Trucco per San Valentino: un tutorial per le più romantiche

di Tatiana Muraca - Buon San Valentino a tutti gli innamorati! Che sia di un compagno, di un parente, di un amico, l’amore è la parola d’ordine del giorno; e nel parlare di fashion il 14 febbraio, non...

“Lo scrigno”: la nuova collezione della stilista Maria Teresa Furfaro per i 10 anni di attività

di Tatiana Muraca - Dieci anni di FeMmesposa&co: la stilista palmese Maria Teresa Furfaro ha festeggiato ieri questo importante traguardo insieme alla sua famiglia, i suoi amici, addetti del fashi...

“Once upon a time”: i regni delle fiabe nell’Alta Moda di Gianni Sapone

di Tatiana Muraca- Un mondo dove tutto è possibile, impreziosito da polvere di fata: a guidarci tra i magici scenari delle fiabe è Gianni Sapone, che con la sua nuova collezione Haute Couture “Once up...

Come vestirsi a Natale? Ecco l'outfit giusto per ogni occasione...parola all'abito

Ansia pre-natalizia: ultimi regali da fare? Menù ancora incerto? Massima indecisione su cosa indossare per le cene ed i pranzi che vi aspettano? A quest’ultima domanda, abbiamo provato a fornivi una r...

Reggio Calabria. “Fierce Women”: il coraggio delle donne dell’International Fashion Week

Reggio Calabria. di Tatiana Muraca - Il coraggio e la creatività delle donne sono stati protagonisti del quinto appuntamento di “Fierce Women”, il format ideato e curato da Laura Pizzimenti.Ospite d’o...

Mezze stagioni: vestirsi a cipolla…ma con stile!

di Tatiana Muraca-Freddo al mattino, caldo a mezzogiorno, il gelo la sera: siamo nel pieno dell’autunno, ci avviamo verso l’inverno e un qualsiasi sbalzo di temperatura più fredda, ahimè, provoca subi...

Bassine e alla moda: ecco alcuni consigli

di Tatiana Muraca - Si parla quasi sempre di supermodelle, ragazze altissime e slanciate, ma ben poco ci si rifà alle donne “bassine”, che ugualmente hanno il sacrosanto diritto di vestirsi bene e in...

A Lamezia Terme va in scena il “Bridal Fashion Show”

di Tatiana Muraca - Lusso, eleganza, sostenibilità, eccellenze del made in Italy: il tutto racchiuso nel “Bridal Fashion Show” di Lamezia Terme, organizzato dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Desi...

Tempo di “influencer”: l’esperienza di una giovane ragazza reggina

di Tatiana Muraca - I tempi cambiano, e con loro cambiano anche i mestieri. Ebbene si, oggi parliamo delle nuove professioni, tanto ricercate e ambite dai giovani: non più avvocato, notaio, medico, in...

Parliamo di Fashion Week….

di Tatiana Muraca - Milano si svuota dalla frenesia portata dalla Fashion Week, è l’ora di Parigi! Ma facciamo un po’ i conti su quanto abbiamo fin qui visto: le passerelle milanesi, come sempre, offr...

Sei qui: HomeRubricheScheggeFashionTempo di “influencer”: l’esperienza di una giovane ragazza reggina

Tempo di “influencer”: l’esperienza di una giovane ragazza reggina

Pubblicato in ScheggeFashion Martedì, 25 Settembre 2018 15:38

di Tatiana Muraca - I tempi cambiano, e con loro cambiano anche i mestieri. Ebbene si, oggi parliamo delle nuove professioni, tanto ricercate e ambite dai giovani: non più avvocato, notaio, medico, insegnante, giornalista, commercialista… la parola d’ordine è “INFLUENCER”.
Ma chi sono, oggi, gli influencer? Se facciamo un passo indietro e analizziamo bene il termine, ci possiamo accorgere che le “icone” di stile, eleganza, talento, sono sempre esistite. Jakie Kennedy, Sofia Loren, Grace Kelly, Audrey Hepburn, solo per citarne alcune. Ma allora, cosa è davvero cambiato? Sicuramente il mezzo.

Gli smartphone hanno rivoluzionato non solo la vita quotidiana di ognuno di noi, ma anche il lavoro. Il mestiere del secolo segue i dettami di colei che ha dato il via agli altri, Chiara Ferragni. Nasce da un suo blog personale, dove postava foto di vita quotidiana, “adornata” da capi firmati che hanno suscitato l’interesse dei “follower”, altro termine moderno, i quali l’hanno poi incoronata come la regina italiana delle influencer nel mondo. Un vero e proprio mercato digitale, quello che si prospetta, a cui ragazzi e ragazze, uomini e donne, si vogliono assolutamente affacciare. Una passione che diventa lavoro, un hobby che diventa guadagno.
Ma cosa serve affinchè questo avvenga? La chiave di volta è il seguace, il cosiddetto follower: più ne hai, più susciti l’interesse delle aziende che vogliono associare al tuo volto i propri prodotti, ovviamente dietro pagamento. Ecco il trucco, un gioco a cui molti partecipano onestamente, mentre altri, facendosi prendere troppo la mano, si scottano facilmente. Non sono pochi coloro i quali si “comprano” letteralmente i seguaci sui principali social network: l’obiettivo? Il business!
Ma andiamo a capirne qualcosa di più con la testimonianza di una ragazza reggina che di questo mondo è entrata involontariamente a fare parte. Ebbene si, arriva per l’appunto dalla nostra terra, un racconto di moda, quella moda che a Reggio Calabria è da sempre esistita (si pensi a Gianni Versace), ma che poco viene coltivata.
Si chiama Fabiola Picone, ed è una giovane studentessa di Legge con più di 45mila follower su Instagram:
-Come hai iniziato con Instagram e come sei arrivata ad essere così seguita?
E' iniziato tutto in modo così spontaneo e inaspettato. Ho iniziato a postare foto della mia quotidianità, principalmente foto dei miei outfit e iniziavo a notare che le ragazze mi chiedevano dove avessi acquistato un capo piuttosto che un altro, così ho continuato a postare scatti più frequentemente, e ad interagire naturalmente sempre di più.

-C'è qualcuno che ti aiuta a gestire il tuo profilo: a fare le foto, a scegliere lo scatto giusto?
Non c'è nessuno che mi aiuti a gestire il profilo, ho ricevuto proposte per cui avrei dovuto affidare a terzi la gestione e la cura dello stesso, ma ho sempre preferito scegliere la foto che volevo, e scegliere io quando postare, come farlo e soprattutto cosa.

-Ad oggi è un hobby o lo puoi considerare un vero e proprio lavoro?
Oggi è semplicemente un hobby, non nego che potrei considerarlo come un piccolo lavoretto per l'impegno che spesso richiede, ma è e rimane pur sempre un hobby.

-Ti ispiri a qualcuna/o?
L'ispirazione su Instagram è dappertutto, ci sono profili pazzeschi e guardando loro, credo sia anche ovvio che ti venga sempre la voglia di migliorare e perfezionare tante cose, ma ognuno di noi penso che debba rimanere se stesso; quindi l'ispirazione in questo mondo ci sta tutta, ma quello che contraddistingue un profilo dall'altro è proprio la personalità, quel quid in più.

-Spiegaci a grandi linee come funziona davvero Instagram, e cosa significa lavorare con Instagram…
Ti dirò, ho ricevuto la prima email di collaborazione raggiunti i 10 mila follower da un'azienda americana, e pensando fosse un'email spam non volevo neppure rispondere; fu mia sorella ad insistere. Da lì è stato tutto in discesa, ho capito pian piano come funzionano le collaborazioni e i piccoli lavoretti che quotidianamente vengono proposti: in realtà è molto semplice, il più delle volte si viene contattati da un'azienda la quale può proporti l'invio di uno o più prodotti in cambio della sponsorizzazione degli stessi tramite foto o instastories dietro retribuzione.

-La moda è sicuramente una tua passione... per il resto, studi? Hai altri interessi particolari?
La moda è una passione, ma sono principalmente una studentessa di giurisprudenza.

-Sei la sola qui a Reggio Calabria ad essere così popolare su Instagram oppure conosci anche altri ragazzi ben inseriti nel settore?
Ho conosciuto virtualmente altre ragazze di Reggio a cui piace questo mondo, anche se poi non c'è stata mai l'occasione di conoscerci di persona.

-Una realtà difficile la nostra... ma con il web si può fare tutto ormai. Pensi di rimanere a Reggio oppure di partire? Cosa vorresti fare "da grande"?

Ci ho pensato tanto se trasferirmi o meno; in una città come la nostra, questa realtà non è sempre vista di buon occhio, o meglio non viene capita totalmente; credo che le ragazze che siano in questo mondo, ma che vivono in altre città abbiano molte più opportunità di crescere e vivere esperienze che Reggio Calabria non offre. Da grande farò quello per cui sto dedicando gli ultimi cinque anni a questa parte, quindi sicuramente farò l'esame per diventare avvocato, e perchè no se riuscirò a conciliarlo con questa mia passione continuerò a dedicarmi al mio profilo.

RC 25 settembre 2018

Letto 534 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Gli appuntamenti di oggi in città 29 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -Giornata dell’Udito: a partire dalle ore 9,00 il DLF di Reggio Calabria organizza la giornata di diagnosi e prevenzione, con l’obiettivo di informare sui rischi connessi alla perdita dell’udito da rumore e sensibilizzare sulla necessità di fare prevenzione
    - Il Consiglio regionale, convocato dal presidente Nicola Irto, tornerà a riunirsi a Palazzo Campanella alle ore 10,00.
    -dalle ore 10,00 presso Piazza Italia manifestazione dell’Osservatorio Disagio Abitativo

  • Gli appuntamenti di oggi in città 28 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -convegno “Violenza assistita: le ripercussioni della violenza intrafamiliare sui minori. Il fenomeno nella provincia di Reggio Calabria, prassi operative per combatterlo” ore 8,30/13,30 – 14,30/17,45 - Sala Federica Monteleone, Palazzo Campanella, Consiglio Regionale della Calabria.
    - alle ore 9.30 presso la Sala Conferenze di Palazzo Alvaro si terrà il seminario economico “Reggio e la Calabria: Prospettive ed Opportunità Economiche con la Tunisia”. Reggio Calabria accoglierà l’Ambasciatore di Tunisia a Roma, Moez Sinaoui.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 27 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -ore 9 Palazzo San Giorgio seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi che di fatto inaugura il nuovo ciclo di una esperienza in crescita per partecipazione e progettualità, giunta ormai alla sua terza edizione.
    -ex Polveriera di Ciccarella conferenza stampa dell’Osservatorio Disagio Abitativo ore 10,30 per denunciare il fermo dell’intervento di equa dislocazione delle famiglie del ghetto
    - Pio XI e il totalitarismo” sarà il tema dell’incontro promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos, con il patrocinio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, che si terrà alle ore 17,30 presso lo Spazio Open con l’intervento del Prof. Antonino Romeo.

  • Aeroporto dello Stretto: lanciata una nuova campagna di marketing territoriale

    di Tatiana Muraca - Novità per quanto riguarda l’Aeroporto dello Stretto, e non solo: in base ad un rapporto di collaborazione avviato tra la Città Metropolitana di Reggio Calabria e la SACAL SpA, Società di Gestione degli Aeroporti Calabresi, partirà una campagna di marketing territoriale che coinvolgerà il nostro scalo e quello di Lamezia Terme. A detta del sindaco Giuseppe Falcomatà, oltre agli interventi già espletati, come l’istallazione dei “panettoni” per disciplinare il traffico presso il Tito Minniti, ce ne saranno molti altri che saranno comunicati man mano, “un punto concreto, frutto di un’idea più ampia di collaborazione”. Saranno investiti 240mila euro più IVA l’anno in tre anni, attuando una revisione annuale, e si prevedono campagne di marketing territoriale stagionali, “con l’obiettivo di promuovere l’immagine di Reggio quanto più possibile negli aeroporti regionali e anche sul sito internet di SACAL”.

  • Le Spose di Abakhi incantano il Miramare con il loro sogno di futuro

    Si è tenuto presso il salone degli Specchi del Miramare, l'evento benefico “Le spose di Abakhi”, una raccolta fondi molto particolare, che ha coniugato moda e solidarietà, grazie agli abiti da sposa donati dall’Accademia del Tempo Libero, tra cui uno creato dalla sartoria Sole Insieme, indossati per l'occasione da ragazze normali, alla loro prima esperienza come modelle, ed accompagnate da due ragazzi, di cui uno facente parte proprio di quei minori non accompagnati di cui l'associazione Abakhi, promotrice dell'evento, si occupa attivamente.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.