“Incontri di Natura”: un ciclo di appuntamenti per conoscere il Parco dell’Aspromonte

di Tatiana Muraca - Promozione e tutela del territorio, affiancate alla formazione diretta in particolar modo ai giovani: questi gli obiettivi degli “Incontri di Natura”, un programma di dieci eventi...

Palizzi, i VVF salvano bovino finito in un dirupo

Recupero di un bovino a Palizzi superiore. Ieri mattina sono intervenuti, il Nucleo Elicotteri VVF di Catania assieme ai SAF elitrasportati per supportare la squadra VF di Melito Porto Salvo per il re...

Continua il percorso del Geoparco Aspromonte verso l’Unesco

Il percorso verso l’ingresso nella rete Mondiale dei Geoparchi, con la candidatura avanzata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte alla Commissione Internazionale UNESCO, prosegue senza sosta.Dopo la vis...

Nidificazione degli uccelli rapaci, divieto di “arrampicata” all’interno del Parco dell’Aspromonte

Per salvaguardare le specie avifaunistiche di particolare interesse conservazionistico, tra cui i rapaci rupicoli che utilizzano come siti di nidificazione le pareti rocciose all’interno del Parco del...

L'assessore regionale Rizzo ha presentato a Roma il progetto "Ululone Appenico"

L’assessorato regionale Antonella Rizzo ha presentato a Roma, nella sede del Ministero dell’ambiente, il progetto “Ululone Appenico”, prima azione pilota di replicazione di una buona pratica nell’ambi...

LIPU: cicogna bianca uccisa a fucilate in Calabria

Colpito e ucciso da un colpo di fucile da caccia. Un esemplare di Cicogna bianca è stato ritrovato morto adagiato sul nido nella zona valliva al confine tra i comuni di Luzzi, Lattarico e Torano, in p...

Parco Aspromonte, le azioni di tutela per salvaguardare le foreste vetuste

Aree di monitoraggio permanente, specifici rilievi forestali e botanici, mappatura e georeferenziazione di ogni singola pianta arborea. Entra nel “vivo” delle sue attività l’Azione di Sistema svolta d...

Il Parco dell’Aspromonte studia come la Natura combatte l’insetto nemico dei castagni

La grave crisi del settore castanicolo in Calabria ha interessato anche il Parco Nazionale dell’Aspromonte. In particolar modo, negli ultimi anni i produttori hanno assistito all’attacco di un parassi...

Iniziativa "A Natale adotta un cane...diventerete amici per la vita!"

Visita il canile comunale di Mortara nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00, troverai sicuramente un amico a quattro zampe che aspetta proprio te! Per informaz...

Il Video del Parco dell’Aspromonte da record: il più visto tra le Aree Protette italiane

Sono numeri da record quelli della campagna di promozione e comunicazione digitale ideata e progettata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte e realizzata dai giovani di “Tripinyourshoes.com”.Il primo de...

Sei qui: HomeRubrichePets&Green

Pets&Green

Sono molti, oggi, quelli che partono. Alcuni scappano, altri vanno via lentamente e col cuore spezzato. Noi restiamo. Per fortuna, per condizione, per testardaggine o forse perché abbiamo saputo cogliere delle opportunità. Noi siamo aspromontani e quest'appartenenza la sentiamo forte. Esiste una continuità tra l'Aspromonte e le sue genti sana e forte, ma non sempre, che forma un legame visibile nel bene e nel male.

Una passione chiamata Carettta Caretta. C’era davvero tanta gente anche ieri sera al nido di Condofuri aspettando di veder fare capolino le tartarughine direzione mare aperto. Famiglie, bambini, ragazzi e poi loro i volontari del Caretta Calabria Conservation. Luce rigorosamente schermata, sacco a pelo e viveri in borsa frigo, monitorano il nido liberando il percorso per le tartarughine fino alla riva, costantemente. Schiusa a Galati qualche giorno fa, il tempo di un tramonto che è successo anche a Condofuri (spiaggia di fronte la stazione) complice la pioggia improvvisa che ha abbassato la temperatura della sabbia.

“Aspromonte Geopark: Terre Migranti” ovvero la geologia come profezia dei territori determinati dagli eventi, svincolati da confini stabili, immateriali, capaci di proiettarsi nel futuro in chiave antropologica, culturale, sociale, filosofica, ambientale, umana; il geoparco non più contenuto in un perimetro fisico ma libero e aperto alle esperienze e al confronto dei popoli. E’ un sogno, un obiettivo, una responsabilità collettiva.
Un Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di qualità scientifica, rarità, rilevanza estetica o valore educativo.

Grande soddisfazione in tutto l'ufficio Europa del comune di Corigliano-Rossano per il riconoscimento ottenuto ieri lunedì 16 luglio durante la premiazione della selezione regionale degli Oscar Green 2018 al Castello Svevo di Cosenza. Il premio, all'undicesima edizione, dà riconoscimento ai giovani imprenditori che si distinguono per le loro idee originali nell'agricoltura tra tradizione e innovazione.

Tre tagli, tre prospettive per la festa della mietitura a Rossano: uno storico-sociale, uno scientifico, l'altro artistico. Il tutto condito da un sano sapore popolare. Il 30 giugno in piazza Duomo, al centro storico di Rossano, all'Emporium Cafè, si parlerà, infatti, di genetica del grano e dei terreni aratori, del funzionamento, delle persistenze e delle prospettive di sviluppo dell'archeologia industriale dei mulini e dei marcatori identitari e culturali legati al food mediterraneo. La cultura musicale più popolare farà capolino già in questa prima serata, grazie all'intervento in acustica degli strumenti tradizionali e della voce dei TURY BAND, formazione del Basso Ionio, atta a promuovere la musica etnica calabrese e del sud Italia.

Conosciuto per le sue proprietà dalla notte dei tempi, non è un prodotto autoctono del nostro territorio ma che nel giro di un solo decennio è riuscito a diventarne identificativo. È lo zafferano di Motta San Giovanni, una scommessa nata da una ricerca universitaria e che oggi invece è prodotto di nicchia che porta il nome della provincia reggina nel mondo. Un’esperienza che oggi viene raccontata in un libro a quattro mani (Luigi Modafferi e Carmelo Mallamaci) con il coordinamento editoriale di Demetrio Calluso. È la storia dell’azienda Orfei e di quella sperimentazione senza successo che oggi invece racconta di una intuizione vincente.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.