico a tutti i giovani medici-chirurghi ed odontoiatri, di nuova iscrizione, che si apprestano ad intraprendere un cammino professionale teso alla tutela della salute e della vita del paziente.

  • Falcomatà alla consegna delle borse di studio dell’Ordine dei Medici: “E’ la bella immagine della Calabria”

    Un’occasione per condividere un risultato che vede Reggio Calabria “fare scuola” al resto del paese dimostrando, ancora una volta, il talento, le capacità e una straordinaria voglia di emergere. Sabato 7 giugno 2019 si è tenuta, presso la sede dell’Ordine dei Medici di Reggio Calabria la cerimonia di premiazione del percorso di biomedicina ideato e sperimentato dal liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria scuola capofila di rete a livello nazionale del progetto e dall’Ordine dei Medici. Il percorso nato otto anni fa è stato esteso a tutti i Licei Scientifici e Classici d’Italia grazie ad un accordo tra il MIUR, Direzione Generale degli Ordinamenti Scolastici e la Fnomceo, Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

  • Nuovo bando per borse di studio all’Ordine dei Medici dedicate ai giovani iscritti

    Ci sarà tempo fino al 31 maggio prossimo per partecipare al bando per il conseguimento di alcune borse di studio promosse dall’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Reggio Calabria. Il bando prevede due borse di studio per gli iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi ed una borsa di studio per gli iscritti all’Albo degli Odontoiatri di importo pari a mille euro cadauna. Potranno partecipare al bando coloro che si sono laureati nell’anno accademico 2017/2018 e iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Reggio Calabria dal 1 giugno 2018 e sino alla data di scadenza del presente bando.

  • Nefrologi e medici di medicina generale a confronto

    “Aspetti metabolici della malattia renale cronica: confronto tra medico di medicina generale e nefrologo”: è stato questo il tema di un’interessante giornata formativa promossa dall’Ordine dei Medici di Reggio Calabria con la collaborazione del reparto di nefrologia del Grande Ospedale Metropolitano guidato dal Direttore dell’Unità Operativa Complessa, Francesca Mallamaci.
    «Questa giornata di studio – ha spiegato Antonino Zema, coordinatore della Commissione formazione ed aggiornamento dell’Ordine dei Medici - ha avuto lo scopo di fornire informazioni utili per creare percorsi condivisi tra reparti ospedalieri di nefrologia ed i medici di famiglia al fine di consentire ai pazienti di fruire di un’assistenza qualificata».

  • La Direzione degli Ospedali "“Bianchi-Melacrino-Morelli” saluta e ringrazia il Prefetto Di Bari

    La Direzione Strategica del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” esprime i più sentiti auguri e ringraziamenti a S. E. il Prefetto, dott. Michele Di Bari, che conclude la sua esperienza lavorativa a Reggio Calabria per ricoprire un prestigioso incarico presso il Ministero dell’Interno. Il dott. Di Bari fin dall’inizio della propria attività in riva allo Stretto ha lavorato alla costruzione di un’ampia rete di dialogo e collaborazione tra le Istituzioni, una “squadra Stato” in grado di rispondere alle varie necessità della cittadinanza della provincia di Reggio Calabria. In particolare, S.E. ha dimostrato grande sensibilità circa i temi della salute e, pertanto, profonda vicinanza al Grande Ospedale Metropolitano.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.