unci banner

:: NEWS

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Nei giorni scorsi è stato localizzato e rinvenuto sulla costa reggina, nell’ambito del pattugliamento del tratto di costa compreso tra Melito Porto Salvo e Bianco il primo nido in Italia...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Lo stato di sfascio in cui si trova il sistema dei servizi sanitari nell'ambito dell'ASP 5 di Reggio Calabria pare ormai irreversibile e i commissari, nominati dal Governo per le...

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Parola d’ordine: scongiurare l’invasione di Reggio Calabria Porto da parte dei mezzi pesanti gommati. Dopo che la Direzione Generale del Ministero dei Beni Culturali ha espresso il parere favorevole in...

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

“E’ un grande onore per noi poter ospitare a Reggio Calabria questa iniziativa promossa dalla Fondazione Rodolfo De Benedetti. E’ una sorta di riconoscimento del grande lavoro che è stato...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieIl SUL firma l'accordo per il passaggio dei dipendenti Gicap

Il SUL firma l'accordo per il passaggio dei dipendenti Gicap

Pubblicato in Storie Martedì, 11 Giugno 2019 11:37

Il SUL di Reggio Calabria ha deciso di firmare l’accordo per favorire e disciplinare il passaggio di 700 dipendenti (di cui 100 che ricadono sulla città di Reggio Calabria) dalla GICAP alla società LIKE Sicilia del gruppo APULIA, gruppo di tutto rilievo nella grande distribuzione italiana. L’urgenza di procedere è data dalla circostanza che GICAP ha già presentato in tribunale i documenti per il concordato, pertanto si è aperta una procedura che può portare al fallimento con conseguenze non prevedibili, ma certamente nefaste, per la struttura organizzata di vendita e per il posto di lavoro dei 700 lavoratori.

Quei posti di lavoro rischiano di svanire, e non ce lo possiamo permettere. Se non si passa per un’azione di salvaguardia dell’occupazione in essere, concordata fra il sindacato e le due aziende, quali garanzie avrebbero i dipendenti di rientrare in un circuito produttivo regolato da contratti e leggi? Nessuna garanzia, questa è l’amara verità che nessuno può negare. Come non bastasse, a questa situazione si aggiunge l’ulteriore complicazione dei punti vendita reggini per i quali è indispensabile l’approvazione degli amministratori giudiziari e del giudice delegato per portare a compimento l’operazione di fitto dei negozi e, conseguentemente, per destinare alla nuova società 9 punti vendita e 100 dipendenti reggini.
Noi abbiamo scelto di agevolare il passaggio, di aderire alla richiesta di conciliazione individuale assistita (quindi con l’assistenza sindacale o legale), di assistere i lavoratori che ce lo chiedessero nelle conciliazioni per adempiere ad una delle condizioni previste dal contratto di fitto fra GICAP e LIKE Sicilia. Però bisogna fare presto perché il tempo non gioca a favore dei lavoratori. Mercoledì 12 faremo un’assemblea aperta a tutti i dipendenti per illustrare il contenuto del verbale, spiegare le ragioni della nostra firma ed entrare nel merito di ciò che interessa i dipendenti. Alcune questioni sono chiarissime e risolvibili, seppure con difficoltà oggettive (come si recupera quanto dovuto da GICAP?); altre appaiono meno chiare, come quelle che hanno generato l’attuale polemica che alcuni sindacati muovono sul TFR, che è per buona parte garantito e per la restante parte garantibile.
Si è perduto già tanto tempo attendendo una riunione in sede di Ministero dello Sviluppo Economico che non è stata sufficiente né risolutiva (come da noi ampiamente e notoriamente previsto), poi con la riunione al Ministero del Lavoro per la richiesta di Cassa Integrazione per crisi. Sono state sciupate settimane decisive che si sarebbero potute utilizzare per anticipare il concordato in sede giudiziaria, avvicinarsi alla conclusione, al passaggio di azienda ed alla riapertura dei punti vendita, che sono chiusi per CIG e ristrutturazione e, soprattutto, in attesa che entri in vigore l’accordo di passaggio d’azienda, per come previsto dal contratto di fitto stipulato fra GICAP e LIKE Sicilia.
Un’ultima annotazione: alle trattative convocate è bene partecipare, quanto meno per rendere note e condividere obiezioni e perplessità, avanzare richieste. Forse si sarebbe potuto fare fronte comune, se le posizioni assunte da altri sindacati ci avessero convinto. Ma rinunciare a svolgere il ruolo di rappresentanza degli interessi dei lavoratori è, a nostro parere, molto sbagliato. Le vertenze si risolvono ai tavoli di trattative, soprattutto quando è fin troppo evidente che altre vie, quella giudiziaria ad esempio, sono pressocchè impossibili da utilizzare.


SUL Reggio Calabria Segretario provinciale
Aldo Libri

Rc 11 giugno 2019

Letto 212 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Il SUL aderisce al Reggio Calabria Pride 2019

    Come è nelle tradizioni del SUL reggino, anche quest’anno aderiamo alla manifestazione REGGIO CALABRIA PRIDE 2019, organizzata da Arcigay e Agedo.
    La nostra adesione è solidarietà militante verso chi subisce emarginazioni e violenze per difendere il proprio diritto a manifestare legittime scelte sessuali e per non averle ipocritamente nascoste.
    Continuiamo a ribadire che la nostra vicinanza e partecipazione risiede nella convinzione che i diritti siano inscindibili, che non possano essere considerati a pezzi e sezionati, che sono l'elemento distintivo di una società libera, civile, tollerante.

  • Lettera aperta del SUL al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

    Egregio Sig. Presidente, Lei ha deciso di tenere il Consiglio dei Ministri nella nostra Regione ed a Reggio Calabria, scegliendo, così, di lanciare un messaggio di attenzione al Sud ed alla Calabria. Già nelle settimane precedenti abbiamo assistito all’intervento del Governo per facilitare la definizione delle questioni societarie relative al Porto di Gioia Tauro, premessa indispensabile per l’auspicato rilancio di questa importante e strategica struttura.
    Tuttavia, pur nella considerazione positiva che ne abbiamo dato e nella speranza che si sia trovata la soluzione perché il Porto torni a movimentare i traffici di pochi anni or sono, converrà con noi che si tratta di una scelta difensiva. Che non vogliamo certo sminuire perché il valore della difesa del posto di lavoro e dell’economia esistente è parte fondamentale del nostro lavoro e della stessa ragione della nostra esistenza e sarebbe ingiusto verso chi si prodiga in questa direzione.

  • Una delegazione del SUL ha incontrato la senatrice Bianca Laura Granato

    Martedì 19 marzo una delegazione del SUL guidata dal Segretario regionale calabrese Aldo Libri, delegato dalla segreteria nazionale a seguire il settore, ha incontrato la sen. Bianca Laura Granato per chiedere che si legiferi per il riconoscimento della figura professionale degli Assistenti all’Autonomia ed alla Comunicazione.
    Abbiamo denunciato che gli Assistenti sono una entità indefinita e priva di qualsiasi requisito per il riconoscimento della loro professionalità, dei loro diritti e dei loro doveri. È una situazione caotica esistente in tutto il territorio nazionale e produce un corposo contenzioso legale per il mancato rispetto della continuità degli alunni svantaggiati.

  • Sciopero Villa Serena, la soddisfazione del SUL

    Il SUL dichiara la propria soddisfazione per la riuscita dello sciopero del 21 marzo dei dipendenti di Villa Serena, che è proseguito fino alla mezzanotte.
    Si è trattato di una dimostrazione di decisione e di dignità, della riprova che i dipendenti di Villa Serena e, soprattutto, gli iscritti al SUL non intendono piegarsi e rassegnarsi al tentativo di svuotamento dei diritti individuali e collettivi dei lavoratori e che proseguiranno nelle azioni di lotta che prevedono, tra l’altro, il ricorso alla Magistratura, per il momento a quella del Lavoro.

  • Reggio Calabria, domani sciopero di 24 ore dei dipendenti di Villa Serena: la nota del SUL

    Reggio Calabria. Il SUL ha proclamato lo sciopero dei dipendenti di Villa Serena, per 24 ore il 21 marzo prossimo, dopo le prescrizioni di legge emanate dalla Commissione di Garanzia per gli Scioperi. "Da tempo - afferma il segretario Aldo Libri - se contestiamo le violazioni contrattuali e di legge in questa Azienda ed abbiamo provato, con pazienza infinita, a costruire un percorso

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.