unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria. Sul palco del teatro "Cilea" il 10° Memorial Mino Reitano

Reggio Calabria. Sul palco del teatro "Cilea" il 10° Memorial Mino Reitano

Reggio Calabria. La decima edizione del Memorial Mino Reitano è sempre più imminente. L'atteso spettacolo promosso dall'Associazione Musicale e Culturale "La Vita è così" in collaborazione con l'Associazione "Amici di Mino Reitano Onlus" è in...

LegaPro. La Reggina 1914 cede al Rende i giocatori Zivkov e Bonetto

LegaPro. La Reggina 1914 cede al Rende i giocatori Zivkov e Bonetto

Reggio Calabria. La Reggina comunica di aver ceduto al Rende i calciatori Petar Zivkov e Mattia Bonetto. Il difensore austriaco si trasferisce a titolo temporaneo fino al termine della stagione mentre il centrocampista scuola Inter...

Reggio Calabria. "Giorno della Memoria": venerdì 25 gennaio cerimonia in Prefettura

Reggio Calabria. "Giorno della Memoria": venerdì 25 gennaio cerimonia in Prefettura

Reggio Calabria. In occasione della ricorrenza del "Giorno della Memoria" istituito con la legge 20 luglio 2000, n.211, il 25 gennaio prossimo, con inizio alle ore 10, presso il Palazzo del Governo, si svolgerà una...

Martedì 29 gennaio la presentazione del singolo dei Mattanza: "Luna Turca"

Martedì 29 gennaio la presentazione del singolo dei Mattanza: "Luna Turca"

È stato rilasciato poco meno di un mese fa il singolo Luna turca dei Mattanza, storico gruppo reggino di world music. Il brano, scritto da Mario Lo Cascio e che Mimmo Martino ha fortemente voluto...

Reggio Calabria. AVR: dal 22 al 24 gennaio possibili rallentamenti raccolta differenziata

Reggio Calabria. AVR: dal 22 al 24 gennaio possibili rallentamenti raccolta differenziata

Reggio Calabria. L'Avr informa la città che "in virtù dello stato di agitazione dei dipendenti di AVR S.p.A., indetto per l'intero turno di lavoro di tutti i dipendenti nell'arco delle 48 ore dalle ore 5,01...

compra calabria

Sei qui: HomeSPORTIl Cataforio deve arrendersi alle espulsioni ed al Mabbonath

Il Cataforio deve arrendersi alle espulsioni ed al Mabbonath

Pubblicato in SPORT Sabato, 12 Gennaio 2019 23:23

Il cuore gettato oltre l'ostacolo a volte non basta. Il Cataforio deve arrendersi al cinico Mabbonath. Per Durante e compagni si tratta della prima sconfitta esterna stagionale: imbattibilità fino a qui in campionato (4 vinte e 1 pareggiata) e nelle restanti partite disputate sui campi di Polistena, Melilli e Traforo tra Coppa Italia e Coppa Divisione.

Ospiti che schierano subito il portiere di movimento, fanno circolare il pallone, e provano ad aumentare il ritmo una volta che i padroni di casa alzano al massimo la propria pressione. Di fatto è la formazione reggina a fare la partita ed a far registrare un maggior possesso palla. I primi squilli sono dei due numeri 10, Hamici e Durante con due tiri pericolosi; stessa cosa Laganà, prima del vantaggio palermitano con Toricivia ben appostato sul secondo palo. Immesi ci prova dalla propria porta, mandando fuori di poco, mentre Parisi para su Torcivia. Il Cataforio prosegue le sue trame di gioco ed è perfetto l'assist in mezzo di Martino che trova puntuale Laganà per il punto del pari. Locali che provano a scuotersi ma trovano gli ottimi interventi di Parisi su Restivo (da due passi) e Rizzo (dalla distanza). Dall'altra parte la volé di Durante, fa gridare al gol. Ed è allora Hamici che, con un tiro da fuori, sorprende la retroguardia bianconera. In chiusura ancora Durante pericolosissimo con un palo clamoroso (conclusione volante sugli sviluppi di una rimessa laterale) e Parisi sulla ribattuta calcia alto di un soffio.

La ripresa si apre con due salvataggi del portiere reggino, prima su Torcivia e poi su D'Orio. Andrea Labate sfiora il pari sull'angolo battuto da Giriolo mentre la Mabbonath sciupa in contropiede. Cataforio, ancora una volta sfortunatissimo con i "legni". Andrea Labate, in spaccata su assist di Durante, coglie il montante alla destra di Immesi, sfiorando di fatto il nuovo pareggio. Sul capovolgimento di fronte, Parisi la alza in corner su Torcivia. Locali che giocano di attesa e di contropiede e proprio su questo leitmotiv, Rizzo riparte (dubbi sul recupero probabilmente falloso su Durante) elude la marcatura di Giriolo e con il mancino trova il palo-gol. Di dubbi invece non ne ha l'arbitro che ferma il gioco ed ammonisce per la seconda volta Martino, reo di una spinta con il corpo a capitan Cipolla, giusto davanti alla panchina locale che salta in piedi e protesta animatamente; ammonizione probabilmente eccessiva ma dal peso specifico rilevante. Altro rosso in casa Cataforio che dovrà fare adesso a meno di tutti e 3 i suoi pivot visto che Atkinson dovrà scontare altre due giornate e Cilione è ancora fermo ai box per infortunio. La società reggina, deve amaramente constatare l'enorme facilità con la quale gli arbitri stiano distribuendo cartellini rossi all'indirizzo proprio dei calciatori del Cataforio. Massima fiscalità, troppa severità in due episodi (Atkinson con il Regalbuto e Martino contro Mabbonath) che lasciano più di un oggettivo dubbio, oltre le pesanti ripercussioni in termini di squalifiche. A questo va aggiunto che, nelle partite finora disputate, si è assistito più di una volta alle proteste delle squadre avversarie, veementi e poco rispettose nei confronti degli arbitri, senza che venissero mai presi dei provvedimenti. Resta quindi da capire, cosa doversi aspettare, nella speranza di una inversione di tendenza, visto specialmente la posta in palio. Tornando alla cronaca, siamo all'11' e sulla partita iniziano a scorrere i titoli di coda. Mabbonath in controllo del match e che, con l'uomo in più, sfiora il poker con le occasioni di Hamici, Cipolla (due volte di cui una traversa), e Torcivia (anche per lui doppia conclusione). Ospiti che invece, una volta ristabilita la parità, ci provano a riaprire la gara, memori del clamoroso recupero da 7-4 a 7-7 che proprio la Mabbonath aveva confezionato nel turno di andata. Il destino e gli episodi non sorridono però ai ragazzi di mister Praticò e lo si capisce quando al 17' il tiro da due passi di Durante finisce incredibilmente addosso ad Immesi, palla a Rizzo che dalla sua area trova il definitivo 4-1, sfruttando il portiere di movimento dei reggini.

Passivo troppo pesante per un Cataforio che, nonostante le difficoltà, ha fatto la partita e se l'è giocata in casa di una ottima formazione, finendo per pagare oltre i propri demeriti. In classifica Mabbonath e Melilli sono praticamente in fuga, con i reggini che invece restano isolati al terzo posto, a +4 dalla coppia Polistena, Regalbuto. La distanza dal sesto posto, si riduce da 8 a 7 punti in funzione della vittoria dell'Arcobaleno Ispica sul Mascalucia.

A fine gara, anche mister Praticò non è di certo soddisfatto dell'episodio arbitrale che ha portato all'espulsione il suo pivot: "Devo purtroppo sottolineare la disarmante facilità e tranquillità con cui gli arbitri stanno estraendo cartellini rossi, su episodi che lasciano tante e tante perplessità. Parliamo del secondo giallo ad Atkinson per simulazione contro Regalbuto, molto, molto discutibile, parliamo del corpo a corpo di Martino di quest'oggi, anche in questo caso veramente tanti dubbi, con un secondo giallo altrettanto repentino. Speriamo che in altre partite di cartello ci possano capitare terne arbitrali con maggiore personalità. Adesso si fa per noi difficile, visto che ci mancheranno contemporaneamente tutti e tre i pivot ma personalmente sono tranquillo perché la squadra mentalmente sta bene ed ha i mezzi per poter riprendere il cammino interrotto quest'oggi. Si, è arrivata la prima sconfitta in trasferta della stagione. Prima o poi doveva accadere e ci può stare in casa della seconda in classifica specialmente in un periodo poco fortunato per noi. Ciò che è stato fatto sin qui, è stata solo una normale conseguenza di ciò che è questo gruppo, maturo, solido e che ha ormai capito alla perfezione come approcciare le partite in trasferta. Anche oggi ce la siamo giocata, pur arrivando senza Atkinson e Cilione e con Andrea Labate non al top e che non si è allenato per nulla in settimana. Siamo rimasti in partita per tre quarti di gara; sul 2-1 abbiamo preso due pali, con Durante e Labate. Meno bravi e più sfortunati di altre occasioni quando si è trattato di concretizzare le occasioni create".

SERIE B GIRONE H, 12^GIORNATA

MABBONATH-CATAFORIO 4-1

Marcatori: Torcivia (M), Laganà (C), Hamici (M), Rizzo (M), Rizzo (M),


Fabrizio Cantarella - Add. Stampa Asd Cataforio -

Rc 12 gennaio 2019

Letto 58 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Cataforio più grande dei “giganti” e delle difficoltà

    Un collettivo perfetto, più forte delle difficoltà ed alla faccia delle pesanti assenze in avanti (Atkinson e Martino squalificati e Cilione, in panchina ad onor di firma) con 11 reti realizzate e con le ottime risposte anche dai giovani Sarica, Campolo ed Alessio Labate. Il Cataforio vince in rimonta contro l’Akragas con una prova difensiva di altissimo livello al pari di quella offensiva. Prima della gara il porta voce territoriale della Divisione Calcio a 5, Nino Mallamaci, ha portato i saluti del presidente Montemurro, consegnando i gagliardetti ai due presidenti, Sismo e Parisi.

  • Cataforio sull'ottovolante, Regalbuto al tappeto

    Una prestazione perfetta, condita da grinta e determinazione e dove tutti gli interpreti hanno recitato il proprio ruolo al massimo del potenziale. Il Cataforio si aggiudica a pieni voti "l'esame" Regalbuto, aprendo il 2019 con un pesantissimo successo e con la concomitante chiusura del girone di andata. Partita emozionante, dagli alti ritmi, interpretata ottimamente dai reggini, abili anche a soffrire quando c'è stato bisogno.

  • Cataforio tris al Mascalucia e allungo sul 6° posto

    Che le vittorie siano importanti è fuori discussione, ma quando arrivano in trasferta, in una giornata importante anche per gli scontri diretti dagli altri campi (Regalbuto-Mabbonath ndr), assumono un rilievo ancora maggiore. Il Cataforio concede il bis dopo la vittoria interna con il Real Parco, chiude con il successo il 2018, ed a farne le spese è il Mascalucia sul terreno amico. Si rivede Martino, ancora out capitan Cilione. L'avvio è tutto di marca ospite e tra le occasioni, c'è il palo colpito da Durante, mentre Parisi è provvidenziale in uscita a metà primo tempo.

  • Cataforio, sestina vincente al Real Parco, Atkinson ne fa 300

    Torna al successo il Cataforio, e lo fa in maniera brillante, battendo per 6-2 il Real Parco. Un risultato figlio soprattutto dei meriti dei locali piuttosto che dei demeriti degli ospiti che hanno risentito da subito del pressing alto degli avversari. Un Cataforio determinatissimo a fare bottino pieno e lo si è capito sin dai primi minuti quando Atkinson, ha sbloccato il punteggio regalandosi il gol numero 300 tra i professionisti. Per il brasiliano ci sarà modo anche di incrementare ulteriormente il proprio bottino, in una giornata speciale vista la presenza sulla gradinata del "PalaMazzetto", del Presidente della Divisione Calcio a 5, Andrea Montemurro, accompagnato dal suo Vice, Gabriele Di Gianvito e dal portavoce territoriale Nino Mallamaci.

  • Il Cataforio torna da Catania con un pari e qualche rimpianto

    Succede tutto nella ripresa tra Catania Librino e Cataforio. A fare la partita è stata la compagine ospite che si è però presentata in questa occasione fortemente rimaneggiata. Restano a casa infatti sia Cilione sia Martino e per mister Praticò le rotazioni sono ridotte al minimo e con Atkinson a mezzo servizio. Nel primo tempo Parisi è chiamato in causa soltanto in un'occasione, mentre ben più pericolosa la squadra reggina che crea almeno cinque occasioni da gol, in superiorità numerica, non riuscendo però a trovare il bersaglio grosso. A metà ripresa locali in vantaggio ma ci pensa Andrea Labate a rimettere tutto in parità.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.