unci banner

:: NEWS

Già operativo il Track del cuore a Reggio Calabria

Già operativo il Track del cuore a Reggio Calabria

Riparte il Progetto Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare, “Truck Tour Banca del Cuore 2019”, promosso dalla Fondazione per il Tuo Cuore - HCF Onlus dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, con il...

Plastica, usa e getta e consumi:  aumenta la sensibilità degli italiani?

Plastica, usa e getta e consumi: aumenta la sensibilità degli italiani?

Ottobre 2019. Negli ultimi anni le azioni di sensibilizzazione e riduzione relative al tema della plastica e più in generale di tutti i prodotti e gli imballaggi usa e getta...

Il maestro brasiliano Henrique Cazes in concerto a Reggio Calabria con l’Orchestra del Conservatorio “Cilea”

Il maestro brasiliano Henrique Cazes in concerto a Reggio Calabria con l’Orchestra del Conservatorio “Cilea”

Il maggior solista al mondo di cavaquinho (la piccola chitarra brasiliana a quattro corde), Henrique Cazes, parteciperà al primo convegno in Italia sul principale genere di musica strumentale brasiliana, lo...

Accademia Italiana della Cucina, alla cena Ecumenica di Cittanova sfilano i piatti della migliore tradizione calabrese

Accademia Italiana della Cucina, alla cena Ecumenica di Cittanova sfilano i piatti della migliore tradizione calabrese

Anche quest’anno l’Accademia italiana della Cucina, prestigiosa istituzione culturale della Repubblica italiana fondata a Milano nel 1953 da Orio Vergani, ha organizzato lo scorso 17 Ottobre la Cena Ecumenica, una...

Straripante esordio di campionato per la Pallacanestro Viola contro la Vis Reggio Calabria

Straripante esordio di campionato per la Pallacanestro Viola contro la Vis Reggio Calabria

Alla presenza di oltre 600 tifosi, parte col botto il campionato di C Silver della Pallacanestro Viola che vince meritatamente contro la Vis Reggio Calabria di coach D'Arrigo. Primo tempo...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieCamini: il modello svedese del "Navigatorcentrum" presentato grazie ai programmi europei per la gioventù

Camini: il modello svedese del "Navigatorcentrum" presentato grazie ai programmi europei per la gioventù

Pubblicato in Storie Venerdì, 24 Maggio 2019 12:02

È in corso di svolgimento a Camini e a Caulonia la visita strategica del progetto europeo EVS/SVE “MoreNAP – Strategic EVS project in Navigatorcentrum” coordinato dal Dipartimento Lavoro del Comune di Östersunds, città svedese di circa 70.000 abitanti capoluogo della contea dello Jämtland sita 400 chilometri a nord di Stoccolma. Si tratta della prima esperienza di questo tipo per la cooperativa EUROCOOP Servizi “Jungi Mundu” e per il Comune di Camini (RC), con il coinvolgimento anche del partner locale cooperativa Pathos anche in virtù dell’impegno parallelo nell’ambito del nuovissimo programma dei “Corpi Europei di Solidarietà” per il quale entrambe hanno ottenuto l’accreditamento negli ultimi mesi, oltre che della prima visita di questo tipo da parte di funzionari di un ente pubblico di un altro paese europeo per il territorio di riferimento.

Nel corso di questa prima giornata si sono susseguite sessioni formative, scambi di ‘best practices’ e confronti sulle metodologie di inclusione sociale e sul lavoro di coinvolgimento giovanile, in particolare per quanto riguarda l’inserimento socio-professionale, incontri con gli operatori e le operatrici locali e momenti conviviali che hanno permesso ai referenti svedesi di poter conoscere dal vivo anche le attività artistiche e culturali delle organizzazioni coinvolte come l’iniziativa di integrazione dei migranti attraverso la musica ampiamente conosciuta come “Global Chorus Integration Project” e diretta dal maestro Frascà per la cooperativa Pathos. L’intenso programma proseguirà per tutta la giornata di venerdì 24 maggio con visite ad altre iniziative locali, soprattutto quelle formative e i percorsi laboratoriali attivi a Camini, alle istituzioni pubbliche locali e alle principali esperienze di inclusione sociale attive nell’area interessata dal progetto finanziato dall’agenzia governativa svedese “Swedish Agency for Youth and Civil Society” grazie al programma europeo “Erasmus+ per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport in Europa”.
L’ente capofila, ovvero il Comune di Östersunds, ha presentato il modello di supporto e tutoraggio attuato a livello statale e regionale in Svezia tramite la struttura organizzativa denominata “Navigatorcentrum” (ovvero “Navigation Centres working with Youth” dalla traduzione in lingua inglese) sperimentata in Svezia sin dall’anno 2005 grazie al supporto del “Fondo Sociale Europeo”. Tale iniziativa aveva interessato numerosi comuni della contea dello Jämtland prevedendo precise responsabilità nell’occuparsi a livello pubblico dell’intera popolazione giovanile con età uguale o inferiore ai 20 anni che non rientrasse in percorsi di studio o lavoro. Una volta realizzata la mappatura di tali situazioni, il Comune si attivava per fornire ai giovani in difficoltà un servizio gratuito di orientamento a livello professionale che è stato costantemente perfezionato nel corso degli anni fino ad assumere l’odierna forma dei “Navigatorcentrum” che integrano ora anche le opportunità create dagli stessi operatori pubblici grazie ai programmi europei più recenti come i “Corpi Europei di Solidarietà”. Proprio tali programmi hanno reso possibile il partenariato con la cooperativa EUROCOOP di Camini e la stessa visita strategica iniziata in data odierna. Tali visite strategiche hanno l’obiettivo specifico di conseguire un impatto sistemico che possa essere il più ampio possibile a livello locale, regionale, nazionale e internazionale e sensibilizzare le comunità locali rispetto ai principi delle attività di solidarietà e di volontariato strutturato, oltre a preparare tutti gli attori coinvolti all’arrivo di giovani partecipanti nell’ambito dei programmi “Erasmus+” e “Corpi Europei di Solidarietà”.

Camini 24 maggio 2019

Letto 179 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Camini, giovanissimi da tutta Europa per la fase conclusiva del progetto GOOD4YOU(th)

    Sono giunti ieri a Camini 40 adolescenti tra i 15 e i 19 anni provenienti da tutta Europa in rappresentanza di oltre 15 nazionalità grazie al progetto “GOOD PRACTICES FOR A BETTER YOU(th). Empowering youth well-being”, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma europeo Erasmus+ gestito per l’Italia dall’Agenzia Nazionale per i Giovani – ANG e coordinato dalla cooperativa sociale EUROCOOP Servizi “Jungi Mundu” in qualità di capofila.
    Si tratta dell’ultima attività di mobilità transnazionale del progetto, iniziato formalmente il 18 Luglio con la visita di programmazione preliminare APV (Advanced Planning Visit), grazie alla quale i delegati delle organizzazioni partner, provenienti da Germania, Grecia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Romania e Spagna, sono stati accolti a Camini per l’avvio del lavoro comune di pianificazione e un primo vero contatto con il contesto di accoglienza dove è stata realizzata anche la tappa intermedia successiva ovvero il corso di formazione del quale hanno beneficiato due ‘youth workers’ (ovvero coloro che lavorano con e per i più giovani) per ciascuno dei sette paesi associati oltre a cinque delegati/e locali.

  • Camini, giovanissimi da tutta Europa per la fase conclusiva del progetto GOOD4YOU(th)

    Sono giunti ieri a Camini 40 adolescenti tra i 15 e i 19 anni provenienti da tutta Europa in rappresentanza di oltre 15 nazionalità grazie al progetto “GOOD PRACTICES FOR A BETTER YOU(th). Empowering youth well-being”, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma europeo Erasmus+ gestito per l’Italia dall’Agenzia Nazionale per i Giovani – ANG e coordinato dalla cooperativa sociale EUROCOOP Servizi “Jungi Mundu” in qualità di capofila.
    Si tratta dell’ultima attività di mobilità transnazionale del progetto, iniziato formalmente il 18 Luglio con la visita di programmazione preliminare APV (Advanced Planning Visit), grazie alla quale i delegati delle organizzazioni partner, provenienti da Germania, Grecia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Romania e Spagna, sono stati accolti a Camini per l’avvio del lavoro comune di pianificazione e un primo vero contatto con il contesto di accoglienza dove è stata realizzata anche la tappa intermedia successiva ovvero il corso di formazione del quale hanno beneficiato due ‘youth workers’ (ovvero coloro che lavorano con e per i più giovani) per ciascuno dei sette paesi associati oltre a cinque delegati/e locali.

  • Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

    C'è anche Caulonia tra i centri beneficiari del finanziamento milionario per i beni culturali del distretto della Locride deliberato dalla Giunta Regionale. Ammonta infatti a 1 milione e 400 mila euro il finanziamento stanziato per il restauro, consolidamento e valorizzazione del convento di Sant'Ilarione Abate, nella frazione San Nicola. La scheda progettuale è stata vagliata positivamente dal Segretariato Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la Calabria. Il complesso monastico presenta caratteristiche architettoniche tardo-medioevali, riconducibili al monachesimo bizantino fortemente radicato nel territorio.

  • Il fumetto Feltrinelli su Riace presentato a Caulonia

    Qual è il futuro di chi sbarca a casa nostra? Da Riace alla baraccopoli di San Ferdinando, il racconto di cosa succede dopo la "salvezza" nell'Italia di oggi. Sabato 12 ottobre, alle 18:00, presso la sala convegni della Biblioteca comunale di Caulonia (via B. Postorino), Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, in compagnia di Mimmo Lucano e del sindaco di Caulonia Caterina Belcastro, presentano la graphic novel ...a casa nostra. Cronaca da Riace (Feltrinelli Comics). Modera Giovanni Maiolo.

  • Caulonia, bambini e partecipazione sociale: la biblioteca apre le porte ai piccoli lettori

    La biblioteca comunale di Caulonia Marina è pronta ad aprire le sue porte ai piccoli lettori. Si intitola "Raccontiamoci le favole" il nuovo progetto ideato dal distretto socio-sanitario nord (Caulonia capofila) in sinergia con l'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Caterina Belcastro. L'obiettivo è quello di dare continuità alle attività sociali dell'ambito territoriale, incentivando attraverso la lettura delle fiabe la capacità di comprensione e di immaginazione, favorendo l'inclusione sociale e la crescita culturale. La proposta educativa è riservata a tutti i piccoli residenti nei comuni ricadenti all'interno del distretto, in continuità con i laboratori già attivi nei vari paesi e presenta una pluralità di percorsi teorici e di attività pratiche, tra loro complementari (laboratori grafico pittorici, audio visivi e di teatro).

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.