unci banner

:: Evidenza

Città sgomenta per la scomparsa di Filippo Zema, il pediatra gentiluomo. Domani i funerali

Città sgomenta per la scomparsa di Filippo Zema, il pediatra gentiluomo. Domani i funerali

Reggio Calabria. E' scomparso prematuramente il dott. Filippo Zema, pediatra conosciuto in città per la sua signorilità, per le doti umane e professionali e per quel sorriso che donava con garbo e solarità ai suoi...

Concesso il permesso di lavoro per l'ex presidente Giuseppe Scopelliti. Farà volontariato

Concesso il permesso di lavoro per l'ex presidente Giuseppe Scopelliti. Farà volontariato

Reggio Calabria. Dopo dieci mesi di reclusione, Giuseppe Scopelliti, ex presidente della Regione Calabria, ha ottenuto l’ammissione al beneficio del lavoro esterno e svolgerà attività di volontariato presso l'Associazione Nuova Solidarietà di Salice. Il Tribunale...

La Cisl FP saluta Mimmo Serranò: il ricordo della segretaria generale Giordano

La Cisl FP saluta Mimmo Serranò: il ricordo della segretaria generale Giordano

Reggio Calabria. “Se ne è andato in silenzio, senza rumore, come era solito fare quando lasciava una riunione, un’assemblea con i lavoratori, un convegno. Mai una nota alta o stonata, sempre attento a non ferire...

Reggio Calabria. Bollette idriche “salate” zona Archi: Forza Italia chiede lo sconto del 50%

Reggio Calabria. Bollette idriche “salate” zona Archi: Forza Italia chiede lo sconto del 50%

Reggio Calabria. "In questi giorni il Comune di Reggio Calabria, per il tramite della sua società Hermes, ha inviato mediante posta ordinaria la bolletta del servizio idrico integrato e le sorprese per gli utenti non...

La bellezza del mare e quell'incubo chiamato plastica monouso

La bellezza del mare e quell'incubo chiamato plastica monouso

di Giusi Mauro - Partiamo da un dato e da una data, il 70% dei rifiuti che finiscono nei nostri mari è costituito da plastica monouso. Entro il 2050, il peso di questi rifiuti, supererà...

Nuovo incendio nella notte alla baraccopoli di San Ferdinando: muore un migrante

Nuovo incendio nella notte alla baraccopoli di San Ferdinando: muore un migrante

Nella notte tra il 15 e il 16 febbraio, verso mezzanotte circa, un nuovo incendio, ha interessato l’insediamento dei migranti, la cosiddetta baraccopoli, ricadente nella zona industriale di San Ferdinando.L’incendio ha provocato la morte di...

Reggio Calabria. Ieri sera, rocambolesco incidente in Piazza Mino Reitano: nessun ferito

Reggio Calabria. Ieri sera, rocambolesco incidente in Piazza Mino Reitano: nessun ferito

Reggio Calabria. Rocambolesco incidente ieri sera nei pressi del Ponte della Libertà. Pare a causa della forte velocità un autovettura Alfa Romeo Mito ha finito la sua corsa in Piazza Mino Reitano, al cospetto del...

compra calabria

Sei qui: HomeSPORTUnder 19, Cataforio: a Rossano sconfitta di misura

Under 19, Cataforio: a Rossano sconfitta di misura

Pubblicato in SPORT Domenica, 10 Febbraio 2019 19:14

Un Cataforio meno brillante rispetto ad altre uscite, viene sconfitto sul campo del Real Rogit. I ragazzi di mister Atkinson sono stati bravi ad ogni modo nell'imporre il proprio ritmo alla gara. La prima frazione ha visto Gregorio Laganà trovare il punto del pari dopo l'iniziale vantaggio dei locali. Lo stesso Laganà, due volte Alessio Labate e Campolo, con un tiro che ha colpito il palo, sono andati tutti vicinissimi al punto del vantaggio. Nella ripresa è ancora il Rogit a trovare la via della rete, prima che capitan Campolo, a 3'28'' dalla fine trovi il gol del nuovo pareggio grazie anche al portiere di movimento adoperato dai reggini. Quinto d'attacco utilizzato anche sul punteggio di 2-2 ed il portiere del Rogit è riuscito, dopo una parata, a mandare il pallone in gol per il definitivo 3-2 arrivato a 2' dalla fine.

In classifica Cataforio sempre al comando, con 3 punti di vantaggio sul Bisignano. Sarica e compagni torneranno in campo giorno 20, per la Coppa Italia, visto che domenica osserveranno la giornata di riposo.

A fine gara mister Aktinson ha così commentato: "Abbiamo sofferto nel prendere le misure del campo; difficile attaccare e dialogare con i passaggi. Abbiamo anche giocato tanti palloni ma troppo spesso abbiamo fatto le scelte meno efficaci. Il Rogit è stato bravo a sfruttare i nostri errori e pungere nelle troppe ripartenze che gli abbiamo concesso. Non è stata una brutta partita e ci può stare una sconfitta in casa di una pretendente ai play-off. Il loro 3-2? Mi assumo la responsabilità della scelta del portiere di movimento. Ho provato a mantenerlo anche dopo il gol del pareggio per cercare di completare la rimonta".

U19, GIR. R 13^GIORNATA (4^DI RITORNO)

REAL ROGIT-CATAFORIO 3-2

Marcatori Cataforio: 4'34''pt G. Laganà, 16'32''st Campolo

Rc 10 febbraio 2019

Fabrizio Cantarella - Add. Stampa Asd Cataforio -

Letto 41 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Under 19, Coppa Italia: il Cataforio si complica la vita ma passa il turno

    Il Cataforio vince "soltanto" con due gol di scarto. I bianconeri di mister Atkinson si complicano maledettamente la vita contro La Sportiva Traforo che, sorniona, per poco non ha sfiorato il colpaccio. Gara sempre saldamente in mano ai padroni di casa che creano tantissimo ma sciupano altrettanto. Ospiti che si affidano alle ripartenze letali ed anche ai lanci in profondità.
    In avvio capitan Campolo è tarantolato. Segna due gol e ne sbaglia tre nello spazio dei primi 4 minuti di gioco. Pur con due gol di vantaggio, la retroguardia bianconera cala di intensità e il Traforo riesce con due fiammate a ritornare in parità grazie ai timbri di Cosentino e Graziano. In precedenza le occasioni migliori sono stati di Sarica ed Attinà, con Ruffo che invece aveva colpito il palo.

  • Under 19, la capolista Cataforio sconfitta a domicilio

    Una giornata no può capitare, specie nel percorso di crescita in un campionato giovanile. È un Cataforio che paga però a caro prezzo, sul proprio campo e contro Bernalda. L'1-3 finale coincide con la prima sconfitta della capolista che mantiene comunque inalterato il suo primato a +4 dal Bisignano, sconfitto anch'esso a domicilio dal Traforo.

  • Under 19, il Cataforio è Campione d'Inverno

    Ancora una vittoria per il Cataforio U19 che con un gol per tempo supera la Polisportiva Futura, laureandosi Campione d'Inverno. Senza lo squalificato Attinà, i baby-bianconeri concedono il bis dopo l'affermazione infrasettimanale di Coppa Italia contro Polistena. Gara non facile per i locali che devono fare fronte ad una Futura abbottonata che prova a pungere di rimessa. Il primo tempo di fatto ha due sussulti con il salvataggio di Campolo sulla linea ed il gol di Alessio Labate che a 3' dalla fine sblocca il parziale. Nella ripresa il raddoppio porta la firma di Gregorio Laganà, altro interessante prospetto del settore giovanile reggino (10 gol in stagione, uno dei quali in Coppa).

  • Under 19, il Cataforio si conferma al primo posto

    Altra vittoria per il Cataforio che espugna per 6-2 il campo del Traforo. Cataforio sul doppio vantaggio nel primo tempo. Tante azioni da rete da una parte e dall’altra. Ottimi interventi del portiere reggino Laganà; reti bianconere che portano le firme di Campolo ed Alessio Labate. In mezzo ai due gol, l’espulsione di Attinà (e del numero 10 locale per reciproche scorrettezze) ed anche un palo colpito da Labate. Reggini che si vedono recuperare, in avvio di ripresa, il doppio vantaggio, pur sfiorando ripetutamente il tris. A quest'ultimo ci pensa Morabito che ha riportato in vantaggio i suoi, non prima dell'incrocio dei pali colpito da Campolo.

  • Il Cataforio U19 batte 5-1 Bisignano salendo in cima alla classifica

    Nel big-match di giornata il Cataforio si aggiudica tre punti preziosi e trova anche il primato in classifica. Questa mattina, i ragazzi di Ricardo Atkinson hanno inflitto la seconda sconfitta stagionale al Bisignano, superandolo anche con largo margine grazie ad un secondo tempo concreto. Match dai ritmi non certo elevatissimi anche perché il Cataforio, che ha fatto registrare un maggior possesso palla, predilige i fraseggi in orizzontali, nel tentativo di aprire le attente maglie della difesa ospite. Campolo ed Attinà sfiorano il vantaggio per i bianconeri, così come Gregorio Laganà fermato in angolo da Lenti. Risponde Bisignano che chiama in causa Mancuso con il tiro di Camera ed è ancora Lenti, dall'altra parte, a fermare Attinà. A 2'18'' il parziale si sblocca grazie al timbro di Bisignano che costruisce un tiro ad incrociare dall'out mancino, bello stilisticamente, che supera Mancuso. In chiusura di tempo, Gregorio Laganà coglie invece il palo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.