unci banner

:: NEWS

Kaulonia Tarantella Festival, questa sera Loccisano e Palamara con la Calabria Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival, questa sera Loccisano e Palamara con la Calabria Orchestra

Strumenti jazz amalgamati a quelli della tradizione popolare, ritmi mediterranei fusi con la tarantella, voci calde e appassionate affiancate a chitarre di ogni genere. Il Kaulonia Tarantella Festival è pronto...

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

Reggio Calabria e il suo Lungomare saranno protagoniste, domenica 18 agosto alle ore 22, dello speciale “I Tesori del Mediterraneo” in onda Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre e in...

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Dopo il successo della prima parte - andata in scena dal 12 al 16 agosto al Porto delle Grazie e a Largo Colonne Rita Levi Montalcini - la XXXIX Edizione...

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

E’ stata annullata ieri ad Acquaro di Cosoleto la tradizionale processione di San Rocco. La decisione del parroco dopo che Polizia e Carabinieri avevano accertato che gran parte dei portatori...

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Ferragosto da record per il MArRC che nella giornata di ieri ha registrato il “tutto esaurito” con ben 7760 ingressi. La scelta dell’apertura nella giornata festiva con ingresso gratuito a...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieIl SUL firma l'accordo per il passaggio dei dipendenti Gicap

Il SUL firma l'accordo per il passaggio dei dipendenti Gicap

Pubblicato in Storie Martedì, 11 Giugno 2019 11:37

Il SUL di Reggio Calabria ha deciso di firmare l’accordo per favorire e disciplinare il passaggio di 700 dipendenti (di cui 100 che ricadono sulla città di Reggio Calabria) dalla GICAP alla società LIKE Sicilia del gruppo APULIA, gruppo di tutto rilievo nella grande distribuzione italiana. L’urgenza di procedere è data dalla circostanza che GICAP ha già presentato in tribunale i documenti per il concordato, pertanto si è aperta una procedura che può portare al fallimento con conseguenze non prevedibili, ma certamente nefaste, per la struttura organizzata di vendita e per il posto di lavoro dei 700 lavoratori.

Quei posti di lavoro rischiano di svanire, e non ce lo possiamo permettere. Se non si passa per un’azione di salvaguardia dell’occupazione in essere, concordata fra il sindacato e le due aziende, quali garanzie avrebbero i dipendenti di rientrare in un circuito produttivo regolato da contratti e leggi? Nessuna garanzia, questa è l’amara verità che nessuno può negare. Come non bastasse, a questa situazione si aggiunge l’ulteriore complicazione dei punti vendita reggini per i quali è indispensabile l’approvazione degli amministratori giudiziari e del giudice delegato per portare a compimento l’operazione di fitto dei negozi e, conseguentemente, per destinare alla nuova società 9 punti vendita e 100 dipendenti reggini.
Noi abbiamo scelto di agevolare il passaggio, di aderire alla richiesta di conciliazione individuale assistita (quindi con l’assistenza sindacale o legale), di assistere i lavoratori che ce lo chiedessero nelle conciliazioni per adempiere ad una delle condizioni previste dal contratto di fitto fra GICAP e LIKE Sicilia. Però bisogna fare presto perché il tempo non gioca a favore dei lavoratori. Mercoledì 12 faremo un’assemblea aperta a tutti i dipendenti per illustrare il contenuto del verbale, spiegare le ragioni della nostra firma ed entrare nel merito di ciò che interessa i dipendenti. Alcune questioni sono chiarissime e risolvibili, seppure con difficoltà oggettive (come si recupera quanto dovuto da GICAP?); altre appaiono meno chiare, come quelle che hanno generato l’attuale polemica che alcuni sindacati muovono sul TFR, che è per buona parte garantito e per la restante parte garantibile.
Si è perduto già tanto tempo attendendo una riunione in sede di Ministero dello Sviluppo Economico che non è stata sufficiente né risolutiva (come da noi ampiamente e notoriamente previsto), poi con la riunione al Ministero del Lavoro per la richiesta di Cassa Integrazione per crisi. Sono state sciupate settimane decisive che si sarebbero potute utilizzare per anticipare il concordato in sede giudiziaria, avvicinarsi alla conclusione, al passaggio di azienda ed alla riapertura dei punti vendita, che sono chiusi per CIG e ristrutturazione e, soprattutto, in attesa che entri in vigore l’accordo di passaggio d’azienda, per come previsto dal contratto di fitto stipulato fra GICAP e LIKE Sicilia.
Un’ultima annotazione: alle trattative convocate è bene partecipare, quanto meno per rendere note e condividere obiezioni e perplessità, avanzare richieste. Forse si sarebbe potuto fare fronte comune, se le posizioni assunte da altri sindacati ci avessero convinto. Ma rinunciare a svolgere il ruolo di rappresentanza degli interessi dei lavoratori è, a nostro parere, molto sbagliato. Le vertenze si risolvono ai tavoli di trattative, soprattutto quando è fin troppo evidente che altre vie, quella giudiziaria ad esempio, sono pressocchè impossibili da utilizzare.


SUL Reggio Calabria Segretario provinciale
Aldo Libri

Rc 11 giugno 2019

Letto 339 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Libri (SUL) interviene sull'annunciata sospensione del servizio catering negli Ospedali

    L’Azienda Serranò, anche a nome dell’ATI Gerico/Serranò, ha comunicato al SUL che il 31 luglio sospenderà il servizio di catering negli Ospedali a causa delle inadempienze contrattuali dell’ASP, in particolare per i fortissimi ritardi nel pagamento delle fatture.
    Il SUL ritiene che sia un grave errore che si sospenda un servizio essenziale come quello in atto che assicura i pasti ai pazienti ricoverati negli ospedali di buona parte della Provincia. Con questa sospensione vengono, oggettivamente, colpite persone in particolare stato di disagio. Pertanto, chiediamo alle Aziende di voler ripensare le loro decisioni e di recedere dall’intento di non rendere più il servizio.

  • Proclamazione stato di agitazione dipendenti Villa Aurora, l'intervento di Aldo Libri (SUL)

    Dichiarazione di Aldo Libri, Segretario del SUL Calabria: Diverse Organizzazioni Sindacali hanno proclamato lo stato d'agitazione a Villa Aurora, dopo aver inutilmente e ripetutamente provato ad intavolare un confronto che giungesse al pieno rispetto del Contratto Nazionale e delle leggi sul lavoro che sono in vigore. Abbiamo dovuto notare la pervicacia con cui la nuova proprietà aziendale ha evitato di dare risposte, nonostante gli allarmi che questi sindacati hanno più volte lanciato, avvisando l'Azienda che si stava colpevolmente deragliando dal rispetto delle norme per l'accreditamento con la Regione Calabria che permettono di avere i giusti rimborsi per le prestazioni mediche e sanitarie che vengono erogate.

  • Assistenti all'Autonomia ed alla Comunicazione, soddisfazione del SUL dopo l'audizione in commissione senatoriale

    L’audizione alla Commissione Istruzione del Senato del 25 giugno scorso ha prodotto un risultato molto importante, anche se non conclusivo, in direzione della soluzione delle vicende che riguardano gli Assistenti all’Autonomia ed alla Comunicazione. La Commissione doveva dare l’indirizzo sui temi della riforma del decreto legislativo n, 66 sulla inclusione scolastica degli studenti con disabilità.
    La Commissione, infatti, approva un parere su una tematica che è stata una delle richieste più pressanti che il SUL nazionale ha presentato, ossia ottenere il riconoscimento giuridico della figura professionale degli Assistenti, definirne il ruolo e le funzioni, dare loro una veste riconoscibile e operare per unificare i trattamenti economici e normativi su tutto il territorio nazionale, anche, abbiamo detto, con un Contratto nazionale che venga da un lodo del Ministero del Lavoro.

  • Il SUL alla Commissione Istruzione del Senato per l'inclusione scolastica degli studenti con disabilità

    Il 25 giugno si è tenuta presso la Commissione Istruzione del Senato l’audizione sui temi della riforma del decreto legislativo n, 66 sulla inclusione scolastica degli studenti con disabilità.
    Il SUL ha partecipato all’audizione con una sua delegazione formata dal segretario nazionale e da dirigenti territoriali del settore di alcune regioni italiane. Nel corso dell’audizione il SUL ha sostenuto la necessità di dare veste giuridica alla professione degli Assistenti all’Autonomia ed alla Comunicazione, di fornire di un contratto nazionale questi professionisti e di avviare un percorso di stabilizzazione di queste fondamentali esperienza didattico-assistenziali.

  • Questione CORAP, le riflessioni di Aldo Libri (SUL)

    A quanto dice il Direttore Generale del CORAP siamo arrivati al default dell’Ente che non è in grado di andare avanti. Questa situazione non è nuova. Già qualche mese addietro tutte le organizzazioni sindacali rappresentate nel CORAP avevano chiesto alla Regione Calabria ed ai responsabili dell’Ente che si presentasse un chiaro piano di salvezza e sviluppo o che si decidesse di chiudere il CORAP, garantendo il trasferimento di tutti i dipendenti in altri Enti regionali o negli uffici della Regione Calabria. Sono inutilmente trascorsi mesi durante i quali si è presentato un abbozzo di Piano Industriale (chiesto per anni), incompleto e con evidenti errori.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.