unci banner

:: Evidenza

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Reggio Calabria. Nella ricorrenza dedicata alla Madonna di Loreto, patrona degli aviatori, le sezioni calabresi dell'Associazione Arma Aeronautica, come da tradizione, hanno deposto questa mattina, una corona di fiori ai piedi dell'Effige, collocata nella Piazza...

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Reggio Calabria. Una perla gastronomica dal valore unico, così è stato definito il Torrone artigianale di Taurianova, protagonista di una tre giorni che ha conquistato un ampio pubblico. La terza edizione del Festival del Torrone...

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria.“La scuola entra nel Parlamento europeo”. È questo il titolo dell’incontro che ha visto come protagonisti assoluti otto alunni dell’Ite Piria di Reggio Calabria dal 2 al 5dicembre scorso. Si tratta di Maria Elisa...

Caulonia tra le 100 mete d'Italia. Il sindaco Belcastro premiato in Senato

Caulonia tra le 100 mete d'Italia. Il sindaco Belcastro premiato in Senato

Si è svolta nei giorni scorsi nella prestigiosa Sala Koch di Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica Italiana, la cerimonia ufficiale per la consegna del Premio 100 Mete d'Italia. Il riconoscimento si propone di...

compra calabria

Sei qui: HomeSTORIEAlberi monumentali d’Italia: confermate le maestose testimonianze dell’Aspromonte

Alberi monumentali d’Italia: confermate le maestose testimonianze dell’Aspromonte

Pubblicato in Storie Giovedì, 11 Gennaio 2018 12:05

Sono ben venticinque gli Alberi Monumentali che vegetano nel Parco dell’Aspromonte. Lo si evince dal primo elenco nazionale approvato dal Ministero delle Politiche Agricole e forestali.
Testimoni del lungo lavoro della natura, “portatori di un valore estetico, culturale e naturalistico”, gli Alberi Monumentali “accompagnano” la storia ed il sentimento delle popolazioni dell’Aspromonte e da sempre sono oggetto di studio da parte della comunità scientifica locale ed internazionale.

Il posizionamento nella classifica regionale è di tutto rispetto: circa il 30% degli Alberi Monumentali presenti in Calabria, infatti, hanno vita in Aspromonte che si conferma, ancora una volta, quale area di eccellente valenza biogeografica d’Italia.
Che lo si consideri isolato o facente parte di formazioni boschive naturali, l’albero secolare tipico, è considerato esempio di maestosità e longevità. A volte si tratta di vere e proprie rarità botaniche; altre ancora recano un preciso riferimento ad eventi o memorie rilevanti dal punto di vista storico, culturale, documentario o delle tradizioni locali.
“Dall’Olmo Campestre di San Lorenzo (su cui, recentemente, l’Ente Parco ha avviato una importante operazione di tutela) alla Quercia Ibrida di “Croce di Dio sia Lodato” a Samo, dal castagno di San Giorgio di Pietra Cappa al Tasso di Zervò (Santa Cristina), l’elenco dei nostri “edifici vegetali” è di grande rilievo scientifico – dichiara il Presidente Giuseppe Bombino - e conferma la valenza naturalistica dell’Aspromonte quale “rifugio” per le specie floristiche e faunistiche. Gli Alberi Monumentali consentono di diversificare le peculiarità del territorio e costituiscono punti di richiamo turistici ed escursionistici, nonché riferimento per attività formative e di educazione ambientale”.

Ufficio Stampa Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte
v. i.

Rc 11 gennaio 2018

Letto 157 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Al DiGiES il Forum CETS 2018/19 con la collaborazione del Touring Club Italiano RC

    Nella sala conferenze del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Sociali dell’Università Mediterranea in via T. Campanella n.38, il Forum CETS 2018-2019 organizzato con la collaborazione del Club di Territorio di Reggio Calabria del TCI. La Carta Europea del Turismo Sostenibile, ottenuta dal Parco Aspromonte nel 2017 al termine di un percorso partecipativo che ha visto coinvolti Enti, Istituzioni, Associazioni, Operatori Turistici e Commerciali, attivi nel territorio, rappresenta un importante strumento metodologico per salvaguardare e valorizzare i caratteri distintivi, naturali e culturali del territorio in chiave turistica.

  • Parco Aspromonte, nuovo Forum Cets per programmare le attività del 2019

    L’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte promuove per giovedì 6 dicembre alle ore 16 presso il Salone Conferenze Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Sociali dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria via T. Campanella n.38, il Forum CETS 2018-2019 al fine di illustrare le attività svolte nell’ambito del Piano Azioni e avviare la programmazione per la prossima stagione.
    Il Forum è organizzato con la preziosa collaborazione del Club di Territorio di Reggio Calabria del TCI.

  • Cultura Identità, Bombino: "La Calabria… e quei conti che non tornano"

    Reggio Calabria. Ogni anno 10.000 persone vanno via dalla Calabria. In prevalenza sono giovani, e appartengono all’Umanità; alla stessa Umanità africana e mediterranea che vorremmo
    accogliere. E in questa strampalata geografia del Sud che è stata disegnata, le operazioni aritmetiche hanno sempre il segno meno: sono di più, tra i “nostri”, quelli che sono dovuti

  • Il Video del Parco dell’Aspromonte da record: il più visto tra le Aree Protette italiane

    Sono numeri da record quelli della campagna di promozione e comunicazione digitale ideata e progettata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte e realizzata dai giovani di “Tripinyourshoes.com”.
    Il primo dei tre video ( https://www.facebook.com/parcoaspromonteofficial/videos/1943892472295703/ ) realizzati dai ragazzi liguri tra i boschi e le cascate dell’Aspromonte, tra trekking, panorami e borghi ricchi di una storia antichissima, ha superato le centomila visualizzazioni e oltre 1.700 condivisioni sui social, battendo ogni record ed attestandosi come il video con il numero di visualizzazioni più alto raggiunto dall’avvento dei new media sui canali social di un Parco Nazionale Italiano.

  • Ex Lsu/Lpu Parco Aspromonte, Creazzo: “Serve soluzione immediata per non disperdere dignità socio-lavorativa”

    Il Vice Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Domenico Creazzo, ha inviato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai Ministeri dell’Ambiente e del Lavoro e Politiche sociali e alla deputazione Calabrese, una lettera nella quale chiede una “risoluzione immediata” della situazione contrattuale dei lavoratori a tempo determinato (già LSU/LPU), sì da consentire a persone che da anni prestano la propria attività lavorativa per il Parco e dentro il Parco, di non perdere la propria identità e la propria dignità socio – lavorativa”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.