Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Venerdì 27 Settembre anche a Reggio Calabria avrà luogo una manifestazione in occasione del terzo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento per l'ambiente "Fridays for Future" nato dall...

Giornalisti, Blogger e Tour Operator alla scoperta dell’Aspromonte

L’umanità della gente d’Aspromonte nella sua forma più genuina, gli incontaminati e selvaggi paesaggi naturalistici, il respiro di una terra che reclama fortemente la sua voglia di riscatto. Cinque gi...

Avviso variazione calendario di raccolta in occasione delle festività mariane

Informiamo i cittadini che in occasione delle festività Mariane, vi saranno delle variazioni nel calendario di raccolta solo per le seguenti zone: - Nella zona compresa tra il ponte Calopinace, via Po...

ADICONSUM: Packaging Riciclabile al 100%. Quali costi per i consumatori?

Tutti siamo concordi nel sostenere che la salvaguardia del pianeta, la green-economy, l’ecosostenibilità siano idee che è necessario applicare concretamente alla realtà di tutti i giorni. Politiche mi...

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Si chiuderà sabato 24 agosto all’Osservatorio della Biodiversità di Cucullaro con inizio alle ore 17, il ciclo di “Incontri di Natura” versione estiva, promossi ed organizzati dall’Ente Parco Nazional...

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Sono ben ventuno i progetti presentati dal Parco Nazionale dell’Aspromonte al Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del maxi fondo di 85 milioni messo a disposi...

I 25 anni della Rosa dei Venti di Montalto

Sono trascorsi 25 anni da quando l’AB 212 – Prora 706, appartenente al 2° gruppo elicotteri della base Maristaeli di Catania, ha solcato il cielo di Montalto.Era toccato alla Marina Militare, a riconf...

Castello Aragonese e Museo. Aspromonte protagonista a Reggio nel sabato di mezz’estate

Mostra e Concerto per un sabato da protagonista. L’Aspromonte indossa l’abito elegante e si prepara ad un doppio appuntamento per il 17 agosto con la città di Reggio Calabria, dove esalterà il proprio...

Aspromonte, Identità e Colori in mostra “accessibile” al Castello Aragonese dal 17 al 31 agosto

Far conoscere i mille volti dell’Aspromonte, renderli apprezzabili agli occhi di tutti, rivolgendo una particolare attenzione anche all’accessibilità dei diversamente abili. “Aspromonte: identità e co...

Il Parco dell’Aspromonte e la divulgazione in montagna

Un nuovo modello divulgativo per il Parco dell’Aspromonte: gli “Incontri di Natura” appassionano e coinvolgono i tanti visitatori ed i turisti che in queste settimane trascorrono le proprie vacanze a...

Sei qui: HomeRubrichePets&GreenAssociazioni ambientaliste presentano un esposto per la tutela della biodiversità in vista del Jova Beach Party a Roccella Jonica

Associazioni ambientaliste presentano un esposto per la tutela della biodiversità in vista del Jova Beach Party a Roccella Jonica

Pubblicato in Pets&Green Venerdì, 26 Luglio 2019 16:47

Legambiente Calabria, insieme a Lipu, Altura, StorCal e Caretta Calabria Conservation, ha presentato un esposto per la tutela della tartaruga marina Caretta caretta e di altre specie protette, presenti sul litorale di Roccella Ionica, messi a rischio dal concerto “Jova Beach Party”, fissato per il 10 agosto. Infatti per l’allestimento degli spazi del concerto c’è il rischio che vengano effettuati lavori dal forte impatto ambientale; il posizionamento di diverse installazioni invasive per il territorio costiero metterebbe a rischio specie protette come la Caretta caretta.

L’esposto è stato presentato al Comune di Roccella Ionica, al Prefetto di Reggio Calabria, alla Regione Calabria – Dipartimento ambiente e territorio, alla Sovrintendenza al Paesaggio della Calabria, al comando Regionale Carabinieri Forestali Reggio Calabria, alla Procura della Repubblica di Locri, al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e alla Commissione Europea.

Le associazioni ricordano che proprio la Calabria viene ormai considerata principale area di riproduzione italiana di Caretta caretta, accogliendo annualmente tra il 60 e l’80 % dei nidi deposti in tutta Italia, isole comprese. Il maggior numero di nidiate (da 20 a 40 circa) viene rinvenuto sul versante ionico reggino, lungo un tratto di costa pressoché coincidente con la rinomata “Costa dei Gelsomini” compresa tra Punta Stilo (comune di Monasterace) e Capo San Giovanni (comune di Bova Marina). Ragione per cui ancora di più bisogna fare attenzione a non mettere a rischio la specie. È recente la scoperta di tre nidi di Caretta caretta che, sommati a quelli della scorsa settimana, portano a quota 19 il numero di deposizioni sulla costa reggina indice che il luogo scelto per il concerto è fortemente vocato alla presenza della specie protetta, quindi un uso improprio dei luoghi metterebbe a repentaglio la nidificazione.

In altre località del tour “Jova Beach Party” sono stati intrapresi grandi lavori di livellamento e modifica dello stato dei luoghi e nel caso anche a Roccella Ionica dovessero essere intrapresi analoghi lavori e il medesimo approccio l’impatto dell’evento sarebbe negativo.

Fra l’altro gli interventi che verrebbero fatti porterebbero ad elementi di potenziale invasività non solo per i nidi di tartaruga marina, ma anche per l’habitat di alcuni uccelli appartenenti all’ordine dei Charadriformes come il Fratino Charadrius alexandrinus, incluso nell’allegato I della Direttiva 147/2009/CE, e il Corriere piccolo Charadrius dubius, specie protetta dalla Legge nazionale 157/1992, di cui proprio quest’anno è stato rinvenuto un nido nell’area interessata dalla manifestazione in oggetto. Il Fratino depone le proprie uova tra aprile e maggio, direttamente in piccoli avvallamenti della sabbia, potendo tentare, in caso di insuccesso, una seconda nidificazione tra Maggio e Giugno, fattispecie questa occorsa proprio quest’anno avendo osservato, anche in Calabria, diverse nidificazioni di rimpiazzo a causa delle anomalie climatiche verificatesi nella tarda primavera. Per entrambe le specie, allo stato attuale, non risultano essere state effettuate ricerche preventive mirate alla identificazione di loro siti di nidificazione nell’area scelta per la manifestazione, area che, vista la distribuzione dei nidi nell’ultimo decennio, può essere ritenuta a tutti gli effetti di potenziale nidificazione sia per la tartaruga marina che per il fratino.

Legambiente Calabria, Lipu, Altura, StorCal e Caretta Calabria Conservation per tale situazione, per l’assenza di monitoraggi effettuati all’inizio della stagione riproduttiva di entrambe le specie e per il principio di precauzione, non potendo escludere la presenza di nidi nell’area considerata, ritengono l’impatto dell’evento potenzialmente invasivo, anche in considerazione del fatto che la data scelta, il 10 di agosto, rappresenta in assoluto il periodo in cui si verifica la maggior parte delle schiuse delle uova di Caretta caretta.

Come fanno notare le associazioni non bisogna nemmeno sottovalutare che nella medesima area è documentata la presenza di numerose specie della vegetazione psammofila di grande importanza conservazionistica. Tra queste si possono citare: il Papavero delle spiagge Glaucium flavum, il Giglio di mare Pancratium maritimum, che è specie protetta anche dalla Legge regionale della Regione Calabria n.30/2001, e l’Eringio marittimo Eryngium maritimum, tutti elementi caratteristici di habitat tutelati dalla Direttiva 43/92/CEE.

Le associazioni sperano che venga accertato se vi sia la possibilità di procedere alla urgente redazione di uno Studio di Incidenza Ambientale e alla successiva sua valutazione. Se vi siano gli estremi affinché lo svolgimento del “Jova Beach Party” del 10 agosto possa essere spostato in altro luogo, oppure possa essere rinviato a data successiva al 31 agosto p.v., in considerazione dell’elevato interesse conservazionistico delle specie e degli habitat menzionati e della protezione che le leggi vigenti assicurano loro. Si chiede inoltre con l’esposto che si accerti la sussistenza di tutti i requisiti di sicurezza previsti per i partecipanti, questo alla luce anche della decisione del Prefetto di Chieti che, per tali giustificate motivazioni, ha di fatto sospeso l’analogo concerto originariamente previsto sul litorale di Vasto il 17 Agosto p.v.

Con l’esposto che le associazioni hanno presentato si chiede di accertare di evitare qualsiasi altra iniziativa che possa andare in palese contrasto con le norme che vanno a tutelare le specie animali e vegetali nominate. Si chiede anche di attuare ogni misura di tutela attiva delle nidificazioni individuate e di assicurare ogni forma di tutela delle specie e della vegetazione psammofila e dei relativi paesaggi.

Le associazioni scese in campo promettono che nel caso il concerto del 10 agosto dovesse svolgersi continueranno a monitorare la situazione, segnalando eventualmente la mancata attuazione degli interventi necessari per la sopravvivenza delle specie presenti ed eventuali responsabili di danni alle componenti biologiche individuate qualora si verificassero comportamenti illegittimi.

ufficio stampa

Roccella Jonica 26 luglio 2019

Letto 114 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Gli auguri dell’Amministrazione Comunale di Roccella per il nuovo anno scolastico

    Lunedì 16 settembre inizia un nuovo anno scolastico. Per i bambini e le bambine delle prime classi della Scuola dell’Infanzia sarà realmente il primo giorno di scuola, in cui passeranno per la prima volta una intera mattinata fuori di casa. Per i bambini e le bambine della prima elementare, per i ragazzi e le ragazze della prima media e per gli adolescenti e le adolescenti degli istituti superiori sarà l’inizio di un nuovo tratto di strada da percorrere con nuovi amici. Per gli altri sarà un altro primo giorno di scuola di cui fare esperienza e sarà anche questo diverso dagli altri, perché diverso sarà lo stato d’animo che li accompagnerà e perché tutti saranno un anno più grandi.

  • Trinummus: la commedia delle tre monete, in scena a Roccella Ionica e a Locri

    La XXIX Stagione Teatrale della Locride 2019-2020 messa a punto dal Centro Teatrale Meridionale, diretto da Domenico Pantano, prosegue nel percorso di riscoperta dei capolavori del teatro classico. In scena, questa volta, venatura ironica e straripante comicità plautina con “Trinummus, la commedia delle tre monete” che racconta la storia di un giovane scialacquatore, che viene salvato, tramite un benevolo raggiro, da un vecchio amico del padre e dall’immancabile servo parassita che ammette di rubare i soldi al padrone e di voler mangiare e divertirsi alle spalle altrui.

  • Domani la presentazione del nuovo Amministratore Unico della società di gestione del porto di Roccella

    Lo scorso 19 luglio il Dott. Giorgio Sotira ha presentato alla stampa e ai cittadini i principali indicatori relativi all’operatività della Porto delle Grazie S.r.l., congedandosi così dall’incarico di Amministratore Unico della società. Incarico che ha ricoperto dal febbraio del 2016 e che ha lasciato a seguito della sua nomina a Vice Presidente esecutivo di Civita Holding.
    Il 22 luglio abbiamo, quindi, pubblicato l’avviso pubblico per la raccolta delle candidature per la nomina ad Amministratore Unico della Porto delle Grazie, dandogli la massima visibilità. Allo spirare del termine per la presentazione delle candidature, il Responsabile dell’Area Affari Generali mi ha trasmesso l’elenco delle presentazioni pervenute e i curricula dei candidati.

  • Jova Beach Party a Roccella Jonica: la soddisfazione e i ringraziamenti del Sindaco

    E’ stata una serata indimenticabile quella regalata da Jovanotti ad oltre 25.000 spettatori lo scorso 10 agosto a Roccella Jonica, dove ha fatto tappa il suo “Jova Beach Party”. Un successo straordinario, frutto di un impegno corale che ha garantito che tutto si svolgesse in totale tranquillità.
    Voglio per questo ringraziare il Signor Prefetto di Reggio Calabria, Dott. Mariani, il Signor Questore, Dott. Vallone, il Primo Dirigente del Commissariato di Siderno, Dott. Cannarella, responsabile del coordinamento delle attività di tutela dell’ordine pubblico, i Dirigenti, gli Ufficiali e gli Agenti della Polizia di Stato, della Polizia Stradale, della Polizia Ferroviaria, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza impegnati nei servizi di tutela dell’ordine pubblico.

  • Jova Beach Party del 10 agosto a Roccella Jonica: le disposizioni del Comune per il transito veicolare nella cittadina

    Il prossimo 10 agosto si terrà a Roccella il concerto di Lorenzo Jovanotti. Si tratta di un evento di grandissima portata che attirerà nella nostra cittadina circa 30.000 persone e che perciò impegnerà una imponente macchina organizzativa per la tutela della sicurezza e della incolumità pubblica. E’ una grande occasione per aumentare la visibilità di Roccella e che avrà delle evidenti ripercussioni favorevoli sul suo indotto economico. Ovviamente nel giorno del concerto e nei giorni immediatamente precedenti e successivi potranno esserci dei disagi per chi risiede o trascorre le sue vacanze a Roccella. Lavoreremo per limitare al minimo le difficoltà che potranno insorgere e proprio per questo vogliamo dare alcune indicazioni utili a garantire le migliori condizioni di sicurezza.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.