unci banner

:: NEWS

Misiti (M5S): Lo smisurato numero di “denunce” ai sanitari in costante e spaventoso aumento stanno fortemente demotivando le professionalità

Misiti (M5S): Lo smisurato numero di “denunce” ai sanitari in costante e spaventoso aumento stanno fortemente demotivando le professionalità

Sono più di 35000 le azioni legali che, ogni anno, vengono intraprese da pazienti che denunciano operatori della sanità, in particolare medici, per presunti casi di malasanità. Il dato che...

Un murale per l’ufficio postale di Delianuova. Inaugurata la seconda fase del progetto “PAINT - Poste e Artisti Insieme nel Territorio”

Un murale per l’ufficio postale di Delianuova. Inaugurata la seconda fase del progetto “PAINT - Poste e Artisti Insieme nel...

Reggio Calabria, 18 giugno 2019 – L’ufficio postale di Delianuova (Rc) vestirà nuovi colori: le sue pareti esterne sono state dipinte con un murale, ideato e realizzato per Poste Italiane...

Avis OdV Comunale Reggio Calabria festeggia "in famiglia"  la Giornata del Donatore

Avis OdV Comunale Reggio Calabria festeggia "in famiglia" la Giornata del Donatore

La commozione della memoria di un luogo significativo adesso divenuto largo dei Volontari del Sangue, i colori di un'aiuola adottata per il bene comuni e per la Città sul Lungomare...

Il SUL interviene per la questione del servizio di parcheggio degli Ospedali Riuniti

Il SUL interviene per la questione del servizio di parcheggio degli Ospedali Riuniti

Il SUL reggino ha richiesto all’Azienda Ospedaliera reggina e all’Azienda Traffic un incontro per affrontare le problematiche relative al servizio di parcheggio degli Ospedali Riuniti cittadini, i cui dipendenti sono...

Operazione “Balboa”: disarticolata associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina

Operazione “Balboa”: disarticolata associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza – con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia...

compra calabria

Sei qui: HomeSPORTIl Questore emette 6 provvedimenti di D.A.SPO dopo l'incontro A.C. Locri 1909 - A.S. Marsala Calcio

Il Questore emette 6 provvedimenti di D.A.SPO dopo l'incontro A.C. Locri 1909 - A.S. Marsala Calcio

Pubblicato in SPORT Lunedì, 15 Aprile 2019 09:51

Non si è fatta attendere la risposta del Questore della Provincia di Reggio Calabria dopo i deprecabili episodi del 3 marzo scorso occorsi durante la partita disputata presso lo stadio comunale di Locri (RC) tra la squadra della “A.C. Locri 1909” e quella della “A.S. Marsala Calcio” valida per il campionato di Serie “D”. In data 5 aprile u.s. sono stati emessi 6 provvedimenti di D.A.SPO. nei confronti di altrettanti sostenitori della “A.C. Locri 1909”, responsabili a vario titolo sia di un fitto lancio di oggetti e di bottiglie d’acqua all’indirizzo della terna arbitrale e dei giocatori della squadra ospite, sia del tentati-vo d’ingresso negli spogliatoi al termine dell’incontro, al fine di venire in contatto con i predetti giocatori. Nello specifico gli stessi hanno forzato il cancello di ingresso ripetutamente con calci, pugni e spintoni e, subito dopo, hanno danneggiato e frantumato il pannello in plexiglass che ricopre l’inferriata del suddetto cancello.

Soltanto il pronto intervento del personale della Polizia di Stato e dei Militari dell’Arma e della Guardia di Finanza, impiegati in servizio di ordine pubblico, riusciva ad evitare l’accesso di detti tifosi, contrastando la forte spinta opposta su detto cancello dagli ultras.
Nei confronti dei responsabili del lancio di oggetti e bottiglie in campo, C.G. cl.’85, C.F. cl.’60 e O.A. cl.’86, il provvedimento di D.A.SPO. è stato emesso per la durata di anni tre.
Nei confronti delle persone responsabili di aver forzato, al termine della partita, il cancello di ingresso agli spogliatoi, C.G. cl.’76, M.V. cl.’89 e T.R. cl.’78, il provvedimento di D.A.SPO. è sta-to emesso per la durata di anni due, ad eccezione del primo, C.G. cl.’76, già destinatario di un provvedimento di D.A.SPO. emesso il 01.03.96 dal Questore della Provincia di Crotone, per il quale l’odierno provvedimento è stato emesso per la durata di anni cinque.
Unitamente al provvedimento di divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono tutte le manifestazioni calcistiche di qualsiasi serie e categoria, è stato, altresì, imposto ai predetti l’obbligo di presentazione, mezz’ora dopo l’inizio del primo tempo e mezz’ora dopo l’inizio del secondo tempo di tutte le manifestazioni sportive nelle quali sia impegnata, a qualsiasi titolo, la “A.C. Locri 1909”, presso gli Uffici di Polizia territorialmente competenti.
Il provvedimento è stato convalidato dalla competente Autorità Giudiziaria.
La Polizia di Stato, nella più ampia ottica di recuperare la dimensione sociale del calcio da vi-vere come passione, divertimento e partecipazione, ribadisce, con l’adozione dei citati provvedi-menti, la ferma volontà di bandire dalle manifestazioni sportive ogni forma di violenza, discriminazione e intemperanza, al fine di garantire a tutti gli spettatori la piena fruibilità in sicurezza dello stadio.

Reggio Calabria, 15 aprile 2019

Letto 92 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Camion finisce di traverso nella galleria di Barritteri perdendo il carico per strada

    Traffico temporaneamente bloccato questa mattina sulla A2 direzione nord all’altezza di Seminara per un incidente che ha visto un mezzo pesante finire di traverso, con tutto il carico finito nella galleria di Barritteri. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Palmi, provvidenziale l’intervento di un poliziotto in servizio a Gioia Tauro che è riuscito a segnalare l’incidente nonostante fosse in piena curva e di difficile visibilità complice anche la pendenza del tratto, evitando così il peggio. Il conducente del mezzo è stato soccorso dal 118.

  • L'intervento della Polizia in via Tagliavia blocca sul nascere le cattive intenzioni di due malviventi

    Questa notte gli operatori  in servizio di controllo del territorio in zona centrale, intensificato con l'entrata in vigore del dispositivo 'Athena', sono intervenuti in via Tagliavia, per la presenza di due persone sospette. Sul posto è stato accertato che erano stati tagliati i fili elettrici di 4 lampioni della pubblica illuminazione e che, nascosta sotto un telone, c'era una scala. Acquisite immediatamente le immagini di una telecamera lì posta, visionate dal personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, si è potuto appurare che due uomini, poco prima, avevano portato la scala sul posto e avevano tagliati i fili elettrici. L'intervento ha sicuramente consentito di sventare ulteriori reati programmati dai due malviventi.

  • Le Volanti arrestato un uomo di 48 anni, nascondeva in casa mezzo chilo di marijuana destinata alla vendita

    Il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti consente di registrare quotidiani risultati, grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposta dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone.
    Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nell’ambito dei servizi disposti nella zona centrale della città con il dispositivo “Athena”, realizzato per la prevenzione dei reati contro il patrimonio nel centro storico e sul lungomare cittadino, ha eseguito un’articolata attività che si è conclusa con l’arresto di un 48enne reggino, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

  • Polizia di Stato: un nuovo arresto per violenza di genere

    L’estrema attenzione posta dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone al tema della violenza di genere, recentemente riconfermata con la presentazione del progetto L.I.A.N.A. per la maggior tutela delle donne vittima di violenza, si riscontra nei risultati che quotidianamente si conseguono in occasione delle segnalazioni di comportamenti riconducibili a reati realizzati a danno dei più deboli.
    Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura è intervenuto in Villaggio Arghillà, in soccorso di una donna che ha segnalato al 113 di un diverbio con il convivente cui è seguita un’aggressione fisica.

  • Arrestato un 35enne reggino responsabile di una rapina aggravata ai danni di una donna anziana

    L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, anche con l’adozione di protocolli specifici per determinate aree della città, ha fatto registrare un netto calo dei reati predatori a Reggio Calabria, e garantisce, per gli episodi che ancora si registrano, una pronta risposta da parte della Polizia di Stato.
    Gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, emessa dal Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria, Dott. Pasquale Laganà, nei confronti di un 35enne reggino, individuato quale autore di una rapina aggravata ai danni di un’anziana donna.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.