unci banner

:: NEWS

Calabria, Siclari (FI): il candidato a governatore è della coalizione

Calabria, Siclari (FI): il candidato a governatore è della coalizione

«In tutte le regioni ci siamo presentati con la naturale alleanza di centro destra ed abbiamo vinto ovunque. Il nostro leader Silvio Berlusconi è stato sempre chiaro e sostiene in...

Calabria giudaica, l’importante progetto curato dalla Cooperativa Satyroi farà tappa a Lazzaro

Calabria giudaica, l’importante progetto curato dalla Cooperativa Satyroi farà tappa a Lazzaro

Nel mese di luglio, in occasione del progetto Calabria Judaica, finanziato dalla Regione Calabria e curato dalla cooperativa sociale Satyroi, si terrà a Lazzaro un evento mirato alla valorizzazione e...

Ambito 14, Ruggiero bacchetta i comuni assenteisti: «i bisogni non vanno in vacanza»

Ambito 14, Ruggiero bacchetta i comuni assenteisti: «i bisogni non vanno in vacanza»

«Amarezza, mista a rabbia e sconforto per l’atteggiamento di molti Comuni facenti parte dell‘Ambito Sociale n.14 di Villa San Giovanni che hanno disertato ben due convocazioni, prima e seconda rispettivamente...

In arrivo l’estate più sicura di sempre: 8 regole d’oro per scegliere la casa vacanza online

In arrivo l’estate più sicura di sempre: 8 regole d’oro per scegliere la casa vacanza online

Reggio Calabria, 15 giugno 2019 - Le vacanze sono alle porte, le scuole chiudono e con la bella stagione è iniziata la corsa alla ricerca delle migliori opportunità per programmare...

Esami di Maturità 2019: a Reggio e provincia al via con circa 5.900 candidati

Esami di Maturità 2019: a Reggio e provincia al via con circa 5.900 candidati

Finite le lezioni si sono aperte le porte delle vacanze per la gran parte dei settantanovemila studenti delle scuole di ogni ordine e grado della nostra provincia. A sospirare ancora...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieCooperative sociali, l'UNCI Calabria alza la voce

Cooperative sociali, l'UNCI Calabria alza la voce

Pubblicato in Storie Mercoledì, 22 Maggio 2019 20:26

Da mesi oramai in prima pagina sulla stampa l’annosa situazione in cui vertono le cooperative sociali reggine, che lavorano in convenzione con il Comune e l’Asp di Reggio Calabria, che a dirla tutta sta assumendo le fattezze di una farsa.
Perché anche l’utilizzo del verbo lavorare appare improprio. Lavoro è se vi è remunerazione. In questo caso le cooperative sociali stanno facendo, loro malgrado, beneficenza. Perché da mesi di remunerazione se ne parla soltanto, ma le casse delle cooperative, che hanno svolto e che in alcuni casi stanno ancora svolgendo servizi per i citati enti pubblici, continuano a rimanere vuote.
Siamo al paradosso.

E l’UNCI CALABRIA che di paradossi ne ha visti, affrontati e superati tanti, anche questa volta scende in campo con le proprie cooperative a tutela dell’intero movimento .
Perché non si può tralasciare un problema così grave o strumentalizzarlo solo per fini politici.
Qui la politica centra poco. Anzi niente. Della cooperazione sociale, dei suoi lavoratori spesso svantaggiati, dei destinatari dei suoi servizi spesso disabili, non ce ne si può ricordare solo in campagna elettorale.
Perché in questo specifico caso si va al di là dell’inadempienza da parte di un ente pubblico. In questo caso il problema è anche di ordine etico e morale.
Si affidano servizi, si stipulano convenzioni con cooperative che assumono svantaggiati, che servono dei disabili, e poi non le si paga. Ma le cooperative i propri dipendenti continuano a remunerarli, e agli utenti continuano a garantire i servizi.
Però le cooperative sociali, e questo gli enti pubblici che affidano lo sanno bene, non hanno la forza economica per sostenere un peso così grande. Non si può far leva sul senso del dovere di una categoria, di un settore che sente la spinta morale e sociale di continuare a lavorare, se poi non lo si mette in condizioni di proseguire nel proprio operato.
Quali sono ad oggi le alternative? Dismettere tutti i servizi sociali, licenziare tutti i dipendenti compresi gli svantaggiati? O pagare quanto dovuto?
L’UNCI CALABRIA chiede a gran voce che la scelta venga fatta presto con l’assunzione delle proprie responsabilità.
Che queste non ricadano sulle cooperative che hanno da sempre stretto i denti andando avanti per il benessere della collettività, per la tutela del settore sociale.
Che nessuno dica mai che le cooperative si son tirate indietro. Che nessuno chieda ancora di aspettare. Adesso o mai più. Che dentro alle urne votano anche le cooperative sociali.

Il Vice Presidente
Dott.ssa Lidia D. Chiriatti

Rc 22 maggio 2019

Letto 86 volte

Articoli correlati (da tag)

  • I rappresentanti di Skinner, Libero Nocera e Asia ricevuti al Comune: "Subito due pagamenti"

    Reggio Calabria. Il vicesindaco del Comune di Reggio Calabria Armando Neri e gli assessori alle Politiche Sociali Lucia Nucera ed alle Finanze Irene Calabrò hanno incontrato questa mattina a Palazzo San Giorgio una delegazione dei lavoratori, accompagnati dai rappresentanti del Terzo Settore e della Cisl, delle Cooperative Skinner, Libero Nocera e Asia.  Nel corso dell’incontro i

  • Le cooperative sociali allo stremo protestano a Palazzo San Giorgio

    Le cooperative sociali ormai allo stremo sono scese in piazza Italia questa mattina. I ritardi nei pagamenti del Comune da ormai diversi mesi hanno messo in ginocchio queste realtà che minacciano di chiudere qualora non si risolva il problema. Non solo i dipendenti ma un servizio che mancando mettere seriamente in difficoltà tanti ragazzi e famiglie reggine

  • Sera (CISL): il triste Natale dei lavoratori delle cooperative Skinner e Libero Nocera

    A Reggio Calabria incresciosa la situazione dei servizi sociali comunali: cooperative in ginocchio a causa dei ritardi nei pagamenti così dichiara in un comunicato il Segretario Generale della CISL FP Vincenzo Sera: La città si prepara per il Santo Natale, si addobbano le piazze, luminarie per il centro storico eventi culturali ed altre attività, come in una città normale e come è giusto che sia. Altrettanto giusto, continua il Segretario Generale della CISL FP è pagare le cooperative che già hanno espletato un servizio per conto del Comune e di conseguenza è altrettanto giusto che i lavoratori vengano pagati dopo otto mesi di mancato pagamento degli stipendi.

  • Reggio Calabria. Albo cooperative sociali, Chiriatti: "Qualcosa inizia a muoversi"

    Reggio Calabria. "Si è appena concluso l’ incontro tenutosi al Settore delle Politiche Sociali della Città Metropolitana, alla presenza del dirigente dott. Catalano, del funzionario dott.ssa Albanese e del vice presidente Unci Calabria dott.ssa Chiriatti. Era da tempo che la nostra Federazione - esordisce Chiriatti - chiedeva di poter interagire con un interlocutore interessato alle

  • Albo cooperative sociali. L’UNCI sul sistema Lucano: "Calabria terra di nessuno"

    Reggio Calabria. "Si susseguono in questi giorni manifestazioni di solidarietà al Sindaco di Riace, Mimmo Lucano. Il fatto è noto. Nello specifico a noi interessa trattare sull’affidamento diretto fatto a due cooperative sociali di tipo B non iscritte all’albo. La cosa meno nota forse è che di fatto, senza che nessun schieramento politico se ne risenta, l’albo regionale non esiste. Era del

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.