unci banner

:: Evidenza

Il Comune di Palmi insignito del Premio Nazionale Trasparenza AIDR per i Comuni tra i 5001 e i 20000 abitanti

Il Comune di Palmi insignito del Premio Nazionale Trasparenza AIDR per i Comuni tra i 5001 e i 20000 abitanti

Il Comune di Palmi è stato insignito del premio trasparenza 2019, assegnato dall’AIDR (Italian Digital Revolution). L’Ente è stato scelto dal Comitato Tecnico – Scientifico nominato per la 2 ͣ edizione del “Premio Nazionale AIDR...

Nasce il movimento politico "Dieci Idee per la Calabria"

Nasce il movimento politico "Dieci Idee per la Calabria"

Il movimento “10 Idee per la Calabria” è un soggetto politico che vuole proporsi sulla scena calabrese, nella consapevolezza che la Calabria stia vivendo una condizione drammatica e soffrendo da troppo tempo l’assenza di una...

Falcomatà: “Bene proroga bilanci, adesso aspettiamo misure a sostegno delle finanze locali”

Falcomatà: “Bene proroga bilanci, adesso aspettiamo misure a sostegno delle finanze locali”

“La proroga della scadenza per l’approvazione dei bilanci di previsione per i Comuni in piano di riequilibrio è una buona notizia e rappresenta un segno positivo della volontà politica di risolvere le criticità intervenute a...

Parco dell’Aspromonte, nuova pubblicazione scientifica sugli Uccelli nidificanti

Parco dell’Aspromonte, nuova pubblicazione scientifica sugli Uccelli nidificanti

Dal Falco pecchiaiolo alla Tortora selvatica, dalla Balia dal collare al Verzellino: 66 specie censite, alcune di grande valore conservazionistico, per creare una check-list degli uccelli nidificanti nel Parco dell’Aspromonte, integrare la banca dati a...

Torna in riva allo Stretto l'attore Gennaro Calabrese con un live tutto da ridere

Torna in riva allo Stretto l'attore Gennaro Calabrese con un live tutto da ridere

Torna in riva allo Stretto nella sua città natale, l'attore comico e volto e voce di Alice Tv e radio Kiss Kiss, Gennaro Calabrese con l'esilarante spettacolo "Gennaro Calabrese show". Un imitatore inimitabile, espressione di...

compra calabria

Sei qui: HomeSPORTUnder 19, Cataforio: a Rossano sconfitta di misura

Under 19, Cataforio: a Rossano sconfitta di misura

Pubblicato in SPORT Domenica, 10 Febbraio 2019 19:14

Un Cataforio meno brillante rispetto ad altre uscite, viene sconfitto sul campo del Real Rogit. I ragazzi di mister Atkinson sono stati bravi ad ogni modo nell'imporre il proprio ritmo alla gara. La prima frazione ha visto Gregorio Laganà trovare il punto del pari dopo l'iniziale vantaggio dei locali. Lo stesso Laganà, due volte Alessio Labate e Campolo, con un tiro che ha colpito il palo, sono andati tutti vicinissimi al punto del vantaggio. Nella ripresa è ancora il Rogit a trovare la via della rete, prima che capitan Campolo, a 3'28'' dalla fine trovi il gol del nuovo pareggio grazie anche al portiere di movimento adoperato dai reggini. Quinto d'attacco utilizzato anche sul punteggio di 2-2 ed il portiere del Rogit è riuscito, dopo una parata, a mandare il pallone in gol per il definitivo 3-2 arrivato a 2' dalla fine.

In classifica Cataforio sempre al comando, con 3 punti di vantaggio sul Bisignano. Sarica e compagni torneranno in campo giorno 20, per la Coppa Italia, visto che domenica osserveranno la giornata di riposo.

A fine gara mister Aktinson ha così commentato: "Abbiamo sofferto nel prendere le misure del campo; difficile attaccare e dialogare con i passaggi. Abbiamo anche giocato tanti palloni ma troppo spesso abbiamo fatto le scelte meno efficaci. Il Rogit è stato bravo a sfruttare i nostri errori e pungere nelle troppe ripartenze che gli abbiamo concesso. Non è stata una brutta partita e ci può stare una sconfitta in casa di una pretendente ai play-off. Il loro 3-2? Mi assumo la responsabilità della scelta del portiere di movimento. Ho provato a mantenerlo anche dopo il gol del pareggio per cercare di completare la rimonta".

U19, GIR. R 13^GIORNATA (4^DI RITORNO)

REAL ROGIT-CATAFORIO 3-2

Marcatori Cataforio: 4'34''pt G. Laganà, 16'32''st Campolo

Rc 10 febbraio 2019

Fabrizio Cantarella - Add. Stampa Asd Cataforio -

Letto 106 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Coppa Italia U19: il Cataforio esce a testa alta, i bianconeri devono arrendersi alla Meta Catania

    Un Cataforio sfortunato ed inesperto fa da contraltare ad un esperto e più fortunato Meta Catania. Eppure, i ragazzi di mister Atkinson, hanno disputato una buona prova, contro un avversario più quotato almeno nei pronostici della vigilia. La differenza in campo non è stata così abissale; gli episodi hanno finito per sorridere agli etnei, bravi a capitalizzare. Nel giro di 2'27'' il punteggio cambia per 4 volte. Prima è Gregorio Laganà che fa esplodere il "PalaMazzetto" con un bolide che non lascia scampo a Dovara; poi lo stesso subirà uno stranissimo rimpallo sul proprio tacco che befferà Mancuso. De Barros porta poi in vantaggio i suoi, bello lo scambio con Silvestri, e lo stesso brasiliano troverà la doppietta, dopo un altro rimpallo fortunoso che gli ha consentito di presentarsi a tu per tu con Mancuso e batterlo.

  • U19: il Cataforio si conferma Campione in carica, i bianconeri trionfano nel proprio girone con 3 giornate d'anticipo

    Il destino di chi è chiamato a riconfermarsi non è mai così facile né scontato. Il Cataforio, rinnovato nelle componenti ma non nello spirito e, nei risultati, vince ancora, trionfa ancora, è davanti a tutti anche per la stagione 2018-2019. Il progetto giovanile bianconero continua a raccogliere i propri frutti sul parquet, derivati dalla maniacale programmazione degli staff dirigenziali e tecnici. Anche il roster di questa stagione appone i proprio marchio nella storia del club. Un solo pareggio (contro Polistena) e 2 sconfitte (a Rossano ed in casa contro Bernalda), per il resto solo vittorie (11) per la squadra che vanta anche il migliore attacco (89) e la migliore difesa (39). Si tratta del secondo successo consecutivo da quando è stata inserita la categoria U19, che va a sommarsi al trionfo del girone U21, vinto sempre dai bianconeri che in quell'occasione raggiunsero il gradino più basso del podio italiano.

  • U19, il Cataforio si regala i sedicesimi di Coppa Italia trascinata dalle reti di Campolo e Surace

    Vince non negandosi qualche brivido di troppo il Cataforio contro il Bernalda. I ragazzi allenati da Ricardo Atkinson, sciorinano un primo tempo di altissimo livello, contro una delle formazioni più quotate del girone R, finendo per commettere qualche evitabile disattenzione, rimettendo in gara gli ospiti. Alla fine però, la supremazia tattica, unita ad una maggiore rotazione, ha consentito ai reggini di brindare al passaggio del turno.

  • U19, mercoledì di Coppa, Cataforio contro Bernalda nei 32esimi di finale. Gara secca alle 19 al "PalaMazetto"

    Il Cataforio migliore della sua storia, in lista per un posto play-off per la A2, non perde di vista il proprio obiettivo base, ovvero, la valorizzazione dei propri giovani. L'U19, dopo aver salutato l'anno scorso la competizione contro i campioni in carica di Orte (fermato sul pareggio nella gara di andata) si è rifatta il look nei suoi interpreti in questa stagione. In panchina l'esordiente Ricardo Atkinson, bomber di razza e di esperienza che a suon di gol aiuta la prima squadra e sta contribuendo in maniera significativa anche alla crescita del gruppo affidatogli.

  • Under 19, Coppa Italia: il Cataforio si complica la vita ma passa il turno

    Il Cataforio vince "soltanto" con due gol di scarto. I bianconeri di mister Atkinson si complicano maledettamente la vita contro La Sportiva Traforo che, sorniona, per poco non ha sfiorato il colpaccio. Gara sempre saldamente in mano ai padroni di casa che creano tantissimo ma sciupano altrettanto. Ospiti che si affidano alle ripartenze letali ed anche ai lanci in profondità.
    In avvio capitan Campolo è tarantolato. Segna due gol e ne sbaglia tre nello spazio dei primi 4 minuti di gioco. Pur con due gol di vantaggio, la retroguardia bianconera cala di intensità e il Traforo riesce con due fiammate a ritornare in parità grazie ai timbri di Cosentino e Graziano. In precedenza le occasioni migliori sono stati di Sarica ed Attinà, con Ruffo che invece aveva colpito il palo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.