unci banner

:: NEWS

Gli auguri dell’Amministrazione Comunale di Roccella per il nuovo anno scolastico

Gli auguri dell’Amministrazione Comunale di Roccella per il nuovo anno scolastico

Lunedì 16 settembre inizia un nuovo anno scolastico. Per i bambini e le bambine delle prime classi della Scuola dell’Infanzia sarà realmente il primo giorno di scuola, in cui passeranno...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Venerdì 27 Settembre anche a Reggio Calabria avrà luogo una manifestazione in occasione del terzo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento per l'ambiente "Fridays for Future" nato dalla...

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Arriva qualche buona notizia in merito alla Petizone popolare per il ripristino degli 11 milioni di euro del "Decreto Reggio" per l'acquisto di alloggi popolari. Il presidente del Consiglio comunale,...

Giornalisti, Blogger e Tour Operator alla scoperta dell’Aspromonte

Giornalisti, Blogger e Tour Operator alla scoperta dell’Aspromonte

L’umanità della gente d’Aspromonte nella sua forma più genuina, gli incontaminati e selvaggi paesaggi naturalistici, il respiro di una terra che reclama fortemente la sua voglia di riscatto. Cinque giorni...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieConsulenti del Lavoro: incentivi per l’assunzione di percettori di reddito di cittadinanza

Consulenti del Lavoro: incentivi per l’assunzione di percettori di reddito di cittadinanza

Pubblicato in Storie Domenica, 02 Giugno 2019 18:07

È previsto un esonero dal versamento dei contributi a carico del datore e del lavoratore (con esclusione dei premi Inail) per un valore collegato al reddito di cittadinanza (RdC) spettante e goduto dal lavoratore assunto. Sulla materia arrivano le FAQ (circolare n. 8/19) predisposte da Fondazione Consulenti per il Lavoro e da Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Una guida utile sia agli operatori del mercato del lavoro, sia a chiunque voglia rendersi conto delle potenzialità e finalità del reddito di cittadinanza, con l’ausilio di tabelle riepilogative ed esempi pratici per conoscere in dettaglio questa nuova misura di politica attiva del lavoro.

Destinatari sono i datori di lavoro privati, la prassi già consolidata da parte dell’Istituto, consente di annoverare fra i beneficiari enti pubblici economici, datori non imprenditori, studi professionali, associazioni culturali, politiche o sindacali, associazioni di volontariato. Nella platea dei beneficiari si annovereranno anche i soci lavoratori di cooperativa che abbiano stipulato contratti di lavoro dipendente con la cooperativa medesima. Sembrerebbero inclusi dalla platea dei beneficiari dell’incentivo i datori di lavoro domestico. Le assunzioni dovranno avvenire a tempo pieno ed indeterminato, anche con contratto di apprendistato. È da escludere che gli incentivi possano riguardare il lavoro intermittente. L’incentivo è pari all’importo mensile del RdC percepito dal lavoratore all’atto dell’assunzione (nel limite massimo di 780 euro mensili), per il numero dei mesi non ancora “percepiti”, con un minimo di 5 mensilità. Qualora il rapporto sia instaurato con un lavoratore che, all’atto dell’assunzione, percepisce il RdC per effetto di un cd. “rinnovo”, l’incentivo potrà essere fruito solo per 5 mesi. Comunque, il beneficio non potrà superare l’ammontare dei contributi previdenziali e assistenziali a carico del datore e del lavoratore per le mensilità incentivate. È richiesto il rispetto delle condizioni di carattere generale, il possesso del Durc e, in particolare, la realizzazione di un incremento occupazionale netto con riferimento ai lavoratori a tempo indeterminato.
Il licenziamento del lavoratore entro 36 mesi a decorrere dall’assunzione agevolata comporterà l’obbligo di restituzione dell’incentivo già fruito, maggiorato delle sanzioni civili. Ciò salvo che il licenziamento avvenga per giusta causa, o per giustificato motivo. Tutte le informazioni sono reperibili presso i Consulenti del lavoro.


Reggio Calabria lì, 02.06.2019

Ufficio stampa
Fondazione Studi Consulenti del Lavoro

Letto 273 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Consulenti del Lavoro: assunzione di beneficiari del RdC, ecco le istruzioni INPS

    Giungono chiarimenti dall'INPS (circolare n.104/19) sull'incentivo per i datori di lavoro che assumono, con contratto a tempo pieno e indeterminato, i beneficiari del Reddito di cittadinanza (Rdc). In tali casi e a precise condizioni, il datore ha diritto all’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a suo carico e a carico del lavoratore (esclusi i premi INAIL) nel limite dell’importo mensile della misura spettante al lavoratore all’atto dell’assunzione, con un tetto mensile di 780 euro. La durata dell’incentivo varia in funzione del periodo di fruizione del Rdc già goduto dal lavoratore assunto.

  • Proposte dei Consulenti del lavoro per rilancio del Paese

    Liberare risorse per abbassare il cuneo fiscale così che le aziende tornino ad investire e favorire le assunzioni. Questa è solo una delle proposte presentate dai Consulenti del lavoro ad agosto 2019. L’introduzione del salario minimo legale in un Paese in cui l’economia ristagna rischia, invece, di aumentare la pressione fiscale e di far perdere di vista il tema cruciale di questi anni post crisi: i mancati investimenti in infrastrutture e tecnologia per rendere più competitive le nostre aziende e più attrattivo il nostro Paese per investitori stranieri.

  • Incontro con l’autore: un doppio appuntamento per i Consulenti del Lavoro

    Si è tenuto nei giorni scorsi un appuntamento organizzato dal Consiglio dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Reggio Calabria dal titolo “Incontro con l’autore”. Un appuntamento molto atteso dalla categoria che ha presentato in riva allo stretto due testi pensati e curati interamente da Consulenti del Lavoro. All’evento, coordinato dal Presidente Flaviana Tuzzo, hanno partecipato fino a tarda sera molti colleghi, reggini e non, oltre a rappresentanti istituzionali del mondo del lavoro calabrese. Due le sessioni di lavoro: la prima dedicata al libro scritto dai colleghi Beniamino Scarfone e Giuseppe Buscema “Le origini dello stato sociale in Italia – La normativa tra il 1920 e il 1940”, ed edito da Eurilink e la seconda dedicata alla pubblicazione curata dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, e fortemente voluta dal suo Presidente Rosario De Luca, “Sui sedili posteriori: la nuova libertà di Antonino Bartuccio”.

  • Consulenti del Lavoro: Bonus Sud, al via le domande all’Inps

    Il Bonus Sud può ripartire, è possibile inviare le domande telematiche per le assunzioni del 2019 con procedura IOSS. A pochi giorni dalla pubblicazione del Decreto Anpal n. 311/2019, che ha recepito il cd. decreto crescita in merito all'Incentivo Occupazione Sviluppo Sud, l'Inps ha fornito le istruzioni per la fruizione di questo bonus con la circolare n. 102/19, confermando definitivamente le agevolazioni anche per le assunzioni avvenute dal 1° gennaio al 30 aprile 2019. Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha pubblicato la circolare n.13/19 contenente una serie di FAQ pratiche che possono agevolare la comprensione dei numerosi provvedimenti introdotti con la manovra finanziaria del 2019 per incentivare l'avvio di nuovi rapporti di lavoro nelle regioni del Mezzogiorno.

  • Doppio Incontro con l'Autore organizzato dai Consulenti del Lavoro presso l'A Gourmet L'Accademia

    L’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Reggio Calabria, il prossimo lunedì 29 luglio, organizza un evento dal titolo “Incontro con l’Autore” durante il quale sarà presentato il libro scritto dai CdL Beniamino Scarfone e Giuseppe Buscema dal titolo “Le origini dello stato sociale in Italia – La normativa tra il 1920 e il 1940”, edito da Eurilink, già presentato all’ultimo Festival del Lavoro che si è svolto durante lo scorso mese di giugno al MiCo di Milano.
    A seguire si terrà un incontro con Rosario De Luca, Presidente di Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, che presenterà la pubblicazione: ”Sui sedili posteriori: la nuova libertà di Nino Bartuccio”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.