“Incontri di Natura”: un ciclo di appuntamenti per conoscere il Parco dell’Aspromonte

di Tatiana Muraca - Promozione e tutela del territorio, affiancate alla formazione diretta in particolar modo ai giovani: questi gli obiettivi degli “Incontri di Natura”, un programma di dieci eventi...

Palizzi, i VVF salvano bovino finito in un dirupo

Recupero di un bovino a Palizzi superiore. Ieri mattina sono intervenuti, il Nucleo Elicotteri VVF di Catania assieme ai SAF elitrasportati per supportare la squadra VF di Melito Porto Salvo per il re...

Continua il percorso del Geoparco Aspromonte verso l’Unesco

Il percorso verso l’ingresso nella rete Mondiale dei Geoparchi, con la candidatura avanzata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte alla Commissione Internazionale UNESCO, prosegue senza sosta.Dopo la vis...

Nidificazione degli uccelli rapaci, divieto di “arrampicata” all’interno del Parco dell’Aspromonte

Per salvaguardare le specie avifaunistiche di particolare interesse conservazionistico, tra cui i rapaci rupicoli che utilizzano come siti di nidificazione le pareti rocciose all’interno del Parco del...

L'assessore regionale Rizzo ha presentato a Roma il progetto "Ululone Appenico"

L’assessorato regionale Antonella Rizzo ha presentato a Roma, nella sede del Ministero dell’ambiente, il progetto “Ululone Appenico”, prima azione pilota di replicazione di una buona pratica nell’ambi...

LIPU: cicogna bianca uccisa a fucilate in Calabria

Colpito e ucciso da un colpo di fucile da caccia. Un esemplare di Cicogna bianca è stato ritrovato morto adagiato sul nido nella zona valliva al confine tra i comuni di Luzzi, Lattarico e Torano, in p...

Parco Aspromonte, le azioni di tutela per salvaguardare le foreste vetuste

Aree di monitoraggio permanente, specifici rilievi forestali e botanici, mappatura e georeferenziazione di ogni singola pianta arborea. Entra nel “vivo” delle sue attività l’Azione di Sistema svolta d...

Il Parco dell’Aspromonte studia come la Natura combatte l’insetto nemico dei castagni

La grave crisi del settore castanicolo in Calabria ha interessato anche il Parco Nazionale dell’Aspromonte. In particolar modo, negli ultimi anni i produttori hanno assistito all’attacco di un parassi...

Iniziativa "A Natale adotta un cane...diventerete amici per la vita!"

Visita il canile comunale di Mortara nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00, troverai sicuramente un amico a quattro zampe che aspetta proprio te! Per informaz...

Il Video del Parco dell’Aspromonte da record: il più visto tra le Aree Protette italiane

Sono numeri da record quelli della campagna di promozione e comunicazione digitale ideata e progettata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte e realizzata dai giovani di “Tripinyourshoes.com”.Il primo de...

Sei qui: HomeRubrichePets&Green“Antichi alberi, antiche vie”. Samo, la continuità e la montagna

“Antichi alberi, antiche vie”. Samo, la continuità e la montagna

Pubblicato in Pets&Green Giovedì, 09 Agosto 2018 16:19

Sono molti, oggi, quelli che partono. Alcuni scappano, altri vanno via lentamente e col cuore spezzato. Noi restiamo. Per fortuna, per condizione, per testardaggine o forse perché abbiamo saputo cogliere delle opportunità. Noi siamo aspromontani e quest'appartenenza la sentiamo forte. Esiste una continuità tra l'Aspromonte e le sue genti sana e forte, ma non sempre, che forma un legame visibile nel bene e nel male.

Esiste un luogo, in Aspromonte, ove legami e continuità sono l'evidenza stessa ed il senso di quel territorio. Stiamo parlando di Samo e vogliamo presentarlo così, con le parole di Vito Teti: “Il nuovo abitato di Samo e gli antichi ruderi di Precacore sono contigui. Si osservano come per controllarsi, per non separarsi. Dall’abitato di Samo i ruderi di Precacore appaiono come una sorta d rimorso, di memento mori, come il luogo di fondazione e della memoria. Dalla collina con i ruderi le case di Samo appaiono una sorta di continuità della vita.”

Samo e l’antico abitato di Precacore, un legame che forse non sarà mai sopito, al quale noi, da guide, dobbiamo aggiungerne almeno un altro, cercando di rimanere umilmente ed immeritatamente sul solco tracciato dal Professor Teti.

Si tratta del legame tra Samo e la montagna, protagonista della prossima escursione tematica del PARKBUS 2018, iniziativa promossa dall'Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte in collaborazione col Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e l’Associazione Guide del Parco Nazionale dell’Aspromonte, in programma per sabato 11 agosto.

Giunti nelle splendide vette di Samo con gli ecobus dell’Ente Parco, cammineremo a piedi verso Monte Perre ove il paesaggio si allarga e ti avvolge, grandi rapaci volteggeranno sulle nostre teste e la fiumara risplenderà ai nostri piedi. Querce secolari ci saluteranno, appena arrivi in vista di Puntone Galera, da dove potremo iniziare a vedere il selvaggio Aspromonte, arroccato su se stesso, per difendersi chissà da cosa o da chi. Proprio lì potremo comprendere come Samo, e il borgo antico di Precacore, siano uno dei simboli più evidenti delle continuità tra uomo e natura, antico e moderno, antropizzato e selvaggio.
Un'unica “strada” collega tutto questo.


Non siamo la perfezione ed oggi abbiamo la presunzione di dire che neanche la desideriamo, perché vogliamo raccontare una storia che sia la nostra, semplicemente autentica. Per poterla raccontare siamo dovuti restare, insieme ai ragazzi di Samo che ci accompagneranno durante tutta la giornata, facendoci degustare i prodotti tipici del loro territorio, che resistono con la stanchezza e l'amore negli occhi, resilienti preziosi.

I luoghi, questi si, sono perfetti, senza colpe e ricolmi di una purezza che dobbiamo sempre ambire a raggiungere, anche se mai riusciremo a farlo. Sarà questa la storia che racconteremo ai visitatori che hanno scelto di camminare in Aspromonte con noi, recente e passata, con la continuità che merita.

Abbiamo voluto scrivere molte parole per darne senso a poche altre: grazie Samo, grazie Aspromonte, per le opportunità che ci hai dato e che abbiamo saputo cogliere; scusa Samo, scusa Aspromonte, per quelle invece che ci hai dato e non abbiamo saputo ancora vedere. Noi ce la stiamo mettendo comunque tutta!

ASSOCIAZIONE
GUIDE UFFICIALI
DEL PARCO NAZIONALE
DELL'ASPROMONTE

Samo 9 agosto 2018

Letto 216 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Lunedì 18 febbraio a Cittanova la prima Fiera del Turismo Scolastico in Aspromonte

    L'educazione ambientale è ormai una materia attualissima e l'Aspromonte offre ormai da anni “aule a cielo aperto”, dove poter apprendere questa disciplina. Sono migliaia i bambini e ragazzi che affollano annualmente diverse aree del Parco, accompagnati dalle Guide Ufficiali. La formazione dei più piccoli è da sempre per noi un'attività primaria anche sotto l'aspetto sociale, in particolare nei presidi scolastici dell'entroterra, che speriamo siano valorizzati nei prossimi anni contribuendo alla resilienza territoriale nel pieno rispetto della natura circostante. La nostra sempre più dinamica montagna vuole quindi diventare un riferimento nella materia. Per questo abbiamo costruito ed organizzato la PRIMA FIERA DEL TURISMO SCOLASTICO in Aspromonte.

  • La Cooperativa Aspromonte inaugura il laboratorio di trasformazione agroalimentare a Samo: "un sogno diventato realtà"

    Siamo lieti ed orgogliosi di comunicare che sabato 19 gennaio abbiamo inaugurato a Samo (RC) il nostro laboratorio di trasformazione di prodotti agroalimentari, alla presenza di amici e familiari, della cittadinanza e dell’Amministrazione Comunale di Samo.
    Nel laboratorio lavoreremo gli ortaggi che coltiviamo a km zero e selezioniamo a mano uno per uno, per produrre sottoli e sottaceti. Le nostre specialità sono: peperoncini ripieni sottolio, zucche bianche “Chayote” in agrodolce, zucchine sottolio e cipolle rosse in agrodolce. La lavorazione avverrà artigianalmente e seguiremo, rigorosamente, le ricette tipiche tradizionali che ci hanno tramandato le nostre Madri.
    Questo laboratorio è un sogno che si avvera.

  • Calabria Terra di Parchi: il 2 dicembre 2018 escursioni in contemporanea

    Il Coordinamento Guide Parco Calabria presenta la sua prima iniziativa pubblica: “Calabria terra di Parchi”, si svolgerà il 2 dicembre in contemporanea in tutti i Parchi Nazionali calabresi. Il fine, oltre a presentare il neo-coordinamento, è promuovere in sinergia la protezione e la promozione delle montagne di Calabria, valorizzando la figura della GUIDA PARCO. Ci saranno tre itinerari, svolti in contemporanea: in Aspromonte faremo l'anello del Lago Menta, sulla Sila l'anello di Colle Napolitano e sul Pollino Piano di Novacco - Piani di Masistro.

  • Un trampolino di lancio al centro del Mediterraneo: l'Aspromonte!

    Le migrazioni sono cosa naturale e normale da sempre, noi ne sappiamo qualcosa. Viviamo una montagna che di questi “passaggi” ne vede e ne ha vissuti per migliaia di anni e spesso ne porta le tracce. Tra tutti, però, oggi vogliamo soffermarci su uno in particolare, che solo pochi altri posti in Europa possono vantare: la migrazione degli uccelli. L'Aspromonte rappresenta uno dei “colli di bottiglia” dal quale, ogni anno, transitano migliaia di esemplari di molte specie differenti, alcune delle quali di particolare pregio dal punto di vista della conservazione. Un vero e proprio paradiso per esperti o semplici appassionati, oltre che occasione di arricchimento per tutti, che ormai sempre più frequentano il nostro Parco per fare attività di osservazione.

  • Giovani di Samo: grazie al Presidente Bombino possiamo immaginare un avvenire in Aspromonte

    “La speranza è un sogno ad occhi aperti”, sosteneva Aristotele. Ed in questi anni, al Parco non solo abbiamo “sognato”, ma, grazie alla visione strategica del Presidente Giuseppe Bombino abbiamo iniziato ad osare. A crederci davvero.
    Costruendo il nostro futuro, con le mani dei giovani, la terra dei padri, la natura dei nostri luoghi. Gli odori del nostro futuro. Caro Presidente la ringraziamo: ci ha spinto a credere nelle nostre potenzialità, a fare squadra ed a guardare all’Aspromonte come bellezza da preservare e, al contempo, come luogo d’eccellenza nel quale ambire ad uno sviluppo socio-economico.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.