unci banner

:: NEWS

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Il circolo del tennis Sport Village intende ringraziare l'Accademia del Tennis e il suo presidente Nino Girella, per il percorso comune che è stato svolto, con professionalità, nel corso di...

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

Il 29 agosto si rinnoverà per il 20esimo anno l'appuntamento che coniuga arte e fede del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio alla Madonna di Polsi. L'arte racconta la fede, attraverso gli...

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Il caldo estivo, lunghe percorrenze per raggiungere casa dopo aver fatto la spesa e qualche disattenzione nel rispettare la catena del freddo possono essere causa di alterazione per i nostri...

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

«Sono felice e per questo ringrazio il sindaco di Villa San Giovanni e tutta l'amministrazione, perché con la firma di oggi si intraprende un percorso virtuoso e questo comune è...

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Il 27 agosto alle 21.30 presso l’Arena dello Stretto di Reggio Calabria avrà luogo l’ultimo appuntamento del Reggio Live Fest 2019, la serie di eventi frutto della sinergia tra i...

compra calabria

Sei qui: HomeStrade | PiazzeLa salita dietro la Chiesa della Candelora è oggi via Gilda Trisolini

La salita dietro la Chiesa della Candelora è oggi via Gilda Trisolini

Pubblicato in Strade e Piazze Mercoledì, 19 Settembre 2018 16:40

E' stata ufficialmente intitolata a Gilda Trisolini la via alle spalle della Chiesa della Candelora. Una proposta giunta alla Commissione Toponomastica del Comune direttamente dal Circolo culturale Rhegium Julii

GIlda trisolini, Poetessa nata nel 1924 e scomparsa nel 1996, nonché docente del liceo Classico. Animatrice dei cenacoli e delle serate del Circolo "Rhegium Julii", ha scritto numerosi volumi di poesia tra cui: Le mura cadono, I luoghi della memoria, Ho perduto la mia Città, La nostra eternità, Pensieri di una giornata, il disagio della parola, Un provvisorio confine, Imitazione di gioia, Donna nel tempo, Un altro amore. Queste le parole del presidente del Rhegium Julii:

Oggi 19 settembre, alle 15.30, la Città di Reggio Calabria, su proposta del Circolo culturale Rhegium Julii, ricorda una sua figlia straordinaria, la poetessa Gilda Trisolini, ed intitola alla stessa la rampa che percorreva ogni giorno per andare ad incontrare i suoi ragazzi.

La rammento ancora intenta a scalare la sua cima impossibile - dice Pino Bova - col fardello grave e consapevole dell'essere una donna senza tempo.

Ci aveva compagni di scandaglio per tratti a lungo condivisi con amore assieme ai tanti alunni della scuola che l'ha vista "maestra".

Ma il suo pensiero era alto e cos' la sua parola divenne un fiume della terra, tenera con il figlio, fertile con i giovani, appassionata per la Città, per l'uomo, per la poesia.

Come Quasimodo amava definirsi un "operaio di sogni" e come Pavese sosteneva che "poetare è una ferita sempre aperta".

Non fu attratta solo dal cielo più alto, dall'odore dell'anima che da queste parti assume una fragranza più intensa, ma dall'umana condizione che, a volte è misera per la caducità dell'esistenza, altre caritatevole per la sofferenza che ci circonda o ancora sublime per l'altezza irraggiungibile della creatività che ci sorprende sempre con espressioni di straordinario spessore.

Volle chiamarsi GILDA, come la madre che non conobbe e verso cui fu presa da un anelito di attrazione, di ricerca, di catarsi interiore così elevati da consegnare quasi ad una beatificazione quell'immagine e quella donna consumata fino all'estremo sacrificio.

Con Gilda stabilirono rapporti epistolari e di amicizia Carlo Betocchi, Giuseppe Berto, Domenico Zappone e tanti altri che le riconobbero, con numerose onorificenze e premi, l'altissimo valore della sua poetica e della cusua cultura.

Su Gilda bisognerà aprire ora una ricerca attenta per far conoscere fino in fondo la sua opera e il suo valore.

Ma nel tempo che sublima i sentimenti il seme sparso può solo germogliare nuovi frutti.

Il Circolo Rhegium Julii ha pubblicato, come tutti sanno, le sue ultime composizione riportate nel libro "il tempo rallentato", un testo che ha sottolineato il lungo e doloroso percorso della sua drammatica malattia.

Ora è solo il vento che sbatte sulle imposte a ricordarci un nome un'opera, una giusta e grande vita di valore. E penseremo ancora a lungo come rispondere al suo estremo chiedersi e domandarci "La verità, vi prego, sull'amore"

Pino Bova

Rc 19 settembre 218

Letto 652 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Toponomastica, il Collettivo La Strada risponde al presidente Cantarella con una proposta: 100 donne per Reggio

    Ringraziamo il prof. Cantarella per la risposta immediata che ci ha fornito a seguito della pubblicazione del nostro comunicato che invocava maggiore presenza, nella nostra città, di una toponomastica al femminile. Che le istituzioni dimostrino apertura al confronto e disponibilità ad accogliere le istanze della società civile è un fatto molto positivo, quindi non possiamo che apprezzare le precisazioni del Presidente della Commissione Toponomastica. Ci scusiamo se abbiamo fornito dati inesatti, riportando gli unici reperibili sul portale ufficiale del Comune, e chiediamo al prof. Cantarella di segnalarci un sito web che riporti notizie aggiornate sul lavoro della Commissione Toponomastica, dal momento che il portale dell’Amministrazione Comunale e i siti di numerose testate locali che abbiamo consultato per le nostre ricerche si sono rivelati insufficienti.

  • Precisazioni del Presidente della Commissione Toponomastica Giuseppe Cantarella su toponomastica femminile

    Il Presidente della Commissione Toponomastica, professore Giuseppe Cantarella, in relazione al comunicato de Il Collettivo La Strada, pubblicato su alcune testate di stampa locale, ritiene utile inoltrare alcune precisazioni: Fin dall’insediamento di questa Commissione Toponomastica, avvenuto il 14 Giugno del 2016, si è avvertita la necessità di colmare questa oggettiva lacuna di strade o piazze od altri luoghi, intitolati a donne. La Commissione ha avviato pertanto importanti e proficue interlocuzioni con associazioni che si occupano anche di questa questione, ricevendo utili suggerimenti e sviluppando interessanti confronti, formulando poi delle proposte che hanno consentito alla Giunta Municipale di pervenire alla deliberazione di ben 32 strade e piazze intitolate a donne, (compresa la Rotonda 8 Marzo), su di un totale che, al momento, è di 338 nuove intitolazioni, con una percentuale, quindi, che è pari circa al 10 % .

  • A Reggio Calabria una piazza per Andrea Camilleri

    L’Amministrazione comunale di Reggio Calabria, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, attraverso la Commissione Toponomastica, presidente Giuseppe Cantarella, ha aderito alla petizione - rilanciata su scala nazionale dall’associazione Articolo21 e pubblicata sul sito internet charge.org - per intitolare una piazza allo scrittore Andrea Camilleri, nominato nel 2003 Grande ufficiale al Merito della Repubblica. Proprio questo riconoscimento, consentirebbe di agire in deroga alla norma che vuole l’intitolazione di strade o piazze a persone decedute da almeno dieci anni.

  • Continua il lavoro della Commissione toponomastica: nove strade intitolate a personaggi illustri della storia della Città

    Con le ultime nove approvate dalla Giunta comunale nei giorni scorsi, sale a 324 il numero di nuove intitolazioni della toponomastica comunale realizzate negli ultimi anni dall’Amministrazione Falcomatà ed approvate dalla Giunta comunale. In accordo con le proposte avanzate dalla Commissione Toponomastica guidata dal Presidente Prof. Giuseppe Cantarella, a seguito dell'attività di studio ed ascolto delle realtà attive nella comunità cittadina, la Giunta comunale di Reggio Calabria ha approvato nuove intitolazioni di numerose aree e strade della città a persone significativamente importanti per la realtà comunale, in virtù dei loro contributi storici, civili, culturali, politici o artistici.

  • Tre anni di Commissione Toponomastica. Arrivano i "nuovi" numeri civici in centro città

    A Palazzo San Giorgio, il presidente della Commissione Toponomastica del Comune di Reggio Calabria Giuseppe Cantarella e il sindaco della città Giuseppe Falcomatà, in conferenza stampa, hanno tirato le fila del primo triennio d'attività dell'organismo di mano comunale. Lo stesso Cantarella ha evidenziato che, in realtà, il terzo “compleanno” della Commissione ricorrerà venerdì 14 giugno: nel breve volgere di questi 3 anni oltre 400 le intitolazioni di vie e piazze proposte, 315 delle quali già formalmente deliberate. Tra i casi più significativi, l'importante arteria (ex via Ravagnese Inferiore) che collega la città all'Aeroporto dello Stretto dedicata a un celeberrimo reggino, diventando "viale Gianni Versace".

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.