unci banner

:: Evidenza

L’Hospice "Via delle stelle" apre le porte ai sogni: l'Open day celebra l'inno alla vita

L’Hospice "Via delle stelle" apre le porte ai sogni: l'Open day celebra l'inno alla vita

Reggio Calabria. “L’Hospice apre le porte ai sogni”, è lo slogan scelto dalla struttura di “Via delle stelle” per celebrare l’Open day, giornata di apertura...

Reggio Calabria: l'atleta Scagliola protagonista in Sardegna nel windsurf

Reggio Calabria: l'atleta Scagliola protagonista in Sardegna nel windsurf

Reggio Calabria. Periodo più intenso della stagione per il reggino Francesco Scagliola, alle prese con diversi appuntamenti in Italia e all’estero. Dopo aver mancato di...

Doppio intervento cuore-cervello su due pazienti al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

Doppio intervento cuore-cervello su due pazienti al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

Nelle scorse settimane la Cardiochirurgia diretta dal Dott. Pasquale Fratto e la Neurochirurgia diretta dal Dott. Mauro Campello hanno operato 2 pazienti complessi con doppia...

L'enogastronomia calabrese ancora protagonista a New York

L'enogastronomia calabrese ancora protagonista a New York

I prodotti e la cucina tipica calabrese sono ancora una volta protagonisti a New York negli store Eataly. Dopo l'evento di inaugurazione in gennaio, che...

Estate reggina 2018 con nuove isole pedonali e zone a traffico limitato

Estate reggina 2018 con nuove isole pedonali e zone a traffico limitato

La giunta municipale ha deliberato nell’ambito delle iniziative per rilanciare la vocazione turistica della città una serie di provvedimenti di limitazione della circolazione stradale con...

Motta San Giovanni, ottenuto un finanziamento regionale per le frazioni Allai e Paolia

Motta San Giovanni, ottenuto un finanziamento regionale per le frazioni Allai e Paolia

“La Regione Calabria ha concesso al Comune di Motta San Giovanni un contributo costante pluriennale, per un totale di 60mila euro, per l’intervento di ripristino...

compra calabria

Sei qui: HomeSTRADE PIAZZEDue passi alla riscoperta del "Chilometro più bello d'Italia"

Due passi alla riscoperta del "Chilometro più bello d'Italia"

Pubblicato in Strade e Piazze Martedì, 16 Maggio 2017 14:03

Reggio Calabria 16/05/2017 – di Giuseppe Cantarella. Ritorniamo in centro e concludiamo questa nostra serie di passeggiate virtuali a spasso per le strade della nostra bella e amata città, andando proprio in quella che è considerata la più spettacolare, la più panoramica, quella più frequentata nei mesi estivi, quella … insomma … dulcis in fundo … la Via Marina. Intendiamo, all’inizio, chiamarla così, innanzitutto perché è questa la denominazione “storica”, presente prima del 1908; ma poi, perché è una definizione che comprende le tre strade in cui, oggi,

si suddivide il complesso del Lungomare di Reggio Calabria. Vediamo innanzitutto di ripercorrere le fasi storiche che hanno portato alla realizzazione della Via Marina, per come la possiamo ammirare oggi. Possiamo, a tal proposito, individuare tre momenti distinti.
Nella Reggio del ‘600, con la città cinta di mura, non esisteva ovviamente nessuna strada litoranea, dal momento che anche dal lato della spiaggia esisteva una struttura muraria a protezione della città.
Dopo il terremoto del 1783 la città viene ridisegnata da Giovan Battista Mori, e compare quindi una strada litoranea. Per tutto l’Ottocento, e fino a prima del terremoto del 1908, la Via Marina era molto diversa da oggi: le vecchie fotografie ci mostrano una strada litoranea, senza alberatura, con i palazzi sul lato orientale ed un muraglione dal lato del mare; la linea ferroviaria tirrenica verso Villa San Giovanni venne inaugurata nel 1884. Rimane il ricordo della vecchia Fontana della Pescheria, sulla spiaggia, dove oggi sorge il Circolo Velico all’altezza dell’attuale Istituto Tecnico “Raffaele Piria”, distrutta dal terremoto del 1908.
Dopo il 1908, la decisione di costruire due strade parallele fra di loro, su differenti livelli, collegate da rampe: la Via Marina “Alta” e la Via Marina “Bassa” , ed in aggiunta, la strada che dalla Stazione Lido portava verso il sottopassaggio sotto la linea ferroviaria per andare a Rada Giunchi ed al Monumento a Vittorio Emanuele, il “Cippo”, e questa era la Via Marina “Bassissima”. Per molto tempo le denominazioni ufficiali furono Lungomare Giacomo Matteotti per la Via Marina bassa e Corso Vittorio Emanuele III per la Via Marina alta.
L’assetto dell’attuale Lungomare scaturisce dall’idea di realizzare una galleria dentro cui fra transitare la linea ferroviaria, per recuperare il rapporto ed il legame della città con il proprio mare. I lavori, come si ricorderà, ebbero un iter lungo e tormentato, fino a quando l’azione sinergica del Sindaco Italo Falcomatà ed il Presidente delle FFSS Claudio Dematté portarono alla definitiva soluzione della questione relativa allo sblocco dei finanziamenti occorrenti ed al completamento dell’opera.
Alla prematura morte di Italo Falcomatà la Via Marina bassa venne intitolata al suo nome, ed oggi abbiamo, dunque, il Lungomare Italo Falcomatà.
Si tratta, come abbiamo scritto all’inizio, della strada più bella di Reggio Calabria, ma non solo, è una delle strade litoranee più belle d’Italia, che si colloca a livello internazionale accanto alla Croisette di Cannes oppure alla Promenade des Anglais di Nizza, per finire alla Avénida Atlantica di Rio de Janeiro, quella dal marciapiede a onde bianche e nere. Difficile trovare, in città sul mare, un Lungomare bello come questo di Reggio Calabria. E’, certamente, “il più bel chilometro d’Italia”.
Nell’appuntamento della prossima settimana passeremo in rassegna quelli che sono gli elementi che fanno bella la Via Marina, vale a dire monumenti, palazzi ed alberi.

Letto 412 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Doppio intervento cuore-cervello su due pazienti al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

    Nelle scorse settimane la Cardiochirurgia diretta dal Dott. Pasquale Fratto e la Neurochirurgia diretta dal Dott. Mauro Campello hanno operato 2 pazienti complessi con doppia patologia cerebrale e cardiaca. Frequentemente è possibile riscontrare la compresenza di patologie a carico dell’albero vascolare intracranico (ad esempio angiomi, aneurismi) e del cuore ed in tali casi è necessaria una stretta collaborazione fra le due specialità (coadiuvate ovviamente dai rispettivi team anestesiologici) in modo da realizzare per ciascun malato il trattamento migliore. I pazienti operati erano portatori di angioma intracranico e coronaropatia severa in un caso e di aneurisma dell’arteria cerebrale media e di aneurisma dell'arco aortico associato a stenosi severa della valvola aortica nell’altro.

  • Reggina, presentato il nuovo mister Roberto Cevoli

    Presentato ufficialmente questa mattina alla stampa sportiva il nuovo allenatore della prima squadra amaranto. Tanto entusiasmo per il mister Roberto Cevoli

  • Daniele Chiovaro porta l’Arte oltre le Barriere a Palazzo Campanella

    Inaugurata, presso la Sala Monteleone del Consiglio Regionale della Calabria, la mostra di pittura del giovane artista Daniele Chiovaro, organizzata da Parent Project, l’associazione di pazienti e genitori di bambini e ragazzi con la distrofia muscolare di Duchenne e Becker.
    Daniele Chiovaro, coltiva dall’infanzia la sua passione per la pittura. Anni fa, quando la patologia con la quale convive, la distrofia muscolare di Duchenne, gli ha reso difficile l’uso delle mani, ha preso lezioni dal maestro Antonio Federico Frangipane, per imparare ad esprimere il suo grande talento dipingendo con la bocca. Le sue opere sono già state protagoniste di diverse esposizioni.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 19 giugno 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: - alle ore 11.00, presso la sede della Lega sita in via Cairoli 33, è convocata una conferenza stampa per comunicazioni urgenti ai cittadini, a tutti gli iscritti e simpatizzanti, su alcuni aspetti che riguardano il Partito e in particolare il coordinamento cittadino di Reggio Calabria.
    - alle ore 12.30 presso il “Medinblu” Hotel di Reggio Calabria, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’allenatore Roberto Cevoli

  • Confronto alla Città Metropolitana sul futuro del Teatro Siracusa

    Un appello condiviso che ha visto diverse associazioni e realtà presenti sul territorio a palazzo Corrado Alvaro, sede della Città Metropolitana per discutere delle possibili soluzioni sul futuro del Teatro Siracusa da qualche giorno nuovamente chiuso. 

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.