Tappa a Roccaforte del Greco per il Club Alpino sezione Aspromonte

Si è svolta qualche giorno addietro a Roccaforte del Greco un escursione promossa ed organizzata dai soci del C.A.I. Sezione Aspromonte di Reggio Calabria, Concetta Romeo (Consigliere G.R.Cai Calabria...

Il monitoraggio di Goletta Verde in Calabria: 13 su 24 i campionamenti fuorilegge di cui 12 fortemente inquinati

In Calabria, in ciascuna provincia monitorata, c’è almeno un punto fortemente inquinato. Su ventiquattro campionamenti eseguiti lungo le coste, tredici risultano fuori dai limiti di legge e, di questi...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Tutti insieme in cammino per celebrare l’Aspromonte. Torna domenica 21 luglio con la terza edizione la Giornata dell’Amicizia, evento straordinario che riunisce tutte le associazioni escursionistiche...

Calabresi amanti degli animali: con loro in vacanza e anche in ufficio, purché si rispettino le regole!

Roma, luglio 2019 - È estate, fa caldo, ma per molti non è ancora tempo di vacanze… Come resistere? Magari contando sulla compagnia di un fidato animale domestico, anche sul posto di lavoro: portare c...

Maltempo, UNAPROL: «Ulivi alleati contro il rischio idrogeologico»

Oggi e domani in tutta l’Italia sono previsti fenomeni meteo estremi con nubifragi, grandinate e bombe d’acqua. Secondo il Dipartimento della Protezione Civile 13 regioni saranno interessate dall’alle...

La Goletta Verde di Legambiente arriva in Calabria: dal 16 al 19 luglio tappa a Corigliano Rossano

Sarà la Calabria l’ottava regione toccata dal tour della Goletta verde di Legambiente, in viaggio dallo scorso 23 giugno lungo le coste italiane per monitorare la qualità delle acque, denunciare le il...

Primo caso in Italia di un'azienda posseduta da una Fondazione e dagli animali

Luglio 2019 - Era il mese di marzo del 2018 quando Pier Giovanni Capellino, fondatore di Almo Nature, azienda nota per essere stata la prima al mondo a produrre alimenti per cani e gatti con ingredien...

Parco Aspromonte, con la pista da skate completato il nuovo Spazio Sport di Gambarie

Sport assoluto protagonista di questa stagione estiva in Aspromonte. Con il montaggio della nuova pista da Skate viene infatti completato lo “Spazio Sport”, la nuova area ideata e realizzata dall’Ente...

“Il Sentiero delle 8 Fontane”, sabato 13 luglio tornano le escursioni nel Parco dell’Aspromonte

Acqua elemento vitale del nostro oggi e del nostro domani, da proteggere, rispettare e apprezzare. L’acqua che disegna l’Aspromonte, modellando rocce, canyon e scavando i letti delle fiumare. Tutto pr...

Mare Nostrum: rassegna per la promozione delle tradizioni identitarie della pesca a Bagnara Calabra

La pesca è il comparto più identitario ed esclusivo della cultura calabrese e rappresenta uno dei settori su cui la Regione Calabria, attraverso l’opera dei FLAG (prima GAC), sta investendo per amplia...

Sei qui: HomeRubrichePets&GreenL'assessore regionale Rizzo ha presentato a Roma il progetto "Ululone Appenico"

L'assessore regionale Rizzo ha presentato a Roma il progetto "Ululone Appenico"

Pubblicato in Pets&Green Martedì, 05 Febbraio 2019 08:09

L’assessorato regionale Antonella Rizzo ha presentato a Roma, nella sede del Ministero dell’ambiente, il progetto “Ululone Appenico”, prima azione pilota di replicazione di una buona pratica nell’ambito della “Piattaforma delle conoscenze”, strumento sviluppato dal Ministero dell’ambiente per la condivisione di conoscenze acquisite nell’ambito dei progetti “Life natura”.
Il progetto realizzato in Calabria diventa una buona pratica che il Ministero per l’ambiente propone a tutte le Regioni.

Infatti, come evidenziato dalla dirigente della direzione sviluppo sostenibile del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare Giusy Lombardo, la Calabria è la prima Regione italiana che ha saputo cogliere le grandi opportunità che possono derivare dalla condivisione delle conoscenze scientifiche acquisite con i progetti “Life natura” e ha perciò elogiato l’esperienza positiva realizzata in Calabria, auspicando la replicazione di altri progetti nelle diverse Regioni italiane.

Il progetto "Ululone Appenico" rientra nella più ampia azione che l’assessore Rizzo sta portando avanti nell’ambito della Strategia Regionale Biodiversità ed è stato realizzato nella Riserva naturale regionale del Lago di Tarsia, per la tutela di questa specie, inserita a livello internazionale nelle “liste rosse” delle specie a maggior rischio, che ha registrato una riduzione della presenza dell’80%.

“Il riconoscimento avuto a livello nazionale - afferma l’assessore Rizzo - è solo uno dei tasselli della strategia che stiamo portando avanti su tutto il territorio regionale per la conservazione e tutela della biodiversità. Innumerevoli sono i progetti che abbiamo messo in campo per la tutela del capitale naturale regionale e la valorizzazione turistica dei territori, uno fra tutti la ‘Ciclovia dei parchi’ che è una grande infrastruttura che offre ai cicloturisti un percorso di ben 450 chilometri attraverso gli straordinari paesaggi dei Parchi calabresi, intercettando anche i borghi di interesse culturale”.

La rete di collaborazione che la Regione ha intrecciato con il Ministero dell’ambiente, l’Ente gestore del Parco regionale della Murgia Materana e l’Ente gestore della Riserva regionale Lago di Tarsia, ha consentito di realizzare un centro di riproduzione e allevamento dell’ululone appenninico, finalizzato al suo ripopolamento, azioni di monitoraggio per conoscere e mitigare le cause di degrado della specie e, infine, l’individuazione ed il ripristino dei siti idonei ad accogliere i futuri interventi di reintroduzione. L’interesse della comunità scientifica verso questa iniziativa è testimoniata anche dal recente congresso della Società Italiana di Erpetologia che si è tenuto proprio nella Riserva naturale del Lago di Tarsia per conoscere direttamente l’esperienza che si sta realizzando nell’ambito del progetto “ululone appenninico”.

Per i lusinghieri riconoscimenti avuti durante l’iniziativa del Ministero, l’assessore all’ambiente Antonella Rizzo ringrazia tutta la struttura dipartimentale, in maniera particolare la dirigente generale Orsola Reillo, il dirigente del settore Parchi Giovanni Aramini, che ha rappresentato la Calabria durante l’incontro, e non ultimo, l’ente gestore della Riserva regionale Lago di Tarsia nella persona del direttore Agostino Brusco. pg

ufficio stampa

Cz 5 febbraio 2019

Letto 212 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Bandiere Blu, Rizzo: "Orgogliosa del lavoro svolto nel rispetto dell'ambiente"

    L’assessore regionale all’ambiente Antonella Rizzo esprime grande soddisfazione per le ulteriori 2 Bandiere blu conquistate quest'anno dalla Calabria. “Il fatto che l’ambito riconoscimento – ha dichiarato l’assessore Rizzo - sia stato confermato per i 9 comuni calabresi che l’avevano conseguito l’anno scorso e che ad essi se ne siano aggiunti altri 2 mi rende orgogliosa dell’encomiabile impegno profuso dai sindaci e mi conferma che il lavoro svolto in questi anni dal mio assessorato ha conseguito dei frutti preziosi.
    Ora sono quindi ben 11 i Comuni calabresi riconosciuti dalla Fee (Fondation for Environmental Education) per il mare pulito e la qualità dei servizi offerti, nel rispetto dell’ambiente e del turismo sostenibile.

  • Rifiuti, nel 2017 raggiunto il 39,7% di raccolta differenziata sul territorio calabrese

    Dichiarazione dell’assessore regionale all’ambiente Antonella Rizzo sui rifiuti in Calabria.

    “La pubblicazione da parte di ISPRA del rapporto sui rifiuti urbani per l’anno 2017 è un’occasione per fare il punto sulla situazione della gestione dei rifiuti in Calabria. Il rapporto fotografa e mette nero su bianco i dati che ho più volte dichiarato in diverse circostanze e che rappresentano i risultati attesi, peraltro per niente scontati, frutto di un intenso lavoro di pianificazione e programmazione.

  • Rizzo: Ambiente e turismo binomio inscindibile

    “Ambiente e turismo, da sempre un binomio inscindibile soprattutto per una terra come la Calabria con i suoi 800 chilometri di cosa, trovano senza dubbio nel mare l’elemento di congiunzione. E le politiche ambientali della Regione si riversano in maniera positiva sul settore turistico come dimostrano i numeri in forte crescita, sintomo di un lavoro e di una strategia che sta portando i propri frutti”.
    Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’ambiente Antonella Rizzo portando anche ad esempio il riconoscimento di nove Bandiere Blu alla Calabria.

  • Mare Locri, l'assessore regionale Rizzo plaude il lavoro dell'Arpacal

    “Creare allarmismi non fa bene a nessuno. Soprattutto alla popolazione. La chiazza schiumosa galleggiante nel mare della Locride non è infatti fonte di inquinamento. Il Dipartimento provinciale dell’Arpacal ha comunicato l’esito delle analisi fatte tempestivamente sulle schiume prelevate dalla Guardia Costiera di Siderno ed ha rilevato che non provengono da scarichi di depurazione ma dalla presenza mucillagine”. Lo dichiara l’assessore all’ambiente Antonella Rizzo che rivolge un plauso all’Arpacal “per il lavoro costante per la protezione dell’ambiente, improntato su un’attività scientifica che è sempre comprovata e certificata.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.