unci banner

:: NEWS

Evento al Cilea per l'Hospice, il messaggio del sindaco

Evento al Cilea per l'Hospice, il messaggio del sindaco

È importante che, a problemi strutturali, si diano risposte strutturali. Ribadiamo, anche da questo palcoscenico, che chi di dovere deve avere l'umiltà di sedersi intorno ad un tavolo, con tutte...

A Palazzo Campanella il convegno "Racket, tre mafie a confronto"

A Palazzo Campanella il convegno "Racket, tre mafie a confronto"

"Iniziative come questa sono la testimonianza che, tutti uniti lavorando verso una direzione comune, possiamo definitivamente spezzare i tentacoli della piovra mafiosa". Così, il sindaco Giuseppe Falcomatà, ha salutato gli...

Villa, rifiuti zero. Il Conai finanzia il progetto di sensibilizzazione

Villa, rifiuti zero. Il Conai finanzia il progetto di sensibilizzazione

Con riferimento al Bando Anci Conai per la comunicazione locale – edizione 2019, il comune di Villa San Giovanni è stato ammesso al cofinanziamento di 45mila euro per il progetto...

A palazzo Corrado Alvaro la visita del cardinale Ernest Simoni

A palazzo Corrado Alvaro la visita del cardinale Ernest Simoni

S’è tenuto questa mattina, nella sala “Monsignor Ferro” di Palazzo Alvaro, l’incontro istituzionale tra il cardinale Ernest Simoni e il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà – introdotto da Marcello Condorelli, portavoce...

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

C'è anche Caulonia tra i centri beneficiari del finanziamento milionario per i beni culturali del distretto della Locride deliberato dalla Giunta Regionale. Ammonta infatti a 1 milione e 400 mila...

compra calabria

Sei qui: HomeStrade | PiazzeContinua il lavoro della Commissione toponomastica: nove strade intitolate a personaggi illustri della storia della Città

Continua il lavoro della Commissione toponomastica: nove strade intitolate a personaggi illustri della storia della Città

Pubblicato in Strade e Piazze Martedì, 02 Luglio 2019 08:54

Con le ultime nove approvate dalla Giunta comunale nei giorni scorsi, sale a 324 il numero di nuove intitolazioni della toponomastica comunale realizzate negli ultimi anni dall’Amministrazione Falcomatà ed approvate dalla Giunta comunale. In accordo con le proposte avanzate dalla Commissione Toponomastica guidata dal Presidente Prof. Giuseppe Cantarella, a seguito dell'attività di studio ed ascolto delle realtà attive nella comunità cittadina, la Giunta comunale di Reggio Calabria ha approvato nuove intitolazioni di numerose aree e strade della città a persone significativamente importanti per la realtà comunale, in virtù dei loro contributi storici, civili, culturali, politici o artistici.

Tanto le zone periferiche quanto quelle più centrali della città metropolitana di Reggio Calabria sono state interessate dai cambiamenti approvati nei giorni scorsi.

Così, nella zona di Ravagnese, la strada che funge da collegamento tra Via Padova e il Viale Gianni Versace (quest’ultima già Via Ravagnese Inferiore), fino alla rotatoria, sarà conosciuta come Via GIUSEPPE MALLAMO, intitolata a GIUSEPPE MALLAMO (1933-2004), ricordato per aver ricoperto la carica di Sindaco di Reggio Calabria dal settembre 1985 al settembre dell’87; si deve inoltre a Mallamo la ripresa della squadra di calcio della Reggina, che l’ha allontanata dal fallimento nell’86.

Rivoluzione toponomastica anche nel centro città, a partire dal parcheggio retrostante il Ce. Dir.: coerentemente con la presenza del Palazzo di Giustizia e di ulteriori intitolazioni a rappresentanti del contesto giuridico, il parcheggio, che si chiamerà PIAZZALE FRANCESCO MESSINEO, sarà intitolato a FRANCESCO MESSINEO (1886-1974), illustre studioso di materie giuridiche ed autore di un volume fondamentale per lo studio del Diritto.

Nella zona più periferica di Ortì, località Prestia, la strada comunale che comincia dalla strada provinciale Ortì – Gambarie e prosegue terminando senza uscita, sarà battezzata come Via DELLA SETA, in coerenza con la presenza di antiche attività di produzione di seta e la connessa coltivazione del gelso, caratteristiche della zona, e per la presenza dell’Ecomuseo della Seta e della Ruralità.

Via DEI CAPRAI è la denominazione corretta assegnata alla traversa di Via Ciccarello conosciuta come “Diramazione Caprai”, che va da Via Reggio Modena (all’altezza degli uffici dell’acquedotto) fino all’incrocio con Via Calveri; la denominazione fa riferimento all’antica attività di allevamento delle capre, praticata sul pianoro di Modena ormai da molti secoli.

Il bellissimo parco che sorge sulla suddetta via sarà conosciuto come PARCO LEONARDO (DON LILLO) ALTOMONTE, in ricordo di DON LEONARDO ALTOMONTE (DON LILLO) (1928-1989), benvoluto Parroco della Parrocchia di S. Pio X al Rione Modena che, nel corso del suo operato, fu molto attivo nell’assistenza alla comunità rom di Ciccarello, dove tra l’altro si ricorda con orgoglio la storica visita di Madre Teresa di Calcutta, del 1979.

LARGO DON DOMENICO CURMACI sarà la nuova denominazione della piazzetta interna dell’insediamento di case popolari su Viale Gianni Versace, di fronte alla Scuola Media intitolata anch’essa al primo parroco della Parrocchia di S. Maria del Buon Consiglio a Ravagnese, DON DOMENICO CURMACI (1914-2003).

Interessata dall’ondata di rinnovamento anche la toponomastica delle zone del Viale Calabria. Subito dopo l’incrocio con il Viale, la traversa Siclari di Via Botteghelle acquisirà prestigio culturale in seguito alla sua nuova denominazione intitolata a GIUSEPPE TYMPANI (1904-1981), delicato poeta ed impegnato intellettuale, nonché apprezzato autore di numerose opere dalla riconosciuta sensibilità, oltre che docente di Italiano e Storia.

Non sarà più senza denominazione la strada trasversale fra la Via Calveri (all’altezza della garitta di avvistamento della polveriera) ed il Viale Antonio Maria Laboccetta, all’altezza di Via Ferruccio, perché sarà intitolata a RAFFAELE SAMMARCO (1866-1931), importante uomo di cultura, insegnante, giornalista e direttore di giornale; il suo volume di poesie – pubblicato postumo nel ’56 - fu curato direttamente da Nicola Giunta; la via si chiamerà Via RAFFAELE SAMMARCO.

GIOACCHINO MURAT (1767-1815) presterà il suo nome per dare una nuova denominazione ad una delle tante “Via Carrera” presenti nella zona di Via Lia – San Brunello, precisamente alla strada che si sviluppa dalla Via Nicola Manfroce (alle spalle della caserma della Guardia di Finanza), all’altezza della Rotonda Riccardo Virdia, ex sede delle case ultrapopolari demolite e sostituite dalle attuali case popolari del Comune; Via GIOACCHINO MURAT terrà vivo il ricordo del generale francese a capo del Regno delle due Sicilie durante il cosiddetto decennio francese, vale a dire quello compreso tra il 1806 ed il 1815. La segnalazione si deve alla benemerita associazione “Amici del Museo”, che ha ritenuto opportuno segnalare l’importanza dell’intitolazione di uno spazio

Rc 2 luglio 2019

Letto 157 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggio intitola un'area di Piazza Castello all'ingegnere Demetrio Quattrone

    La città di Reggio Calabria il prossimo sabato 28 settembre alle ore 17,30 intitolerà Largo Demetrio Quattrone, nell’area di piazza Castello, all’ingegnere e ispettore del lavoro Demetrio Quattrone, vittima innocente della ‘ndrangheta. La cerimonia pubblica ricorre a distanza esatta di 28 anni da quel tragico 28 settembre 1991 in cui l’ingegner Quattrone fu brutalmente ucciso a Villa San Giuseppe, a soli 42 anni. Saranno presenti i rappresentanti dell’amministrazione comunale di Reggio Calabria che si stringeranno in un abbraccio congiunto ai figli e ai familiari, con la cittadinanza tutta, chiamata a prendere parte a un momento di memoria e ricordo collettivo.

  • Toponomastica, il Collettivo La Strada risponde al presidente Cantarella con una proposta: 100 donne per Reggio

    Ringraziamo il prof. Cantarella per la risposta immediata che ci ha fornito a seguito della pubblicazione del nostro comunicato che invocava maggiore presenza, nella nostra città, di una toponomastica al femminile. Che le istituzioni dimostrino apertura al confronto e disponibilità ad accogliere le istanze della società civile è un fatto molto positivo, quindi non possiamo che apprezzare le precisazioni del Presidente della Commissione Toponomastica. Ci scusiamo se abbiamo fornito dati inesatti, riportando gli unici reperibili sul portale ufficiale del Comune, e chiediamo al prof. Cantarella di segnalarci un sito web che riporti notizie aggiornate sul lavoro della Commissione Toponomastica, dal momento che il portale dell’Amministrazione Comunale e i siti di numerose testate locali che abbiamo consultato per le nostre ricerche si sono rivelati insufficienti.

  • Precisazioni del Presidente della Commissione Toponomastica Giuseppe Cantarella su toponomastica femminile

    Il Presidente della Commissione Toponomastica, professore Giuseppe Cantarella, in relazione al comunicato de Il Collettivo La Strada, pubblicato su alcune testate di stampa locale, ritiene utile inoltrare alcune precisazioni: Fin dall’insediamento di questa Commissione Toponomastica, avvenuto il 14 Giugno del 2016, si è avvertita la necessità di colmare questa oggettiva lacuna di strade o piazze od altri luoghi, intitolati a donne. La Commissione ha avviato pertanto importanti e proficue interlocuzioni con associazioni che si occupano anche di questa questione, ricevendo utili suggerimenti e sviluppando interessanti confronti, formulando poi delle proposte che hanno consentito alla Giunta Municipale di pervenire alla deliberazione di ben 32 strade e piazze intitolate a donne, (compresa la Rotonda 8 Marzo), su di un totale che, al momento, è di 338 nuove intitolazioni, con una percentuale, quindi, che è pari circa al 10 % .

  • A Reggio Calabria una piazza per Andrea Camilleri

    L’Amministrazione comunale di Reggio Calabria, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, attraverso la Commissione Toponomastica, presidente Giuseppe Cantarella, ha aderito alla petizione - rilanciata su scala nazionale dall’associazione Articolo21 e pubblicata sul sito internet charge.org - per intitolare una piazza allo scrittore Andrea Camilleri, nominato nel 2003 Grande ufficiale al Merito della Repubblica. Proprio questo riconoscimento, consentirebbe di agire in deroga alla norma che vuole l’intitolazione di strade o piazze a persone decedute da almeno dieci anni.

  • Tre anni di Commissione Toponomastica. Arrivano i "nuovi" numeri civici in centro città

    A Palazzo San Giorgio, il presidente della Commissione Toponomastica del Comune di Reggio Calabria Giuseppe Cantarella e il sindaco della città Giuseppe Falcomatà, in conferenza stampa, hanno tirato le fila del primo triennio d'attività dell'organismo di mano comunale. Lo stesso Cantarella ha evidenziato che, in realtà, il terzo “compleanno” della Commissione ricorrerà venerdì 14 giugno: nel breve volgere di questi 3 anni oltre 400 le intitolazioni di vie e piazze proposte, 315 delle quali già formalmente deliberate. Tra i casi più significativi, l'importante arteria (ex via Ravagnese Inferiore) che collega la città all'Aeroporto dello Stretto dedicata a un celeberrimo reggino, diventando "viale Gianni Versace".

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.