unci banner

:: NEWS

Il XXXIV Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 esalta l’antica lingua degli Incas e i versi di uno svizzero-italiano

Il XXXIV Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 esalta l’antica lingua degli Incas e i versi di uno svizzero-italiano

Un progetto senza confini: il Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 va ex-aequo a una lirica composta nell’antica lingua “quechua” del popolo andino degli Incas e ad una poesia di...

Italia Nostra: tre rare protagoniste arricchiranno il patrimonio botanico della via marina

Italia Nostra: tre rare protagoniste arricchiranno il patrimonio botanico della via marina

L’Associazione Italia Nostra Sezione di Reggio Calabria, in collaborazione con il Comune di Reggio Calabria, Settore Ambiente, Servizio Agricoltura e verde pubblico, porta a compimento l’iniziativa avviata lo scorso mese...

Renè Bazin, il viaggiatore francese innamorato della Calabria

Renè Bazin, il viaggiatore francese innamorato della Calabria

Non solo i grandi viaggiatori inglesi ma anche la Francia protagonista della scoperta di una Calabria bella e da raccontare. E’ il caso di René Bazin, viaggiatore francese cui è...

La bellezza della storia di Reggio nei musei di Londra e non solo

La bellezza della storia di Reggio nei musei di Londra e non solo

Rinnovata sinergia tra l'Associazione Amici del Museo e l'Università della Terza Età che ieri ha incontrato amici e simpatizzanti nella sede di via Willermin per un tuffo tra “Le testimonianze...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieL'officina dell'Arte raddoppia con due stagioni al Cilea e al Metropolitano

L'officina dell'Arte raddoppia con due stagioni al Cilea e al Metropolitano

Pubblicato in Storie Giovedì, 22 Agosto 2019 14:44

Doppia stagione artistica per il direttore Peppe Piromalli che con la sua Officina dell’Arte quest’anno, per i suoi affezionati abbonati e per i nuovi iscritti, propone insieme al cartellone al teatro “Cilea”, un’altra rassegna al cine-teatro “Il Metropolitano”. Tanti big, compagnie artistiche ma soprattutto, tantissime risate per un inverno scandito dal motto “Chi non ride è fuori moda” in onore dell’attore comico Giacomo Battaglia. Partiamo dal cartellone teatrale 2019-2020 che vedrà, dal prossimo 26 ottobre al 9 maggio, puri cavalli di razza varcare la soglia della massima culla dell'arte reggina.

Ad aprire la quinta edizione dell’Oda, il prossimo 26 Ottobre il comico Maurizio Battista con "Perché papà lo hai fatto", una arguta ed esilarante analisi che l'attore e conduttore televisivo compie di se stesso e del mondo che lo circonda. Il 23 Novembre la commedia brillante "Mammamiabella" per la regia di Elena Sofia Ricci con Valentina Olla, Federico Perrotta e Sabrina Pellegrino, una girandola musicale dedicata alle mamme e ai papà che racconterà con ironia ciò che non si ha il coraggio di dire sulla sacralità della dolce attesa. Il 14 Dicembre invece, il nuovo spettacolo "Un calabrese a Roma" dell'attore comico reggino Gennaro Calabrese, speaker di radio Kiss Kiss e conduttore di Alice TV, alle prese con provini e una mamma un po' stressante e molto meticolosa sullo "status alimentare" del figlio. Si continua l'8 gennaio con la commedia "A testa in giù" con Emilio Solfrizzi e Lisa Galantini, un grande gioco di attori che svelano con la tecnica del doppio linguaggio una verità comica, crudele e meravigliosamente patetica mentre l'uno febbraio la pièce "Che disastro di commedia" con Alessandro Marverti, Yaser Mohamed, Marco Zordan, Luca Basile,Viviana Colais, Stefania Autuori, Valerio Di Benedetto. Il 15 Febbraio la scena sarà tutta di "Belle ripiene" commedia diretta da Massimo Romeo Piparo che torna a firmare uno spettacolo di prosa tutto al femminile con Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo. Il 25 Marzo invece, sarà la volta della frizzante commedia "Casalinghi disperati" con Nicola Pistoia, Gianni Ferreri, Max Pisu, Danilo Brugia mentre ad aprile, precisamente sabato 18, saranno Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia a strappare tantissime risate con una novità della stagione "Maurizio IV - Pirandello Pulp", un duello artistico realizzato da due grandi mattatori del teatro. La stagione al teatro “Cilea” si concluderà con nuova produzione "Amore t'ammazzo" dell'Officina dell'Arte scritta e diretta dall'attore e regista Marco Cavallaro che vedrà ancora una volta protagonisti Peppe Piromalli, Antonio Malaspina e Gennaro Calabrese. E come detto non finisce qui, perché al cine-teatro “Il Metropolitano” andrà in scena “Teatro Off”, sei imperdibili appuntamenti con artisti di livello pronti a far sorridere e coinvolgere il pubblico reggino. Si parte l’8 novembre (e si replica il 9) con lo spettacolo“Una serata come viene” dell’attore e regista Marco Cavallaro, una sorta di “studiata” improvvisazione con la gente comune caratterizzata da intelligenti battute; il 27 e 28 dicembre il duo Peppe Piromalli e Antonio Malaspina saranno i protagonisti di “In varietà, in varietà… vi dico” uno spettacolo caratterizzato da situazioni paradossali e grottesche nelle quali tutti possiamo riconoscere le nostre debolezze, i nostri difetti, le nostre miserie umane e riderne senza paura e giudizio, perché è questo il potere della comicità. Il 28 e 29 febbraio 2020 sarà la volta degli attori Ramona Gargano ed Enrico Maria Falconi con la commedia “S’amavaNo”, una storia divertente, dissacrante e piena di spunti in cui tutti possiamo riconoscerci. Il 20 e 21 Marzo invece, l’attore comico Dario Cassini con lo spettacolo “T.P.M troppe pippe mentali” racconterà l’Italia post elettorale con i vari Berlusconi, Salvini, Cinquestelle per poi passare al nuovo mestiere del padre e alle donne; il mese di aprile, precisamente il 3 e 4, la coppia d’arte Federico Perrotta e Valentina Olla ci farà sognare in “C’era una volta” e chiuderà la stagione “Teatro Off” il comico reggino Pasquale Caprì il 15 e 16 maggio con le sue esilaranti imitazioni.
“Proponiamo un teatro per tutti cercando di coinvolgere le nuove generazioni ma soprattutto, riappropriarci di luoghi di cultura della città – spiega il direttore artistico Peppe Piromalli - Dalla sua formazione, l'Officina dell'Arte non ha puntato solo a proporre spettacoli di qualità ma lavora per essere un punto di riferimento per scambi di esperienze artistiche e, pian piano, siamo riusciti a creare sinergie con attori e compagnie che, adesso, vogliono essere parte integrante del movimento culturale reggino”.

Rc 22 agosto 2019


Letto 150 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Domani mattina l'Officina dell'arte presenta le sue due stagioni artistiche

    La macchina dell'Officina dell'Arte pronta alla sua nuova sfida. Sarà presentata domani, venerdì 4 ottobre, alle ore 11, presso la sala Conferenze di Palazzo Alvaro, la doppia stagione artistica dell'Officina dell'Arte, compagnia teatrale diretta dall'attore Peppe Piromalli.
    Un cartellone frizzante che, quest'anno mette in luce due location, il teatro "Francesco Cilea" e il cine-teatro "Il Metropolitano" basi di artisti, comici, compagnie teatrali pronti a strappare tante risate al pubblico di Reggio Calabria.
    Alla conferenza di presentazione, insieme al direttore artistico Piromalli, prenderanno parte il sindaco Giuseppe Falcomatà, il vice sindaco della Città Metropolitana Riccardo Mauro, il consigliere Demetrio Marino e alcuni big protagonisti dei due cartelloni teatrali.

  • L'Officina dell'arte scalda i motori. Pronta con le sue due stagioni artistiche

    La macchina dell’Officina dell’Arte scalda i motori. Sarà presentata venerdì 4 ottobre alle ore 11, presso la sala Conferenze di Palazzo “Alvaro”, la doppia stagione artistica dell’Officina dell’Arte, compagnia teatrale diretta dall’attore Peppe Piromalli. Un cartellone frizzante che, quest’anno mette in luce due location, il teatro “Francesco Cilea” e il cine-teatro “Il Metropolitano” basi di artisti, comici, compagnie teatrali pronti a strappare tante risate al pubblico di Reggio Calabria. Alla conferenza di presentazione, insieme al direttore artistico Piromalli, prenderanno parte il sindaco Giuseppe Falcomatà, il vice sindaco della Città Metropolitana Riccardo Mauro, il consigliere Demetrio Marino e alcuni big protagonisti dei due cartelloni teatrali.

  • Insinna al teatro Cilea. Colpaccio dell'Officina dell'arte

    Il direttore artistico dell’Officina dell’Arte Peppe Piromalli mette a segno un altro "colpaccio" e, per la sua nuova stagione al teatro “Francesco Cilea” a causa dell’improvviso annullamento della tournée di Emilio Solfrizzi e Lisa Galantini in programma l’8 gennaio 2020 con la commedia “A testa in giù”, è riuscito in tempi brevi a bloccare una tappa del rinomato tour de “La macchina della felicità” di Flavio Insinna. Insieme alla sua piccola orchestra, l’attore e conduttore televisivo romano incanterà il pubblico con uno spettacolo ricco di comicità, di racconti e di canzoni intrecciato alla trama dell’omonimo romanzo scritto dallo stesso Flavio e scandito dalla storia d’amore tra i due protagonisti Laura e Vittorio.

  • L'ODA punta sul Teatro OFF al Metropolitano

    L’Officina dell’Arte incastona nei suoi progetti il “Teatro Off” presentando al cine-teatro “Il Metropolitano” una stagione artistica pronta a partire dal prossimo 8 Novembre. Sei appuntamenti con artisti di livello pronti a far sorridere e coinvolgere il pubblico del secondo teatro cittadini. E’ il primo tentativo che l’attore e direttore artistico Peppe Piromalli ha voluto fare quest’anno per “fotografare” la vitalità di piccoli luoghi culturali della città ospitando artisti del panorama nazionale e locale.
    “L’obiettivo principale del Teatro Off che per la prima volta portiamo in città, è valorizzare il nostro patrimonio e le realtà nazionali della scena off mettendo a disposizione un luogo di cultura e arte, il cine-teatro Il Metropolitano, dove ogni interprete potrà mostrare l’estrema libertà artistica e produttiva ma anche la passione e l’abnegazione di far combaciare la propria vita con i ritmi delle alzate di sipario – spiega l’attore Piromalli -

  • Per la stagione 2019/2020 dell'Officina dell'Arte a varcare il Cilea: Battista, Solfrizzi, Guidi, Ingrassia,Calabrese e tanti altri big

    L'Officina dell'Arte dopo lo straordinario successo della precedente stagione, è già pronta con il cartellone teatrale 2019-2020 che vedrà, dal prossimo 26 ottobre al 9 maggio, puri cavalli di razza varcare la soglia della massima culla dell'arte reggina.
    La kermesse "Chi non ride è fuori moda" che prende il nome da un motto dell'attore prematuramente scomparso Giacomo Battaglia, vuole non solo ricordare un amico e grande professionista calabrese che ha saputo con la sua ironia e raffinatezza donare tantissimi sorrisi al Belpaese ma desidera regalare momenti di puro teatro al pubblico reggino e non solo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.