unci banner

:: Evidenza

La Calabria si riscatta e vince: sorrisi al Trofeo delle Regioni

La Calabria si riscatta e vince: sorrisi al Trofeo delle Regioni

La rappresentativa maschile di Calabria termina la propria corsa al “Trofeo delle Regioni Cesare Rubini 2019” al diciassettesimo posto nazionale. Operazione riscatto riuscita per gli atleti allenati da Checco D’Arrigo ed Euprepio Padula che riescono...

Trofeo delle Regioni: la Calabria in rosa termina l’avventura al diciottesimo posto nazionale

Trofeo delle Regioni: la Calabria in rosa termina l’avventura al diciottesimo posto nazionale

Un’esperienza indimenticabile e meravigliosa. La Calabria in rosa termina al diciottesimo posto nazionale all’interno della kèrmesse del “Trofeo delle Regioni Cesare Rubini 2019”. La selezione allenata dai Coach Armando Russo e Barbara Gemelli cede il...

Due pittori dell’Accademia di belle Arti in mostra a “Fabriano in Acquerello”

Due pittori dell’Accademia di belle Arti in mostra a “Fabriano in Acquerello”

I pittori reggini Alessandro Allegra e Adele Macheda (sez. under 30) saranno presenti con le loro opere dal 25 al 29 aprile c. m. in due mostre all’esposizione internazionale dell’acquerello di Fabriano, la più grande...

Si celebra il 23 aprile la Giornata mondiale del Libro: anche in Calabria come nel resto del Paese è grande fuga dalla lettura

Si celebra il 23 aprile la Giornata mondiale del Libro: anche in Calabria come nel resto del Paese è grande...

Quando ci interroghiamo su cosa possa fare originare lo scatto d’orgoglio che manca oggi a questo nostro Paese, immaginiamo le risposte più varie, le più disparate,tranne una, la più distante dal pensiero dominante: studiare e...

ANPI: appello per rendere più ricca, più bella e “plurale” la “Prima Festa della Liberazione dell’Area dello Stretto”

ANPI: appello per rendere più ricca, più bella e “plurale” la “Prima Festa della Liberazione dell’Area dello Stretto”

Facciamo appello ai cittadini, ai giovani, alle associazioni, ai movimenti, alle chiese, alle organizzazioni sindacali e politiche che condividono i valori della nostra Costituzione, nata dall’antifascismo e dalla Resistenza, a ritrovarci tutti insieme il 25...

compra calabria

Sei qui: HomeSPORTIl Cataforio si aggiudica il testa-coda contro l'Agriplus Mascalucia

Il Cataforio si aggiudica il testa-coda contro l'Agriplus Mascalucia

Pubblicato in SPORT Domenica, 17 Febbraio 2019 07:48

Nella gara numero 99 della sua storia in Serie B, il Cataforio ritrova davanti al proprio pubblico i 3 punti. I reggini rispettano il pronostico contro il fanalino di coda Agriplus Mascalucia (che si presentava in riva allo Stretto col peggiore attacco e la seconda peggior difesa). Sfida che gli uomini di Praticò (orfano di Cilione infortunato e Scopelliti squalificato) non riesco ad indirizzare subito per il verso giusto, pur agendo stabilmente all'interno della metà campo avversaria. In contropiede, a freddo, il gol di Gualtieri sblocca il parziale inaspettatamente in favore dei neroarancio. In precedenza Durante e Giriolo avevano impegnato severamente Barravecchia, certamente il migliore in campo dei suoi.

Trascorrono pochi secondi ed Atkinson, con grande astuzia, in scivolata, carpisce la "frittata" confezionata da Gualtieri e Bertone, trovando il punto del pareggio. Il monologo del Cataforio procede senza soste: Atkinson dimostra una grande fame di gol, dopo l'assenza per 3 turni di squalifica, e chiama ad altri grandi interventi Barravecchia. Dall'altra parte c'è il palo che dice di no a Intelisano, che ha provato a lanciarsi in solitaria, sempre su azione di contropiede. Giriolo va vicinissimo anche lui al punto del vantaggio, Barravecchia la tocca quel tanto che basta. Al 7' è lo stesso portiere ospite a provare la sorpresa, ma la mira è di poco imprecisa. Il Cataforio trova poi il salvataggio sulla linea di Saraceno su tiro, manco a dirlo, di Atkinson ben smarcato da Cristofer Laganà, e poi lo stesso brasiliano si vede annullare il tap-in dopo il tiro dell'attivissimo Laganà, respinto dal portiere ospite. Il motivo è una carica ai danni di quest'ultimo da parte di Giriolo. Reggini che però danno l'impressione di poterla sbloccare da un momento all'altro e così avviene con il tiro di Giriolo, deviato da Bertone, che spiazza Barravecchia. È il vantaggio per i locali che prima dell'intervallo, trovano ancora due miracoli del piplet siciliano, su Giriolo ed Atkinson, mentre Parisi risponde presente, in un pomeriggio di ordinaria amministrazione, sul tiro di Gualtieri.

Ad inizio ripresa è lo show di Atkinson che in 22 secondi timbra due volte il tabellino dei marcatori. Dopo 6 secondi, da rapace d'area, intercetta un nuovo passaggio stavolta tra Intelisano e Bertone, andando a realizzare di potenza. Pomeriggio nero per Bertone e lo conferma poco più tardi quando perde il pallone sulla pressione di Giriolo, passaggio per Laganà che sforna l'assist vincente per Atkinson che di tacco, dal limite dell'area, brinda alla tripletta personale. Sul 4-1 (equivalente al gol numero 100 stagionale dei reggini tra campionato e coppe) gara in discesa per la formazione locale, con Laganà ancora che mette i brividi alla difesa ospite. A mettere la parola fine all'incontro ci pensa poi Durante (seppur deviato il suo tiro da Saraceno) e la chiude Atkinson con un perfetto inserimento sul secondo palo, trovando così la quarta rete personale, la 24a in campionato, la 30a stagionale. C'è ancora tempo per il gol di Pocina che fissa il punteggio sul 6-2 finale ma Cataforio che avrebbe potuto rimpinguare ulteriormente il proprio bottino con le occasioni, nell'ordine, di Laganà e Atkinson, fermate da Barravecchia, applaudito da tutto il "PalaMazzetto" quando sostituito a 5' dalla fine, e poi Sarica che non è riuscito in due frangenti a ribadire i cross bassi e tesi di Atkinson. Spazio nel finale anche per Gregorio Laganà, esordio anche per lui in B, oltre Paviglianiti, Campolo ed Alessio Labate. A proposito del prima citato Sarica, minutaggio importante per lui, in una gara giocata con personalità e fatta di ottime chiusure difensive, ottima gestione del pallone e peccato perché è mancato, davvero, solo il gol. Nota stonata, gli infortuni occorsi a Martino e Giriolo che hanno dovuto lasciare anzitempo la sfida..

A fine gara mister Praticò ha così commentato: "Ci aspettavamo una partita del genere ed ho raccomandato ai miei ragazzi di prenderla sottogamba. Dal punto di vista mentale non eravamo in gara e si vedeva in alcuni errori che non siamo soliti fare, tra i fraseggi ed i controlli di palli. Abbiamo creato tanto e finalizzato male quindi da questo punto di vista portiamo avanti ciò che è accaduto ad Ispica; nella ripresa è venuto fuori il carattere che ci ha consentito di fare due reti in 22 secondi e sul 4-1 è stato più facile gestire il vantaggio. Ci teniamo a dedicare questa vittoria al nostro fisioterapista, Angelo Serranò. Contro Polistena? Dal punto di vista mentale sono certo che i ragazzi arriveranno carichi al punto giusto. Ci giochiamo una grossa fetta in una gran bella partita e proveremo a festeggiare con una bella vittoria la nostra gara numero 100 in Serie B".

SERIE B GIRONE H, 15^GIORNATA (4^RITORNO)

CATAFORIO-AGRIPLUS MASCALUCIA 6-2

Marcatori: 3'03''pt Gualtieri (M), 3'20''pt Atkinson (C), 14'10''pt aut. Bertone (C), 0'06''st, 0'22''st e 9'10''st Atkinson (C), 5'10''st Durante (C), 10'39''st Pocina (M).

CATAFORIO: Paviglianiti, Sarica, An. Labate, G. Laganà, Campolo, Giriolo, C. Laganà, Atkinson, Durante, Al. Labate, Parisi, Martino. All. Praticò.

AGR. MASCALUCIA: Barravecchia, Lauria, Grasso, Saraceno, Intelisano, Gualtieri, Bertone, Pocina, Cristaldi, Anastasi, Di Maria, Spalletta. All. Cristiano.

Arbitri: Matera di Molfetta e Decorato di Barletta. Crono: Loddo di Reggio Calabria.

Note: Ammoniti: Atkinson (C), e Grasso (M).

Rc 17 febbraio 2019

Fabrizio Cantarella - Add. Stampa Asd Cataforio -

Letto 113 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Il Cataforio non fa sconti e supera anche il Mascalucia

    Nell'ultimo turno casalingo della regular season, non si placa la voglia di vittoria del Cataforio. Nonostante un organico privo degli squalificati Durante e Parisi e dell'infortunato Scopelliti, il quintetto di mister Praticò riesce a superare un Mascalucia che, a viso aperto, è giunto in riva allo Stretto senza timori reverenziali. Cataforio che ha il merito di sbloccare subito il parziale con, neanche a dirlo, Atkinson che si gira bene e trova il vantaggio. Immediato il raddoppio con Giriolo, su assist di Andrea Labate, in azione di contropiede. La risposta biancoblu è affiadata all'attivissimo Riolo che impegna in due frangenti Paviglianiti, mentre Martino al volo manda largo di poco. Ancora Riolo crea apprensione nella difesa locale, mentre Cristopher Laganà, a 7'23'' cala il tris.

  • Su Sky il film "Terroni di periferia" del calabrese Paolo Bolano

    Andrà in onda il 21 marzo su Sky alle ore 21 (Viva L'Italia Channel, canale 897 digitale terrestre) il docu-film del giornalista e regista calabrese Paolo Bolano "Terroni di periferia". Bolano, già caporedattore del TG2, oggi in pensione, ha firmato centinaia di inchieste sul Mezzogiorno e realizzato, come regista, decine di documentari e filmati sulla Calabria. È uno dei maggiori conoscitori della questione meridionale e dei problemi del Mezzogiorno cui ha dedicato libri e inchieste.

  • Melilli in A2, al Cataforio i rimpianti. Non bastano Labate ed Atkinson per superare la capolista

    Reggio Calabria.  Nella quint'ultima della regular season si affrontano le due miglior difese del torneo. Melilli cerca gli ultimi 3 punti per la matematica promozione in A2, ospitando un Cataforio che invece vuol provare l'impresa. E la partenza degli uomini di Praticò è notevole, nonostante Rizzo, dopo 20'', trovi il vantaggio per i suoi. Cataforio che risponde

  • Cataforio tris al Mascalucia e allungo sul 6° posto

    Che le vittorie siano importanti è fuori discussione, ma quando arrivano in trasferta, in una giornata importante anche per gli scontri diretti dagli altri campi (Regalbuto-Mabbonath ndr), assumono un rilievo ancora maggiore. Il Cataforio concede il bis dopo la vittoria interna con il Real Parco, chiude con il successo il 2018, ed a farne le spese è il Mascalucia sul terreno amico. Si rivede Martino, ancora out capitan Cilione. L'avvio è tutto di marca ospite e tra le occasioni, c'è il palo colpito da Durante, mentre Parisi è provvidenziale in uscita a metà primo tempo.

  • Coppa Italia - Cataforio, avanti tutta: i reggini centrano la vittoria e passano il turno

    Reggio Calabria. Serviva la vittoria e la vittoria è arrivata per un Cataforio dai due volti. Il quintetto di mister Atkinson ha infatti disputato un ottimo primo tempo mentre nella ripresa è stato meno brillante rispetto ad altre circostanze. Poco importa però perché il passaggio del turno è comunque arrivato, ad ogni modo meritatamente, contro un Polistena generoso che

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.