unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieI Verdi chiedono anche all’Amministrazione della città metropolitana di prevenire e combattere efficacemente gli incendi boschivi

I Verdi chiedono anche all’Amministrazione della città metropolitana di prevenire e combattere efficacemente gli incendi boschivi

Pubblicato in Storie Lunedì, 17 Giugno 2019 12:51

Il Partito dei Verdi metropolitani evidenzia che anche quest’anno gli incendi boschivi e di interfaccia urbano rurali sono cominciati nel silenzio delle istituzioni che dovrebbero invece provvedere a informare i cittadini, prevenire e combattere il… fuoco. Le stesse istituzioni che si presenteranno per sminuire le proprie inadempienze e responsabilità se il “fenomeno” dovesse assumere, come nel 2017 (solo una tra le tante estati di fuoco), la dimensione di calamità “naturale”. Sarebbe forse superfluo ricordare che gli incendi danneggiano in modo permanente le risorse naturali, paesaggistiche ed economiche del territorio. Il fuoco, causato quasi sempre dall’uomo per dolo o colpa, distrugge o altera le componenti degli ecosistemi, impoverisce il terreno, aumenta il livello di CO2, prepara la “strada” alle frane e alle alluvioni, a volte provoca la distruzione delle infrastrutture e purtroppo anche la perdita di vite umane. E’ dunque causa irreversibile di degrado ambientale e marginalità territoriale.

Il territorio della città metropolitana, per conformazione geomorfologica, tipologie vegetazionali, clima e condizioni socio-economiche, è particolarmente esposto e sensibile al fenomeno incendi, e ne paga, statistiche e dati alla mano, tutte le conseguenze negative. Eppure, ancora oggi, abbiamo la certezza che gli incendi vengano trattati come un male di stagione (un’inevitabile emergenza) che in fondo passerà con le prime piogge e di cui rimarrà (se rimarrà) un fastidioso ricordo…

Come un “fenomeno” ciclico di cui si ignorano o si vogliano ignorare le cause e le conseguenze.

Per quanto abbiamo detto il partito dei Verdi chiede all’Amministrazione della città metropolitana un urgente incontro per conoscere quali iniziative siano state fino a oggi intraprese e quali si intende intraprendere nell’immediato per prevenire e fronteggiare gli incendi. In particolare si vorrà conoscere

A. Se come previsto della legge regionale 51 del 2017 siano state aggiornate per i comuni del territorio le cartografie delle aree incendiate (fondamentali per combattere gli abusi edilizi e la dislocazione di squadre e vedette antincendio)

B. Se siano state aggiornate le perimetrazioni relative al rischio incendi di interfaccia (utili per la dislocazione dei presidi antincendio e la programmazione di servizi di sorveglianza)

C. Se sia stato eseguito il ripristino e la ripulitura dei viali parafuoco nei boschi demaniali

D. Se per salvaguardare la vegetazione agricola e forestale presente in prossimità delle strade di competenza si sia provveduto alla rimozione dalle banchine, cunette e scarpate, di erba secca, residui vegetali, rovi, rifiuti e di ogni altro materiale infiammabile per evitare che eventuali incendi si propaghino alle aree circostanti

E. Se, e con quali risorse umane e finanziarie la città metropolitana sia coinvolta nel piano Antincendi boschivi Regionale

F. Quali e quanti mezzi aerei della flotta antincendio della protezione civile sono stati assegnati all’Aeroporto delle Stretto

G. Quanti elicotteri di competenza regionale sono stati assegnati al territorio della città metropolitana e dove si trova la loro base operativa

H. Quante squadre antincendio e vedette regionali e di volontari sono state dislocate sul territorio

I. Se e quali sistemi di video sorveglianza siano stati disposti nei siti a maggior rischio incendi

J. Se sia stata predisposta dall’Amministrazione una campagna di informazione dei rischi e delle conseguenze degli incendi

K. Se il sig. Sindaco, nella qualità di autorità di protezione civile e di componente di diritto del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, abbia proposto alla Prefettura servizi di controllo coordinato del territorio per la prevenzione e la repressione dei reati d’incendio anche in considerazione che la quasi totalità è rimasta negli anni scorsi a opera d’ignoti.

Di quanto sarà conosciuto, discusso e proposto nel corso dell’incontro, il partito dei Verdi fornirà un tempestivo e dettagliato resoconto alla cittadinanza.

Gerardo Pontecorvo Resp Ambiente e Territorio Verdi Metropolitani

Mimmo Bova Portavoce Verdi Metropolitani RC

Rc 17 giugno 2019

Letto 128 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Motta San Giovanni, ordinanza per la prevenzione e la repressione degli incendi boschivi sul territorio comunale

    Il sindaco Giovanni Verduci, considerata la natura prevalentemente agricola del territorio comunale e che la stagione estiva comporta un alto pericolo di incendi nei terreni incolti o abbandonati, con grave pregiudizio all’incolumità pubblica e al patrimonio naturalistico e agricolo, ha emesso ordinanza per la prevenzione e la repressione degli incendi boschivi sul territorio comunale. “Per una prevenzione efficace – dichiara Domenico Infortuna, assessore comunale con delega all’Agricoltura e all’Ambiente – gli interventi di limitazione delle probabilità di incendio devono essere effettuati prima della stagione estiva, a cura e spese dei proprietari o possessori di terreni invasi da vegetazione infiammabile”.

  • Bevacqua: "Orgoglioso di aver dotato la Calabria di una legge organica antincendi"

     “La Calabria attendeva da 17 anni la normativa che abbiamo licenziato ieri durante la seduta del Consiglio regionale”. Così il presidente della IV Commissione “Assetto ed utilizzazione del territorio e protezione dell’Ambiente”, Domenico Bevacqua esprime la sua soddisfazione per l’approvazione definitiva da parte dell’Assise calabrese del progetto di legge n. 269/10^, a sua firma, che riorganizza il sistema regionale di antincendio boschivo, recependo e implementando in maniera organica le disposizioni della L. 353/2000. (la Legge quadro in materia di incendi boschivi).  

  • Incendi boschivi, il Parco Aspromonte si distingue nella stagione dell'emergenza

    Nonostante sia stata una stagione contrassegnata in maniera drammatica dagli incendi su tutto il territorio nazionale, il parco nazionale dell'Aspromonte ancora una volta riesce a tracciare un bilancio positivo che vede come sempre i pastori le sentinelle prime del suo territorio. Un modello dice il presidente Bombino che meriterrebbe di essere preso come esempio visti i risultati.

  • Mercoledì i risultati della Campagna Antincendi Boschivi 2017 nel Parco Nazionale dell’Aspromonte

    Mercoledì 15 novembre alle ore 9:45, presso l’Aula Seminari del Dipartimento di AGRARIA (UniRC), verranno presentati i risultati della Campagna Antincendi Boschivi 2017 nel Parco Nazionale dell’Aspromonte. Alla conferenza parteciperanno: S. E. il Prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari, il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino, il Coordinatore Territoriale dei Carabinieri per l’Ambiente, Capitano Pietro Marchetta, il Funzionario del Comando Provinciale Vigili del Fuoco Emilio Collini ed il Commissario Straordinario di Azienda Calabria Verde, Aloisio Mariggiò.

  • UIL PA Vigili del Fuoco si rivolge al Governo per la revisione della normativa sugli incendi boschivi

    "Ancora una volta la risposta dei Vigili del Fuoco alla grave emergenza incendi che si è abbattuta su gran parte del Paese è stata esemplare: un esempio di efficienza e modello di efficacia. Gli eventi incendiari che hanno afflitto il territorio tornano, però, ad evidenziare anche il grave malfunzionamento del sistema di previsione e prevenzione degli incendi boschivi e la necessità di un’attenta revisione del sistema di competenze nella lotta agli

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.