unci banner

:: NEWS

L’associazione Innamorarsi di Sbarre al lavoro per la riqualificazione della Villetta di Via Botteghelle

L’associazione Innamorarsi di Sbarre al lavoro per la riqualificazione della Villetta di Via Botteghelle

Su Via Botteghelle, alla presenza del direttivo completo, degli associati e dei privati cittadini del quartiere, prosegue intensamente l'attività dell'associazione "Innamorarsi di Sbarre". Oggi, sabato 21 settembre, intera mattinata dedicata...

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

La Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e sessuali” della locale Squadra Mobile, in esito a delicatissime indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta...

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

In occasione della XXVI Giornata Mondiale dell'Alzheimer, il Castello Aragonese di Reggio Calabria resterà illuminato a colori dal 20 al 23 settembre. L'iniziativa, fortemente voluta dall'assessore alle politiche sociali del...

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Più di 11 milioni di euro del Decreto Reggio saranno destinati al settore dell'edilizia residenziale pubblica per l’ampliamento del patrimonio di alloggi comunali destinati dall’Amministrazione alle famiglie più bisognose. La...

compra calabria

Sei qui: HomeStorie

Storie

Cittanova – L’Associazione Prosopòn propone nei giorni 26-27 e 28 aprile c.a. presso la sede della Scuola di Recitazione della Calabria a Cittanova lo stage di base “La valigia del clown” diretto da Santo Nicito. Lo stage proposto è un percorso base di introduzione al mondo del clown che si raggiunge attraverso diversi step di carattere performativo e sociale. Dall'attore al clown e dal clown al clown sociale. Il percorso è composto da attività distinte ma tra loro consequenziali e complementari. Dare vita a un personaggio che vive inevitabilmente in una terra di mezzo, in equilibrio tra ordine e caos, tra poesia e denuncia.

La scultura di Francesco Guadagnuolo vorrebbe mostrare il vero ritratto da vecchio di Leonardo Da Vinci. Dopo un’attenta analisi, il Mº Guadagnuolo è arrivato a questo ritratto avendo percorso diverse strade di studio, sono state portate avanti, da altri esperti, diverse interpretazioni del suo vero ritratto. Guadagnuolo lo concepisce all’interno di una valigia custode della memoria della vita di Leonardo, sopra la valigia il ritrovamento ipotetico del suo teschio. Come detto, diversi studi sono stati compiuti per rilevare il vero aspetto di Leonardo Da Vinci e sono pubbliche poche opere ritraenti un uomo con barba che viene visto da alcuni studiosi come Leonardo Da Vinci.

Francesco De Gregori aprirà la nuova edizione della Summer Arena a Soverato. L’area ideata e gestita dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese riparte quindi alla grande per un quarto anno all’insegna, come di consueto, dei grandi eventi dal vivo.
Francesco De Gregori in questi giorni è impegnato con “Off the record”, una serie di concerti che lo vedrà esibirsi sul palco del Teatro Garbatella di Roma, insieme alla sua band, fino al 27 marzo.
In estate invece Francesco De Gregori andrà in giro per l’Italia accompagnato da una grande orchestra in un tour che dichiaratamente si propone di presentare per la prima volta in un contesto sinfonico i suoi più grandi successi.

267, Elizabeth Street Nuova York (Città del Sole Edizioni, 2019, 424 pagine) di Saverio Orlando potrebbe essere la versione romanzata de “L’orda. Quando gli albanesi eravamo noi” di Gian Antonio Stella, un classico per gli appassionati di studi sociologici sul fenomeno dell’emigrazione.
La memoria degli italiani è breve, facile alla rimozione degli eventi che ne hanno segnato quasi un secolo di storia. Così smemorati è facile accanirsi contro l’ondata di migranti che giungono dalle coste del Nord Africa, ma il libro di Saverio Orlando ci riporta ai giorni nostri attraverso un viaggio nei ricordi di Sammy, al secolo Don Sciavè.

Nel 2018 è terminato il programma di aiuti diretti al reddito degli agricoltori biologici previsto dalla Misura 214 del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Calabria. Questa misura coinvolge diverse migliaia di aziende, si parla addirittura di più di 5 mila unità produttive, con un impegno economico annuo di oltre 36 milioni di euro.
La questione interessa oltre la metà del biologico calabrese, che ad oggi detiene il primato in Italia per numero di operatori sottoposi al regime di controllo e certificazione delle produzioni di cui al Reg. Ce 834/07.
Di fronte a questo avvenimento, di gran lunga prevedibile, ci si aspetterebbe che la Regione abbia programmato uno stanziamento di fondi per dar vita nel 2019 ad un nuovo bando, in grado di dare continuità al regime di aiuti per i prossimi anni.

Con l’ultima sessione di valutazione delle candidature per l’ottenimento dell’ambito “Quality Label” (QL), il certificato di qualità che permette la partecipazione al nuovo programma europeo “Corpo Europeo di Solidarietà” (in inglese “European Solidarity Corps” o ESC), tenutasi a livello decentralizzato dall’Agenzia Nazionale designata per l’implementazione del programma in Italia, presso l’Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG), alla quale fa capo anche la gestione del capitolo “Gioventù” del programma Erasmus+ 2014-2020, la Eurocoop “Jungi Mundu” di Camini (RC) è risultata tra le 33 organizzazioni che hanno superato con successo questa fase selettiva e tutti i controlli procedurali.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.