unci banner

:: Evidenza

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

Comune di Melito Porto Salvo: nuova ordinanza di divieto balneazione

Comune di Melito Porto Salvo: nuova ordinanza di divieto balneazione

Melito Porto Salvo. Nuova ordinanza di divieto di balneazione a Melito Porto Salvo. In data odierna il sindaco Giuseppe Meduri VISTA la comunicazione prot. 15.01.02...

Polizia di Stato: arrestato un 23enne per “omicidio stradale”

Polizia di Stato: arrestato un 23enne per “omicidio stradale”

Reggio Calabria. Ieri, personale del Distaccamento di Polizia Stradale di Brancaleone ha tratto in arresto un 23enne di Locri, S.D., responsabile del reato di Omicidio...

A Palazzo Campanella l'Assemblea pubblica della Commissione Regionale Pari Opportunità

A Palazzo Campanella l'Assemblea pubblica della Commissione Regionale Pari Opportunità

Prosegue l’impegno della CRPO per approfondire gli strumenti necessari nel percorso di realizzazione dell’uguaglianza di genere nelle rappresentanze istituzionali e, più in generale, nei luoghi...

compra calabria

Sei qui: HomeSPORTDieni su questione Atam

Dieni su questione Atam

Pubblicato in SPORT Giovedì, 12 Ottobre 2017 12:17

«Il caso Atam ha fatto emergere in tutta la sua drammaticità l’impreparazione della maggioranza del Comune di Reggio e la vigliaccheria dei suoi consiglieri, che non hanno esitato ad accusare e a chiedere le dimissioni di una dirigente che era perfettamente all’oscuro delle manovre del sindaco, volte a piazzare un suo fedelissimo nell’azienda dei trasporti». È quanto afferma la deputata del M5S Federica Dieni.


«Come riportato dalla stampa – spiega la parlamentare –, nel corso della commissione di Controllo e garanzia del consiglio comunale, il segretario generale Giovanna Acquaviva ha dimostrato, carte alla mano, come la nomina illegittima – poi ritirata – di Giuseppe Basile quale amministratore unico di Atam sia direttamente riconducibile al sindaco Giuseppe Falcomatà. La stessa dirigente, ingiustamente additata dal centrosinistra come unica responsabile della grottesca vicenda, ha comunicato di aver inviato tutto il fascicolo alla Procura della Repubblica, affinché faccia luce sul caso».


«Si tratta, insomma – aggiunge Dieni –, dell’ennesima gaffe di una maggioranza che non esita a calunniare gli altri pur di coprire le proprie irregolarità amministrative. Ormai il trucco è stato scoperto e sarebbe il caso che Falcomatà e la sua amministrazione chiedessero scusa alla dirigente e a tutti i reggini».
«Gli stessi personaggi che hanno accusato Acquaviva pur sapendola “innocente” – conclude la deputata 5 stelle – dovrebbero avere l’onestà intellettuale di avanzare la medesima richiesta al vero responsabile: avranno il coraggio di chiedere al sindaco di dimettersi?».

Rc 12 ottobre 2017

Letto 87 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ripepi denuncia ritardi nel pagamento degli stipendi dei dipendenti Atam

    “Dopo le “réclames” dei mesi scorsi pensavamo che ATAM, l’Azienda Trasporti per l’Area Metropolitana, fosse uscita dal pantano e si stesse finalmente risollevando; ma avremmo dovuto chiedere prima conferma ai suoi dipendenti che pare non percepiscano stipendio ormai da diverse settimane.” Non lascia spazio a dubbi la posizione del consigliere comunale Massimo Ripepi che nei giorni scorsi ha ricevuto notizia che per i lavoratori della succitata azienda si starebbero cumulando ritardi sulle retribuzioni loro dovute.
    “Dopo lo scampato pericolo dal fallimento e lo stentato salvataggio (che l’Amministrazione comunale ci ha propinato in tutte le salse) l’epopea sulle spalle dei lavoratori, già numericamente sottodimensionati, non conosce fine e pone seri interrogativi

  • La deputata Dieni nuovo segretario del Copasir

    La deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni è stata nominata segretario del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir). «Sono onorata – afferma la deputata 5 stelle – di ricoprire un incarico che comporta una grande responsabilità nei confronti dello Stato e di tutti i cittadini, che hanno il diritto di vivere in un Paese sicuro e nel quale sia sempre garantita la libertà degli individui. Il ruolo che mi è stato assegnato è una grande attestazione di stima rispetto al lavoro che ho portato avanti in questi anni di duro impegno parlamentare, da componente dell'opposizione, prima, e da membro della maggioranza, oggi». «È mia intenzione – conclude Dieni – svolgere questo delicato compito con il più grande senso di responsabilità e nel prioritario interesse del Paese».

  • Bando co-marketing, Dieni: «Regione si attivi per superare impasse»

    «La Regione faccia tutto il possibile per superare l'impasse relativa al bando di co-marketing, il sistema aeroportuale calabrese non può permettersi di aspettare oltre». Lo afferma la deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni.
    «Come riportato da alcuni organi di stampa – prosegue la parlamentare 5 stelle – il Tar ha accolto il ricorso presentato da Alitalia contro la Regione Calabria nei confronti di Ryanair, che è stata infine esclusa dal bando co-marketing. Gli ultimi sviluppi di questa vicenda produrranno quindi nuovi ritardi rispetto a una procedura inspiegabilmente bloccata da più di un anno».

  • Dieni: «Mio operato corretto, agirò nelle sedi opportune»

    «La ricostruzione relativa a mie presunte “pressioni” per ottenere la candidatura nel collegio uninominale di Reggio Calabria alle ultime elezioni politiche è fantasiosa e non corrisponde assolutamente alla verità dei fatti. Mi riservo, pertanto, di agire nelle sedi opportune affinché sia fatta luce sull'infondatezza delle dichiarazioni che mi vengono attribuite e che sono state riportate da diversi organi di stampa. Aspetterò con serenità il giudizio dei probiviri e dello staff del Movimento 5 Stelle, da cui emergerà in modo inconfutabile la correttezza del mio operato». È quanto dichiara la deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni. 

  • Asili nido Reggio, Dieni: «Amministrazione faccia chiarezza»

    «L'amministrazione comunale di Reggio Calabria faccia luce sulle reali condizioni di sicurezza degli asili nido della città». È la richiesta della deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni.
    «Quanto avvenuto nelle ultime settimane – prosegue la parlamentare –, non ci lascia tranquilli in ordine alla condizione delle strutture che ogni giorno accolgono i bambini in età pre-scolare. Non conforta il fatto che, per ben due volte, l'assessore alle Politiche sociali e il dirigente responsabile abbiano disertato le riunioni della Commissione di garanzia del Comune, che aveva chiesto delucidazioni in ordine alla regolarità dei sopralluoghi per la verifica della sicurezza sismica degli asili nido e sulle concessioni dei finanziamenti Pac».

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.