“Incontri di Natura”: un ciclo di appuntamenti per conoscere il Parco dell’Aspromonte

di Tatiana Muraca - Promozione e tutela del territorio, affiancate alla formazione diretta in particolar modo ai giovani: questi gli obiettivi degli “Incontri di Natura”, un programma di dieci eventi...

Palizzi, i VVF salvano bovino finito in un dirupo

Recupero di un bovino a Palizzi superiore. Ieri mattina sono intervenuti, il Nucleo Elicotteri VVF di Catania assieme ai SAF elitrasportati per supportare la squadra VF di Melito Porto Salvo per il re...

Continua il percorso del Geoparco Aspromonte verso l’Unesco

Il percorso verso l’ingresso nella rete Mondiale dei Geoparchi, con la candidatura avanzata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte alla Commissione Internazionale UNESCO, prosegue senza sosta.Dopo la vis...

Nidificazione degli uccelli rapaci, divieto di “arrampicata” all’interno del Parco dell’Aspromonte

Per salvaguardare le specie avifaunistiche di particolare interesse conservazionistico, tra cui i rapaci rupicoli che utilizzano come siti di nidificazione le pareti rocciose all’interno del Parco del...

L'assessore regionale Rizzo ha presentato a Roma il progetto "Ululone Appenico"

L’assessorato regionale Antonella Rizzo ha presentato a Roma, nella sede del Ministero dell’ambiente, il progetto “Ululone Appenico”, prima azione pilota di replicazione di una buona pratica nell’ambi...

LIPU: cicogna bianca uccisa a fucilate in Calabria

Colpito e ucciso da un colpo di fucile da caccia. Un esemplare di Cicogna bianca è stato ritrovato morto adagiato sul nido nella zona valliva al confine tra i comuni di Luzzi, Lattarico e Torano, in p...

Parco Aspromonte, le azioni di tutela per salvaguardare le foreste vetuste

Aree di monitoraggio permanente, specifici rilievi forestali e botanici, mappatura e georeferenziazione di ogni singola pianta arborea. Entra nel “vivo” delle sue attività l’Azione di Sistema svolta d...

Il Parco dell’Aspromonte studia come la Natura combatte l’insetto nemico dei castagni

La grave crisi del settore castanicolo in Calabria ha interessato anche il Parco Nazionale dell’Aspromonte. In particolar modo, negli ultimi anni i produttori hanno assistito all’attacco di un parassi...

Iniziativa "A Natale adotta un cane...diventerete amici per la vita!"

Visita il canile comunale di Mortara nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00, troverai sicuramente un amico a quattro zampe che aspetta proprio te! Per informaz...

Il Video del Parco dell’Aspromonte da record: il più visto tra le Aree Protette italiane

Sono numeri da record quelli della campagna di promozione e comunicazione digitale ideata e progettata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte e realizzata dai giovani di “Tripinyourshoes.com”.Il primo de...

Sei qui: HomeRubrichePets&GreenContinua il percorso del Geoparco Aspromonte verso l’Unesco

Continua il percorso del Geoparco Aspromonte verso l’Unesco

Pubblicato in Pets&Green Mercoledì, 27 Febbraio 2019 12:25

Il percorso verso l’ingresso nella rete Mondiale dei Geoparchi, con la candidatura avanzata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte alla Commissione Internazionale UNESCO, prosegue senza sosta.
Dopo la visita dei Commissari Unesco avvenuta nei mesi scorsi, dal report della riunione del “Consiglio Unesco Global Geopark” emergono valutazioni positive sulla qualità della proposta di candidatura presentata dall’Aspromonte, con la richiesta di integrazioni documentali su aspetti prettamente scientifici e geologici sui siti di rilevanza internazionale, ed una serie di raccomandazioni già evidenziate nel corso della visita dei Commissari e a cui l’Ente sta già lavorando.

La valutazione generale della candidatura del Geoparco Aspromonte soddisfa l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte e rende giusto merito all’impegno profuso, visti anche i tempi brevissimi tra la proposta e l’accettazione della candidatura e la rapidità con cui sono state poste in essere tutte le attività correlate.
Nel resoconto del Consiglio Unesco Global Geopark, infatti, si elogia l’ottima integrazione tra il “patrimonio naturale, culturale e intangibile del Geoparco Aspromonte”, con particolare riferimento alle attività di geovalorizzazione e di geoturismo. Il Consiglio Unesco ha valutato positivamente anche la “buona visibilità” dell’Aspromonte Geopark ed il “coinvolgimento degli stakeholders, delle guide ufficiali e delle comunità locali” nel progetto Geoparco.
La candidatura, nata nel luglio 2016, continua ad evolversi in termini positivi, inducendo ad un assoluto ottimismo sulla possibilità di entrare a far parte della rete mondiale Unesco.
L’Ufficio Geoparco dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte è già impegnato ad integrare in tempi ristretti la documentazione richiesta, proseguendo, al contempo, con le attività pianificate per la promozione e la geovalorizzazione. Si susseguono, infatti, gli eventi di formazione e informazione, i progetti di educazione ambientale e di animazione volti a consolidare la consapevolezza e il coinvolgimento delle comunità in un percorso di identità territoriale senza precedenti, così come proseguono i sopralluoghi e le verifiche sui Geositi già censiti e su quelli che, prossimamente, verranno integrati nella Rete esistente al fine di inglobare luoghi di strategica rilevanza geologica.
Dalla complessa natura geologica e geomorfologica dell’Aspromonte, nasce un Geoparco con una elevata concentrazione di siti di interesse; difatti tra i 91 geositi complessivamente individuati, 8 hanno caratteristiche tali da poter essere considerati di rilevanza internazionale: numeri che la “struttura” dell’Aspromonte Geopark vuole assolutamente ampliare.
L’azione dell’Ente Parco è tesa a salvaguardare e valorizzare uno degli ambienti più particolari del patrimonio naturale del Mediterraneo, caratterizzato da un’estrema diversità paesaggistica e geoambientale e dalla presenza di interessanti ed uniche realtà storico-culturali.
Contemporaneamente sono in fase di ultimazione gli interventi specifici per migliorare la fruibilità del Geoparco, nelle aree geografiche omogenee indentificate nel Dossier di candidatura: Cuore del Parco, Area della Piana di Gioia, Area dello stretto, Area Grecanica ed Area della Locride, mediante la sistemazione di percorsi e sentieri, interventi manutentivi alle vie di accesso o nelle aree di sosta prossime o limitrofe ai geositi, e l’implementazione della tabellonistica informativa, in italiano e in inglese.
Per rafforzare l’incontro del capitale naturale e culturale del nostro territorio è inoltre in fase di realizzazione la “Finestra sul Geoparco Super-Abile” presso il Parco Ludico Tecnologico Ambientale di Ecolandia, finalizzata alla creazione di un punto informativo e divulgativo stabile del Geoparco.
Nei prossimi mesi proseguirà incessantemente l’impegno dell’Ente Parco verso un significativo e prestigioso riconoscimento per l’Aspromonte, così come l’attività di sensibilizzazione e coinvolgimento della comunità, attraverso nuovi Forum specifici dedicati al Geoparco, le cui date saranno disponibili a breve.


Ufficio Stampa Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte
v.i.

Rc 27 febbraio 2019

Letto 63 volte

Articoli correlati (da tag)

  • “Incontri di Natura”: un ciclo di appuntamenti per conoscere il Parco dell’Aspromonte

    di Tatiana Muraca - Promozione e tutela del territorio, affiancate alla formazione diretta in particolar modo ai giovani: questi gli obiettivi degli “Incontri di Natura”, un programma di dieci eventi divulgativi dedicati alla biodiversità e alla geodiversità dell’Aspromonte, aperti al pubblico con ingresso gratuito. Promotori dell’iniziativa, l’Ente Parco in collaborazione con l’Università Mediterranea ed il Touring Club Italiano, Club di Territorio di Reggio Calabria.
    Durante la conferenza stampa odierna organizzata presso la Cittadella Universitaria, sono stati forniti agli operatori dell’informazione ulteriori dettagli utili: il primo incontro si terrà domani, giovedì 21 marzo in occasione dell’inizio della primavera nella Sala Conferenze del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane dell’Università Mediterranea, in via Campanella n.38.

  • Domani 20 marzo la presentazione degli "Incontri di Natura"

    Mercoledì 20 Marzo alle ore 10 presso la Direzione del Dipartimento di Giurisprudenza economia e Scienze Umane dell'Università degli Studi Mediterranea alla Cittadella Universitaria - Salita Melissari, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli “Incontri di Natura”, ciclo di eventi dedicati alla biodiversità e geodiversita dell’Aspromonte, organizzati dall’Ente Parco in collaborazione con l’Universitá Mediterranea e Il Touring Club territorio di Reggio Calabria.
    Alla conferenza parteciperanno il Prof. Massimiliano Ferrara - Direttore del Dipartimento, l'Avv. Francesco Zuccarello Cimino - Console del TCI per RC e il Direttore del Parco, Sergio Tralongo e la Responsabile Comunicazione Chiara Parisi.

  • Riconoscimento del ministro Giulia Bongiorno all'Ente Parco Aspromonte

    Un nuovo riconoscimento per il Parco dell’Aspromonte, che è stato scelto a livello nazionale tra gli undici Enti che il ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, ha individuato come esempio virtuoso nell’azione di contrasto al fenomeno dell’assenteismo nel settore pubblico.
    All’incontro svoltosi a Palazzo Vidoni, sede del Dipartimento della Funzione Pubblica, il Parco dell’Aspromonte, unico Ente calabrese a ricevere il riconoscimento, era rappresentato dal Direttore Sergio Tralongo, che ha ricevuto un ringraziamento ufficiale dal Ministro per l’attività svolta “con l’auspicio che la Pubblica Amministrazione sia percepita, difesa e valorizzata come qualcosa che appartiene a ciascuno di Noi”.

  • Aspromonte: un Parco per le stelle. Quanto è stellata la notte?

    Presentato al Planetario Pythagoras il progetto: “Aspromonte: un parco per le stelle – Quanto è stellata la notte?”. Un progetto nato in collaborazione con l'Ente Parco e la Città Metropolitana, nato per valorizzare i siti dell'Aspromonte e i suoi cieli, ormai tra i pochi liberi dall'inquinamento luminoso che attanaglia i centri cittadini. Gli obiettivi del progetto sono riferiti allo studio della caduta del materiale extraterrestre sul nostro pianeta, la possibilità di osservarne il fenomeno, comprenderne cause e studiarne la composizione. Il progetto Prisma e le iniziative legate al “Parco delle Stelle” andranno a stabilizzare l’ampio ed articolato percorso di una nuova offerta turistico-culturale già avviata con l’Ente Parco dell’ Aspromonte.

  • Parco Aspromonte, le specie aliene invasive: conoscerle per prevenirne la diffusione

    Nell’ambito del Progetto Nazionale Life Asap sulle Specie Aliene Invasive, un’importante iniziativa, coordinata da Ispra, unitamente ad altri autorevoli partner tra i quali Legambiente e di cui il Parco dell’Aspromonte è cofinanziatore, hanno preso il via i seminari formativi, rivolti ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado e agli educatori ambientali. Obiettivo di questi incontri la condivisione di un percorso che rafforzi il rispetto alla tutela degli habitat naturali, in particolare nelle aree protette, per contrastare la diffusione delle specie aliene, a beneficio della biodiversità e della salute collettiva.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.