unci banner

:: NEWS

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

Parte da Reggio Calabria il tour elettorale di Carlo Tansi

Parte da Reggio Calabria il tour elettorale di Carlo Tansi

“Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia”. A...

A Palazzo Campanella il convegno "Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione"

A Palazzo Campanella il convegno "Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione"

Presentato presso il Palazzo Municipale di Sant’Eufemia d’Aspromonte sil convegno: Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione, organizzato dall’Accademia Progetto Uomo, in programma il prossimo sabato 21 settembre...

Si aggiunge al roster della Pallacanestro Viola il giocatore croato Luka Sebrek

Si aggiunge al roster della Pallacanestro Viola il giocatore croato Luka Sebrek

Luka, nato a Belgrado il 4/09/2000, doppio passaporto serbo e croato, è un’ala piccola e vanta una formazione sportiva italiana: ha infatti militato nelle giovanili del nostro paese prima a...

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Si è svolta a palazzo Alvaro, sede della citta metropolitana di Reggio Calabria, la conferenza stampa di presentazione di “Arte sotto le stelle”, evento nato per festeggiare i 50 anni...

compra calabria

Sei qui: HomeStorieRiprendiamoci il gusto di educare! Pronta la Scuola Genitori a Reggio Calabria

Riprendiamoci il gusto di educare! Pronta la Scuola Genitori a Reggio Calabria

Pubblicato in Storie Sabato, 01 Giugno 2019 11:33

L’incontro con il pedagogista Daniele Novara ha concluso il secondo anno di attività della rete delle Alleanze Educative  Reggio Calabria composta da scuole, associazioni e istituzioni del territorio reggino. L’illustre pedagogista e scrittore ha tenuto una vera e propria  lectio magistralis sull’educazione, sulle sfide che la scuola e la famiglia sono chiamate ad affrontare per poter essere realmente efficaci in questo tempo della complessità e dell’emergenza educativa. Una sala Calipari gremita da circa seicento tra insegnanti, educatori, assistenti sociali, operatori sociali, genitori e medici provenienti da tutta l’area metropolitana.

Il tema dell’incontro, patrocinato dal Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, dal Csv dei Due Mari e dal Comune di Reggio Calabria,  ha preso spunto dal libro del prof. Novara “Non è colpa dei Bambini”, lavoro che mette al centro le questioni più importanti con le quali le agenzie educative e i genitori si trovano oggi a doversi confrontare. Partendo dalla considerazione che la scuola è lo specchio della società, Daniele Novara ha delineato con sottile ed efficace ironia i rapporti tra genitori e figli nel contesto sociale degli anni 60, come si sono trasformati nel corso degli anni 80 e 90 fino ad arrivare alla realtà di oggi. Il professore ha messo in evidenza le caratteristiche tipiche dell’infanzia, oggi purtroppo venute a mancare: il gruppo spontaneo, il contatto con la natura, il gioco libero, il legame sociale, ma anche e soprattutto il confine tra il mondo dei bambini e quello degli adulti. In particolare ha stigmatizzato la tendenza del ritiro in casa dei bambini o della loro collocazione in ambienti chiusi come palestre, ludoteche ed altro  che  ha portato i bambini a una mutazione antropologica e a rompere i legami con la comunità (i bambini sono preservati). Tra il genitore-padrone di una volta e il genitore-peluche di oggi, c’è una via di mezzo.

L’abolizione  di ogni confine ha portato inoltre ad una confusione di ruoli tale da far sì che i genitori, pur dedicando (secondo le statistiche) il doppio del tempo all’accudimento dei figli, non riescono a mettere in atto un impianto educativo efficace. Il prof. Novara  ha proposto la ricetta del “genitore organizzato” fatta di abitudini adatte all’età dei figli, di azioni per sviluppare la psicomotricità attraverso il gioco, anche il gioco libero e spontaneo e della necessità di abolire categoricamente l’uso dei cellulari da parte dei bambini fino almeno all’età di 12 anni. Durante l’incontro è nata anche  l’idea, sollecitata dal nostro ospite, di avviare un percorso, sull’esperienza del Centro Psicopedagogico di Daniele Novara, di creare a Reggio Calabria una Scuola Genitori SG. L’esperienza potrebbe accompagnare i genitori nel loro compito educativo e facilitare la nascita di una vera ed efficace Comunità Educante. Il workshop del pomeriggio, è stato preceduto dall’importantissimo, innovativo e partecipato focus- group del mattino. Durante l’incontro a Palazzo San Giorgio, il prof. Novara, ha avuto modo di confrontarsi con i dirigenti scolastici e/o delegati degli istituti scolastici del territorio. Sono stati evidenziati alcuni aspetti che frenano il cambiamento della scuola.

Il crollo dei laureati, fa intravedere per il futuro, la possibilità di una classe dirigente inadeguata e dove la scuola è trascurata, ed è messa sotto attacco dalle università on-line. Altri aspetti che lo scrittore Novara ha evidenziato  sono stati la carenza del nostro Paese, ultimo posto in Europa, nella formazione dei docenti, l’aumento di certificazioni neuropsichiatriche quale risposta all’assenza dell’educazione. Molti dei problemi dei bambini sono in realtà di natura educativa e andrebbero risolti con percorsi pedagogici. E invece, la scuola e la famiglia sembrano arrendersi di fronte alle difficoltà dell’infanzia e dell’adolescenza. Novara segnala un divario tra quello che la scuola potrebbe essere e diventare (anche grazie all’autonomia) e quello che realmente avviene nelle nostre classi: il persistere di pratiche inerziali quali le lezioni frontali, orari rigidi scanditi dalla campanella, distribuzione dei banchi, valutazioni e compiti a casa.

Egli però afferma che “cambiare si può” e subito. La sua ricetta è il metodo “maieutico” che presuppone una riflessione seria sul ruolo del docente che deve essere quello del regista mentre  l’alunno deve essere il protagonista, la necessità di una  valutazione dei processi e non degli errori, perché si impara sbagliando e facendo domande con lo stimolo attento del docente, l’abbandono dell’idea che l’apprendimento sia un fatto ripetitivo, si impara dalle  domande (non quelle invalsi) ma quelle reali, che interessano i ragazzi, si impara dai compagni perché il cervello degli adulti è già strutturato mentre quello dei ragazzi è ancora fluido, l’apprendimento deve coinvolgere la sfera emotiva e quindi passa attraverso la percezione e la partecipazione dove non c’è corrispondenza tra apprendimento e risposta esatta,  l’importanza del  lavoro di gruppo perché si deve andare a scuola volentieri e perciò si devono creare le condizioni perché  ciò avvenga.

Egli ha sottolineato come per realizzare tutto questo è necessario investire nella formazione degli insegnanti piuttosto che nella digitalizzazione o nelle telecamere. Il messaggio del prof. Novara si conclude con l’invito ad avere coraggio, entusiasmo. Bisogna essere positivi con i bambini, ad esserlo, infatti, non si sbaglia mai! Anna Nucera, assessore all’istruzione del Comune di Reggio, Lidia Caracciolo, Mario Nasone e Paolo Cicciù per le associazioni e la prof.ssa Grazia Condello per le scuole, hanno tracciato un bilancio del secondo anno di attività della rete delle alleanze educative che ha visto crescere la partecipazione di altre scuole ed associazioni alle iniziative programmate. Un percorso che ha visto associazioni e esperti, referenti del Tribunale per i Minorenni, delle forze dell’ordine, della Magistratura,  mettere a disposizione gratuitamente la loro professionalità e competenza alle scuole coinvolte sia all’interno delle ordinarie attività curriculari, sia in quelle esterne come il dopo scuola, lo sport, il tempo libero. Un impegno che sarà rinnovato anche per il prossimo anno scolastico attraverso una nuova programmazione condivisa. 

Rc 1 giugno 2019

Letto 312 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L’assemblea della rete Alleanze Educative riparte con nuovi significativi progetti

    Promuovere un movimento culturale ed educativo per avviare un rinnovamento del sistema formativo della comunità reggina. Costruire una stabile rete di rapporti di comunità educante nel territori con altri soggetti, trasformare le scuole in comunità di apprendimento fondate su una visione dello sviluppo scolastico condivisa da tutte le parti in causa, accompagnare ed affiancare in modo individualizzato gli allievi più fragili e le loro famiglie interagendo con tutte le altre risorse in rete presenti nella rete della alleanza, fornire agli insegnanti e alle altre figure educative della rete locale - strumenti formativi e operativi nonché modelli organizzativi e metodologici che li potessero aiutare  nel lavoro con gli studenti a costruire azioni e esperienze di seconda opportunità per chi è fuoriuscito, precocemente, dal sistema di istruzione-formazione; educare i ragazzi  alla cittadinanza attiva e alla cultura della legalità attraverso laboratori e confronto con esperti e testimoni.

  • Domani mercoledì 29 maggio l’incontro con il noto pedagogista e scrittore prof. Daniele Novara

    Si va verso il tutto esaurito, Mercoledì 29 Maggio, all’incontro con il noto pedagogista e scrittore prof. Daniele Novara. La giornata dell’educazione, promossa dalla Rete Alleanze Educative Reggio Calabria, in collaborazione con Csv dei Due Mari, Consorzio Macramè e con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria e del Consiglio Regionale della Calabria, prevede due importanti e significativi appuntamenti. Al mattino, alle 10.45 presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, focus group tra dirigenti scolastici o delegati, istituzioni pubbliche ed il prof. Daniele Novara.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.