unci banner

:: NEWS

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Si sa, gli dei amano le rose. Coloro che, domenica scorsa, sfidando pioggia, fulmine e saette previsti al sud, sono arrivati alla Casa delle Erbe, ad Antonimina, hanno potuto verificarlo....

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

“Questo lungomare ci racconta su cosa deve puntare il nostro territorio: cultura, bellezza e legalità”. Così, nella giornata di ieri, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ha inaugurato il nuovo Waterfront...

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Nel corso della mattinata personale dell' UPGSP è intervenuto in località Gallico di Reggio Calabria per il rinvenimento dei corpi di due persone. Si tratta di una coppia di coniugi...

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

La maturità di un gruppo, la saggezza del suo condottiero, la voglia di raggiungere un traguardo storico, il cuore e la mentalità. Queste sono solo alcune delle componenti che il...

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

In seguito alle dichiarazioni pubbliche di Alessandro Menniti, soggetto che ha argomentato in qualità di rappresentante della Viola Reggio Calabria trasmesse dalla radio ufficiale del club, Antenna Febea, il Presidente...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieDispersione scolastica, c’è il primo tavolo tecnico fra Garanti, Città metropolitana, Comune, Polizia metropolitana e USR

Dispersione scolastica, c’è il primo tavolo tecnico fra Garanti, Città metropolitana, Comune, Polizia metropolitana e USR

Pubblicato in Storie Giovedì, 16 Maggio 2019 15:37

La richiesta di inserimento del tema della dispersione scolastica all’interno delle attività di controllo e prevenzione sul territorio e un sistema di monitoraggio dello stesso fenomeno all’interno delle scuole a livello reggino e metropolitano. Ispirate da una filosofia preventiva e costruttiva e non repressiva, sono queste le prime due idee venute fuori nel primo incontro dell’apposito tavolo tecnico che ha visto la partecipazione dell’Ufficio del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Città Metropolitana e dell’analogo organismo del Comune, degli stessi enti di Palazzo Alvaro e Palazzo San Giorgio, della Polizia Metropolitana e dell’Ambito Territoriale dell’Ufficio Scolastico Regionale.

Il vertice, svoltosi nella sede del Comando della Polizia Metropolitana a Spirito Santo, presto verrà seguito da altre riunioni utili a sviluppare concretamente quanto già individuato e per incrementare il pacchetto di azioni da mettere in campo per assicurare una formazione valoriale e culturale adeguata a quei giovani che troppo spesso stanno fuori dalla propria scuola. Nel corso della riunione, alla quale hanno partecipato il Garante Metropolitano Emanuele Mattia e la sua omologa comunale Vanni Campolo, il Comandante della Polizia Metropolitana Domenico Crupi e il Consigliere Delegato alla medesima Antonino Castorina, l’Assessore Comunale alla Pubblica Istruzione Anna Nucera e il rappresentante dell’Ambito Territoriale dell’Ufficio Scolastico Regionale Giovanni Carbone, sono emersi diversi aspetti, Fra questi, il rischio di ludopatia, prostituzione minorile, usura giovanile, droga, alcool, bullismo e vandalismo per i giovani che si assentano durante le ore scolastiche; la volontà di avanzare altre proposte che vadano oltre il controllo, come il sostegno al tempo pieno nelle scuole e la diffusione materiale di contenuti valoriali e culturali nei luoghi frequentati dai giovani e renderli a loro utili attraverso informazioni su eventi o bandi; le difficoltà della famiglia e della scuola, chiamate ad un maggiore sforzo per contrastare casi di degrado etico e sociale. Dunque, sono state poste le basi un monitoraggio della dispersione scolastica sul territorio e per un protocollo d’intesa fra l’Ambito Territoriale dell’Usr ed enti locali analogo a quello realizzato con successo a Vibo. «Siamo estremamente soddisfatti. La nostra volontà di intervenire su questo fenomeno è stata sostenuta da altri attori istituzionali e li ringraziamo per la loro sensibilità a realizzare questa importante sinergia. Questa azione congiunta non vuole essere repressiva, non solo per un discorso di limiti normativi. Infatti, la nostra filosofia è quella di modificare le cose prevenendo fatti e cambiando mentalità. Troviamo positive queste due prime idee e siamo sin da subito disponibili a lavorare insieme per concretizzarle e per aggiungerne altre» ha affermato Mattia a margine dell’incontro, affiancato dalle componenti del suo ufficio Tiziana Tiziano e Serena Minnella.

Rc 16 maggio 2019

Letto 47 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Tra Taurianova e Polistena, otto genitori denunciati perchè i figli non andavano a scuola

    Nella giornata di mercoledì, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova, al termine di specifichi accertamenti finalizzati a prevenire e reprimere il fenomeno della dispersione scolastica, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria 8 genitori del posto per il reato di inosservanza dell’obbligo di istruzione elementare dei minori. In particolare, i Carabinieri della Stazione di Taurianova e Polistena, in sinergia con i locali istituti scolastici e i servizi sociali, hanno verificato la regolarità della frequenza alle lezioni scolastiche di numerosi bambini delle scuole elementari accertando che alcuni di loro, benché formalmente iscritti, si erano assentati per gran parte dell’anno senza giustificato motivo.

  • A Palazzo Alvaro il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Città Metropolitana, Mattia Emanuele

    Ricevuto a Palazzo Alvaro, dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Mattia Emanuele.
    A poche settimane dall’insediamento, una delegazione di componenti l’Ufficio, formata dall’ avvocato Tiziana Tiziano e dal dottor Carmelo Caridi, si è recata presso la sede istituzionale dell’Ente per un preliminare incontro con il Sindaco, in merito al tema dell’infanzia e del lavoro, propositivo e propulsivo, da mettere in campo a tutela di tutto ciò che riguarda il mondo dei diritti dei minori, partendo anche dal nucleo familiare.

  • Le congratulazioni di Giovanna Campolo per la nuova nomina di Mattia Emanuele

    "Mi congratulo con l'amico Mattia Emanuele per la nomina a Garante metropolitano per l'infanzia e l'adolescenza della città di Reggio Calabria ricevuta dal sindaco Giuseppe Falcomatà. Si tratta di un incarico di alta responsabilità che completa e rafforza ulteriormente la rete territoriale a supporto e tutela dei diritti dei minori e delle fasce più deboli della popolazione".
    E' quanto afferma il Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza del Comune di Reggio Calabria, Giovanna Campolo, che aggiunge: "Il nuovo Garante metropolitano è figura autorevole e qualificata come dimostra anche il suo impegno in seno alla sezione provinciale Unicef di Reggio Calabria, di cui dallo scorso luglio è presidente, e che lo pone in prima linea sul fronte delle politiche rivolte alla famiglia e ai minori, tanto in ambito assistenziale quanto in quello educativo e formativo.

  • Controlli dei Carabinieri nella Piana contro la dispersione scolastica

    Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno effettuato dei controlli nelle scuole della giurisdizione al fine di contrastare il fenomeno della dispersione scolastica. In tale contesto, i Carabinieri della Stazione di San Martino di Taurianova hanno denunciato 17 persone del posto, giuridicamente responsabili della vigilanza dei propri figli minorenni, per non aver adottato alcun provvedimento nei confronti dei medesimi, al fine di impartire l’istruzione scolastica obbligatoria, nonostante fossero a conoscenza delle numerose assenze accumulate durante l’anno scolastico. Al fine di arginare il fenomeno, nei prossimi giorni e fino alla fine dell'anno scolastico i Carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro continueranno a vigilare con analoghe verifiche presso gli istituti d'istruzione della Piana.

  • Un Mondo di Mondi: "Bambini rom, sulla dispersione scolastica diffusi dati falsi"

    Reggio Calabria. La dispersione scolastica è un importante problema sociale diffuso. È una questione da affrontare seriamente, evitando  la diffusione di dati errati ed i  facili allarmismi. E' invece utile, a nostro parere, far conoscere e approfondire  le analisi degli esperti  sulla dispersione scolastica,  le vere cause che la determinano e  i dati reali. Qualche settimana

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.