unci banner

:: NEWS

Il XXXIV Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 esalta l’antica lingua degli Incas e i versi di uno svizzero-italiano

Il XXXIV Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 esalta l’antica lingua degli Incas e i versi di uno svizzero-italiano

Un progetto senza confini: il Premio Mondiale di Poesia Nosside 2019 va ex-aequo a una lirica composta nell’antica lingua “quechua” del popolo andino degli Incas e ad una poesia di...

Italia Nostra: tre rare protagoniste arricchiranno il patrimonio botanico della via marina

Italia Nostra: tre rare protagoniste arricchiranno il patrimonio botanico della via marina

L’Associazione Italia Nostra Sezione di Reggio Calabria, in collaborazione con il Comune di Reggio Calabria, Settore Ambiente, Servizio Agricoltura e verde pubblico, porta a compimento l’iniziativa avviata lo scorso mese...

Renè Bazin, il viaggiatore francese innamorato della Calabria

Renè Bazin, il viaggiatore francese innamorato della Calabria

Non solo i grandi viaggiatori inglesi ma anche la Francia protagonista della scoperta di una Calabria bella e da raccontare. E’ il caso di René Bazin, viaggiatore francese cui è...

La bellezza della storia di Reggio nei musei di Londra e non solo

La bellezza della storia di Reggio nei musei di Londra e non solo

Rinnovata sinergia tra l'Associazione Amici del Museo e l'Università della Terza Età che ieri ha incontrato amici e simpatizzanti nella sede di via Willermin per un tuffo tra “Le testimonianze...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieMichela Calabrò presidente Commissione Pari Opportunità: una promessa di impegno sociale

Michela Calabrò presidente Commissione Pari Opportunità: una promessa di impegno sociale

Pubblicato in Storie Mercoledì, 02 Novembre 2016 22:44

Reggio Calabria 02/11/2016 - di Giusi Mauro. Abbiamo chiesto a chi la conosce bene a chi, insieme a lei, è da sempre in prima linea per la difesa dei diritti civili di descrivere, in tre parole, chi è Michela Calabrò, neo presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Reggio. Lucio Dattola, presidente provinciale Arcigay Reggio Calabria, ci ha risposto: «vi sembra facile»?

Lei è «libera, caparbia, riesce a raggiungere gli obiettivi con passione senza, però, farsi dominare dalle emozioni». Energica, entusiasta, preparata e, soprattutto, consapevole dell’importante ruolo che è stata chiamata a ricoprire. L’abbiamo voluta conoscere meglio e, se pur giovanissima –ha solo 27 anni- Michela Calabrò ha dimostrato di avere le idee chiare su quali siano gli obiettivi da raggiungere e in che modo.
Come ha preso la notizia della sua nomina a presidente della Commissione Pari Opportunità
«La prima reazione è stata quella della paura; paura per la responsabilità che tale ruolo comporta e, ringrazio l’Amministrazione per la stima e la fiducia che ha dimostrato nei miei confronti, poi è arrivato un sentimento di felicità. Felicità, perché credo nel lavoro di contaminazione»
Cosa intende per “lavoro di contaminazione”
«Mi riferisco alla collaborazione e al coinvolgimento delle diverse realtà cittadine e politiche; ho accolto con grande gioia la nomina di Cinzia Nava a presidente regionale della Commissione Pari Opportunità con lei e, spero, anche con il Governo nazionale di poter fare molto per questo settore dove ancora molte cose ci sono da fare»
È di ieri la notizia della morte di Tina Anselmi, prima donna ad aver ricoperto la carica di ministro della Repubblica; a lei si deve la creazione del ministero delle pari opportunità. Il ministro della difesa Roberta Pinotti ha affermato: «Meglio donne ministro che il ministero delle pari opportunità». Lei cosa pensa al riguardo.
«Credo che senza pregiudizi e seguendo i parametri del merito, sia sicuramente meglio avere più donne ministro anche in settori dove non sempre si pensa, essere da donne, piuttosto che uomini incapaci. Il ministero per le Pari Opportunità, come le commissioni e i collettivi all’interno delle Università, rivestono un ruolo importantissimo, nel quotidiano, per abbattere le paure»
Si spieghi meglio
«Faccio un esempio su tutti: l’immigrazione. Ecco, non è un fenomeno nuovo, se pensiamo anni fa già esisteva l’immigrazione, erano solo diversi i soggetti, ieri erano albanesi, oggi, sono africani. Il sentimento di paura resta uguale è solo il soggetto che muta. E in questo cambiamento le amministrazioni hanno il compito di abbattere qualsiasi tipo di ostacolo, attraverso un’azione di prevenzione a 360°. Bisogna giocare d’anticipo e capire dove c’è il pericolo che si consumi una discriminazione»
Nel resto d’Europa non esistono politiche che si occupano di pari opportunità. Perché ancora è importante, in Italia, avere una politica che si occupi di garantire l’uguaglianza.
«Io credo che ogni Paese, segua una propria linea politica per evitare che si creino discriminazioni di qualsiasi genere; spesso si guarda sempre fuori e si dice che, negli altri Paesi è meglio; ma riflettendo i numeri sulle discriminazioni, una tra tutte l’equiparazione degli stipendi tra uomo e donna, i dati allarmanti non sono così inferiori rispetto all’Italia. Il nostro Paese, di positivo, ha proprio questo, una politica che punta a evitare queste discriminazioni»
È alla guida di un settore, rispetto al quale, il nostro comune è fermo al 2010/2011, qual’è la situazione attuale
«Bisogna correre. È necessario rimettersi in carreggiata, fare tesoro di quello che è stato fatto e andare avanti. Purtroppo, in momenti di crisi, anche economica, le politiche sociali e quelle legate alle pari opportunità, non vengono considerate come un mezzo attraverso il quale è possibile aiutare l’economia di un territorio e per questo vengono messe da parte. Sulla situazione attuale, non posso sbilanciarmi, posso solo dire che c’è da fare molto»
Quali saranno i primi provvedimenti che prenderete in questa prima fase
«Il 29 c’è sta la prima riunione della commissione, ancora non abbiamo avuto modo di discutere sui primi interventi, ma la necessità di dover agire il prima possibile, ha fatto si che si fissasse subito la data del prossimo incontro che si terrà nei prossimi giorni, incontro dopo il quale potrò dire, concretamente, quali saranno le prime azioni»
Ritiene servano strategie politiche e servizi specifici nella nostra città
«Credo che sia necessario ascoltare le istanze ed esigente del territorio; lavorare su diversi settori, come quello delle disabilità, non solo attraverso la sensibilizzazione, ma attraverso proposte concrete che non restino solo discussioni in commissione. Ho intenzione di coinvolgere, in modo attivo, gli operatori dei servizi sociali e terzo settore, seguendo sempre quel principio di contaminazione»
Michela Calabrò, è un fiume in piena, tante le idee, tante le cose da dire e, soprattutto, da fare prima di salutarci, le chiediamo di sintetizzare in una frase cosa intende, lei, per pari opportunità. Senza esitare risponde:«É vera e autentica giustizia sociale»

Letto 1675 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Gli appuntamenti di oggi in città 1 agosto 2019

    Gli appuntamenti di oggi: - alle ore 11 presso l’Aula Seminari del Dipartimento di Agraria Località Feo di Vito Reggio Calabria si terrà una conferenza stampa di presentazione della nuova offerta formativa del Dipartimento di Agraria della Mediterranea.

    - alle ore 11.00, la conferenza stampa di presentazione della 4^ edizione del concorso Nazionale per stilisti Nuovi Talenti per la Moda

    - dalle ore 14 USB e i lavoratori delle strutture psichiatriche reggine saranno in presidio davanti Palazzo Campanella in occasione dei lavori del Consiglio Regionale.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 31 luglio 2019

    Gli appuntamenti di oggi: - Manca davvero poco alla XIV edizione de “I Tesori del Mediterraneo”, il grande evento organizzato dall’Associazione Nuovi Orizzonti, in programma dal 31 luglio al 4 agosto sul Lungomare di Reggio Calabria. Si partirà con la conferenza stampa di presentazione in programma alle ore 11 nel salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio.
    -alle ore 18 si terrà nella terrazza della Cultura di Reggio Calabria (Via S. Caterina 56); un convegno sul tema: “Reggio Calabria tra cronaca e storia – come recuperare il ruolo e prospettare lo sviluppo socio-economico della città nell’ attuale momento politico”.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 30 luglio 2019

    Gli appuntamenti di oggi: -ore 9:30 protesta operatori Coolap (strutture psichiatriche) davanti sede ASP di via Diana

    -Tutto pronto per il Sunset Festival che si svolgerà all'interno del lido locrese per sei domeniche, dal 21 luglio al 25 agosto 2019. L'evento di presentazione del alle ore 10,30 presso "Malavenda Cafè" in via Zecca a Reggio Calabria.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 29 luglio 2019

    Gli appuntamenti di oggi: - il Consiglio Comunale è convocato, in sessione straordinaria, alle ore 9,00 nella sala adunanze di Palazzo San Giorgio
    - Il fine cantautore Bungaro racconterà il meraviglioso idillio artistico con Ornella Vanoni alle ore 11, presso l’A Gourmet Accademia di Filippo Cogliandro

  • Gli appuntamenti di oggi in città 27 luglio 2019

    Gli appuntamenti di oggi: -“Sandrino – Il Film” ha già un suo Trailer che verrà presentato alla stampa alle ore 10:30, presso il locale “Birri Basta”, in via Cattolica Dei Greci, 24 a Reggio Calabria.

    - Reggio Pride partenza da Pineta Zerbi alle ore 17.30. Il corteo si snoderà per Via Genoese Zerbi e proseguirà per tutto il lungomare Falcomatà.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.