Stampa questa pagina

Conto alla rovescia per l'XI edizione del Tour di Tunis

Pubblicato in Storie Venerdì, 12 Aprile 2019 13:59

Il binomio sport-solidarietà è sempre un volano formidabile di sensibilizzazione sociale verso chi ha bisogno, chi soffre o semplicemente lotta per qualche nobile finalità. Nel caso dell’associazione “Hermesja” di Reggio Calabria, fondata e presieduta da Pietro Romeo, si può aggiungere la funzione di “ponte”. Ponte di amicizia, di collegamento e di integrazione con altri popoli. “Hermesja” dialoga e interagisce da oltre vent’anni con la Tunisia, portando regolarmente aiuti a popolazioni disagiate, e soprattutto ai bambini, le generazioni chiamate a dare un domani al loro Paese.

Anche quest’anno lo farà con l’undicesimo “Tour de Tunis”, un affascinante raid del deserto, aperto a moto, auto, scooter e quad. La partenza dei circa 25 partecipanti, per la maggior parte in moto, è fissata per sabato 20 Aprile, con imbarco da Palermo verso Tunisi. Il percorso vero e proprio inizierà domenica, giorno di Pasqua, da Cartagine verso Sud, alla volta di Gafsa. Le altre tappe del viaggio toccheranno Douz, attraversando la “pista di Rommel” e il lago salato Chott el Jerid; la stupenda oasi di Ksar Ghilane; la città di Tataoine, con i suoi pittoreschi villaggi berberi e la consacrazione perenne di set del kolossal “Guerre Stellari”. Raggiunto così il punto più a Sud del viaggio, la carovana farà rientro a Tunisi sabato 27 e si imbarcherà per Palermo. Nel corso della tappa di Douz, è programmata una sosta a Jamnah, per lasciare vestiario, giocattoli e generi di cancelleria - caricati sul camion d’appoggio dell’organizzazione - ai bambini della scuola elementare. La consegna avverrà nel corso di una cerimonia alla presenza delle autorità scolastiche e amministrative locali. “Fondamentale per la raccolta degli aiuti e il successo dell’iniziativa”, tiene a sottolineare Pietro Romeo, “è stato l’impegno dei cittadini e dei volontari della nostra associazione, e l’entusiasmo partecipativo degli alunni della 1^ C dell’Istituto “Galilei” di Reggio Calabria, coadiuvati dalle loro famiglie e coordinati dalla professoressa Serena Cara. Un grazie particolare va poi al Comune, nella persona del presidente del Consiglio comunale Demetrio Delfino, e al Console della Tunisia a Napoli, Madame Beya Ben Abdelbaki”.

RC 12 aprile 2019

Letto 216 volte