Tappa a Roccaforte del Greco per il Club Alpino sezione Aspromonte

Si è svolta qualche giorno addietro a Roccaforte del Greco un escursione promossa ed organizzata dai soci del C.A.I. Sezione Aspromonte di Reggio Calabria, Concetta Romeo (Consigliere G.R.Cai Calabria...

Il monitoraggio di Goletta Verde in Calabria: 13 su 24 i campionamenti fuorilegge di cui 12 fortemente inquinati

In Calabria, in ciascuna provincia monitorata, c’è almeno un punto fortemente inquinato. Su ventiquattro campionamenti eseguiti lungo le coste, tredici risultano fuori dai limiti di legge e, di questi...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Tutti insieme in cammino per celebrare l’Aspromonte. Torna domenica 21 luglio con la terza edizione la Giornata dell’Amicizia, evento straordinario che riunisce tutte le associazioni escursionistiche...

Calabresi amanti degli animali: con loro in vacanza e anche in ufficio, purché si rispettino le regole!

Roma, luglio 2019 - È estate, fa caldo, ma per molti non è ancora tempo di vacanze… Come resistere? Magari contando sulla compagnia di un fidato animale domestico, anche sul posto di lavoro: portare c...

Maltempo, UNAPROL: «Ulivi alleati contro il rischio idrogeologico»

Oggi e domani in tutta l’Italia sono previsti fenomeni meteo estremi con nubifragi, grandinate e bombe d’acqua. Secondo il Dipartimento della Protezione Civile 13 regioni saranno interessate dall’alle...

La Goletta Verde di Legambiente arriva in Calabria: dal 16 al 19 luglio tappa a Corigliano Rossano

Sarà la Calabria l’ottava regione toccata dal tour della Goletta verde di Legambiente, in viaggio dallo scorso 23 giugno lungo le coste italiane per monitorare la qualità delle acque, denunciare le il...

Primo caso in Italia di un'azienda posseduta da una Fondazione e dagli animali

Luglio 2019 - Era il mese di marzo del 2018 quando Pier Giovanni Capellino, fondatore di Almo Nature, azienda nota per essere stata la prima al mondo a produrre alimenti per cani e gatti con ingredien...

Parco Aspromonte, con la pista da skate completato il nuovo Spazio Sport di Gambarie

Sport assoluto protagonista di questa stagione estiva in Aspromonte. Con il montaggio della nuova pista da Skate viene infatti completato lo “Spazio Sport”, la nuova area ideata e realizzata dall’Ente...

“Il Sentiero delle 8 Fontane”, sabato 13 luglio tornano le escursioni nel Parco dell’Aspromonte

Acqua elemento vitale del nostro oggi e del nostro domani, da proteggere, rispettare e apprezzare. L’acqua che disegna l’Aspromonte, modellando rocce, canyon e scavando i letti delle fiumare. Tutto pr...

Mare Nostrum: rassegna per la promozione delle tradizioni identitarie della pesca a Bagnara Calabra

La pesca è il comparto più identitario ed esclusivo della cultura calabrese e rappresenta uno dei settori su cui la Regione Calabria, attraverso l’opera dei FLAG (prima GAC), sta investendo per amplia...

Sei qui: HomeRubrichePets&GreenIl Parco dell’Aspromonte studia come la Natura combatte l’insetto nemico dei castagni

Il Parco dell’Aspromonte studia come la Natura combatte l’insetto nemico dei castagni

Pubblicato in Pets&Green Giovedì, 20 Dicembre 2018 16:43

La grave crisi del settore castanicolo in Calabria ha interessato anche il Parco Nazionale dell’Aspromonte. In particolar modo, negli ultimi anni i produttori hanno assistito all’attacco di un parassita esotico, il Cinipide Galligeno del castagno (Dryocosmus kuriphilus) che ha notevolmente ridotto la produzione di frutti. Il Cinipide causa la formazione sui castagni di galle che riducono il numero dei germogli e la superficie fotosintetizzante della pianta che, di conseguenza, cresce meno e si indebolisce, diventando più sensibile agli stress biotici e abiotici.

Nel Parco Nazionale dell’Aspromonte il castagno è diffuso nelle zone interne collinari e montane e la crisi del settore produttivo contribuisce ai problemi occupazionali concorrendo allo spopolamento di queste zone. Non si può dimenticare il ruolo di sentinella dell’agricoltore: l’abbandono dei castagneti potrebbe far venire meno la salvaguardia dell’ambiente, la tutela del paesaggio, la manutenzione del territorio.
Al fine di valutare gli effetti del Cinipide e il grado di reazione dell’ambiente alla presenza del parassita stesso, l’Ente Parco ha promosso un progetto di ricerca finalizzato allo studio dell’adattamento del parassita nell’ambiente aspromontano e alla valutazione del ruolo che i nemici naturali hanno nel controllarlo. Tali indagini, iniziate nei primi mesi del 2018 e che dureranno due anni, vogliono valutare la distribuzione e l’ecologia della specie e comprendere come i nemici naturali normalmente presenti nell’ambiente, o introdotti come il Torymus sinensis, stanno svolgendo il ruolo di mitigatori degli effetti negativi del parassita. Le indagini sono state svolte in alcuni settori montani di particolare valore naturalistico dove il castagno è diffuso (Africo, Samo, Santa Cristina in Aspromonte, Oppido Mamertina, San Giorgio Morgeto, Canolo e Santo Stefano in Aspromonte). I primi dati raccolti evidenziano come la popolazione del Cinipide si sia ridotta in alcune aree, come Canolo e Oppido Mamertina, mentre per S. Giorgio Morgeto la presenza e i danni sono stati rilevati in maniera cospicua. Per tutte le aree monitorate si evidenzia inoltre l’esistenza di parassitoidi naturali in grado di parassitizzare il Cinipide e di ridurne la presenza. I primi dati sottolineano una notevole azione positiva di queste specie indigene che sembrano essersi adattate al nuovo ospite, con un indice di parassitizzazione che arriva al 60%. Va sottolineato comunque che anche Torymus sinensis, il nemico naturale introdotto a partire dal 2013 in alcune aree fuori dal Parco, ha iniziato a diffondersi nell’area protetta. Il gruppo di lavoro nel progetto è coordinato da Carmelo Bonsignore del Laboratorio di Entomologia ed Ecologia Applicata (LEEA) dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria (Dipartimento PAU), unitamente agli entomologi Elvira Castiglione e Francesco Manti, in sinergia con il direttore dell’Ente Parco Sergio Tralongo e con il Servizio Biodiversità, Territorio, Pianificazione e Gestione Interventi nella persona del Responsabile Antonino Siclari. Il prosieguo delle attività di studio è fondamentale ed in linea con i diversi programmi di studio intrapresi nel Parco, in armonia con la sensibilità manifestata negli ultimi anni dall’Ente nei riguardi di questo ecosistema montano. I risultati ottenuti nell’ambito del progetto forniranno un contributo fondamentale per la conoscenza di questa nuova emergenza fitopatologica nel Sud Italia.

Ufficio Stampa Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte
v.i.

Rc 20 dicembre 2018

Letto 356 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

    Tutti insieme in cammino per celebrare l’Aspromonte. Torna domenica 21 luglio con la terza edizione la Giornata dell’Amicizia, evento straordinario che riunisce tutte le associazioni escursionistiche in un unico momento per rafforzare la loro amicizia in uno spirito di condivisione e di consapevolezza. Per questa stagione la “festa” è stata inserita nel programma “In Cammino nel Parco” promosso dall’Ente Parco Nazionale Aspromonte in collaborazione con le associazioni CAI Club Alpino Italiano sez. Aspromonte, Gente in Aspromonte, Gruppo Escursionisti Aspromonte, Amici di Montalto e Guide Ufficiali del Parco, per vivere l’Area Protetta nel suo senso più autentico, alla scoperta di luoghi incontaminati con l’obiettivo di accorciare sempre più la distanza tra i cittadini ed il Parco dell’Aspromonte.

  • A Gambarie la Lumaka apre la nuova stagione dell'Aspromonte "Parco dello Sport"

    Un Parco a misura uomo. Spazi, luoghi, nuove strutture e numerose iniziative per la crescita sportiva e formativa delle nuove generazioni: momenti ricreativi di condivisione sociale per accrescere la cultura del turismo sostenibile nell’Area Protetta. L’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha scelto per la stagione estiva 2019 di integrare al collaudato e vincente binomio Natura-Cultura anche l’aspetto ludico-sportivo programmando sia la creazione di un apposito “Spazio Sport” a Gambarie con nuove strutture (Playground di Basket, Scacchiera per la dama, Mini Golf e Pipsta da Skate) destinate agli appassionati e ai turisti, sia la co-organizzazione insieme alla società Lumaka di due settimane all’insegna dello Sport in alta quota, esaltando i valori naturalistici, paesaggistici, culturali e storici che rendono unica l’Area Protetta e caratterizzano uno stile di vita in piena armonia con l’ambiente.

  • Parco Aspromonte, con la pista da skate completato il nuovo Spazio Sport di Gambarie

    Sport assoluto protagonista di questa stagione estiva in Aspromonte. Con il montaggio della nuova pista da Skate viene infatti completato lo “Spazio Sport”, la nuova area ideata e realizzata dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte in collaborazione con il Comune di Santo Stefano nel rinnovato ex piazzale Anas di Gambarie, dove sarà possibile fruire del “playground” per il basket, la scacchiera per la dama, la strutture di minigolf e la pista da skate. Un’iniziativa che punta sia ad aumentare l’attrattività della località turistica del Parco Nazionale dell’Aspromonte sia a creare un luogo di incontro per le nuove generazioni che decidono di scegliere la nostra montagna quale meta dei loro soggiorni estivi o per trascorrere momenti di sano divertimento nella splendida cornice della natura.

  • “Il Sentiero delle 8 Fontane”, sabato 13 luglio tornano le escursioni nel Parco dell’Aspromonte

    Acqua elemento vitale del nostro oggi e del nostro domani, da proteggere, rispettare e apprezzare. L’acqua che disegna l’Aspromonte, modellando rocce, canyon e scavando i letti delle fiumare. Tutto pronto per il secondo appuntamento con “In Cammino nel Parco”, programma di escursioni promosso dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte con le principali associazioni escursionistiche operanti sul territorio (CAI Club Alpino Italiano sez. Aspromonte, Gente in Aspromonte, Gruppo Escursionisti Aspromonte e Amici di Montalto) e le Guide Ufficiali del Parco, per vivere l’Area Protetta nel suo senso più autentico. Sabato 13 Luglio è la volta del “Sentiero delle 8 Fontane”, escursione realizzata da Gente in Aspromonte nel territorio di Ciminà: un itinerario interessantissimo dal punto di vista naturalistico e storico-culturale, essendo questi luoghi legati alle tradizioni, leggende e abitudini delle civiltà che da sempre li abitano.

  • Creazzo (Ente Parco Aspromonte): “Riapertura discarica Melicuccà compromette lo sviluppo futuro del territorio”

    Apprendo solamente dalle notizie di stampa che nel corso della Conferenza Metropolitana di mercoledì scorso è stato affrontato il delicato argomento della riapertura della discarica di Melicuccà. E’ necessario precisare che, tale tema, non era inserito all’ordine del giorno e dunque sconosciuto a me e ad altri colleghi sindaci: se fosse stata annunciata la trattazione in anticipo, avrei immediatamente rinviato ogni impegno istituzionale precedentemente preso per partecipare alla Conferenza in rappresentanza della mia comunità e dell’intero Aspromonte”.
    E’ quanto afferma in una nota Domenico Creazzo Sindaco di Sant’Eufemia d’Aspromonte e Vice Presidente dell’Ente Parco.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.