:: Evidenza

La Calabria buona diventa un modello da esportare: Piemonte e Giappone celebrano Fattoria della Piana

La Calabria buona diventa un modello da esportare: Piemonte e Giappone celebrano Fattoria della Piana

Il punto Slow Food a Piazza Castello ha ospitato l’evento in cui Carmelo Basile ha presentato l’azienda e il nuovo nato “Pecoritaly” con i presidenti...

La Reggina stende il Bisceglie (1-0), Sandomenico match-winner della partita

La Reggina stende il Bisceglie (1-0), Sandomenico match-winner della partita

Reggio Calabria. Buona la prima degli amaranto davanti al pubblico dell' Oreste Granillo. La Reggina supera il Bisceglie grazie alla rete di Salvatore Sandomenico. Il...

Antonio Pizzimenti su lavori scuola Lombardo Radice di Catona: aule saranno consegnate il 28

Antonio Pizzimenti su lavori scuola Lombardo Radice di Catona: aule saranno consegnate il 28

A seguito delle promesse non mantenute dal Sindaco Falcomatà, rispetto alla consegna della scuola Lombardo Radice di Catona, cittadini e genitori dei bambini iscritti, indignati...

Ripepi: Autorità portuale con Gioia Tauro e Regione dello Stretto. Unica speranza per Reggio e Messina

Ripepi: Autorità portuale con Gioia Tauro e Regione dello Stretto. Unica speranza per Reggio e Messina

Reggio e Messina per sopravvivere e svilupparsi vincendo le sfide del futuro devono stare insieme. Insieme per la vita o per la morte. La regione...

compra calabria

Sei qui: HomeSTORIEUn pensiero a ricordo dello statista reggino Professor Giuseppe Reale nel centenario della nascita

Un pensiero a ricordo dello statista reggino Professor Giuseppe Reale nel centenario della nascita

Pubblicato in Storie Martedì, 12 Giugno 2018 08:39

Correva il 12 Giugno 1918, esattamente un secolo e' trascorso, ..... e che secolo!! In quel di Maratea, piccolo gioiello della natura in quel lembo di Lucania posta li a cucire i confini di Calabria e Campania, vedeva la luce colui che un giorno sarebbe stato attento e pragmatico eroe della nostra Reggio, non eroe per gesta guerresche o sportive, ma per il dono della Sua immensa opera umana, politica e sopratutto culturale. Un giorno il destino fu buono con Reggio, e ciò purtroppo non è cosa frequente, e così indirizzò i suoi passi, per motivi di lavoro, a queste latitudini, a questo 38mo Parallelo che solo Lui poi seppe cogliere come opportunità, culturale e d'identità, per riempirne uno sterile numero con i significati alti dell'incontro tra culture e popoli, e della Pace nel Mondo.

Il Professor Giuseppe Reale, cui oggi ricorre il centenario della nascita, ha rappresentato la Nobile Terra di Calabria alla Camera dei Deputati dal 1958 al Luglio 1976 per quattro legislature consecutive (dalla III alla VI) , fu pure Sindaco nel 1993, per pochi ma intensi mesi, nel momento forse più turbolento della storia della città. Il titolo di Onorevole raramente e' successo che calzasse alla perfezione ad una persona come avvenne per Lui, intellettuale Cattolico, che interpretò in modo così profondo le parole di Alcide De Gasperi, politico e statista , che individuò la distinzione tra il politico e lo statista nella prospettiva, il primo della scadenza elettorale successiva, il secondo avendo come obiettivo il futuro delle generazioni.
E l'On. Giuseppe Reale fu certamente statista, difficile se non impossibile elencare in un banale riassunto le grandi visioni rese concrete dalla sua azione politica, sempre silenziosa, mai sbandierata, spesso a lui dovuta senza che comparisse neanche l'ombra della sua opera, ideatore e paziente tessitore di quel "decreto Reggio" pensato e costruito in un breve lasso di tempo, nei luoghi e con le essenze umane migliori, senza il desiderio di gestir nulla e con l'unico sogno di offrire uno strumento di rivoluzionaria crescita alla città che purtroppo non sempre ha trovato attori meritevoli e capaci.
Tutto ciò che è studio e cultura a Reggio gli deve tantissimo, Università degli Studi, oggi Mediterranea, Accademia di Belle Arti, Conservatorio di Musica Cilea, quell'Università per Stranieri Dante Alighieri che oggi si appresta a diventare Università Statale grazie all'opera di tanti e sopratutto alle indiscussa capacità ed autorevolezza del Professor Salvatore Berlingo', quella fucina di Funzionari e Dirigenti della Pubblica Amministrazione che fu la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione (SSPA) recentemente estirpata alla città nel più assoluto silenzio e disinteresse di tutti, il miraggio della Banca Popolare delle Provincie Calabre , l'utopia di concedere ai calabresi un accesso al credito onesto, in Calabria e per la Calabria; fu sostegno concreto ai passi di crescita dell'Aeroporto dello Stretto, ideo' la Stele del 38mo Parallelo come simbolo di Pace nel Mondo, quel Parallelo che unisce Reggio con Seul, San Francisco, Smirne, Cordoba e Atene, avviò l'edificazione della Colonna di San Paolo, opera della quale cedette il testimone al Presidente Giuseppe Viola, sogno che vive e che mi auguro arrivi presto a compimento, creò la Casa dello studente calabrese a Roma negli anni in cui in Calabria non vi erano università per supportate le famiglie degli studenti meritevoli in percorsi di studio elevati, il suo pensiero, ogni suo respiro, fino all'ultimo di quel 16 Maggio 2010, fu per Reggio.
Oggi al tempo dei social dove tutto in realtà è molto asocial, dove tutto sfugge e si consuma in un attimo, ritengo sia necessario porre l'attenzione delle nuove generazioni dinanzi all'esempio Giuseppe Reale, personaggio che dovrebbe essere studiato sui banchi di scuola, figura di cui Reggio dovrà sempre aver memoria, uomo cui l'Amministrazione ha recentemente intitolato un tratto di strada, l'ex Prolungamento Via Aschenez, laddove forse avrebbe meritato ben altro, magari sarebbe stato auspicabile che il Giuseppe Garibaldi che impegna il Corso principale e una delle più importanti Piazze lasciasse spazio al Giuseppe Reale, magari in una Piazza che ci auguriamo tutti diventi ciò che oggi non è.
Reggio glielo deve, e da Lui Reggio deve ripartire , dal Suo esempio e dalla Sua visione di statista.
In tempi come questi in cui l'appeal della politica è al minimo storico, in cui l'autorevolezza e le capacità sono merce rara, e in cui mancano modelli e riferimenti positivi, penso che Giuseppe Reale continui ad essere più che una luce un fulgido esempio.

Nel ricordo di Peppino Reale e di Gino Zoccali, come mi disse Lui in quel Luglio di dieci anni fa, sempre un passo avanti a preparargli la strada; con stima e affetto, Nino Liotta

Rc 12 giugno 2018

Letto 127 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La proposta di Nino Liotta per l'Aeroporto

    Reggio Calabria 22/02/2017 – di Giusi Mauro. È l’argomento “principe” di tutti i dibattiti politici e non, al centro di ogni discussione per le strade e bar della città. Questa volta a presentare un’idea di progetto differente, da quelle apparse sino ad ora, è l’ex consigliere comunale Antonio Liotta che, questa mattina, presso l'Auditorium Lucianum ha indetto una conferenza stampa dal titolo: "Aeroporto dello Stretto, Idea Progetto". E lo fa chiamando a responsabilità gli attori di un percorso che mira non a "salvare" ma...LEGGI TUTTO

  • Liotta presenta la sua idea di rilancio del Tito Minniti

    Reggio Calabria 22/02/2017 – di Giusi Mauro. È l’argomento “principe” di tutti i dibattiti politici e non, al centro di ogni discussione per le strade e bar della città. Questa volta a presentare un’idea di progetto differente, da quelle apparse sino ad ora, è l’ex consigliere comunale Antonio Liotta che, questa mattina, presso l'Auditorium Lucianum ha indetto una conferenza stampa dal titolo: "Aeroporto dello Stretto, Idea Progetto". E lo fa chiamando a responsabilità gli attori di un percorso che mira non a "salvare" ma a sfruttarne tutte le potenzialità proponendo l'attuazione

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.